Articoli messi a disposizione da Modi S.r.l. - MOG 231 | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231
20
Nov

Quando il Consulente Aziendale diventa un valore aggiunto nella gestione di una piccola impresa?

Quando il Consulente Aziendale diventa un valore aggiunto nella gestione di una piccola impresa? Sono molte le aziende che nonostante possegano le giuste risorse faticano a seguire le normative vigenti in materia di privacy, sicurezza nei luoghi di lavoro, attrezzature, ambiente ecc.

Per permettere al datore di lavoro di comprendere quali sono gli adempimenti che per legge deve assolvere, la formazione da far fare al proprio personale, la documentazione da predisporre,  MODI SRL, con sede in Mestre e Spinea Venezia, si offre per eseguire in Veneto dei sopralluoghi gratuiti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.lgs. 81/08.

Alle domande:

Gli obblighi in materia di Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro sono molti?

E' difficile per i non addetti ai lavori interpretare tutte le scadenze?

Gli adempimenti richiesti variano periodicamente?

Quando il Consulente Aziendale diventa un valore aggiunto nella gestione di una piccola impresa?

Rispondiamo offrendo la nostra disponibilità e esperienza.

Le aziende operano in vari settori merceologici e hanno dimensioni diverse. I prodotti e i servizi che erogano sono diversi e di conseguenza i rischi di lavoro da considerare e prevenire prevedono una gestione e degli  adempimenti a doc.

Non tutte le organizzazione devono fare la valutazione del rischio rumore o vibrazioni perchè magari non utilizzano macchinari o attrezzature, ma tutte le Ditte per esempio devono provvedere alla valutazione dello stress da lavoro per i propri dipendenti.

Il Consulente della MODI  al termine della visita tecnica, consegnerà al datore di lavoro un programma di interventi mirati e una relazione.

Per chi è interessato alla formazione, suggeriamo i corsi a distanza in quanto sono comodi, economici e proposti a condizioni economiche estremamente vantaggiose.

I nostri consulenti aziendali supportano l’attività iniziando dall'analisi dei punti deboli e di forza per risolvere i primi e migliorare agli altri.

Grazie all'esperienza e alla preparazione in costante aggiornamento del nostro Staff, aiutiamo le PMI del Veneto e del Nord Est a capire quali sono gli adempimneti da rispettare secondo il D.Lgs 81/08 definendo dove è meglio concentrare sforzi ed investimenti, e programmando le attività formative necessarie.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

20
Nov

Cosa cambia con il nuovo Regolamento Ue 679/146 per il TITOLARE, RESPONSABILE, INCARICATO DEL TRATTAMENTO dei dati?

Il Regolamento UE 679/2016 disciplina la contitolarità del trattamento (art. 26) e impone ai titolari di definire specificamente (con un atto giuridicamente valido ai sensi del diritto nazionale) il rispettivo ambito di responsabilità e i compiti con particolare riguardo all'esercizio dei diritti degli interessati, che hanno comunque la possibilità di rivolgersi indifferentemente a uno qualsiasi dei titolari operanti congiuntamente.

Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. è disponibile al numero verde 800300333.

MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it

20
Nov

La UNI ISO 37001:2016 è la prima norma sui sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione certificabile.

La UNI ISO 37001:2016 definisce requisiti generici, applicabili a qualsiasi organizzazione indipendentemente dal tipo, dalle dimensioni e dalla natura dell’attività, sia nel settore pubblico, sia in quello privato o del no profit. La UNI ISO 37001:2016 è la prima norma sui sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione certificabile. La norma UNI ISO 37001:2016, dal titolo "Sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione - Requisiti e guida all'utilizzo", è stata pubblicata da UNI il 20 dicembre 2016. La norma UNI ISO 37001:2016 specifica i requisiti e fornisce una guida per l'implementazione di un sistema di gestione progettato per "aiutare" le organizzazioni a prevenire, rintracciare e affrontare la corruzione e a rispettare le leggi sulla prevenzione e lotta alla corruzione. La struttura della norma si basa su HLS (High-Level Structure) è utilizzata da ISO anche per gli altri standard sui Sistemi di Gestione, con lo scopo di favorire l'integrazione tra essi. In Italia la norma non “supera” in nessun modo le leggi di riferimento (D.Lgs. 231 e la Legge 190/2012), ma rappresenta con certezza per l’adozione di sistemi di prevenzione della corruzione come richiesti dalle citate leggi. Il Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231 si concentra sui fenomeni di corruzione a vantaggio dell’ente, un sistema di gestione conforme alla norma ISO 37001 dovrà efficacemente prevenire anche i fenomeni di corruzione passiva a vantaggio della persona fisica, elemento invece sul quale la Legge 190/2012 già si concentra. Per la consultazione di materiali sulla ISO 37001 come slide, video, materiali, faq ecc., Maurizio Billi e lo staff di Consulenza Certificazione ISO 37001.it by MODI S.r.l. hanno messo a un sito internet dedicato www.consulenzaregolamentoiso37001.it A disposizione per gli imprenditori del Veneto e del Nord Est di aziende interessate all’adozione della norma UNI EN ISO 37001:2016 il numero verde 800300333 per richiedere un sopralluogo gratuito e un preventivo personalizzato.
 
20
Nov

Secondo il Regolamento UE 679/16 alcune categorie di dati sono soggetti a regole stringenti?

Secondo il Regolamento UE 679/16 alcune categorie di dati sono soggetti a regole stringenti?
Si per esempio i trattamenti particolari e relativi a condanne penali (art. 9, 10). In particolare, per i dati personali relativi a condanne penali e reati o connesse misure di sicurezza, può avvenire soltanto sotto il controllo dell'autorità pubblica o dietro autorizzazione del diritto dell'Unione o degli Stati Membri.
Alcune categorie particolari di dati (sesso, origine razziale/etnica, convinzioni religiose e appartenenza politica, etc.) sono soggette a regole stringenti, in mancanza delle quali è vietato ogni trattamento: • Consenso esplicito; • Tutela di un interesse vitale; • I dati trattati sono resi pubblici dall'interessato; • Motivi di interesse pubblico; • Etc. Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 80030033 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato. Non aspettate l’ultimo momento per adeguarsi al REGOLAMENTO 2019/679 PRIVACY O GDPR! Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
20
Nov

Il Rappresentante per il trattamento dei dati personali

Il Rappresentante è la persona fisica o giuridica stabilita in uno degli Stati membri in cui si trova l’interessato, e che rappresenta un titolare o responsabile straniero. Funge da interlocutore con le autorità di controllo e gli interessati per tutte le questioni relative al trattamento.
Non è obbligatorio per gli organismi pubblici, e se il trattamento è occasionale, non su larga scala o riguarda condanne penali e reati ma senza un concreto rischio per i diritti e libertà delle persone fisiche.
Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 80030033 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.
Non bisogna aspettare l’ultimo momento per adeguarsi al REGOLAMENTO 2019/679 PRIVACY O GDPR!
Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
 
 
20
Nov

Sicurezza nelle scuole, Bando, Sostanze chimiche

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
Qualità, Ambiente SicurezzaNews sicurezza ambiente qualità E-learning HSE, Banca dati Newsletter 50 del 20 novembre2017 Sicurezza nelle scuole, Bando, Sostanze chimiche. In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it o 347 71.74.164. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati.
scopri
Scopri di più Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Gruppo linkedin del Portale Consulent Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning
Misure di prevenzione e protezione Geometri accesso agevolato al credito bancario Finanziamenti fino a un massimo di 30.000 euro per l’avvio dello studio professionale
Manutenzione, equo compenso, POS, Edilizia Manutenzione, equo compenso, POS, Edilizia Notizie brevi Portaleconsulenti
sicurezza nelle scuole Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole Due giorni di eventi, attività didattiche, occasioni di discussione e di sensibilizzazione
Ammortamento A cosa serve Iper e Super Ammortamento A cosa serve Quali vantaggi, A chi si rivolge, Domande di approfondimento
diagnosi energetiche nelle PMI Bando 2017 per il cofinanziamento delle diagnosi energetiche nelle PMI Decreto interministeriale 8 novembre 2017 Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Am ...
ambiente e salute Sostanze chimiche – ambiente e salute Bollettino di informazione Anno 8 – Numero 3 – Ottobre 2017
Finanziamenti, modulistica, DPI Finanziamenti, modulistica, DPI sicurezza ambiente qualità E-learning HSE
 
20
Nov

Predisposizione degli edifici alla banda ultralarga, ecco la Guida

20/11/2017 – Quali regole seguire per la corretta predisposizione e installazione della banda ultralarga negli edifici di nuova costruzione o interessati da una ristrutturazione pesante? A spiegarlo la Guida di Confindustria Digitale, Assimpredil Ance e Anitec-Assinform, con il patrocinio di Anci e Ministero dello Sviluppo Economico, presentata allo Smart Building Expo 2017. Nella stessa occasione è stata presentata in anteprima l’etichetta ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico “Edificio predisposto alla banda larga” che consentirà, a cittadini e imprese, di conoscere la cablatura degli immobili, in attuazione dell’articolo 135 bis del DPR 380/2001 (Testo unico sull’edilizia) introdotto dalla Legge 164/2014 di conversione del Decreto Sblocca Italia (DL 133/2014). Banda ultralarga: gli argomenti della guida La guida ha l’obiettivo di divulgare i contenuti dei provvedimenti.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Nov

A Torino la metropolitana riscalderà le case

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/11/2017 - La geotermia è un principio che sfrutta il calore naturale della Terra per ottenere energia termica che può essere impiegata per uso domestico. In poche parole, si tratta di utilizzare il calore naturalmente prodotto dal nucleo del nostro pianeta, che si diffonde anche a poche decine di metri sotto la superficie. Il principio è piuttosto noto e utilizzato in diversi contesti, ma quello che succederà a Torino è unico in Italia: grazie a un brevetto del Politecnico di Torino, sarà possibile utilizzare la costruzione di un’infrastruttura di trasporto, come la metropolitana, per ottenere calore in inverno e raffrescare gli ambienti in estate. Il tutto utilizzando un elemento già strutturalmente presente nelle gallerie, cioè il “concio”, la struttura di calcestruzzo armato che riveste i tunnel e che, nel progetto del Politecnico, diventa “energetico”, cioè viene integrato.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Nov

Innovativi e sostenibili, ecco i nuovi centri commerciali italiani

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 20/11/2017 – Non solo punti di incontro per gli acquisti, ma edifici inseriti in progetti di riqualificazione urbana di ex aree industriali o zone degradate. È l’obiettivo degli shopping centre che stanno per sorgere in Italia nei prossimi anni. Progetti innovativi, presentati anche al Mapic di Cannes, la fiera di settore conclusa venerdì scorso in cui sono stati eletti i mall migliori del mondo. Vediamo come saranno i prossimi centri commerciali. Caselle open mall - Torino Sarà un luogo innovativo, strutturato come una vera città, con spazi interni e strade su cui passeggiare. Gli ambienti combinano componenti hi-tech con elementi naturali, come la pietra. Qui sorgerà anche il primo parco tematico europeo di National Geographic. Immagine: Aedes Siiq Palazzo del lavoro – Torino Il progetto riqualificherà il complesso disegnato dall’architetto Pier Luigi Nervi per l’Esposizione.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Nov

Rete Professioni Tecniche alla UE: ‘no alla e-card europea, sì alla tessera professionale’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/11/2017 - Con l’obiettivo di semplificare le procedure a carico dei prestatori di servizi, compresi quelli professionali, a gennaio 2017 la Commissione europea ha presentato la proposta di una e-card europea dei servizi, una procedura elettronica che semplifica le formalità necessarie per fornire servizi all’estero. La e-card europea dei servizi La nuova e-card europea dei servizi - spiegava Susanna Pisano, responsabile del Desk europeo di Confprofessioni, a marzo 2017, al termine della presentazione del pacchetto servizi della Commissione UE - è una procedura elettronica semplificata che renderà più facile per i prestatori di servizi alle imprese e di servizi di costruzione di espletare le formalità amministrative necessarie per fornire servizi all’estero”. La nuova e-card europea conterrà i dati identificativi del prestatore di servizi; lo stato membro in cui una specifica attività sarà.. Continua a leggere su Edilportale.com