1 4 agosto 2017 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for agosto 4th, 2017

4
Ago

Casa Italia, online la mappa dei rischi dei comuni italiani

04/08/2017 - L’Istituto nazionale di statistica (Istat) e Casa Italia, struttura di missione della Presidenza del Consiglio, hanno pubblicato la mappa dei rischi dei comuni italiani, l’atteso quadro informativo integrato sui rischi naturali in Italia. VAI AL SITO L’obiettivo è fornire variabili e indicatori di qualità, a livello comunale, che permettono una visione di insieme sui rischi di esposizione a terremoti, eruzioni vulcaniche, frane e alluvioni, attraverso l’integrazione di dati provenienti da varie fonti istituzionali, quali Istat, INGV, ISPRA, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Per ciascun Comune i dati sul rischio sismico, idrogeologico e vulcanico sono corredati da informazioni demografiche, abitative, territoriali e geografiche. Nel sito compaiono due sezioni distinte: ‘Indicatori’ e ‘Cartografia’. La sezione ‘Indicatori’.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Ago

Professionisti, scatta l’obbligo di preventivo scritto o digitale

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23104/08/2017 - I professionisti dovranno redigere il preventivo in forma scritta o digitale e indicare titoli e specializzazioni, le società di ingegneria potranno operare nel settore privato, gli grotecnici di tornare a occuparsi di pratiche catastali. Sono alcune delle novità della Legge Concorrenza, approvata definitivamente dal Senato il 2 agosto, dopo tre anni di lavori. Obbligo di preventivo scritto o digitale “Il professionista deve rendere noto obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione dell’incarico”. “In ogni caso la misura del compenso è previamente resa nota al cliente obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, con un preventivo di massima, deve essere adeguata all’importanza dell'opera.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Ago

Società di ingegneria, si aprono le porte del mercato privato

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23104/08/2017 – Le società di ingegneria potranno operare nel settore privato. La legge “Concorrenza”, approvata definitivamente nei giorni scorsi, dopo tre anni di lavori, mette fine alla querelle infinita tra società di ingegneria e Rete delle professioni tecniche (RPT). La legge Concorrenza, che sarà rinnovata ogni anno per favorire lo sviluppo e la tutela dei consumatori, consente anche agli agrotecnici di tornare a occuparsi di pratiche catastali e contiene una serie di misure per l’energia e l’ambiente. Società di ingegneria nel mercato privato La Legge Concorrenza estende la disciplina della Legge 266/1997, che ha consentito l’esercizio della professione in forma societaria, alle società di ingegneria costituite in forma di società di capitali o cooperative. In questo modo, da una parte il mercato privato si apre definitivamente alle società di ingegneria, dall’altro.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Ago

Premio Urbanistica, ecco i vincitori

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23104/08/2017 - Proclamati i vincitori del Premio Urbanistica, il concorso indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica che dal 2006 seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, l’evento nazionale di riferimento per la rigenerazione urbana organizzato dall’Inu e da Urbit. Nel corso della manifestazione dello scorso anno alla Triennale di Milano i visitatori hanno scelto, tramite referendum, nove progetti tra quelli esposti nella gallery del sito www.urbanpromo.it. La premiazione dei progetti vincitori si terrà nell’ambito della quattordicesima edizione di Urbanpromo, in programma alla Triennale di Milano dal 21 al 24 novembre prossimi. Inoltre, i progetti saranno presentati all’interno di una specifica pubblicazione distribuita con URBANISTICA, la storica rivista dell’Inu fondata nel 1933. Nella categoria “Nuove modalità dell’abitare e del produrre” hanno.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Ago

È legge il Decreto ‘Mezzogiorno’: 3,5 miliardi di euro per la crescita

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23104/08/2017 – Valorizzazione di terreni incolti e immobili abbandonati, incentivi della misura “Resto al Sud” per i progetti imprenditoriali di giovani under 35, interventi di edilizia giudiziaria, sblocco di risorse per il completamento delle infrastrutture e istituzione delle Zone economiche speciali (ZES). Sono alcune delle misure contenute nella legge di conversione del DL Mezzogiorno, approvata definitivamente dalla Camera nei giorni scorsi. In tutto, le misure pensate per le Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) valgono 3,5 miliardi di euro. Eccone alcune: Resto al Sud: 1,25 miliardi di euro Sono incentivati i progetti imprenditoriali presentati da giovani dai 18 ai 35 anni residenti nelle Regioni del Sud o che trasferiscono la residenza al Sud entro 60 giorni dalla presentazione della domanda (120 giorni se residenti all’estero). Ogni progetto imprenditoriale.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Ago

Compravendite, Istat: nel 2017 crescono dell’1,8%

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23104/08/2017 – Nel I trimestre 2017 le convenzioni notarili di compravendite per unità immobiliari crescono dell'1,8% su base congiunturale, con un +1,6% per il settore abitativo. Questi i dati sul mercato immobiliare riferiti dall’Istat in una nota metodologica di fonte notarile. Compravendite in aumento Secondo l’Istat, gli incrementi congiunturali più significativi interessano il Nord-est sia per il complesso delle compravendite di immobili (+3,1%) che per il comparto abitativo (+3,0%), il Nord-ovest e il Sud per l'economico (+5,2% entrambe). Una lieve flessione si evidenzia, invece, al Centro sia per il complesso delle transazioni (-0,1%) che per il settore abitativo (-0,2%). In termini tendenziali i contratti di compravendite per unità immobiliari aumentano del 6,5% (settore abitativo +6,5% e comparto economico +5,5%) in un contesto di rallentamento della crescita. L'aumento su base annua.. Continua a leggere su Edilportale.com