1 9 gennaio 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for gennaio 9th, 2018

9
Gen

Il Regolamento UE 679 GDPR per tutelare la privacy nell’era di internet



Il diritto alla "Privacy"nell’era di internet e della globalizzazione, è diventato il diritto all’identità personale.

Tutelare questo diritto è sempre più difficile, in quanto non è più possibile gestirlo con singole misure tecniche/legislative diverse anche in Europa da nazione a nazione.

Tutelare la privacy richiede una visione "sovranazionale" e complessiva della problematica, che consideri tutti i fattori specifici.

È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda.  Con un  “approccio sistemico”  il sistema azienda deve farsene carico.

Il Regolamento Generale sulla protezione dei dati (General Data Protection Regulation, GDPR) dell’UE entrerà in vigore a partire dal 25 maggio 2018. 

Si rivolge a tutte le organizzazioni in possesso di dati personali riguardanti i cittadini dell’UE, indipendentemente da dove siano situate. Implementare una strategia di protezione dei dati che includa cifratura e protezione antivirus è fondamentale.

Nel corso della pluridecennale storia di MODI abbiamo acquisito una solida esperienza trattando numerosi “casi Privacy” diversi tra loro. 

Questo ci ha permesso di aumentare la nostra capacità di prevedere le possibili problematiche del  cliente, specifiche del settore di appartenenza e della tipologia di azienda, offrendo sempre soluzioni personalizzate alle esigenze del singolo. 

Siamo quindi in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali. 

Contattando lo staff tecnico di ConsulenzaPrivcyRegolamentoue679.it by MODI Srl al servizio gratuito (raggiungibile anche da mobile) numero verde 80030033 è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato. 
 
MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

9
Gen

Tutela della Privacy in azienda? Applica il GDPR 2016/679 con la Consulenza dei nostri Data Protection Officer

Siamo un gruppo di Consulenti esperti, dinamici  e consapevoli che la formazione e l'informazione siano i i migliori modi per far crescre la professionalità. Scriviamo i nostri POST con la speranza che siano di supporto alle aziende arrichendoli sempre più con informazioni e approfondimenti. In questo articolo mettiamo a disposizione un elenco utili ad affrontare con tranquillità quanto previsto dal Regolamento Europeo 2016/679. Un piccolo elenco di misure di tutela che devono essere implementate in ogni Organizzazione nei vari settori di attività:
  •  Formazione degli “incaricati”;
  • Informative e lettere di incarico;

  • Lettere di incarico per Responsabili Esterni;

  • Predisposizione del disciplinare per l’utilizzo dei dati;

  • Il sito internet aziendale e la gestione dei cookies;

  • Videosorveglianza;

  • Gestione cedolino dipendente per la busta paga;

  •  firewall, antivirus e password;

  •  Marketing e geolocalizzazione;

  •  Disaster Recovery e aggiornamento dei sistemi operativi e degli altri software installati.

MODI SRL offre la propria Consulenza per l'adozione del regolamento generale sulla protezione dei dati (General Data Protection Regulation, GDPR) 2016/679 dell’UE che entrerà in vigore a partire dal 25/05/2018.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.  
9
Gen

SISTEMI E-LEARNING OPEN SOURCE

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

E-learning formazione professionale

SISTEMI E-LEARNING OPEN SOURCE

SISTEMI E-LEARNING OPEN SOURCELa realizzazione di un percorso di formazione in modalità e-learning richiede la scelta di soluzioni tecnologiche capaci di soddisfare le specifiche definite in fase di progettazione del percorso stesso. In particolare, è necessario effettuare scelte relative all’acquisizione e messa in esercizio della infrastruttura tecnologica di base (costituita, tra l’altro, dalle piattaforme LMS e LCMS) da utilizzare a supporto del percorso di formazione.

Tali piattaforme tecnologiche, possono essere suddivise in tre categorie:

• piattaforme di tipo commerciale;

• piattaforme free o open source;

• piattaforme sviluppate ad hoc.

I sistemi appartenenti alla prima categoria consistono generalmente in software di tipo proprietario, il cui uso è soggetto alle condizioni contenute in un contratto di licenza che l’utente è tenuto ad accettare e che solitamente ne proibisce la modifica, la distribuzione e la riproduzione.

I sistemi software appartenenti alla seconda categoria sono distribuiti con una licenza che lascia all’utente la libertà di usare, studiare, modificare e ridistribuire il software. Le libertà concesse sono alla base del modello di sviluppo free o open source (OS), portatore di un modo nuovo di concepire la creazione e la distribuzione del software e di un inedito modello commerciale che ha echi notevoli nello sviluppo dell’informatica. Esse determinano spesso un alto numero di utenti che vengono a costituire una comunità di condivisione e scambio delle esperienze di utilizzo, che si sovrappone in parte alla comunità degli sviluppatori. Infatti, la libertà di modificare il software permette di adattarlo alle diverse esigenze (di norma mediante aggiunta di nuove funzionalità e/o miglioramento di quelle esistenti) e la libertà di ridistribuirlo spinge alla condivisione delle nuove versioni così sviluppate. Un altro effetto è la possibilità di verificare la correttezza del sistema su larga scala e in diverse condizioni di esercizio: ciò permette alla comunità degli sviluppatori di segnalare e rimuovere tempestivamente i bug (errori) e gli eventuali malfunzionamenti.

I sistemi software appartenenti alla terza categoria, infine, sono sviluppati ex novo per le esigenze di uno specifico progetto. Di conseguenza, essi hanno il vantaggio di rispondere con esattezza alle esigenze per cui sono stati creati e l’organizzazione, che li implementa per il proprio uso, ha il pieno possesso e controllo delle licenze. Tuttavia lo sviluppo ad hoc richiede un notevole impiego di risorse economiche, umane e di tempo.

Non si deve confondere il software open source con quello free: i due concetti sono strettamente legati ma non sono sinonimi. Anche se da un punto di vista tecnico/pratico ogni software che ricade sotto queste due grandi categorie (free e open source) permette di fare all’incirca le stesse cose, l’elemento concreto che li differenzia è relativo ai diritti e alle libertà concesse agli utenti ed è quindi costituito dalle licenze con cui il software viene distribuito, oltre che dalla filosofia sottostante.

I sostenitori del modello open source,  vedono in esso una modalità organizzativa e un modo di lavorare utile per ottenere prodotti caratterizzati da un alto grado di affidabilità e sicurezza. Al contrario, gli oppositori vedono il “disordine” dell’approccio open source come un ostacolo allo sviluppo di software di qualità.

In linea generale, gli aspetti positivi del software open source sono schematizzabili come segue:

• accesso alla tecnologia: non essendo appannaggio esclusivo, la tecnologia sviluppata è accessibile all’intera collettività;

• autonomia tecnologica: la tecnologia di un’applicazione open source non è proprietà esclusiva di un singolo soggetto. Ciò determina l’indipendenza dal fornitore;

• sviluppo incrementale: avendo a disposizione il codice sorgente, a fronte di nuovi requisiti non si deve affrontare lo sviluppo di un’applicazione ex novo, ma è possibile intervenire sull’applicazione esistente facendola evolvere secondo le proprie esigenze;

• “valore sociale”: la libera disponibilità del software determina uno spostamento del fulcro della tecnologia informatica da un asse puramente economico a uno basato sulla conoscenza. Attraverso i prodotti open source, la conoscenza delle tecnologie software viene condivisa, incentivata e, soprattutto, non resta appannaggio di pochi;

• riduzione dei costi: generalmente l’utilizzo e l’adattamento di un’applicazione open source richiedono costi minori rispetto ad un’analoga soluzione proprietaria e possono non esserci costi legati alle licenze d’uso, con la conseguente possibilità di ridurre la spesa per il software.

Per quanto concerne quest’ultimo aspetto, occorre sottolineare che l’adozione di sistemi open source può comportare rilevanti vantaggi economici solo se inserita in una opportuna strategia. I sistemi open source, infatti, sono solitamente distribuiti gratuitamente o a costi molto contenuti; tuttavia una corretta valutazione economica deve tenere conto non solo delle spese iniziali ma del complesso dei costi, inclusi quelli per i servizi di supporto, formazione, migrazione, installazione, personalizzazione e gestione.

Tra gli aspetti negativi del software aperto, invece, vi sono l’assenza nelle comunità titolari dei prodotti di un punto di riferimento unico per gli utenti; la necessità di risorse qualificate per le modifiche del codice sorgente; la difficoltà dal punto di vista giuridico di individuare le responsabilità in caso di malfunzionamenti, difetti o danni causati dall’uso della piattaforma; l’incertezza sugli sviluppi dei prodotti e su nuove versioni degli stessi e la minore offerta di servizi da parte del mercato.

Come accade ormai per numerosi ambiti applicativi, anche il panorama delle piattaforme di e-learning presenta soluzioni open source stabili che rappresentano una valida alternativa al software proprietario. Le Aziende che decidono di erogare progetti formativi in modalità e-learning e che si trovano, ad esempio, di fronte alla necessità di adottare una piattaforma di erogazione (LMS), hanno il bisogno di valutare le piattaforme open source in alternativa all’acquisizione di licenze di sistemi proprietari.

Le piattaforme di e-learning open source oggi disponibili sono generalmente rilasciate con una licenza nota come General Public License (GPL), che prevede per l’utente ampie possibilità di studiare, modificare e ridistribuire il codice, con l’unico vincolo del copyleft, ovvero la necessità di mantenere, al momento della ridistribuzione, i termini della licenza che tutelavano il software originario.

Anche per le piattaforme di e-learning open source, dunque, esiste la possibilità di modificare il codice sorgente allo scopo di adattare l’applicazione alle specifiche esigenze senza dover ricorrere ad un determinato fornitore e la possibilità di ridistribuire il codice stesso, cosa che consente il riuso delle applicazioni in contesti simili. In aggiunta, è da sottolineare che, sebbene molti sistemi software non li supportino ancora adeguatamente, lo sviluppo attuale delle piattaforme open source appare orientato in maniera crescente verso:

• conformità agli standard per il contenuto;

• rispetto delle norme sull’accessibilità per i soggetti diversamente abili.

Sul mercato esistono circa un centinaio di piattaforme LMS e-learning open source. Alcuni prodotti hanno raggiunto un ottimo livello di maturità e stabilità; altri si trovano ancora in fase sperimentale e altri ancora, creati all’interno di specifici progetti, risentono molto dell’ambiente in cui sono nati. Va sottolineato però che la valutazione delle piattaforme ai fini della loro adozione deve tener conto degli aspetti funzionali ma anche di attributi di qualità (quali l’adesione agli standard e la corrispondenza ai requisiti di accessibilità), oltre che la presenza di adeguata documentazione (utente e software) e la disponibilità dei software di base richiesti (sistemi operativi, DBMS, server web).

Uno dei punti cruciali rimane l’integrità dei progetti open-source alle normative di riferimento nel campo nazionale. Nei nostri approfondimenti sull’elearning, dobbiamo sempre tenere conto della formazione professionale. Per formazione professionale o istruzione professionale (in inglese: vocational training) si intende, in generale nel lavoro, il percorso di formazione che si deve intraprendere per accostarsi a una professione e per essere pronti ad entrare (o rientrare) nel mondo del lavoro.

Si parla di formazione professionale iniziale se questa è rivolta ai giovani che si accostano per la prima volta al mondo del lavoro.

Si parla di formazione professionale continua se è rivolta ad adulti che sono stati esclusi dal mondo del lavoro (disoccupato) e/o che intendono riqualificarsi in vista di un nuovo o di un migliore inserimento. La formazione professionale continua si inserisce nel concetto del cosiddetto lifelong learning, un termine inglese che possiamo tradurre con formazione lungo tutto il corso della vita. Serve a far capire che nella cosiddetta società della conoscenza l'apprendimento deve ormai svilupparsi come una componente permanente della propria attività di lavoro e del proprio sviluppo personale.

In Italia, in applicazione dell'art. 117 della Costituzione della Repubblica italiana, sono le Regioni ad avere autonoma competenza in materia di formazione professionale, a differenza dell'istruzione che è compito dello Stato tramite il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Un contributo importante alla formazione professionale viene anche fornito dagli enti di formazione privati che propongono contenuti formativi specialistici su settori specifici dell'apprendimento professionale. Molti corsi proposti da enti privati, purché accreditati presso le Regioni italiane, sono gratuiti in quanto finanziati con le risorse comunitarie del Fondo Sociale Europeo. L'accreditamento delle sedi formative è stato avviato con il Decreto del Ministero del Lavoro n. 166 del 26 maggio 2001, recepito dalle Regioni che, ai sensi dell'art. 117 della Costituzione, hanno poi applicato in modo autonomo, e spesso molto diverso, i criteri generali lì normati per il riconoscimento delle sedi formative. In alcune Regioni si è poi proceduto successivamente anche all'accreditamento del personale impegnato, in ruoli diversi, nella realizzazione di attività formative finanziate con risorse pubbliche. Si è data in tal modo un'importante garanzia in termini di qualità dei corsi erogati.

Quindi adattare un progetto open-source, all’erogazione della formazione professionale, non è cosa semplice, sia dal punto di vista dell’adeguamento normativo, sia nella gestione delle funzionalità che questo tipo di formazione richiede. Questo comporterebbe un eccessivo esborso economico nell’adattare le piattaforme, visto che lo sviluppo dei progetti open-source è legata essenzialmente al mercato U.S.A. e al mondo Universitario. Un ulteriore problema degli ultimi anni è che molte piattaforme free o open source si sono trasformate in organizzazioni commerciali rimanendo i progetti open-source a versioni obsolete.

SISTEMI E-LEARNING OPEN SOURCESISTEMI E-LEARNING OPEN SOURCE

 
9
Gen

Se ti iscrivi alla Formazione Specifica, al corso Generale o a altre proposte formative resterai sicuramente soddisfatto! Non lo affermiamo noi ma gli stessi partecipanti! Non regaliamo nulla! Prezzi competitivi!

Formazione lavoratori?  Da farsi prima dell'assunzione o entro sessanta giorni. 
Chiama la Società di Consulenza e foramzione MODI S.r.l. di Mestre! Lavoriamo dal 1998 dando la massima attenzione alle esigenze del Cliente.
Offriamo alla Cliente assistenza continua, proposte flessibili e prezzi super competitivi. Organizziamo corsi online con piattaforma certificata, attiva 24 ore su 24, corsi in aula,
Se ti iscrivi alla Formazione Specifica, al corso Generale o a altre proposte formative resterai sicuramente soddisfatto! Non lo affermiamo noi ma gli stessi partecipanti! Non regaliamo nulla! Prezzi competitivi!
Prendi visione delle recensioni/opinioni/commenti/suggerimenti che ci hanno lasciato i nostri allievi clienti alla sezione DICONO DI NOI.
I Corsi di formazione e aggiornamento per addetti al primo soccorso seguono il programma ai sensi del DLgs 81/2008 e DM 388/2003. Assistenza continua. Proposte flessibili. Prezzi competitivi. Controllo scadenze.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.ite www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
9
Gen

Chiama MODI S.r.l. di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia! Offriamo corsi scontati e offerte personalizzate a prezzi competitivi! Raccomandati dagli stessi allieve.

Cerci un partner qualificato per la fruizione di Corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro? Chiama MODI S.r.l. di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia! Offriamo alla Cliente assistenza continua, proposte flessibili e prezzi competitivi.  Da 80 euro a 180,00 euro!!! Sconti per più iscritti alla stessa edizione del corso.
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO) - 4 ORE (per aziende gruppo B/C) Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati:
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
19 gennaio 2018 orario 14.00/18.00
05 febbario 2018 orario 14.00/18.00
07 marzo 2018 orario 14.00/18.00
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO) - 6 ORE UNICA DATA (per aziende del gruppo A)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30
30 marzo 2018 orario 13.30/19.30
31 maggio 2018 orario 13.30/19.30
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 12 ORE (per aziende gruppo B/C)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
Edizione con avvio gennaio 2018 26, 30 gennaio 2018 e 05 febbraio 2018 orario 14.00/18.00
26, 28 e 30 marzo 2018 orario 14.00/18.00 21, 28 e 31 maggio 2018 orario 14.00/18.00
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 16 ORE (per aziende gruppo A)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
26, 30 gennaio 2018 orario 14.00/19.00 e 05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30
26, 28 marzo 2018 orario 14.00/19.00 e 30 marzo 2018 orario 13.30/19.30
21, 28 maggio 2018 orario 14.00/19.00 e 31 maggio 2018 orario 13.30/19.30
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
9
Gen

Cerci un partner qualificato per la fruizione di Corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro? Chiama MODI S.r.l. di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia! Offriamo alla Cliente assistenza continua, proposte flessibili e prezzi competitivi.

Il corso di Formazione per addetti al Primo Soccorso per le aziende del gruppo A,  è svolto da un docente che è un MEDICO abilitato e qualificato e segue quanto indicato nel Decreto Ministeriale n. 388, del 15 luglio 2003 che da disposizioni in materia di pronto soccorso aziendale e introduce la classificazione aziendale per quanto attiene le modalità di organizzazione del Primo Soccorso ed individua i contenuti dei corsi di formazione degli Addetti al Primo Soccorso. Decreto Ministeriale n. 388, del 15 luglio 2003,  specifica anche le attrezzature minime di equipaggiamento e di protezione individuale che il datore di lavoro deve mettere a disposizione degli Addetti alle Squadre di Primo Soccorso.
Il corso di primo soccorso aziendale di 12 ore e aggiornamento di 4 ore per gli addetti al primo soccorso programmato per ogni mese dell'anno 2018 da MODI SRL.
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO AGGIORNAMENTO TRIENNALE - 4 ORE (per aziende gruppo B/C):
Organizzato sempre in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati:
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
19 gennaio 2018 orario 14.00/18.00;
05 febbario 2018 orario 14.00/18.00;
07 marzo 2018 orario 14.00/18.00.
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO PERIODICO OGNI 3 ANNI) - 6  ore in un'unica data organizzato le le sole Ditte appartenenti al gruppo A:
Partecipa in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30;
30 marzo 2018 orario 13.30/19.30;
31 maggio 2018 orario 13.30/19.30.
FORMAZIONE NUOVI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO durata 12 ore (per aziende gruppo B/C:
Iscrizioni aperte in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
Edizione con avvio gennaio 2018 26, 30 gennaio 2018 e 05 febbraio 2018 orario 14.00/18.00;
26, 28 e 30 marzo 2018 orario 14.00/18.00 21, 28 e 31 maggio 2018 orario 14.00/18.00.
ADDESTRAMENTO NUOVI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO durata 16 ore (rivolto alle aziende appartenenti  gruppo A):
Frequentabile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
26, 30 gennaio 2018 orario 14.00/19.00 e 05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30;
26, 28 marzo 2018 orario 14.00/19.00 e 30 marzo 2018 orario 13.30/19.30;
21, 28 maggio 2018 orario 14.00/19.00 e 31 maggio 2018 orario 13.30/19.30.
  Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
9
Gen

Il Corso per addetto gestione primo soccorso ed emergenza Dlgs 81/08: da 12 o 16 ore ed aggiornamento da 6 o 4 ore

 
In offerta a Mestre, Marghera, Spinea, Venezia Corso Primo Soccorso con il rilascio del relativo attestato. Contattaci!
 
Il Corso per addetto gestione primo soccorso ed emergenza Dlgs 81/08: da 12 o 16 ore ed aggiornamento da 6 o 4 ore è pianificato nelle date sotto indicate:
ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO) - 4 ORE (per aziende gruppo B/C) Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati:
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
19 gennaio 2018 orario 14.00/18.00
05 febbario 2018 orario 14.00/18.00
07 marzo 2018 orario 14.00/18.00
ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO) - 6 ORE UNICA DATA (per aziende del gruppo A)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30
30 marzo 2018 orario 13.30/19.30
31 maggio 2018 orario 13.30/19.30
ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO - 12 ORE (per aziende gruppo B/C)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
Edizione con avvio gennaio 2018 26, 30 gennaio 2018 e 05 febbraio 2018 orario 14.00/18.00
26, 28 e 30 marzo 2018 orario 14.00/18.00 21, 28 e 31 maggio 2018 orario 14.00/18.00
ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO - 16 ORE (per aziende gruppo A)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
26, 30 gennaio 2018 orario 14.00/19.00 e 05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30
26, 28 marzo 2018 orario 14.00/19.00 e 30 marzo 2018 orario 13.30/19.30
21, 28 maggio 2018 orario 14.00/19.00 e 31 maggio 2018 orario 13.30/19.30
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.  
9
Gen

Scale mobili in servizio pubblico

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Norme tecniche di sicurezza per la costruzione e l’esercizio

Scale mobili in servizio pubblico

G.U. n. 4 del 05.01.2018Decreto 22 dicembre 2017 Modifica del decreto 18 settembre 1975, recante: «Norme tecniche di sicurezza per la costruzione e l’esercizio delle scale mobili in servizio pubblico.». G.U. n. 4 del 05.01.2018

Art. 1.

L’art. 6 «Norme di esercizio» del decreto ministeriale 18 settembre 1975, «Norme tecniche di sicurezza per la costruzione e l’esercizio delle scale mobili in servizio pubblico», punto 6.1 «Regolamento di esercizio», quinto comma, terzo punto «divieto di posare sui gradini ombrelli, carrozzine, carrelli, cani, pacchi, ecc.», è così modificato:

«divieto di posare sui gradini ombrelli, carrozzine, carrelli, pacchi ecc. e di far transitare sui medesimi gradini animali; fanno eccezione i cani guida per persone non vedenti dichiarati idonei al transito sulla scala mobile o tappeto mobile da strutture o scuole specifiche riconosciute dall’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti; il cane guida che accompagna la persona non vedente deve essere, inoltre, assicurato contro terzi per il transito sulle scale mobili o tappeti mobili».

G.U. n. 4 del 05.01.2018Decreto 22 dicembre 2017

 
9
Gen

E’ a Mestre l’aula corsi di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI SRL ed è situata in Via Volturno 4/e nella zona centrale uscita tangenziale Castellana.

E' a Mestre l'aula corsi di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI SRL ed è situata in Via Volturno 4/e nella zona centrale uscita tangenziale Castellana. Gli allievi possono raggiungere la sede facilmente in quanto è comoda ai mezzi pubblici (vicino fermata tram e autobus) e nei limitrofi si trova ampio parcheggio per l'auto. Le attività formative in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro,  vengono organizzati mensilmente e sono rivolte ai lavoratori, preposti, dirigenti, addetti antincendio, RLS, RSPP datore di lavoro ecc. I corsi professionali di formazione e aggiornamento sono rivolti ai lavoratori che hanno l'incarico di addetti al PRIMO SOCCORSO (comunemente chiamato pronto soccorso) e che lavorano in Aziende appartenenti sia al Gruppo A (16 ore) e a quelli assunti nelle Aziende del Gruppo B e C. La differenza sta nella durata del corso. Sono 12 le ore di formazione per i lavoratori del Gruppo B/C e 16 ore per qeulli del Gruppo A. Qui di seguito alcune date:
€ 150,00 + IVA per ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 12 ORE (per aziende gruppo B/C)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
Edizione con avvio gennaio 2018 26, 30 gennaio 2018 e 05 febbraio 2018 orario 14.00/18.00
26, 28 e 30 marzo 2018 orario 14.00/18.00 21, 28 e 31 maggio 2018 orario 14.00/18.00
€ 180,00 + IVA per ADDETTI AL PRIMO €SOCCORSO - 16 ORE (per aziende gruppo A)
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
26, 30 gennaio 2018 orario 14.00/19.00 e 05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30
26, 28 marzo 2018 orario 14.00/19.00 e 30 marzo 2018 orario 13.30/19.30
21, 28 maggio 2018 orario 14.00/19.00 e 31 maggio 2018 orario 13.30/19.30
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
9
Gen

“Aggiornamento” Primo Soccorso triennale gruppo A, 6 ore a130,00€. Aggiornamento Primo Soccorso classe B e C, durata 4 ore a 80,00€

“Aggiornamento” Primo Soccorso triennale gruppo A, 6 ore a € 130,00 più IVA e aggiornamento Primo Soccorso classe B e C, durata 4 ore a € 80,00 + IVA: Sei fai parte della squadra di primo soccorso nella tua azienda ti ricordiamo che, in base al D.lgs. 81/08 è necessario effettuare l’aggiornamento della qualifica conseguita come addetto al primo soccorso ogni tre (3) anni, relativamente alle nuove procedure adottate. Non si deve sottovalutare l’importanza dell’aggiornamento, in quanto si rischiano sanzioni pesanti che si devono evitare. Qui di seguito la programmazione delle prossime settimane:
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO AGGIORNAMENTO TRIENNALE durata 4 ore (per aziende gruppo B/C).
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati:
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
19 gennaio 2018 orario 14.00/18.00;
05 febbario 2018 orario 14.00/18.00;
07 marzo 2018 orario 14.00/18.00.
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO PERIODICO OGNI 3 ANNI) durata 6 ore in un'unica data organizzato per le sole Ditte appartenenti al gruppo A).
Fruibile in aula nelle città di Mestre, Marghera, Marcon, Spinea, Venezia nei giorni sotto indicati:
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
05 febbraio 2018 orario 13.30/19.30;
30 marzo 2018 orario 13.30/19.30;
31 maggio 2018 orario 13.30/19.30;
 
Per scaricare la scheda con la programmazione completa dell'anno 2018 cliccare qui.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.