Articoli messi a disposizione da Modi S.r.l. - MOG 231 | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231
24
ago

Chimica e Fisica dell’incendio


Il documento esamina l’incendio, la combustione con cenni di cinetica e modelli di incendio.

Chimica e Fisica dell'incendio

Chimica e Fisica dell'incendioChimica e Fisica dell'incendio del Dott. Ing. Alessandro Leonardi per il seminario Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma nell’ambito dei Seminari Master Roma Salute e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro. Il documento esamina l’incendio, la combustione con cenni di cinetica e modelli di incendio.

L’INCENDIO: fenomeno naturale dovuto ad una reazione di combustione incontrollata con conseguente

produzione di:

● energia sotto forma di calore convettivo e radiante

● prodotti di reazione

La COMBUSTIONE: reazione chimica esotermica di ossido-riduzione, nella quale una sostanza detta comburente si combina con un'altra detta combustibile producendo:

● energia sotto forma di calore convettivo e radiante

● prodotti di reazione

L'energia interna, le variabili di stato e l'energia cinetica

L'energia interna è una funzione di stato che esprime l'energia totale posseduta da un sistema materiale, intesa come somma dei contributi di energia traslazionale, rotazionale, e vibrazionale delle molecole che lo compongono, più il contributo dell'energia dovuto agli elettroni e dell'energia al punto zero (energia fondamentale posseduta a 0 K)

Il caso dei gas perfetti L'energia interna U di un gas ideale monoatomico è data dalla somma di tutta l'energia cinetica di traslazione e si ottiene quindi moltiplicando l'energia cinetica media per il numero N di particelle.

 Chimica e Fisica dell'incendio

Nel documento PDF sono trattati anche i seguenti argomenti :

  • La pirolisi l'evaporazione e “la miscela combustibile”
  • Cenni di cinetica
  • Combustione dei gas
  • Combustione dei liquidi
  • Combustione dei solidi
  • La fiamma
  • Classificazione delle sostanze
  • Classificazione dei liquidi
  • Prodotti della combustione
  • Semplici modelli incendio

Chimica e Fisica dell'incendioChimica e Fisica dell'incendio

safety


24
ago

Conto di Sistema per le piccole imprese



Cos’è il “Conto di Sistema”?

Il Conto di Sistema dà alla piccola impresa la possibilità di trovare risorse, partner e assistenza.

Questo è un conto collettivo creato con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di Piani formativi di ampio respiro e orientato a favorire l'aggregazione di imprese su piani formativi comuni, in ambito settoriale o territoriale.

Confluisce in questo Conto il 26% dei contributi versati a Fondimpresa dalle imprese aderenti. In questo caso i finanziamenti saranno indirizzati a sostenere piani formativi secondo una procedura di pubblicazione di Avvisi, che consente massima trasparenza e pari opportunità di accesso.


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

24
ago

Terremoto: unità di crisi anche presso ministero salute

Comunicato del 24/08/2016 n°98

24
ago

Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori


Analizzare la percezione che i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) hanno rispetto alle condizioni di lavoro, alla cultura e ai sistemi di gestione aziendali per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori

ale Progetto, finanziato dall’INAIL, si propone di analizzare la percezione che i Rappresentanti dei Lavoratori per la SicurezzaLa UIL, insieme a CGIL, CISL, Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, Fondazione Di Vittorio, Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e il Dipartimento DiMEILA dell’INAIL, partecipa al Progetto di Ricerca denominato “IMPAcT -RLS - Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali: il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza”. Tale Progetto, finanziato dall’INAIL, si propone di analizzare la percezione che i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) hanno rispetto alle condizioni di lavoro, alla cultura e ai sistemi di gestione aziendali per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, considerando anche i rapporti che intercorrono con tutti gli attori della prevenzione. L’obiettivo è quello di individuare gli attuali limiti e le opportunità per giungere alla piena valorizzazione del ruolo degli RLS, al fine di favorire il miglioramento della qualità del lavoro e l’efficacia dei sistemi di prevenzione. A tal fine chiediamo la vostra collaborazione per aiutarci nella diffusione, il più capillare possibile, di uno specifico Questionario a tutti i RLS UIL presenti sui luoghi di lavoro delle vostre Categorie.

Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei Rappresentanti dei LavoratoriIndagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei RLS


24
ago

Terremoto devasta il Centro Italia, si contano vittime e gravi danni alle strutture

24/08/2016 – Un violento terremoto ha devastato nella notte il Centro Italia. Al momento (ore 10.30) si contano 21 morti accertati, 11 nel Lazio di cui sei ad Accumuli e 5 ad Amatrice, in provincia di Rieti, e 10 nelle Marche a Pescara del Tronto (Ascoli Piceno). Il bilancio purtroppo è destinato a salire perché sono state segnalate ai soccorritori molte altre persone sotto le macerie.   Terremoto, magnitudo 6.0 e oltre 50 scosse Questo terremoto "è paragonabile, per intensità, a quello dell'Aquila anche se lo scenario è diverso", ha detto il capo del Dipartimento Protezione Civile, Fabrizio Curcio.   La prima scossa, di magnitudo 6.0 è stata registrata alle 3:36 con epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti) e ipocentro a 4 chilometri di profondità.   Una seconda e una terza scossa sono state registrate alle 4:32 e alle..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
ago

Sicilia, in vigore il Testo Unico dell’Edilizia

24/08/2016 – In Sicilia è entrata in vigore, dal 19 Agosto 2016, la norma che recepisce il DPR 380 del 2001 (Testo unico dell’Edilizia).   La Legge regionale 16/2016 è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale della Regione Sicilia del 19 agosto, diventando effettiva immediatamente.   La Sicilia recepisce il Testo Unico sull’Edilizia L'Assemblea regionale siciliana (ARS) aveva recepito il Testo unico in materia di edilizia il 2 Agosto scorso con 60 voti favorevoli e uno solo contrario.   Il Testo approvato non comprende la sanatoria per gli abusi edilizi commessi tra il 1976 e il 1985 entro 150 metri dalla costa in quanto il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, l’aveva dichiarata inammissibile.   Il Testo, formato da 30 articoli, contiene molte novità per l’edilizia siciliana; ad esempio adesso gli enti locali siciliani dovranno adottare gli stessi strumenti urbanistici..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
ago

Edifici a energia quasi zero, UE: assicurare il raggiungimento degli obiettivi al 2020

24/08/2016 – Garantire che entro il 2020 tutti gli edifici di nuova costruzione siano a energia quasi zero e accelerare la ristrutturazione degli edifici esistenti al fine di trasformarli in edifici a energia quasi zero.   Questi alcuni suggerimenti della Commissione Europea pubblicati nella Raccomandazione 2016/1318 del 29 luglio 2016 (Orientamenti per la promozione degli edifici a energia quasi zero e delle migliori pratiche per assicurare che, entro il 2020, tutti gli edifici di nuova costruzione siano a energia quasi zero).   Edifici ad energia quasi zero: assicurare gli obiettivi del 2020 La Commissione Europea ha messo in evidenza il "ritmo ancora troppo lento" degli Stati membri nella realizzazione degli obiettivi previsti dalla Direttiva 2010/31/Ue. L’UE suggerisce quindi di accelerare, adoperandosi più a fondo per garantire che tutti gli edifici di nuova costruzione siano a energia quasi zero entro i termini prescritti dalla direttiva.   La..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
ago

Diagnosi energetiche nelle PMI, presto disponibili 30 milioni per il 2016

24/08/2016 – Nel 2016 saranno disponibili 30 milioni di euro per le piccole e medie imprese (PMI) interessate a effettuare diagnosi energetiche e interventi di efficientamento.   Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il bando da 15 milioni di euro che invita Regioni e Province autonome a presentare programmi per rendere più efficienti i consumi delle PMI.   Le risorse cofinanzieranno i nuovi programmi volti ad incentivare gli audit energetici nelle PMI o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001. Per ottenere gli aiuti del Mise, anche gli Enti locali dovranno investire su queste iniziative. Considerando anche le risorse che saranno allocate dalle Regioni, si legge in una nota del Mise, per le PMI saranno disponibili 30 milioni di euro a copertura del 50% dei costi che sosterranno per la realizzazione delle diagnosi energetiche.   I programmi dovranno essere presentati entro il 15 ottobre 2016...
Continua a leggere su Edilportale.com

24
ago

FER non fotovoltaiche: dal GSE i bandi su Registri e Procedure d’Asta

24/08/2016 – Dal 30 agosto prossimo sarà possibile richiedere gli incentivi mediante iscrizione al Registro o al Registro per interventi di rifacimento e mediante la partecipazione a Procedure d’Asta al ribasso sulla tariffa incentivante.   Il GSE ha infatti pubblicato i Bandi per l’accesso ai meccanismi di incentivazione, previsti dal DM del 23 giugno 2016, per la produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici.   FER non fotovoltaiche: i bandi del GSE I Registri si apriranno il giorno 30 agosto 2016 alle ore 9.00 e si chiuderanno improrogabilmente alle ore 21.00 del 28 ottobre 2016.   Le Procedure d’Asta si apriranno sempre il 30 agosto 2016 alle ore 9.00 e si chiuderanno improrogabilmente alle ore 21.00 del 27 novembre 2016.   Le richieste dovranno essere trasmesse esclusivamente per via telematica, entro e non oltre il termine di chiusura,..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
ago

Codice Appalti, a breve operativa la cabina di regia

24/08/2016 – Sarà operativa a breve la cabina di regia per il monitoraggio dello stato di attuazione del Codice Appalti. Lo prevede il dpcm, attuativo del Codice, che ha regolato la composizione, i compiti e le modalità di funzionamento del nuovo ente.   I compiti della cabina di regia Come richiesto dal Codice Appalti, la cabina di regia dovrà effettuare una ricognizione sullo stato di attuazione della nuova normativa sui contratti pubblici e sulle difficoltà riscontrate dalle stazioni appaltanti per individuare eventuali soluzioni correttive.   Con questi obiettivi dovrà valutare le proposte di modifica avanzate dagli operatori e coordinare l’adozione di linee guida e testi unici per facilitare la comprensione delle nuove regole.   La cabina di regia agirà anche sul fronte dello sviluppo tecnologico, promuovendo la digitalizzazione delle fasi del processo di acquisto e la diffusione degli strumenti informatici...
Continua a leggere su Edilportale.com