1 9 febbraio 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for febbraio 9th, 2018

9
Feb

Hai dei nuovi lavoratori? Formarli è un obbligo di Legge. Il corso per neo assunti “modulo generale” parte il 14 marzo 2018

Hai dei nuovi lavoratori? Formarli è un obbligo di Legge. Il corso per neo assunti "modulo generale" parte il 14 marzo 2018. La formazione dei lavoratori sulla sicurezza è uno dei principali obblighi a carico del datore di lavoro, così come previsto in diversi articoli del D.Lgs. 81/2008. E' nell'articolo 37 del D.Lgs. 81/2008 che viene specificato che è il Datore di lavoro che deve provvedere alla formazione dei lavoratori, secondo i contenuti e la durata previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Il 14 marzo 2018 MODI SRL avvia il corso di formazione lavoratori modulo generale dalle 9,00 alle 13,00 mentre nel pomeriggio, dalle 14,00 alle 18,00 inizierà il corso di formazione per i lavoratori modulo specifico basso, medio e alto. Altre lezioni sono previste a marzo c.a. nelle giornate del 16 e 20/03/18 sempre con orario 14,00 - 18,00. E' possibile richiedere preventivi personalizzati e sconti per più partecipanti alla stessa edizione del corso.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
9
Feb

IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO 679/2016 O GDPR (General data Protection Regulation) È IL TESTO DI LEGGE PER LA PROTEZIONE DELLE PERSONE FISICHE CON RIGUARDO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, NONCHÉ ALLA LIBERA CIRCOLAZIONE DI TALI DATI.

IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO 679/2016 O GDPR (General data Protection Regulation) È IL TESTO DI LEGGE PER LA PROTEZIONE DELLE PERSONE FISICHE CON RIGUARDO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, NONCHÉ ALLA LIBERA CIRCOLAZIONE DI TALI DATI.
Tutte le Aziende europee entro il 24 maggio 2018 dovranno adeguarsi al nuovo Regolamento Europeo 679/2016 – PRIVACY. Nel corso della pluridecennale storia di MODI abbiamo acquisito una solida esperienza trattando numerosi “casi Privacy” diversi tra loro. Questo ci ha permesso di aumentare la nostra capacità di prevedere le possibili  problematiche del  cliente, specifiche del settore di appartenenza e della tipologia di azienda, offrendo sempre soluzioni personalizzate alle esigenze del singolo.
Siamo quindi in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali. Contattando la nostra segreteria organizzativa al numero verde 80030033 è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato. È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda. Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI è in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali. Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 800300333 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato. È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda. Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
 
 
9
Feb

Organizziamo Corsi periodici obbligatori rivolti agli addetti alla lotta antincendio appartenenti alle squadre di emergenza e evacuazione

 
L'aggiornamento periodico degli incaricati alla lotta antincendio appartenenti alle squadre di emergenza e evacuazione è obbligatorio. A Mestre presso l'aula corsi della Società di Consulenza e Formazione MODI SRL situata in Via Volturno 4/e (presso Condominio CA'ROSSA) il febbraio 2018 dalle 8.30 alle 13.30 partirà il corso, in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, per l'aggiornamento periodico degli incaricati alla lotta antincendio appartenenti alle squadre di emergenza e evacuazione delle Organizzazioni a rischio medio. La durata del corso è di cinque (5) ore. Ultimi posti in offerta al 50%!. La quota di iscrizione al corso è stata scontata perche all'avvio della sezione formativa del 23 gennaio 2018 manca pochissimi giorni e ci sono ancora alcuni posti disponibili!!! Di conseguenza l'offerta è valida sino all'esaurimento dei posti. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
 
9
Feb

Strade, scuole e impianti sportivi, in arrivo fondi per le città

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/02/2018 - In arrivo 396 milioni di euro per la messa in sicurezza delle strade delle Città metropolitane; 342,2 milioni di euro di spazi finanziari per lavori sulle scuole; 100 milioni di euro per gli impianti sportivi. La Conferenza Stato-Città di ieri ha dato il via libera a questi stanziamenti. Sicurezza delle strade, ripartiti 396 milioni di euro La Conferenza Stato-Città ha ripartito tra le Città Metropolitane 396 milioni di euro, ovvero la prima tranche degli 1,6 miliardi di euro complessivi che i commi 1076 e 1077 della Legge di Bilancio 2018 hanno destinato alla manutenzione straordinaria delle strade di competenza delle Città metropolitane e delle Province (120 milioni di euro per il 2018 e di 300 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2023). Dei 396 milioni di euro ripartiti, 45 andranno a Torino, 54 a Roma, 39 a Napoli, 34 a Milano e 26.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Feb

Veneto, i turisti potranno dormire in case sugli alberi

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/02/2018 - Chi non ha mai sognato di dormire in una casa sull’albero? Questa singolare e affascinante sistemazione in Veneto è diventata una vera e propria tipologia di struttura ricettiva turistica riconosciuta dalla Regione. La Giunta ha, infatti, approvato una delibera che stabilisce i requisiti di classificazione, le modalità di apertura e di esercizio, gli spazi e i servizi minimi di interesse turistico necessari, le prescrizioni igienico-sanitarie, di sicurezza, edilizie, urbanistiche e paesaggistiche necessarie per la realizzazione e la gestione delle nuove strutture ricettive denominate ‘case sugli alberi’. “La nostra è la regione turistica più importante d’Italia - sottolinea il governatore veneto Luca Zaia - perché lo dicono i 70 milioni di presenze e i 17 miliardi di euro di fatturato, ma anche perché lo dimostra la capacità di interpretare la continua evoluzione della domanda.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Feb

Gare di progettazione: ok dell’Anac al requisito dei lavori analoghi

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/02/2018 – Per l’affidamento di incarichi di progettazione, la Stazione Appaltante può chiedere come requisito di ammissione lo svolgimento di servizi analoghi, ma non identici. Il chiarimento arriva dall’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac), che ha emesso una delibera alla luce del Codice Appalti e delle linee guida n.1 sui servizi di ingegneria e architettura. L’Anac ha accolto le richieste dell’Ordine degli Architetti di Bologna in merito ad un contenzioso sorto sul bando per l’affidamento di servizi di progettazione, direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza per i lavori di restauro e consolidamento strutturale di un cimitero monumentale. Concorsi di progettazione, il caso Una clausola del bando richiedeva lo “svolgimento negli ultimi dieci anni di due servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria, riferiti a tipologie di lavori analoghi, ossia interventi su cimiteri monumentali”. La.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Feb

Ricostruzione, firmato accordo sul Durc di congruità

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/02/2018 – Passi avanti per il Documento unico di regolarità contributiva (Durc) di congruità. La Sottosegretaria alla presidenza del Consiglio e Commissaria alla ricostruzione, on. Paola De Micheli, i presidenti delle Regioni interessate dal sisma del 2016, i vicecommissari e le principali rappresentanze delle categorie produttive e delle forze sociali hanno siglato a Palazzo Chigi l'accordo che prevede l’applicazione del Durc di congruità nei lavori di ricostruzione. Durc di congruità, gli obiettivi del protocollo L’accordo punta ad una serie di obiettivi: - Contrastare il lavoro sommerso e irregolare. Solo in presenza di “congruità” fra manodopera necessaria e contributivi versati, viene rilasciata la certificazione; - Evitare la concorrenza sleale. Impedire qualunque vantaggio alle imprese non in regola, rispetto a quelle che operano nel rispetto della legge e della tutela dei.. Continua a leggere su Edilportale.com