1 febbraio 2015 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for febbraio, 2015

27
Feb

Giornata delle malattie rare 2015 – Lorenzin: “Malattie rare sono una delle sfide più importanti da affrontare ed è fondamentale la collaborazione a tutti i livelli”

Comunicato del 27/02/2015 n°31

27
Feb

La sanità è donna, anche negli infortuni: cadute, sforzi e aggressioni i rischi più frequenti

In vista della ricorrenza dell’8 marzo, presentato al Senato uno studio dell’Anmil, basato su dati Inail, su un settore in cui la quota delle lavoratrici è pari al 70% del totale – 850mila su 1,2 milioni – e uno dei pochi in cui l’incidenza infortunistica femminile è superiore a quella maschile, sia in termini assoluti che relativi
27
Feb

Plafond Casa: diventa più facile l’accesso ai mutui per la prima casa

27/02/2015 – Il Plafond Casa verrà collegato al "Fondo per la concessione di garanzie sui mutui ipotecari o su portafogli di mutui ipotecari"; di conseguenza nel caso in cui i mutui residenziali erogati siano assistiti dalla garanzia del Fondo, Cassa Depositi e Prestiti riconoscerà agli istituti bancari condizioni di provvista maggiormente favorevoli a quelle attuali, beneficio che verrà trasferito ai contraenti privati.   Questa la decisione presa dal Consiglio di amministrazione di CDP nella seduta di ieri in cui sono state approvate una serie di misure finalizzate a rendere più conveniente per le famiglie l’accesso ai mutui per l’acquisto della prima casa.   Grazie all’introduzione della cosiddetta “linea a ponderazione zero” nel Plafond Casa, si potrà ulteriormente il costo degli interessi sui mutui casa delle famiglie.    Ricordiamo che il Plafond Casa è uno strumento..
Continua a leggere su Edilportale.com

27
Feb

Piano Casa Molise, modifiche all’insegna del recupero edilizio

27/02/2015 - Attenzione al recupero del patrimonio edilizio esistente e al rilancio del settore edile. Sono i cardini della proposta di legge, approvata dalla Commissione Assetto del territorio, per la modifica del Piano Casa in Molise (LR 30/2009).   Come spiegato dal presidente della Commissione, Salvatore Ciocca, la norma mira in primo luogo alla salvaguardia del patrimonio esistente, cercando di evitare le nuove urbanizzazioni.   Sono previste agevolazioni per i proprietari di case in aree a rischio frana, che potranno de localizzare i propri immobili demolendoli e ricostruendoli in zone più sicure.   I bonus volumetrici riguarderanno anche gli immobili oggetto di miglioramento della prestazione energetica e di interventi per la sicurezza antisismica.   Si tratta, ha precisato Ciocca, di previsioni straordinarie, di cui potrà avvalersi solo chi ha ultimato i lavori di costruzione entro il 31 maggio 2014.   La novità, che..
Continua a leggere su Edilportale.com

27
Feb

Imu agricola: esenti i terreni agro-pastorali

27/02/2015 – Esenzione totale per i terreni dei comuni delle isole minori e per i terreni a immutabile destinazione 'agro-silvo-pastorale', nessuna sanzione e interessi per i contribuenti che pagheranno entro il 31 marzo 2015 e rimborso per coloro che hanno effettuato il pagamento in base alla classificazione del 28 novembre 2014 e che ora, in base a quella nuova contenuta nel decreto, risultano esenti. Questi in sintesi i più rilevanti provvedimenti contenuti nel ddl 1749 di conversione in legge del DL 4/2015 (Misure urgenti in materia di esenzione IMU), approvato il 25 febbraio 2015 dall'Aula del Senato e ora passato all'esame della Camera.  Confermate quindi le intenzioni del governo di ricomprendere nell'esenzione i terreni agricoli delle isole minori e di estende agli anni successivi al 2014 l'esenzione per i terreni a destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile. Inoltre il Governo..
Continua a leggere su Edilportale.com

27
Feb

Edifici in cemento armato, i geometri non possono progettarli

27/02/2015 – I geometri non possono progettare strutture in cemento armato, neanche se di modeste dimensioni. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza 883/2015.   I giudici hanno puntualizzato che, in base alla Legge 1086/1971 sulle opere in conglomerato cementizio, alla Legge 64/1974 sulle costruzioni in zone sismiche e al Regio Decreto 274/1929, la progettazione delle strutture in cemento armato compete solo agli ingegneri e agli architetti iscritti all’Albo.   Fanno eccezione le opere in cemento armato relative a piccole costruzioni accessorie nell’ambito di edifici rurali destinati a industrie agricole, che non richiedano particolari operazioni di calcolo e non comportino pericolo per le persone.   Secondo il CdS, il criterio per accertare se una costruzione è modesta consiste nel valutare le difficoltà tecniche e le capacità per superarle. Il mancato uso del cemento armato non è decisivo dal momento che..
Continua a leggere su Edilportale.com

27
Feb

Edilportale Tour 2015 in partenza il 26 marzo

27/02/2015 - Mancano meno di quattro settimane all’avvio di Edilportale Tour 2015, la nuova mostra-convegno in 20 tappe, organizzata da Edilportale in collaborazione con Velux, Knauf, Tecnova Group, Sicilferro, dedicata a costruzioni in legno, antisismica, antincendio, tecnologie costruttive, architettura sostenibile, efficienza energetica, comfort abitativo e Active House.   La prima tappa sarà il 26 marzo a Catania nel Centro fieristico “Le Ciminiere” (nella foto), un complesso polifunzionale ricavato dal recupero di alcune parti del grande complesso industriale di raffinazione dello zolfo estratto dalle miniere dell'entroterra siciliano, ormai abbandonato dal dopoguerra.   Il tema della riqualificazione e recupero delle periferie sarà affrontato partendo da un progetto in corso nella città, Buone azioni per Librino, che sarà illustrato dagli autori Roberto Corbia e Roberta Pastore, componenti del gruppo di lavoro..
Continua a leggere su Edilportale.com

26
Feb

Il Jobs Act cancella le collaborazioni a progetto

26/02/2015 - I decreti sulle tipologie contrattuali e sugli ammortizzatori sociali, approvati dal Consiglio dei Ministri del 20 febbraio in attuazione del Jobs Act, cancellano i contratti a progetto e introducono l'indennità di disoccupazione mensile per chi ha perso il lavoro dopo essere stato inquadrato con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto. Dopo l’entrata in vigore del decreto legislativo sulle tipologie contrattuali non sarà più possibile stipulare contratti di collaborazione a progetto. Saranno salvi solo quelli esistenti fino a quel momento.   Il decreto riscrive in generale la disciplina dei contratti di collaborazione, che in molti casi si trasformeranno in rapporti di lavoro subordinato. Dal primo gennaio 2016 si applicherà la disciplina del rapporto di lavoro subordinato alle collaborazioni consistenti in prestazioni personali, continuative, di contenuto ripetitivo e organizzate..
Continua a leggere su Edilportale.com

26
Feb

Madri ingegnere: per il 53% la maternità ha peggiorato la carriera

26/02/2015 – Per il 53% delle donne ingegnere avere avuto uno o più figli ha condizionato negativamente il proprio percorso di carriera; la situazione peggiora per le libere professioniste che in caso di gravidanza non godono delle stesse tutele delle dipendenti.   Questo il dato più preoccupante che emerge dall’indagine effettuata dal Centro Studi del Consiglio Nazionale Ingegneri, sul tema della maternità e della paternità presentata ieri a Roma in occasione dell’evento “Ingenio al femminile. Storie di donne che lasciano il segno”.    Le donne ingegnere in Italia sono più di 10 mila ma hanno difficoltà a conciliare il binomio madre-lavoratrice come evidenzia la ricerca del CNI, effettuata nel mese di dicembre 2014, che ha coinvolto 5.925 ingegneri iscritti all’Albo, di cui il 28,3% composto da donne.   Tra gli aspetti che emergono con forza c’è quello relativo alla “maternità..
Continua a leggere su Edilportale.com

26
Feb

In arrivo le 35 super-stazioni appaltanti: ecco le prime 15

26/02/2015 – Sono state già individuate 15 stazioni appaltanti regionali che entreranno a far parte dei 35 “soggetti aggregatori” previsti dal DL 66/2014 (Decreto Legge Irpef-Spending Review)   L’elenco delle centrali di committenza regionali si trova in allegato ad un documento  (Elementi guida per l’attuazione degli obblighi di aggregazione della domanda pubblica di cui al decreto legge n. 66 del 2014) elaborato dall'Istituto per l'Innovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale (ITACA) e approvato nel corso della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 19 febbraio 2015.   L’Istituto ITACA ha infatti pubblicato una guida per orientare le stazioni appaltanti e gli operatori economici sulla riorganizzazione e razionalizzazione della committenza pubblica di lavori, servizi e forniture fornendo un “riassunto” delle norme emanante nel corso degli ultimi anni in materia..
Continua a leggere su Edilportale.com