1 4 aprile 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for aprile 4th, 2018

4
Apr

FAQ Privacy, certificazione, Sistemi di gestione

 
 collaborare con il PortaleConsulenti
Scopri di più Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Portale Consulenti Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning
sicurezza ambiente qualità E-learning HSE Nuove FAQ Responsabile Protezione Dati Ambito Privato, FAQ Garante Privacy
sicurezza ambiente qualità E-learning HSE La sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazione Osservatorio Accredia
sicurezza ambiente qualità E-learning HSE Zona Economica Speciale Campania approva Piano strategico delle Zes
sicurezza ambiente qualità E-learning HSE Guida applicativa 2018 Privacy Regolamento Ue sulla privacy. Online l'aggiornamento 2018 della Guida applicativa
sicurezza ambiente qualità E-learning HSE Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro Requisiti e guida per l'uso Metodi e sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro
sicurezza ambiente qualità E-learning HSE Approvato Codice Privacy, settore pirotecnico, UNI ISO 39001 News sicurezza ambiente qualità E-learning HSE, Banca dati Newsletter 12 del 22 Marzo 2018
 
4
Apr

GDPR 679/2016? Che cosa si intende per dato personale?

GDPR 679/2016? Che cosa si intende per dato personale?
La definizione che possiamo dare alla termine "dato personale" è informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile ("interessato").
Si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale.
Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 80030033 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.
Non aspettate l’ultimo momento per adeguare il Vostro impianto documentale al GDPR REGOLAMENTO 2019/679 PRIVACY!
Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
4
Apr

Il 17, 24 e 27 aprile 2018 a Mestre MODI avvia il corso per nuovi incaricati al primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C.

Il  17, 24 e 27 aprile 2018 è stato organizzato a Mestre da MODI, il "corso per addetti al primo soccorso" in aziende di gruppo A e B/C di nuova nomina.
Il corso è rivolto ai lavoratori di nuova nomina che devono seguire un corso di "formazione per addetti al primo soccorso delle aziende del gruppo A, B e C".  Ai sensi del D.M. 388/03 infatti,  gli "addetti al pronto soccorso" nominati dal Datore di Lavoro devono essere obbligatoriamente formati e ricevere sia un istruzione teorica che una pratica (con un medico) per l'attuazione delle misure di primo intervento interno e per l'attivazione degli interventi di pronto soccorso.
Mancano poche settimane e gli ultimi posti sono stati ribassati. Gli sconti vanno fino al 50% sull'importo indicato nel modulo di registrazione! Per informazioni telefonare allo 041 616289.
Per scaricare il programma dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui. 
Per prendere visione delle recensioni dei Clienti e allievi corsi visionare pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
4
Apr

Ristrutturazioni, ok al bonus per il balcone che diventa veranda

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 04/04/2018 – La trasformazione di un balcone in una veranda rientra tra gli interventi ammessi alla detrazione 50% prevista dal Bonus ristrutturazione. Bonus ristrutturazioni: gli interventi sulle verande Normalmente la veranda amplia lo spazio vivibile di un’abitazione ed è destinata ad un uso prolungato nel tempo. Infatti, secondo le 42 definizioni standard, la Veranda è un “locale o spazio coperto avente le caratteristiche di loggiato, balcone, terrazza o portico, chiuso sui lati da superfici vetrate o con elementi trasparenti e impermeabili, parzialmente o totalmente apribili”. Ferma restando la conformità alle normative edilizie locali, gli interventi sulle verande accedono alla detrazione Irpef del 50%: - se vengono introdotte innovazioni rispetto alla situazione precedente; - in caso di nuova costruzione con demolizione del muro che dà sul balcone creando aumento di superficie lorda di pavimento; -.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Apr

Abusi edilizi, possono nascondersi nelle opere per attività agricole

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 04/04/2018 – La suddivisione di un terreno e la realizzazione di piccole opere utili alla coltivazione possono far nascere il sospetto che ci sia l’intenzione di realizzare una lottizzazione abusiva. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza 1878/2018. Lottizzazione abusiva cartolare e sostanziale Per dirimere la questione, i giudici hanno spiegato la differenza tra lottizzazione abusiva cartolare e lottizzazione abusiva sostanziale. Nel primo caso si verifica un frazionamento non autorizzato, ma non si creano cambi funzionali del territorio e di gruppi di edifici. È al massimo possibile individuare la creazione dei presupposti per la futura realizzazione di edifici residenziali o altre opere abusive. Nella lottizzazione abusiva sostanziale avviene invece un cambiamento del territorio e si verifica un aumento del carico urbanistico. Opere agricole e lottizzazione abusiva Nel caso preso in esame, i proprietari.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Apr

Documento di gara unico europeo, dal 18 aprile viaggerà solo online

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 04/04/2018 – Dal 18 aprile 2018 scatta l’obbligo di rendere il Documento di gara unico europeo (DGUE) in formato elettronico. Lo prevede il Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) e il Regolamento europeo 7/2016, che ha adottato il modello di DGUE per tutti i Paesi membri. DGUE, dal 18 aprile in formato elettronico Come ricordato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit), per le procedure di gara bandite dal 18 aprile, le stazioni appaltanti predisporranno ed accetteranno il DGUE solo in formato elettronico, secondo le disposizioni del Dpcm 13 novembre 2014, attuativo del Codice dell’Amministrazione digitale (D.lgs. 82/2005). I documenti di gara dovranno contenere le informazioni sullo specifico formato elettronico del DGUE, l’indirizzo del sito internet in cui è disponibile il servizio per la compilazione del DGUE e le modalità con le quali il DGUE elettronico deve essere trasmesso dall’operatore economico alla stazione.. Continua a leggere su Edilportale.com
4
Apr

Opere pubbliche incompiute: in arrivo l’elenco aggiornato

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 04/04/2018 - È scaduto il 31 marzo scorso, per le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori, il termine entro cui segnalare le opere pubbliche incompiute al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT). Sulla base dei dati ricevuti, il Ministero, le Regioni e Province autonome, con il supporto di Itaca, entro il 30 giugno 2018 pubblicheranno l’aggiornamento annuale dell’anagrafe delle opere incompiute. La ricognizione delle incompiute - spiega il MIT - assume particolare rilevanza anche alla luce delle indicazioni del recente Regolamento 16/2018, previsto dal Codice dei Contratti, che disciplina le procedure e gli schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione della programmazione di lavori, servizi e forniture. Il Regolamento prevede, a partire dalla programmazione triennale dei lavori 2019-2021, la pubblicazione delle incompiute da parte degli enti locali, indicando per ciascuna opera il destino, dal completamento, al riutilizzo,.. Continua a leggere su Edilportale.com