1 6 luglio 2017 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for luglio 6th, 2017

6
Lug

La normativa vigente impone alle aziende un gran numero di attività da svolgere.

Consulenza in materia di Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro? La normativa vigente impone alle aziende un gran numero di attività da svolgere e non sempre si riesce a capire come applicarle. Le attività in cui i consulenti della Società di Consulenza e Formazione MODI SRL sono  esperti sono tutte quelle che inplicano il rispetto delle normative in materia di sicurezza in aziende di tutti i settori merceologici. Lo Staff MODI  assume incarico di ASPP o  RSPP in PMI del Veneto e del Nord Est. I corsi sono offerti anche in modalità online.
Il datore di lavoro deve anche adempiere agli obblighi che gli impongono di mettere nelle condizioni il lavoratore di utilizzare macchinari, utensili e strumentazioni che non presentino nessun rischio per la salute e l’integrità.
Oltre al dovere di informare, al datore di lavoro viene anche attribuito il compito di vigilare e verificare il rispetto da parte dei lavoratori delle norme antinfortunistiche. Per cui quello del datore di lavoro è un duplice ruolo, da un lato deve garantire una corretta informazione ed un esatto addestramento, dall’altro deve osservare attentamente che quanto insegnato sia poi messo in pratica dai suoi lavoratori.
Il D.Lgs. 81/08 prevede un percorso formativo dedicato per il personale che fa parte della Squadra Antincendio Aziendale.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
6
Lug

Trento, bando da 8 milioni di euro per l’efficienza energetica nelle imprese

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 – La provincia autonoma di Trento ha pubblicato un bando da 8 milioni di euro per migliorare l’efficienza energetica nelle imprese. Efficienza energetica: cosa prevede il bando L'avviso intende sostenere l’installazione di impianti efficienti, il miglioramento dell’efficienza energetica nelle strutture e nei cicli produttivi, anche attraverso specifiche innovazioni di processo e di prodotto e dando priorità alle tecnologie che utilizzano fonti rinnovabili. Nell’ambito di questa tipologia di intervento saranno inoltre agevolate azioni volte a conseguire risparmi energetici negli edifici al cui interno sono svolte le attività economiche mediante, ad esempio, la realizzazione di interventi di isolamento termico delle strutture,  l’efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento e l’adozione di sistemi di monitoraggio e gestione energetica degli edifici. Al.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Trento, bando da 8 milioni di euro per l’efficienza energetica nella imprese

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 – La provincia autonoma di Trento ha pubblicato un bando da 8 milioni di euro per migliorare l’efficienza energetica nelle imprese. Efficienza energetica: cosa prevede il bando L'avviso intende sostenere l’installazione di impianti efficienti, il miglioramento dell’efficienza energetica nelle strutture e nei cicli produttivi, anche attraverso specifiche innovazioni di processo e di prodotto e dando priorità alle tecnologie che utilizzano fonti rinnovabili. Nell’ambito di questa tipologia di intervento saranno inoltre agevolate azioni volte a conseguire risparmi energetici negli edifici al cui interno sono svolte le attività economiche mediante, ad esempio, la realizzazione di interventi di isolamento termico delle strutture,  l’efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento e l’adozione di sistemi di monitoraggio e gestione energetica degli edifici. Al.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Equo compenso, parte l’esame del disegno di legge

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 - È iniziato lo scorso 4 luglio l’iter parlamentare, in Commissione Lavoro del Senato, del disegno di legge 2858 sull’equo compenso delle professioni regolamentate, presentato dal senatore e Presidente della Commissione Lavoro, Maurizio Sacconi. Durante l'iter di esame, Sacconi si è impegnato a cercare soluzioni per garantire a tutti i lavoratori autonomi livelli minimi inderogabili della remunerazione. Il provvedimento, infatti, consentirebbe di rendere nulle le clausole contrattuali che prevedono un compenso al di sotto dei parametri stabiliti dal Decreto parametri bis (DM 17 giugno 2016). Ddl equo compenso: soddisfazione del CUP Il disegno di legge ha ottenuto subito l’appoggio del Comitato Unitario Permanente degli Ordini e Collegi Professionali (CUP); la Presidente Marina Calderone ha, infatti, dichiarato: “auspichiamo che con questo testo si possa ritornare al tempo in cui la giusta remunerazione della prestazione.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Aree urbane degradate, Anci: ‘finanziare tutti i progetti almeno al Sud’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 06/07/2017 - Finanziare tutti i progetti del Sud ammessi al bando per le aree urbane degradate, istituire una Zona Economica Speciale (ZES) in tutte le regioni del Sud e fornire assistenza tecnico-amministrativa ai Comuni. Sono le richieste formulate durante un’audizione sul ddl “Mezzogiorno” da Micaela Fanelli, capo delegazione dell’Anci al Comitato delle Regioni. Bando aree urbane degradate Micaela Fanelli ha spiegato che “degli 870 progetti presentati da altrettanti Comuni ne sono risultati ammissibili a finanziamento circa 451 per un fabbisogno che supera di più di tre volte la dotazione iniziale del fondo, pari a circa 200 milioni di euro”. Tuttavia, “il fondo per effetto di successivi interventi è stato ridotto a 78,5 milioni di euro e non è in grado di coprire il fabbisogno”. Il risultato è che solo 46 Comuni hanno ottenuto i finanziamenti per la riqualificazione delle aree degradate. La.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Serramenti in alluminio, una scelta di design

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 – Nella progettazione di un edificio è di fondamentale importanza scegliere i serramenti adeguati che permettano il giusto contatto tra l’esterno e l’interno, assicurando luce e aria, proteggendo gli spazi interni dal freddo, dall’afa e dai malintenzionati e garantendo sicurezza, privacy ed efficienza energetica. Sia nel caso di una nuova costruzione sia in caso di ristrutturazione la scelta degli infissi è in grado di determinare la qualità architettonica e prestazionale dell’immobile. Le finestre, infatti, influiscono sulla luminosità degli spazi e sulla vivibilità degli ambienti. Serramenti in alluminio, perché sceglierli Tutte le finestre e le portefinestre devono avere caratteristiche tecnico-prestazionali precise e regolate dalla norma UNI EN 14351-1:2006 che stabilisce le modalità e le procedure per l’apposizione della marcatura CE. Tra i materiali che.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Gare di progettazione, corrispettivi errati nella metà dei bandi

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 – La metà dei bandi per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura non è in regola. Calcolo errato o mancata indicazione dei corrispettivi sono le criticità maggiormente riscontrate, cui si aggiungono anche requisiti di accesso alle gare sbagliati. Sono questi i dati emersi dal primo monitoraggio dell’ONSAI, l’Osservatorio Nazionale sui Servizi di Architettura e Ingegneria, istituito presso il Consiglio Nazionale degli Architetti per favorire il controllo dei bandi e il confronto tra Ordini territoriali e Stazioni Appaltanti. Corrispettivi nelle gare di progettazione L’ONSAI ha esaminato 100 bandi e ha rilevato che ben 52 non contengono l’allegato con il calcolo dei corrispettivi posti a base di gara. Nel 47% dei casi è stato riscontrato invece un calcolo errato rispetto alle indicazioni fornite dal “Decreto Parametri” (DM 17 luglio 2016). Si tratta di.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Calabria, 38 milioni di euro per l’adeguamento sismico degli edifici strategici

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 - È stato pubblicato a fine giugno dalla Regione Calabria il bando da 38 milioni di euro per l’adeguamento sismico o, eventualmente, la demolizione e ricostruzione degli edifici di interesse strategico. L’iniziativa è stata presentata il 4 luglio scorso dal Presidente della Regione Mario Oliverio e dagli Assessori alle Infrastrutture, Roberto Musmanno, e alla Logistica, Francesco Russo. Si tratta della riedizione di un bando pubblicato nel novembre 2016 e rivolto ai Comuni, al quale erano stati ammessi soltanto 25 progetti per un ammontare di 19 milioni di euro, e ne erano stati esclusi 99, per quattro ordini di motivi: non conoscenza adeguata della normativa (35%); relazione dell’intervento non specificato (30%); mancanza di tabulati (13%) e definizione di edifici di classe III anziché di classe IV (5,60%). Il  nuovo bando per l’adeguamento sismico degli edifici strategici Il nuovo bando.. Continua a leggere su Edilportale.com