1 13 marzo 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for marzo 13th, 2018

13
Mar

Spese di formazione 4.0 ammissibili al credito d’imposta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Il credito d’imposta non può essere fruito per la formazione ordinaria o periodica

Spese di formazione 4.0 ammissibili al credito d’imposta

industri 40L’ultima legge di bilancio ha introdotto un’agevolazione fiscale per la formazione sulle tecnologie 4.0. Il Mise sta lavorando in questi giorni al decreto attuativo che dovrà stabilire le modalità per accedere al bonus.

Spese di formazione 4.0 ammissibili al credito d’imposta

Sono ammissibili al credito d’imposta, non tutte le attività di formazione ma solo le quelle svolte per acquisire o consolidare le conoscenze delle tecnologie previste dal Piano nazionale Industria 4.0, quali:

·         big data e analisi dei dati;

·         cloud e fogcomputing;

·         cyber security;

·         sistemi cyber-fisici;

·         prototipazione rapida;

·         sistemi di visualizzazione e realtà aumentata;

·         robotica avanzata e collaborativa;

·         interfaccia uomo macchina;

·         manifattura additiva, internet delle cose e delle macchine e integrazione digitale dei processi aziendali.

Le attività di formazione elencate devono essere applicate negli ambiti elencati nell’allegato A alla legge di Bilancio (vendita e marketing, informatica, tecniche e tecnologie di produzione).

Le attività di formazione devono, inoltre essere pattuite attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali.

Il credito d’imposta non può essere fruito per la formazione ordinaria o periodica organizzata dall’impresa per adeguarsi alla normativa vigente in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro, di protezione dell’ambiente e a ogni altra normativa obbligatoria in materia di formazione.

Il nuovo incentivo, pari al 40%, ha durata temporanea e si applica esclusivamente per le spese sostenute nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017. Per i soggetti “solari” quindi l’agevolazione compete per le spese sostenute nel 2018.

Si rafforza l’incentivo per le imprese: sarà infatti possibile per gli imprenditori spesare oltre alle ore del personale impegnato nella formazione anche il costo relativo al tutor/docente aziendale. Per i costi del “tutor/docente” è previsto un tetto massimo di spesa che dovrebbe essere pari al 30% della retribuzione complessiva annua del dipendente

Poiché il credito d’imposta è fruibile in forma automatica – senza cioè preventiva autorizzazione da parte dell’Amministrazione Pubblica – l’attività di formazione svolta nel periodo successivo a quello in corso in data 31 dicembre 2017 può beneficiare del Bonus Formazione 4.0 anche se tenutasi prima del decreto attuativo, purché rientri nell’ambito di applicazione Industria 4.0.

 
13
Mar

In quali casi è obbligatoria la sorveglianza sanitaria? Chiedilo agli RSPP di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l.

In quali casi è obbligatoria la sorveglianza sanitaria? La sorveglianza sanitaria è obbligatoria, oltre ai casi singoli in cui il lavoratore la richieda e il medico competente la ritenga pertinente, in presenza di esposizione ai seguenti rischi: • Movimentazione manuale dei carichi, sulla base della valutazione del rischio; • Agenti fisici: a) Rumore: quando il livello di esposizione giornaliera LEX >85 dB(A) e la pressione acustica di picco ppeak>140 Pa, riferito a 20 μPa; b) Vibrazioni: quando il valore di esposizione giornaliera (misurato su una giornata di 8 ore) è superiore a 2,5 m/s2 per il sistema mano-braccio e di 0,5 m/s2 per le vibrazioni trasmesse al corpo intero; c) Radiazioni ottiche artificiali; d) Campi elettromagnetici; • Agenti chimici pericolosi classificati come: molto tossici, tossici, nocivi, sensibilizzanti, corrosivi, irritanti, tossici per il ciclo riproduttivo, cancerogeni e mutageni di III categoria, amianto, e comunque quando il rischio è rilevante per la salute e alto per la sicurezza; • Uso di attrezzature munite di videoterminale oltre le 20 ore settimanali; • Agenti biologici.
Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., assume l'incaricio di RSPP e mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
 
13
Mar

È online ComDominium, la prima sit-com italiana in edilizia ed architettura

12/03/2018 - In un clima di grande entusiasmo e partecipazione, lo scorso 9 marzo a Milano è stato ufficialmente presentato il progetto ComDominium, prima sit-com che propone contenuti d'intrattenimento collegati al settore dell'edilizia, dell'architettura e del design.   Nella suggestiva location di “Archiproducts” che ha ospitato l’evento, una selezionata platea ha assistito alla proiezione in esclusiva dei primi episodi della serie realizzati per le aziende Velux, Gruppo Poron e Knauf. Questi i brand, di primaria importanza nel panorama del mercato italiano e non solo, protagonisti degli episodi:   - Velux protagonista dell’episodio “Sotto una nuova luce”, interpretato da Elisa Billi e Francesco Turbanti; - Gruppo Poron protagonista dell’episodio “Il Cappotto”, interpretato da Nini Salerno e Gaia Nanni; - Knauf protagonista dell’episodio “Spazi Mentali”, interpretato da Anna Meacci..
Continua a leggere su Edilportale.com

13
Mar

È online ComDominium, la prima sit-com italiana in edilizia ed architettura

12/03/2018 - In un clima di grande entusiasmo e partecipazione, lo scorso 9 marzo a Milano è stato ufficialmente presentato il progetto ComDominium, prima sit-com che propone contenuti d'intrattenimento collegati al settore dell'edilizia, dell'architettura e del design.   Nella suggestiva location di “Archiproducts” che ha ospitato l’evento, una selezionata platea ha assistito alla proiezione in esclusiva dei primi episodi della serie realizzati per le aziende Velux, Gruppo Poron e Knauf. Questi i brand, di primaria importanza nel panorama del mercato italiano e non solo, protagonisti degli episodi:   - Velux protagonista dell’episodio “Sotto una nuova luce”, interpretato da Elisa Billi e Francesco Turbanti; - Gruppo Poron protagonista dell’episodio “Il Cappotto”, interpretato da Nini Salerno e Gaia Nanni; - Knauf protagonista dell’episodio “Spazi Mentali”, interpretato da Anna Meacci..
Continua a leggere su Edilportale.com

13
Mar

Programma triennale dei lavori pubblici, priorità a ricostruzione e incompiute

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 13/03/2018 – Dal 2019 la programmazione triennale dei lavori pubblici dovrà dare la priorità alla ricostruzione post-calamità naturali e al completamento delle opere incompiute. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 14/2018 attuativo del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016). Programmazione triennale, tre livelli di priorità La priorità dei lavori va valutata su tre livelli (massima, media e minima), come indicato nella tabella D3 dell’Allegato. Sono considerati prioritari i lavori di ricostruzione, riparazione e ripristino conseguenti a calamità naturali, di manutenzione, di recupero del patrimonio esistente, di completamento delle opere incompiute, i progetti definitivi o esecutivi già approvati, i lavori cofinanziati con fondi europei, nonché i lavori per i quali ricorra la possibilità di finanziamento con capitale privato maggioritario. Tra questi, si legge nel decreto, la priorità.. Continua a leggere su Edilportale.com
13
Mar

Trattamento delle acque e impianti idrico-sanitari

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 13/03/2018 – L’acqua è una risorsa preziosa che arriva nelle case di ogni cittadino grazie agli impianti idrici che permettono l’approvvigionamento di acqua potabile e acqua non potabile per usi secondari. Gli impianti idrici svolgono, quindi, una funzione fondamentale che va implementata ponendo particolare attenzione all’efficienza dei sistemi (l’acqua è una risorsa che non va sprecata) e alla qualità dell’acqua potabile destinata al consumo, a rischio di alterazioni da parte di agenti esterni, come fattori chimici e fattori microbiologici. Il risparmio idrico e la qualità dell'acqua devono essere gli obiettivi principali di coloro che progettano, installano, gestiscono il funzionamento e fanno manutenzione alle reti di distribuzione idrica. Alcune semplici misure di prevenzione possono essere la selezione dei materiali delle tubazioni, un corretto dimensionamento dell'impianto (calcolo.. Continua a leggere su Edilportale.com
13
Mar

Ambiente, dal Cnappc il bando RI.U.SO. 06

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 13/03/2018 - È online su concorsi.awn.it la sesta edizione di RI.U.SO, il Concorso per la selezione di progetti e realizzazioni per la rigenerazione urbana sostenibile che il Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori bandisce, in collaborazione con ANCE e Legambiente e con il patrocinio di iFEL Fondazione ANCI, ENEA e MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo. Come nelle precedenti edizioni, RI.U.SO. 06 ha il fine di identificare quelle politiche di rigenerazione urbana che possano promuovere la cultura architettonica migliorando la qualità dell’habitat e usando le risorse private e pubbliche in un contesto di regole definite. Architettura, Progetti di Ricerca e Sociali, Video, Fotografia sono le quattro sezioni nella quale è articolato il Concorso - che è organizzato dal Dipartimento Ambiente, Energia e sostenibilità del Consiglio Nazionale degli Architetti - alle quali possono partecipare.. Continua a leggere su Edilportale.com
13
Mar

Illeciti professionali, la Stazione Appaltante ha potere discrezionale

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 12/03/2018 – L’elenco degli illeciti professionali contenuti nel Codice Appalti ha carattere esemplificativo e non tassativo. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 1299/2018. Illeciti professionali e Codice Appalti Il CdS ha spiegato che l’articolo 80, comma 5, lettera c) del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) annovera tra i gravi illeciti professionali “le significative carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto o di concessione che ne hanno causato la risoluzione anticipata, non contestata in giudizio, ovvero confermata all’esito di un giudizio, ovvero hanno dato luogo ad una condanna al risarcimento del danno o ad altre sanzioni”. L’elenco, hanno sottolineato i giudici, non è tassativo, ma vuole dare degli esempi alle Stazioni Appaltanti, chiamate a valutare e dimostrare l’idoneità dei partecipanti con mezzi adeguati. Illeciti professionali, la Stazione Appaltante.. Continua a leggere su Edilportale.com
13
Mar

Al via MCE 2018, la fiera dedicata a impiantistica, climatizzazione e rinnovabili

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 13/03/2018 – Apre oggi i battenti la 41^ edizione di MCE - Mostra Convegno Expocomfort, la manifestazione biennale leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, che sarà in Fiera Milano fino al 16 marzo. MCE 2018 sarà, per gli oltre 150.000 operatori professionali provenienti da tutto il mondo, un’occasione unica per scoprire di persona tutti i trend tecnologici di un mercato in continua evoluzione. MCE 2018: i temi al centro della manifestazione Al centro di questa edizione ci sarà l’innovazione tecnologica intesa come digitalizzazione dei prodotti e dei processi, l’integrazione tra mondo elettrico e termico, tra fonti energetiche tradizionali e rinnovabili. Sistemi all’avanguardia in grado di assicurare qualità dell’aria, comfort, risparmio energetico e ottimizzazione delle risorse secondo le diverse esigenze dell’ambiente costruito:.. Continua a leggere su Edilportale.com