1 maggio 2017 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for maggio, 2017

31
Mag

Sicurezza sul Lavoro – Standard OHSAS 18001 consulenza e formazione per le aziende del Veneto da MODI SRL

 
I Sistemi di Gestione per la Sicurezza nei luoghi di Lavoro OHSAS 18001 e UNI INAIL possono facilmente integrarsi con i Sistemi di Gestione Ambientale ISO 14001 e per la Qualità ISO 9001; inoltre si integrano anche con i Modelli Organizzativi 231/01.
Questi Sistemi di Gestione diventano un concreto strumento di tutela del Datore di Lavoro e dell'Azienda dal rischio di commissione di reati anche di natura colposa in materia di salute e sicurezza, così come previsti dal D. Lgs. 81/2008 e dal D. Lgs. 231/2001. Chiedici al numero verde 800300333 un check-up iniziale gratuito. In sede di incontro verranno rilevate e valutate le caratteristiche relative all’organizzazione e raccolti elementi utili per una proposta di consulenza.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
31
Mag

Edilportale Tour 2017 a Genova: cambiare mentalità per innovare

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23131/05/2017 - Bisogna attuare un cambio di mentalità, solo così si può parlare di innovazione. È stato questo il leit motiv della tappa di Genova di Edilportale Tour 2017. “Bisogna utilizzare in modo efficiente le risorse” - ha affermato Marco Castagna, Direttore della Fondazione MUVITA. Solo nel 2009 la provincia di Genova ha emesso 6 milioni di tonnellate di CO2. Il mondo oramai si tiene con il settore del rinnovo. Il nostro Paese è secondo alla Germania per il mercato del recupero. Non solo. Il 96% delle nostre città crescerà ancora. Per questo è fondamentale passare da un approccio lineare ad un approccio circolare. Il valore aggiunto di tale approccio è quello sociale. Basta pensare che a Genova nel quartiere di Quarto è stato costruito un parco giochi per bambini realizzato con le suole di scarpe da tennis esauste. Finalmente con l’approccio circolare si passa dall’essere.. Continua a leggere su Edilportale.com
31
Mag

Casa, tre quarti delle famiglie italiane sono proprietarie

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23131/05/2017 - Quasi 20 milioni di famiglie italiane, il 77,4% del totale, sono proprietarie della casa in cui abitano. Gli italiani proprietari di un appartamento sono oltre 25,7 milioni (nell’81,7% dei casi si tratta di dipendenti e pensionati) mentre i locatari sono 4,7 milioni. La superficie media di un’abitazione è pari a 117 m2 è il suo valore medio nel 2014 è pari a circa 170 mila euro (1.450 €/m2), valore però in calo del 2,4% rispetto al 2013. Oltre un miliardo di euro è l’ammontare delle agevolazioni fiscali erogate per quasi 3,7 milioni di interventi di ristrutturazioni, riqualificazione energetica e messa in sicurezza degli edifici effettuati nel 2014. I dati arrivano dal Rapporto “Gli immobili in Italia”, redatto dall’Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia, in collaborazione con il partner tecnologico Sogei, che scatta una fotografia.. Continua a leggere su Edilportale.com
31
Mag

Lazio, la Regione recepisce il Regolamento Edilizio Tipo

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23131/05/2017 - È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale la Delibera 243/2017 con cui la Regione Lazio recepisce il Regolamento Edilizio Tipo (RET). Dopo la Regione Puglia e la Regione Liguria, anche il Lazio recepisce l’Intesa Governo-Regioni-Comuni sottoscritta in Conferenza Unificata il 20 ottobre 2016. La Delibera contiene: a) Schema di regolamento edilizio tipo integrato a seguito delle osservazioni degli Enti locali (Allegato 1); b) Quadro delle definizioni uniformi (Allegato A); c) Ricognizione delle disposizioni incidenti sugli usi e le trasformazioni del territorio e sull’attività edilizia, integrata con la normativa regionale (Allegato B); d) Norme tecniche di dettaglio ai fini della corretta interpretazione delle definizioni uniformi: criteri per la fase di prima applicazione (Allegato C); e) Documento di controdeduzione alle osservazioni (Allegato D). I Comuni hanno 180 giorni di tempo dalla pubblicazione della Delibera.. Continua a leggere su Edilportale.com
31
Mag

Progettazione definitiva ed esecutiva in zona sismica 1, in arrivo 40 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23131/05/2017 – 40 milioni di euro per supportare la progettazione definitiva ed esecutiva nei Comuni in zona sismica 1. È lo stanziamento previsto dalla Manovrina 2017, all’esame della Camera, per incentivare la realizzazione di nuove opere e gli interventi di miglioramento e adeguamento antisismico degli edifici pubblici. L’iniziativa sarà utile soprattutto ai piccoli Comuni, che spesso per mancanza di risorse interne non sono in grado di predisporre un progetto esecutivo e quindi devono rinunciare alla realizzazione di un intervento. Ricordiamo infatti che, in base al Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), per poter appaltare un lavoro deve essere messo in gara il progetto esecutivo, mentre in qualche caso è ammesso il progetto definitivo. Grazie al contributo alla progettazione, i Comuni potranno affidare gli incarichi a professionisti esterni. Contributo alla progettazione definitiva ed esecutiva La progettazione dovrà.. Continua a leggere su Edilportale.com
31
Mag

Sismabonus, in zona 1 incentiverà anche l’acquisto di case antisismiche

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23131/05/2017 – Il Sismabonus allarga il suo raggio d’azione in zona 1. Con la Manovrina 2017, in discussione alla Camera, le detrazioni fiscali potrebbero essere applicate anche all’acquisto di case demolite e ricostruite con criteri antisismici. Vediamo perché e quali requisiti si dovranno rispettare nel caso in cui i contenuti vengano confermati anche in Senato. Sismabonus: demolizioni e ricostruzioni con ampliamento in zona 1 Innanzitutto sarà necessario che i lavori siano effettuati dalle imprese di costruzione o ristrutturazione nei Comuni delle zone classificate a rischio sismico 1 ai sensi dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri 3519/2006. Controlla in che zona sismica si trova il tuo Comune I lavori dovranno consistere nella demolizione e ricostruzione dell’edificio. Sarà possibile, ove consentito dalle norme locali (ad esempio il Piano Casa), anche l’ampliamento volumetrico. Sismabonus:.. Continua a leggere su Edilportale.com
31
Mag

Edilizia scolastica, ambienti innovativi protagonisti del seminario Miur – Ocse

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23131/05/2017 – Investimenti per la sicurezza delle scuole e la creazione di spazi di apprendimento innovativi. Se ne è parlato al seminario internazionale “Space for learning: bridging innovation and safety in school buildings”, una tre giorni organizzata a Roma dal 23 al 25 maggio dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca (Miur), in collaborazione con l’organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse). All’evento sono intervenuti il Sottosegretario all’Istruzione, Vito De Filippo, la Direttrice del Programma di valutazione degli ambienti di apprendimento LEEP - Direzione per l’istruzione e le competenze dell’OCSE, Julie Velissaratou, la Direttrice generale del Miur per l’Edilizia scolastica, la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e l’innovazione digitale, Simona Montesarchio, la coordinatrice della Struttura di missione per l’edilizia.. Continua a leggere su Edilportale.com
30
Mag

Il Garante Privacy ha pubblicato un video istituzionale sul Nuovo Regolamento Ue 679 in materia di dati personali.

A un anno dell'entrata in vigore del nuovo Regolamento Ue 679/16, il Garante Privacy ha pubblicato un video istituzionale. Gli Stati membri dovranno applicare questo Regolamento obbligatoriamente a maggio del 2018.
Il Garante Privacy ha pubblicato un video istituzionale sul Nuovo Regolamento Ue 679 in materia di dati personali autoprodotto che è stato reso disponibile sui social media ufficiali e  sul sito web dell’Autorità (www.garanteprivacy.it). Il filmato fa parte delle strategie di comunicazione avviate dall’Autorità del Garante della Privacy per sensibilizzare e informare le persone e per accompagnare le pubbliche amministrazioni e le Organizzazioni nel percorso verso la definitiva applicazione del Regolamento Euopero 679/16. Per visionare il link youtube https://www.youtube.com/watch?v=eLr5qFP68iQ Per consulenze Privacy contattare lo staff di MODI SRL di Mestre e Spinea Venezia operativi in tutto il Nord Est al numero verde 800300333 www.modiq.it e sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
30
Mag

Pubblicato sul sito INL il testo Testo Unico per la sicurezza sul lavoro D. Lgs. 81/2008 aggiornato a maggio 2017

Pubblicato sul sito INL il testo Testo Unico per la sicurezza sul lavoro D. Lgs. 81/2008 aggiornato a maggio 2017

Nel sito internet dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro INL, alla pagina "Testo unico salute e sicurezza"  nella sezione "Strumenti e servizi", è  stato pubblicato il testo aggiornato  a maggio 2017 del Decreto  Legislativo 9 aprile 2008 n. 81,  in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, integrato con circolari, accordi Stato Regioni, interpelli e altre fonti normative e amministrative e norme.
La nuova versione del Testo Unico contiene in particolare delle circolari. Per dettagli e scaricare il file dal sito internet INL fonte della notizia.
  •  le circolari n. 21 del 07/07/2016, n. 23 del 22/07/2016, n. 28 del 30/08/2016; n. 11 del 17/05/2017
 l’Accordo Stato Regioni rep 128/CSR del 7 luglio 2016 finalizzato alla individuazione della durata e dei  contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai  sensi dell'articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni contenente altresì  disposizioni modificative agli accordi del 21 dicembre 2011 ex art. 34, commi 2 e 3, del 21 dicembre 2011 ex art. 37, comma 2, del d.lgs. n. 81/2008 e del 22 febbraio 2012 ex art. 73, comma 5, del d.lgs. n. 81/2008 (G.U. Serie Generale n.193 del 19/08/2016);
  •      il Decreto dirigenziale del 1 agosto 2016 riguardante il  quinto elenco dei soggetti abilitati ad effettuare i lavori sotto tensione in sistemi di II e III categoria;
     Modifiche introdotte all’art. 4, comma 1, del decreto 9/07/2012 e agli allegati 3A e 3B ai sensi del decreto 12  luglio 2016, pubblicato sulla GU n.184 del 8/08/2016, in vigore dal 09/08/2016;
     Modifiche introdotte agli articoli 206, 207, 208, 209, 210, 211, 212, 219, commi 1, lettere a) e b), e 2, lettere a)  e b), all’allegato XXXVI, nonché  ’introduzione dell’articolo 210-bis, previste dal decreto legislativo 1 agosto  2016, n. 159 (GU n.192 del 18/08/2016, in vigore dal 02/09/2016);
  •     il Decreto dirigenziale del 9 settembre 2016  riguardante il tredicesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art.  71 comma 11;
  •      il Decreto 25 maggio 2016, n. 183, recante “Regolamento recante regole tecniche per la realizzazione  e il funzionamento del SINP, nonché le regole per il trattamento dei dati, ai sensi dell’articolo 8, comma 4, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81”, pubblicato sul S.O. alla G.U. n. 226 del 27 settembre 2016, Serie  Generale;
  •      il Decreto Interdirettoriale n. 35/17, che regolamenta il provvisorio rinnovo, per un periodo non superiore a centoventi giorni, decorrenti dalla data di scadenza delle rispettive iscrizioni, dell'iscrizione negli  elenchi dei soggetti abilitati all'effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, adottati con  decreti direttoriali del 21 maggio 2012 e 30 luglio 2012, in scadenza rispettivamente al 21 maggio 2017 e al 30 luglio 2017;
  •       gli Interpelli dal n.11 al n. 19 del 25/10/2016.
Per consulenze in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, preventivi per assunzione incarico di RSPP in esterno, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
30
Mag

Consulenza sui Sistemi di Gestione anticorruzione secondo la norma ISO 37001

I requisiti della ISO 37001 sono generali e sono applicabili a qualunque organizzazione (o parte di organizzazione), indipendentemente dalla tipologia, dimensione e natura dell’attività. La ISO 37001:2016 da il proprio contributo normativo per combattere la piaga della corruzione e si è dimostrata un valido strumento operativo per identificare e prevenire i rischi di corruzione. La norma ISO 37001 porta in evidenza che la corruzione è un fenomeno diffuso, che solleva preoccupazioni di ordine morale, politico ed economico e applicarla significa rafforzare o attuare quanto già indicato dal Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del D. Lgs. 231/01 (MOG 231). Affidandosi ai consulenti MODI per la Consulenza sui Sistemi di Gestione anticorruzione secondo la norma ISO 37001, sarà possibile applicare un sistema di gestione anticorruzione con particolare attenzione al processo di  valutazione del rischio. Il Consulente lavorerà facendo particolare attenzione alle altre norme sui Sistemi di Gestione già applicati dall'Organizzazione Cliente come per esempio il Sistema di Qualità, ambiente, sicurezza, Risk Management, Sicurezza dei dati informatici, ecc). Chiedendo un sopralluogo personalizzato saremo in grado di rilevare i requisiti che devono essere soddisfatti per essere conformi alla ISO 37001:2016 e presentare un progetto di consulenza per fornire le tecniche per condurre un’efficace valutazione del rischio in ambito corruzione. Il nostro staff è in grado di fornire le tecniche e gli strumenti di lavoro necessari per le attività di implementazione, attuazione e controllo periodico del sistema di gestione anti-corruzione (SGA). Chiama MODI SRL di Mestre e Spinea Venezia che ha ideato un sito dedicato al tema wwww.consulenzacertificazioneiso37001.it
Per Consulenza sui Sistemi di Gestione anticorruzione secondo la norma ISO 37001, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.