1 marzo 2016 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for marzo, 2016

31
Mar

Aggiornamento Banca Dati Marzo 2016

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Mar

Elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche

Decreto Direttoriale del 18 marzo 2016

Elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche

Con il Decreto direttoriale del 18 marzo 2016 è stato adottato l'elenco, di cui al punto 3.7 dell'Allegato III del Decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell'articolo 71, comma 11, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.  Il suddetto elenco sostituisce integralmente il precedente elenco allegato al Decreto direttoriale del 22 settembre 2015. Se ne dà avviso sulla Gazzetta Ufficiale n. 71 del 25 marzo 2016.

Elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodicheDecreto Direttoriale del 18 marzo 2016

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

31
Mar

Dlgs 231? Quando è opportuno adottare un Modello Organizzativo ex DLgs 231?

Quando è  opportuno adottare un Modello Organizzativo ex DLgs 231?
Quando si deve:
  • Accedere a bandi di gara della P.A. e acquisire nuovi clienti;
  • Accrescere la protezione dei soggetti in posizione apicale;
  • Attribuire e limitare i poteri dei ruoli funzionari;
  • Garantire un’adeguata protezione della Società rispetto ai reati previsti dal Decreto 231;
  • Organizzare in modo strutturato i processi aziendali e facilitare la comunicazione aziendale;
  • Responsabilizzare/proteggere i dipendenti ed ottenere un efficace rispetto delle regole;
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
31
Mar

Arresto infermiera Piombino, dichiarazione Ministro Lorenzin

Comunicato del 31/03/2016 n°31   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Mar

Corso di formazione avanzata Campi elettromagnetici

valutazione del rischio, misure e protezione alla luce della nuova direttiva 2013/35/UE da recepire entro 1 luglio 2016 23-27 maggio 2016  CNR - Sala Conferenze Via dei Taurini 19 Roma

Corso di formazione avanzata Campi elettromagnetici ASSOCIAZIONE NAZIONALE PROFESSIONALE ESPERTI QUALIFICATI IN RADIOPROTEZIONE

Sede: CNR Sala Conferenze della Sede CNR di Via dei Taurini 19 Roma

ampeq

Il corso si inserisce nel percorso formativo ANPEQ inerente le esposizioni alle radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti, in particolare nel settore de i campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici il cui ultimo corso ANPEQ fu tenuto nel 2012 . In questo corso avanzato, di 40 ore effettive, proposto dalla Commissione permanente "Formazione e Aggiornamento", ANPEQ intende fornire un aggiornamento su un tema di notevole interesse e attualità facendo il punto su llo stato dell’arte in materia ; in particolare per la protezione dei lavoratori che presenta aspetti di peculiarità in considerazione sia dei potenzia li livelli di esposizione generalmente più elevati rispetto a quelli riscontrabili nelle esposizioni ambientali sia della complessità dei fattori in gioco nello svolgimento delle attività di monitoraggio e bonifica. Il D.lgs. 81/08 al Titolo VIII al Capo I prevede l’obbligo per il datore di lavoro di valutare i rischi da esposizione agli agenti fisici inclusi i campi elettromagnetici con frequenza da 0 Hz a 300 GHz. Il recepimento entro 1 luglio 2016 della direttiva 2013/35/UE modificherà il quadro normativo attuale e le modalità di valutazione dei rischi sia riguardo agli aspetti di sorveglianza fisica sia riguardo alle misure di prevenzione e protezione da adottare . Il corso si propone di trattare tutti questi nuovi aspetti anche al fine di creare e tutelare professionalità e competenze specifiche che ANPEQ intende promuovere con quest o evento. Il corso si propone di offrire anche al personale investito di funzioni di controllo e vigilanza , oltre ai professionisti del settore , un approfondimento su larga scala su tutto lo spettro delle tematiche della protezione dalle esposizioni a radiazioni elettromagnetiche da 0 Hz fino a 300 GHz, con particolare riferimento alla valutazione dei rischi, alle attività di misura e monitoraggio e alle caratteristi che che deve avere il “ personale qualificato ” che effettua la valutazione del rischio in riferimento all’art. 181 comma 2 del D.Lgs.81/08 e alle indicazioni del 2014 a cura del Coordinamento tecnico per la sicurezza nei luoghi di lavoro delle Regioni, dell’ISPESL - INAIL e dell’ISS . La partecipazione , in qualità di relatori , di esperti afferenti a Istituti e Organizzazioni che si occupano di protezione dalle radiazioni ionizzanti e non ionizzanti è finalizzata a fornire un’impostazione unitaria alla tematica del rischio legato all’esposizione a campi elettromagnetici che interessa un elevato numero di lavoratori e presenta tipologie molto eterogenee in relazione alla natura dell’agente (campi statici, campi in bassa frequenza, radiofrequenze, microonde), alle modalità di esposizione (intenzionale e non), agli effetti (diretti e indiretti), ai livelli in gioco, ai tempi di esposizione. Di conseguenza questo corso di formazione avanzato “ Campi elettromagnetici” vuole rappresentare un ’ iniziativa concreta che permetta ai professionisti del settore di potersi formare e aggiornare sia dal punto di vista d ell’ applicazione della prossima normativa che dal punto di vista tecnico - scientifico nel settore . Particolare rilevanza sarà rivolta alle esercitazioni pratiche che consentiranno di verificare sul campo le problematiche emerse in aula. La partecipazione sarà limitata a 30 posti . In tal modo, con un percorso formativo sul modello degli stage “full immersion”, si potranno soddisfare al meglio le specifiche esigenze di coloro che aderiranno all’iniziativa.

Corso di formazione avanzata Campi elettromagneticiLa locandina

Chiesta la validità come aggiornamento per RSPP e ASPP per tutti i macrosettori di attività ATECO e l’accreditamento ECM al Ministero della Salute per le figure professionali di “FISICO” e “CHIMICO” . Alle restanti figure professionali verrà rilasciato, previa verifica, attestato di partecipazione con menzione del numero dei crediti relativi alle figure accreditate.

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

31
Mar

Giuseppe Cappochin è il nuovo presidente del Consiglio Nazionale Architetti

31/03/2016 - Giuseppe Cappochin è il nuovo presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Lo ha eletto oggi il nuovo Consiglio nel corso della sua riunione di insediamento tenutasi presso il Ministero della Giustizia di via Arenula. Salvatore La Mendola (Agrigento) confermato alla Vicepresidenza; Fabrizio Pistolesi (Roma) eletto alla carica di Segretario. Il nuovo Consiglio è composto inoltre dagli architetti: Marco Giovanni Aimetti (Torino); Walter Baricchi (Reggio Emilia); Ilaria Becco (Savona); Carmela Cannarella (Siracusa); Massimo Crusi (Lecce); Alessandra Ferrari (Bergamo); Franco Frison (Belluno); Paolo Malara (Reggio Calabria); Alessandro Marata (Bologna); Arturo Livio Sacchi (Roma); Diego Zoppi (Genova) e dall’architetto iunior Luisa Mutti (Roma). “Promuovere il Ri.u.so., la Rigenerazione urbana sostenibile e l’impegno contro il consumo netto del suolo - ha dichiarato Cappochin.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Mar

Subappalto e centralità del progetto, Delrio annuncia correzioni al nuovo Codice Appalti

31/03/2016 – Governo disponibile ad introdurre delle soglie per porre dei limiti al subappalto e a rivedere il capitolo sulla centralità della progettazione delle opere. Lo ha annunciato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, intervenuto in audizione in Commissioni riunite Ambiente della Camera e Lavori Pubblici del Senato sul nuovo Codice Appalti. Nuovo codice appalti e progettazione delle opere pubbliche Sulla centralità del progetto il Ministro ha affermato di rendersi conto che, rispetto alle aspettative, il Governo ha un po’ deluso. Delrio però si è detto disponibile ad ascoltare suggerimenti, affermando che il Governo sta lavorando in direzione di una svolta. Ricordiamo che nel giorni scorsi l’impostazione del nuovo Codice Appalti ha suscitato le critiche dei professionisti. Il presidente del Consiglio nazionale degli Ingegneri (CNI), Armando Zambrano, ha infatti lamentato che, data la volontà.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Mar

Compensi dei professionisti, Zambrano: ‘parametri anche per gli incarichi privati’

31/03/2016 – Fissare parametri e corrispettivi economici di riferimento anche negli incarichi privati. È la richiesta con cui il presidente del Consiglio nazionale degli Ingegneri (CNI), Armando Zambrano, ha commentato la decisione dell’Antitrust di multare il tentativo di reintroduzione delle tariffe fatto dagli avvocati. Non si tratta di un ritorno alle tariffe, ha specificato il presidente Zambrano in una nota diramata nei giorni scorsi, ma dell’introduzione di “standard di prestazione e di corrispettivi economici”. Anche se una recente indagine del CNI ha rivelato che l’86% dei professionisti vuole tornare ad avere tariffe di riferimento, Armando Zambrano ha preso atto "dell’opposizione anche ideologica a questa ipotesi", a suo avviso “basata su un contestabile principio di libera concorrenza”. Tariffe e Compensi nel mercato privato Secondo Armando Zambrano, i professionisti hanno un problema.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231  
31
Mar

Serramenti: guida alla scelta

31/03/2016 – I serramenti sono una parte fondamentale delle abitazioni perché permettono il contatto tra l’esterno e l’interno assicurando luce e aria. Tuttavia le finestre devono anche proteggere gli spazi interni dal freddo, dall’afa e dai malintenzionati, garantendo un’adeguata sicurezza, privacy ed efficienza energetica. In caso di costruzione o ristrutturazione quindi è importante scegliere con attenzione gli infissi valutando gli aspetti fondamentali che incidono sulle prestazione di una finestra. In questo primo focus si farà una panoramica generale sulle caratteristiche che deve avere una buona finestra, con particolare attenzione al risparmio energetico e alla sicurezza. Nei prossimi due focus si parlerà più approfonditamente dei materiali più utilizzati nei serramenti, in particolare l’alluminio e il pvc. Serramenti: progettazione e scelta Nel progettare le finestre è.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Mar

Programma Scuolebelle, in arrivo 64 milioni di euro per il 2016

31/03/2016 – Prorogato fino al 30 novembre 2016 il programma Scuole Belle. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto legge 42/2016, approvato dall’ultimo Consiglio dei Ministri, che rifinanzia il piano straordinario per il ripristino del decoro e della funzionalità degli edifici scolastici. Il decreto autorizza una spesa di 64 milioni di euro per il 2016 per assicurare la prosecuzione degli interventi di ripristino degli immobili che si trovano in condizioni non decorose. Viene così messo nero su bianco l’impegno del Governo di salvaguardare i posti di lavoro degli operatori impegnati nel ripristino del decoro e della funzionalità di molte scuole. Alle dichiarazioni era poi seguito un accordo siglato da Governo e sindacati Cgil, Cisl e Uil. In quella sede l’Esecutivo aveva annunciato che avrebbe messo a disposizione del Ministero dell’Istruzione , dell’Università e delle ricerca.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231