1 2 novembre 2017 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for novembre 2nd, 2017

2
Nov

E’ entrato in vigore il Regolamento europeo n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali che diventerà definitivamente applicabile in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018.

Oggi moltissime attività sociali ed economiche utilizzano esclusivamente strumenti e sistemi informatici e di comunicazione con dati che viaggiano in rete, Lasciamo perciò sempre più informazioni digitali nei sistemi che utilizziamo, spesso senza saperlo e spesso senza alcuna forma di tutela della sicurezza e riservatezza. Alcuni esempi di attività tracciabili possono essere: •         Dati memorizzati su banche dati e su PC; •         Navigazione in internet (cookies, profili, indirizzi email, ecc…); •         Pagamenti Bancomat o con Carte di Credito; •         Carte fedeltà, sistemi di data mining; •         Uso dei telefoni fissi e dei cellulari; •         Carte del cittadino, carte sanitarie; •         Sistemi di identificazione (DRM, telepass, firma digitale, ecc..); •         RFID (informazioni su oggetti, animali, persone, ecc..); •         Sistemi di localizzazione (antifurti satellitari, controllo posizione, ecc..); •         Sistemi di videosorveglianza. MODI S.r.l. di Mestre e Spinea (VE) avvisa le aziende che dal 25 Maggio 2016 è entrato in vigore il Regolamento europeo n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali che diventerà definitivamente applicabile in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018, data entro la quale ogni stato membro dovrà allineare la propria legge sulla privacy al nuovo regolamento. Il Garante per la privacy ha elaborato una prima Guida all'applicazione del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. La Guida traccia un quadro generale delle principali innovazioni introdotte dalla normativa e fornisce indicazioni utili sulle prassi da seguire e gli adempimenti da attuare per dare corretta applicazione alla normativa, già in vigore dal 24 maggio 2016 e che sarà pienamente efficace dal 25 maggio 2018. L'obiettivo della Guida è duplice: da una parte offrire un primo "strumento" di ausilio ai soggetti pubblici e alle imprese che stanno affrontando il passaggio alla nuova normativa privacy; dall'altro far crescere la consapevolezza sulle garanzie rafforzate e sui nuovi importanti diritti che il Regolamento riconosce alle persone. Il testo della Guida è articolato in 6 sezioni tematiche: Fondamenti di liceità del trattamento; Informativa; Diritti degli interessati; Titolare, responsabile, incaricato del trattamento; Approccio basato sul rischio del trattamento e misure di accountability di titolari e responsabili; Trasferimenti internazionali di dati. Ogni sezione illustra in modo semplice e diretto cosa cambierà e cosa rimarrà immutato rispetto all'attuale disciplina del trattamento dei dati personali, aggiungendo preziose raccomandazioni pratiche per una corretta implementazione delle nuove disposizioni introdotte dal Regolamento. La guida è disponibile sul sito del Garante www.garanteprivacy.it in formato ipertestuale navigabile. Per informazioni 800300333 o contattateci! Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
2
Nov

Consulente esperto Privacy Regolamento UE 679/2016

 
Consulente esperto Privacy Regolamento UE 679/2016
Il diritto alla privacy è oggi messo in costante pericolo da fenomeni come la “globalizzazione delle relazioni interpersonali” favorite dalla crescita costante delle possibilità di comunicazione e scambio di informazioni non solo tra individui ma anche tra aziende derivanti dall’uso sempre più diffuso e invasivo delle reti di comunicazione e internet.
Lo staff tecnico di MODI S.r.l. di Mestre e Spinea (VE) segue le organizzazioni del Veneto alle prese con l’applicazione del Regolamento europeo n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali che diventerà definitivamente applicabile in tutti i Paesi UE dal 25 maggio 2018, data entro la quale ogni stato membro dovrà allineare la propria legge sulla privacy al nuovo regolamento. Siamo quindi in grado di affiancare qualsiasi tipologia di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice Privacy, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali. Contattando la segreteria organizzativa della Società di Consulenza e formazione MODI SRL  www.modiq.it o al numero verde 80030033, è possibile richiedere un appuntamento e un preventivo di consulenza per adempimenti privacy personalizzato. È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda. MODI Srl di Mestre Spinea Venezia  effettua per le Aziende del Veneto interessate, una valutazione "Privacy" svolgendo un’analisi approfondita  e fornisce un supporto nell’implementazione del "piano di adeguamento" e la formazione al personale coinvolto.
MODI Srl è contattabile via chat, via e-mail e telefonicamente anche da mobile al numero verde gratuito 800300333.
Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI Srl è disponibile al numero verde 800300333.
MODI Srl ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
.
2
Nov

MMC, condominio, agenti chimici

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
Qualità, Ambiente Sicurezza
News sicurezza ambiente qualità E-learning HSE, Banca dati Newsletter 47 del 2 novembre2017 MMC, condominio, agenti chimici
In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it o 347 71.74.164. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati. Clicca qui per recupero facile delle credenziali linkedin
Gruppo linkedin del Portale Consulenti
Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning
Movimentazione manuale di carichi Movimentazione manuale di carichi Opuscolo d'informazione, 40 pagine
Sicurezza integrata Sicurezza integrata la soluzione per una prevenzione sistematica
Prevenzione in condominio Prevenzione in condominio Dott.ssa Tiziana Vai ATS Città Metropolitana di Milano
Le malattie professionali Le malattie professionali il problema della identificazione e del riconoscimento
digitalizzazione delle Pmi Professionisti, regole sul lavoro autonomo Il vademecum dei geometri
SICUREZZA IN EDILIZIA Rapporto SICUREZZA IN EDILIZIA Rapporto 2017 attività CNCPT
agenti chimici pericolosi e agenti cancerogeni e mutageni Applicativo Excel e Access agenti chimici pericolosi e agenti cancerogeni e mutageni Manuale per la valutazione del rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi e ad agenti cancerogeni
sicurezza ambiente qualità E-learning HSE Rischio amianto, Voucher PMI, DM 37, e-learning News sicurezza ambiente qualità E-learning HSE
Protezione dati personali Ambienti confinati Aggiornamento Banca Dati Protezione dati personali Ambienti confinati
 
2
Nov

Bilancio 2018, stralciato l’equo compenso per gli avvocati

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23102/11/2017 – Salta dalla bozza della Legge di Bilancio 2018 la norma sull'equo compenso per gli avvocati. Equo compenso avvocati: via la norma dal Bilancio 2018 La commissione Bilancio del Senato ha stralciato il provvedimento perché privo di carattere finanziario e, di conseguenza, con contenuti estranei al testo della manovra. Si blocca, quindi, l’iter ‘preferenziale’ di approvazione della norma che puntava a definire una giusta remunerazione solo per la categoria forense, escludendo tutti gli altri professionisti.  Le misure seguiranno un iter indipendente dalla legge di Bilancio, con il ddl 2960-quinquies. Equo compenso per tutti i professionisti Molti avevano criticato la parzialità della norma: l’On. Chiara Gribaudo (PD), ad esempio, aveva dichiarato che la norma “deve rispettare il principio dell’universalità” e definire “parametri per l'equo compenso di.. Continua a leggere su Edilportale.com
2
Nov

Immobili da costruire, in Gazzetta le tutele per chi acquista ‘su carta’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23102/11/2017 – Più vicine le tutele pensate per chi acquista un immobile “su carta”, cioè direttamente dall’impresa prima che venga costruito. È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore il 14 novembre 2017 la Legge 155/2017 che delega il Governo all’adozione di una riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza. Tutele per chi acquista immobili da costruire L’articolo 12 della legge cerca di dare risposta al problema di chi, dopo aver versato delle quote per l’acquisto di un immobile “su carta” vede l’impresa costruttrice affrontare una situazione di crisi, cioè fallimento o liquidazione coatta amministrativa, ammissione alla procedura di concordato preventivo o stato di insolvenza. In questi casi l’immobile oggetto del contratto viene pignorato. Normalmente, in base al D.lgs 122/2005, il costruttore deve.. Continua a leggere su Edilportale.com
2
Nov

Vetro per l’architettura, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 02/11/2017 – Nelle architetture moderne è sempre più frequente l’impiego del vetro sia come materiale strutturale sia come elemento compositivo che massimizzi l’apporto di luce e renda fluide le divisioni tra “dentro e fuori”. Vista l’ampia diffusione del vetro in ingegneria e architettura, è necessario coniugare le sue prestazioni tecnologiche con il contesto nel quale si va ad agire. Facciate strutturali vetrate Grazie all’impiego del vetro è possibile realizzare facciate continue vetrate dal grande impatto visivo ed estetico. Il vetro, filtrando la luce, riesce ad ‘addomesticarla e ammorbidirla’ per consentire di sfruttarla secondo le esigenze. Una facciata strutturale in vetro, quindi, se progettata, dimensionata e posta con cura, consente di sfruttare al massimo i benefici della luce e migliorare il comfort dell’intero edificio. Tra le facciate strutturali vetrate c’è.. Continua a leggere su Edilportale.com
2
Nov

Sostenibilità urbana, Legambiente: sul podio Mantova, Trento e Bolzano

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23102/11/2017 – Come se la cavano le città capoluogo italiane sul fronte della mobilità sostenibile, contenimento dei consumi idrici contenuti, investimenti in rinnovabili e rigenerazione e rifunzionalizzazione degli spazi pubblici? La risposta è contenuta nel Rapporto Ecosistema Urbano 2017 di Legambiente, l’annuale rapporto sulle performance ambientali delle città capoluogo realizzato con il contributo scientifico dell’Istituto di Ricerche Ambiente Italia e la collaborazione editoriale de Il Sole 24 Ore, presentato lo scorso 30 ottobre a Milano. Performance ambientali: la classifica Il Rapporto Ecosistema Urbano assegna il punteggio sulla base dei risultati qualitativi nei 16 indicatori considerati dal rapporto che coprono sei principali tematiche: aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente urbano, energia. Quest’anno la classifica di Ecosistema Urbano 2017 è guidata.. Continua a leggere su Edilportale.com
2
Nov

Fatturazione elettronica, esonerati i ‘minimi’ e i ‘forfettari’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23102/11/2017 – Dal 2019 entrerà a regime la fatturazione elettronica anche tra privati. Lo prevede il disegno di legge di Bilancio 2018 all’interno di un pacchetto di misure per il contrasto all’evasione fiscale. Fatturazione elettronica In base al disegno di legge, dal 1° luglio 2018 la fatturazione elettronica sarà obbligatoria per le prestazioni rese dai subappaltatori nell’ambito degli appalti pubblici e per le cessioni di benzina e gasolio da utilizzare come carburante per motori. Dal 1° gennaio 2019 l’obbligo riguarderà tutte le operazioni. I contribuenti dovranno utilizzare il sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate, già utilizzato per le operazioni con la Pubblica Amministrazione. Niente fatturazione elettronica per minimi e forfettari Il ddl di Bilancio 2018 esonera professionisti e lavoratori autonomi che si trovano nel regime dei minimi (regolato dall’articolo.. Continua a leggere su Edilportale.com
2
Nov

Installazione ascensore in condominio, bonus 50% anche senza delibera dell’assemblea

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23102/11/2017 – Le spese sostenute da un singolo condomino per l’installazione di un ascensore in un condominio, per l’eliminazione delle barriere architettoniche, sono detraibili anche in mancanza della delibera dell’assemblea. A chiarirlo Fisco Oggi, la rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate, in risposta al quesito di un contribuente. Fisco Oggi ricorda che nel novero degli interventi che danno diritto alla detrazione Irpef per recupero del patrimonio edilizio rientrano anche quelli finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche, aventi a oggetto ascensori e montacarichi. Di conseguenza, i costi di installazione di un ascensore in un condominio, sostenuti per intero da un singolo condomino, sono detraibili anche se i lavori non sono stati deliberati dall’assemblea, ma sono stati autorizzati dal Comune. In particolare, il contribuente potrà usufruire del beneficio fiscale limitatamente.. Continua a leggere su Edilportale.com