1 agosto 2015 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for agosto, 2015

31
Ago

Pubblicazioni nuove e rielaborate di SuvaPro

Pubblicazioni nuove e rielaborate di SuvaPro Schede tematiche, regole di sicurezza, informazioni 21 luglio - 20 agosto 2015suvaPubblicazioni nuove
Scheda tematica: Lavorare in sicurezza con coil e nastri di acciaio Scheda tematica: Lavori forestali in prossimità di legno morto Dieci regole di sicurezza per gli installatori di ascensori Dieci regole di sicurezza per gli installatori di ascensori Vademecum Pubblicazioni rielaborate I pericoli del sole Informazioni per chi lavora all'aria aperta Lavorare in sicurezza con coil e nastri di acciaio I nastri di acciaio stretti non possono essere depositati o stoccati liberamente, neppure per breve tempo. I coil vengono stoccati orizzontalmente. Se più coil vengono accatastati gli uni sugli altri, è possibile che si spostino in modo involontario e incontrollato. Se in fase di accatastamento si applicano ulteriori forze dinamiche supplementari, le forze che agiscono orizzontalmente possono essere pari a un multiplo del peso dei coil. Lavori forestali in prossimità di legno morto Il legno morto o gli alberi con parti di legno morto sono molto pericolosi e richiedono un’attenzione particolare durante i lavori forestali. Gli alberi morti rimasti in piedi possono cadere improvvisamente e ferire qualcuno. Questo vale anche per i rami secchi. Il legno morto a terra rende più diffi coltoso muoversi sul terreno e aumenta perciò il rischio di infortuni dovuti a inciampi o cadute. I committenti e i superiori devono conoscere i rischi che il legno morto comporta per il personale forestale e terzi. Dieci regole di sicurezza per gli installatori di ascensori Il formatore deve fare in modo che tutti i dipendenti sotto la sua guida siano istruiti entro un determinato periodo di tempo. Bisogna tener conto anche dei lavoratori interinali. Per lavorare in modo efficiente e sicuro è opportuno stabilire un piano di sicurezza. A tale scopo è bene tener conto anche del bagaglio di esperienza dei lavoratori e coinvolgerli nella pianificazione. I seguenti punti sono particolarmente importanti. Informazioni per chi lavora all'aria aperta Chi lavora all’aria aperta è maggiormente esposto ai raggi UV e, perciò, ha un rischio maggiore di ammalarsi di cancro della pelle. Il rischio è particolarmente elevato per operai edili, copritetto, giardinieri, agricoltori, bagnini, maestri di sci, guide alpine, addetti agli skilift e via dicendo. Chi lavora tutto il giorno o gran parte della giornata all’aria aperta, non deve assolutamente sottovalutare il rischio, anche se una bella abbronzatura caratterizza chi svolge certi mestieri. sicurezza_lavoroLavorare in sicurezza con coil e nastri di acciaio sicurezza_lavoroLavori forestali in prossimità di legno morto sicurezza_lavoroDieci regole di sicurezza per gli installatori di ascensori sicurezza_lavoroDieci regole di sicurezza per gli installatori di ascensori Vademecum sicurezza_lavoroInformazioni per chi lavora all'aria aperta   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231  
31
Ago

Il bagno: un luogo dove volersi bene

31/08/2015 - Che ruolo ricopre oggi il bagno all’interno della casa? Che sia un luogo essenziale e funzionale, o un lussuoso 'bagno soggiorno' - una sorta di spa a casa - il bagno è il luogo dove iniziamo e terminiamo la giornata, dove ci prendiamo cura di noi stessi. Nella casa, intesa come rifugio privato, il bagno diventa il “rifugio nel rifugio”: uno spazio dove recuperare energia e ritemprarsi. Il concetto di stanza da bagno è il centro della ricerca di antoniolupi, che lo trasforma in “sala da bagno”, in spazio del benessere, con la volontà di ‘dilatare la stanza da bagno’, che diventa così ‘il vero cuore della casa.’ La produzione sartoriale e l’uso di nuovi materiali permette di adattare ogni collezioneantoniolupi alle diverse esigenze con personalizzazioni infinite. Ville super lusso, case d’autore, dimore storiche, spazi minimal: le collezioni antoniolupi si.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
31
Ago

Emilia Romagna: rinnovata la modulistica edilizia unificata

01/09/2015 – La modulistica unificata dell’Emilia Romagna è stata aggiornata con determina 8822/2015 alla luce delle modifiche normative intervenute successivamente alla sua approvazione. Scarica i moduli unici aggiornati. Moduli unici Emilia: gli aggiornamenti La modulistica è stata aggiornata per apportare i necessari adeguamenti conseguenti alla recente normativa sulle linee vita in edilizia, in particolare a quella contenuta nella delibera della Giunta regionale 699/2015 sulla prevenzione delle cadute dall’alto. Inoltre si è colta l’occasione per correggere errori rilevati dagli operatori e dai soggetti che, in via di sperimentazione, stanno applicando i modelli unificati in forma digitale attraverso il sistema telematico di gestione dei procedimenti edilizi (SIEDER). Tale perfezionamento dei modelli edilizi unificati è servito anche a far coincidere gli elaborati indicati nell’asseverazione.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
31
Ago

Professionisti, nessuna agevolazione per i Suv immatricolati come autocarri

31/08/2015 – I professionisti e gli imprenditori che acquistano un Suv non possono ottenere le detrazioni fiscali se immatricolano il mezzo come autocarro ma non lo usano esclusivamente per motivi di lavoro. Con la sentenza 14218/2015, la Cassazione ha spiegato che, oltre ai requisiti di peso, posti a sedere e superficie, deve essere rispettato il criterio dell’inerenza. Suv, quando i costi sono deducibili Nel caso preso in esame, dopo aver acquistato un fuoristrada, un professionista del settore edile aveva usufruito dell’agevolazione fiscale per investimenti nelle aree svantaggiate riconosciuta dalla Legge 388/2000. L’agevolazione gli era però stata revocata. Aveva quindi presentato ricorso contro la decisione del Fisco affermando che il mezzo era destinato all’attività di impresa. La Cassazione ha confermato le decisioni delle Commissioni tributarie competenti e respinto il ricorso spiegando che in base alle caratteristiche.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
31
Ago

Crisi dell’edilizia: l’Italia è la più colpita dell’UE

31/08/2015 - Persiste la crisi nel settore edile: a maggio 2015 l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni ha registrato, rispetto al mese precedente, una diminuzione dello 0,6%; al netto degli effetti di calendario, nella media dei primi 5 mesi dell’anno, è diminuito del 2,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Lo rileva un recente studio di Confartigianato, aggiungendo che nell’ultimo triennio il mix del calo della domanda, dello spread sui tassi di interesse e del boom della tassazione immobiliare ha colpito il settore delle costruzioni in Italia molto più che nelle altre economie europee. Nel confronto tra i maggiori Paesi dell’Ue 28, disponibile per i primi quattro mesi del 2015, Confartigianato evidenzia che l’Italia segna un calo della produzione del 19,2% rispetto allo stesso periodo del 2012, mentre la Spagna segna un recupero del 29,6%, nel Regno Unito si registra una salita.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
31
Ago

Ristrutturazioni piccoli condomini: sgravi solo con codice fiscale

31/08/2015 – Anche i piccoli condomini, per usufruire del bonus ristrutturazioni sulle parti comuni, hanno bisogno del codice fiscale. Quindi se i pagamenti fatti dai singoli proprietari, per ristrutturazioni su parti comuni dell’edificio, vengono effettuati tramite bonifici bancari, con ritenuta d'acconto dell’8%, allora le detrazioni per le spese sostenute nel 2014 si possono “recuperare” se il piccolo condominio richiede il codice fiscale, versando una sanzione di 103,29 euro e inviando apposita comunicazione all'Agenzia. Questo quanto stabilito dalla Risoluzione 74/E in cui l’Agenzia delle Entrate risponde ad un'istanza di interpello inviata da tre fratelli. Detrazioni piccoli condomini: il caso In un edificio con tre appartamenti, ognuno di proprietà esclusiva di tre fratelli, vengono effettuati nel 2014 interventi di recupero su parti comuni, pagati dai proprietari pro-quota con bonifico bancario. Secondo.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
31
Ago

Condizionatori con unità esterna senza Scia, multato anche il nuovo proprietario

31/08/2015 – Paga la multa per un condizionatore esterno installato senza Scia anche il nuovo proprietario, che ha acquistato l’immobile dopo la realizzazione dell’intervento. Si è espresso in questi termini il Tar Lazio con la sentenza 10826/2015. Nel caso esaminato dai giudici, un Comune aveva notificato una multa al proprietario di un immobile per l’installazione di un condizionatore con unità esterna, che era avvenuta senza aver prima presentato la Dia (oggi Scia). Il proprietario aveva però obiettato di non essere responsabile dell’installazione dal momento che, quando aveva acquistato l’immobile, le unità esterne erano già presenti. I giudici hanno però dato torto al ricorrente affermando che la multa è legittima a prescindere dall’individuazione dell'effettivo responsabile dell'abuso. Il Tar ha innanzitutto spiegato che l’installazione di un condizionatore.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
28
Ago

“Prevention and control of Campylobacter in the poultryproduction system”

Comunicato del 28/08/2015 n°157   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
28
Ago

Via libera del Governo al piano degli aeroporti

28/08/2015 – Via libera dal Consiglio dei Ministri di ieri al Piano nazionale degli aeroporti. Il Governo ha approvato un dpcm che individua 38 aeroporti di interesse nazionale. Di questi, 3 rivestono il ruolo di gate intercontinentale e a 12 è riconosciuta particolare rilevanza strategica. Obiettivo del Piano è superare il frazionamento e garantire il collegamento intermodale degli aeroporti con gli altri mezzi di trasporto. Per questo è prevista la razionalizzazione e il potenziamento delle infrastrutture. I 38 aeroporti di interesse nazionale Il dpcm individua gli aeroporti di interesse nazionale. Nel Nord Ovest  sono Milano Malpensa, Milano Linate, Torino (a condizione che operi in sinergia con Milano Malpensa), Bergamo, Genova, Brescia e Cuneo. Nel Nord Est Venezia, Verona, Treviso e Trieste. Per il Centro Nord Bologna, Pisa, Firenze, Rimini, Parma e Ancona. Nel Centro Italia sono stati individuati Roma Fiumicino, Ciampino, Perugia e.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231
28
Ago

Permesso di costruire più veloce, in vigore da oggi il nuovo silenzio assenso

28/08/2015 – Da oggi il permesso di costruire si potrà ottenere in tempi più rapidi e le costruzioni realizzate con Scia saranno maggiormente tutelate da eventuali contestazioni. Entrano in vigore alcune delle semplificazioni per il settore edile previste dalla riforma della Pubblica Amministrazione (Legge 124/2015). Permesso di costruire e silenzio assenso Gli atti di assenso e i nulla osta delle Amministrazioni dovranno essere resi entro trenta giorni. Decorsi questi termini, si formerà il silenzio-assenso. Si potranno ottenere con silenzio assenso, dopo un’inerzia di novanta giorni, anche le autorizzazioni in cui siano coinvolte amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, dei beni culturali e della salute dei cittadini. In caso di mancato accordo tra le amministrazioni statali coinvolte nei procedimenti di autorizzazione, sarà il Presidente del Consiglio dei ministri a decidere le modifiche.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231