1 5 aprile 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for aprile 5th, 2018

5
Apr

La designazione del “DATA PROTECTION OFFICER” sarà obbligatoria per chi tratta dati su larga scala.

La designazione del "DATA PROTECTION OFFICER" sarà obbligatoria nell'ipotesi in cui le attività principali di suddetti soggetti consistano in trattamenti su larga scala di categorie particolari di dati personali (dati sensibili, dati genetici, biometrici, dati giudiziari). Secondo il regolamento europeo privacy 679/2016,  la designazione del "Data Protection Officer" può essere affidata a personale interno o esterno di un'azienda con comprovate capacità in aree giuridiche e informatiche. Egli avrà il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della loro gestione/salvaguardia all’interno dell'azienda, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti. Il "Data Protection Officer" dovrà possedere un’ampia conoscenza della normativa e sarà in relazione diretta con i vertici aziendali. I consulenti di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI si propongono quale figura competente sia in aree giuridiche che informatiche, con il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679.it by MODI è in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali.
Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 800300333 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.
È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda.
Per la consultazione del Regolamento 679/16 o GDPR (General Data Protection Regulation), slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
 
 
5
Apr

Il 23 e 26 aprile 2018 inizia a Mestre presso l’aula corsi di MODI SRL il corso di formazione per nuovi lavoratori.

Il 23 e 26 aprile 2018 inizia a presso l'aula corsi di Mestre della Società di Consulenza MODI SRL il corso di formazione per nuovi lavoratori modulo generale che prevede a seguire anche l'attivazione del relativo rischio specifico.
La quota di iscrizione al corso prevede il coffee break e, se le lezioni sono sia di mattina che di pomeriggio la colazione di lavoro.
La normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro specifica che i percorsi formativi dei "nuovi lavoratori" devono essere avviati prima dell’effettivo inserimento del nuovo dipendente, e solo nel caso in cui questo sia impossibile deroga l’obbligo successivamente all’assunzione.
Il  datore di lavoro deve formare con corsi specifici ciascun lavoratore alle sue dipendenze e nominare quelli che tra loro ricopriranno il ruolo di addetti al primo soccorso e antincendio.
La formazione e, ove previsto, l’addestramento specifico devono avvenire in occasione:
a) della costituzione del rapporto di lavoro o dell’inizio dell’utilizzazione qualora si tratti di somministrazione di lavoro;
b) del trasferimento o cambiamento di mansioni;
c) della introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi.
Per l'affidamento dell'incarico di Responsabile del servizio di prevenzione e protezionte (RSPP), la redazione di DVR, POS, DUVRI ecc.,  consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
5
Apr

Corsi per la sicurezza maggio 2018

Nel mese di Maggio 2018 sono in partenza a Mestre i corsi di aggiornamento e formazione organizzati della Società di Consulenza e Formazione MODI SRL che sono rivolti agli "incaricati alla lotta antincendio" delle aziende a rischio basso e medio e  agli "addetti al primo soccorso" in aziende di gruppo A e B/C.
 
Addetti alla squadre emergenza e evacuazione lotta ANTINCENDIO:
Corsi di aggiornamento periodico rivolto agli “incaricati alla lotta antincendio” operanti in aziende a  “rischio basso” al costo di € 50,00 + IVA
Il programma rispetta quanto richiesto dalle normative vigenti e la durata è pari a 2 ore.
L’allievo potrà fruire del corso recandosi in aula a Mestre sita in Via Volturno 4/e zona Carpenedo (uscita tangenziale Castellana indicazioni per il centro parcheggio sotterranei CONDOMINIO CAROSSA) nei giorni sotto indicati.
Giovedì 10 maggio 2018 orario 14.00/16.00.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completa cliccare qui.
Corso di AGGIORNAMENTO dell’addestramento per incaricati ANTINCENDIO operanti in aziende a rischio medio – durata del docenza 5 ore al costo di € 100,00 + IVA
Qui di seguito l’elenco delle attività di aggiornamento periodico organizzate in aula a Mestre/Asseggiano attrezzata con campo prova per eseguire la prova di spegnimento
nei giorni dell’anno 2018 sotto indicati:
Venerdì 11 maggio 2018 orario 08.30/13.30.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completa cliccare qui.
Pianificazione delle date dei corsi del 2018 per “nuovi ADDETTI ANTINCENDIO RISCHIO BASSO” - 4 ore  al costo di € 80,00
Organizzato in aula a Mestre nei giorni sotto indicati:
Giovedì 10 maggio 2018 orario 14.00/18.00.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completa cliccare qui.
Programmazione del corso rivolto agli “Incaricati ANTINCENDIO A RISCHIO MEDIO” - durata 8  (questo corso oltre alla teoria prevede lo svolgimento di una prova pratica di spegnimento) al costo di € 150,00.
Fruibile in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
10 maggio 2018 orario 14.00/18.00 e 11 maggio 2018 orario 08.30/12.30.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completa cliccare qui.
PRIMO SOCCORSO:
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO) - 4 ORE (per aziende gruppo B/C) al costo di € 80,00 + IVA:
Disponibile in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Giovedì 31 maggio 2018 orario 14.00/18.00.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completacliccare qui.
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO (AGGIORNAMENTO) - 6 ORE UNICA DATA (per aziende del gruppo A) al costo di € 120,00 + IVA:
Disponibile in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Giovedì 31 maggio 2018 orario 13.30/19.30.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completa cliccare qui.
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 12 ORE (per aziende gruppo B/C) al costo di € 150,00 + IVA:
Disponibile in aula a Mestre nelle date sotto indicate:
21, 28, 31 maggio 2018 orario 14.00/18.00.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completacliccare qui.
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 16 ORE (per aziende gruppo A) al costo di € 180,00 + IVA:
Disponibile in aula a Mestre nelle date sotto indicate:
21, 28 maggio 2018 orario 14.00/19.00 e 31 maggio 2018 orario 13.30/19.30.
Per scaricare la scheda con la programmazione 2018 completa cliccare qui.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
5
Apr

Archiviazione e serialità. La nuova facciata di Archiproducts Milano

05/04/2018 - Una composizione di pannelli astratti in bianco e nero ridisegna la facciata del building di Archiproducts Milano. Il materiale è lo stesso, ma il disegno ha un nuovo autore. Le centinaia di leggerissime catene in alluminio Kriskadecor che hanno rivestito negli ultimi due anni l’edificio di via Tortona 31 con un primo disegno firmato Diego Grandi ed il sucessivo da Serena Confalonieri, si sciolgono ancora una volta per ricomporsi in un nuovo pattern che quest’anno porta la firma di Elisa Ossino Studio.   Il disegno in facciata traduce visivamente l’idea di ‘archiviazione’. Un concetto che, in forme differenti, torna in ulteriori tre spazi del building progettati dal team di Elisa Ossino: la scala che conduce al piano superiore, il lungo corridoio e la sala grande al primo piano. Un percorso in cui i concetti di ‘archiviazione’ e ‘serialità’ sono tradotti in una combinazione di geometrie e cromie,..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Apr

Design, Italia prima in Europa con 29mila imprese attive

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 05/04/2018 - Il design si conferma una delle più solide strategie anticrisi: le oltre 179.000 imprese europee di design, infatti, hanno prodotto nel 2016 un fatturato superiore ai 25 miliardi di euro. Di queste una su sei parla italiano, perché il design è un marchio di fabbrica del made in Italy e contribuisce all’attrattività dei nostri prodotti a livello internazionale. Ed è anche grazie al design se il made in Italy è oggi il terzo marchio più conosciuto al mondo, (dopo Coca Cola e Visa). Symbola ha avviato dal 2017 un osservatorio sul settore con il Rapporto ‘Design economy’ presentato oggi alla Triennale di Milano da: Ermete Realacci e Domenico Sturabotti rispettivamente presidente e direttore di Fondazione Symbola, Stefano Boeri, presidente della Triennale, e Stefano Bordone, vicepresidente di FederlegnoArredo. Come spiega il report ‘Design economy’, il nostro Paese mantiene un ruolo.. Continua a leggere su Edilportale.com
5
Apr

Immobili in vendita, arriva il ‘bollino di garanzia del notaio’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 05/04/2018 - È online ‘Avvisi Notarili’ il portale realizzato dal Consiglio Nazionale del Notariato che ospita immobili in vendita già verificati e certificati dal notaio. Avvisi Notarili raccoglie gli immobili e i beni mobili in vendita provenienti da dismissioni di enti pubblici e procedure dei Tribunali, ed è pronto ad ospitare anche gli annunci di vendita degli operatori del settore e dei privati, con o senza asta notarile telematica. Per la prima volta sul web - spiega il Notariato -, gli avvisi pubblicati dagli operatori del settore vengono preventivamente controllati dal notaio, attraverso l’esame della seguente documentazione: - corretta fotografia dello stato giuridico, con visura ipo-catastale da parte del notaio, verifica dei dati e di eventuali trascrizioni pregiudizievoli; - eventuale verifica dello stato urbanistico ed edilizio: ogni avviso indicherà se su quell’immobile è stato effettuato.. Continua a leggere su Edilportale.com
5
Apr

Gare di progettazione, a che punto è la normativa?

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 05/04/2018 – Il meccanismo delle gare di progettazione non funziona ancora a pieno regime. Il Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) è in vigore da due anni, ma mancano all’appello diversi decreti attuativi. È quanto emerge dalla tabella pubblicata dal Ministero delle infrastrutture. In alcuni casi il Codice assegna dei termini per l’adozione dei decreti, ma si sono verificati dei ritardi, in altri non sono previste scadenze. Il risultato è che le nuove regole sui contratti pubblici non possono dispiegare ancora i loro effetti. Livelli di progettazione, c’è ancora da attendere Il decreto deve individuare i tre livelli di progettazione (progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo e progetto esecutivo). Dopo aver ricevuto i pareri del Consiglio di Stato e della Conferenza delle Regioni, il 20 marzo il testo è stato sottoposto nuovamente al concerto del Ministero dell’Ambiente e del.. Continua a leggere su Edilportale.com
5
Apr

Ecobonus 65% per microcogeneratori, ecco come ottenerlo

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 05/04/2018 – Come ottenere l’ecobonus 65% per i microcogeneratori, quali requisiti tecnici deve possedere l’impianto e quali documenti bisogna conservare. A spiegarlo l’Enea nel Vademecum sui microcogeneratori che da quest’anno, grazie alle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018, usufruiranno della detrazione 65%. Efficienza energetica e microcogeneratori: i requisiti tecnici L’Enea ha specificato che, per beneficiare dell’agevolazione, l’intervento deve condurre a un risparmio di energia primaria (PES) pari almeno al 20%. Inoltre, tutta l’energia termica prodotta deve essere utilizzata per soddisfare la richiesta termica per la climatizzazione degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria. Infine, per impianti di potenza termica utile complessiva> 100 kW il sistema di distribuzione deve essere messo a punto ed equilibrato in relazione alle portate. Il.. Continua a leggere su Edilportale.com
5
Apr

Sicurezza nei cantieri: i dispositivi per la protezione dei lavoratori

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 05/04/2018 – I cantieri edili rappresentano, dal punto di vista statistico, la realtà lavorativa in cui è più facile incorrere in eventi accidentali, poiché sono presenti sia rischi legati al luogo di lavoro sia alle attrezzature utilizzate. Per garantire la sicurezza, la normativa vigente prescrive per prima cosa l’individuazione dei rischi presenti per i lavoratori e l'adozione di una serie di misure di protezione (sia individuale che collettiva) per eliminarli o ridurli. Sicurezza nei cantieri: la normativa La sicurezza nell'ambito di luoghi di lavoro è normata dal Testo unico sulla sicurezza (Dlgs 81/2008); la parte relativa alle costruzioni, ovvero ai cantieri temporanei o mobili, è concentrata nel titolo IV e nei diversi allegati, di interesse specifico per i cantieri edili. Per cantieri temporanei o mobili si intendono tutti quei luoghi in cui vengono svolti dei lavori.. Continua a leggere su Edilportale.com
5
Apr

Nuova Sabatini, 320 milioni di euro ancora disponibili per le PMI

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 05/04/2018 – Stanno per finire le risorse della Nuova Sabatini, la misura che sostiene le piccole e medie imprese nell’acquisto o nella locazione finziaria di macchinari e beni strumentali nuovi. Nuova Sabatini, le risorse disponibili Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto che è disponibile il 25% delle risorse stanziate, mentre il 75% risulta già prenotato. Lo stanziamento complessivo ammonta a circa 1,27 miliardi di euro. Sono state prenotate risorse pari a 953 milioni e sono quindi ancora disponibili 320 milioni di euro. Nuova Sabatini, come funzionano le agevolazioni La Nuova Sabatini ha l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese. Sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali. Le agevolazioni consistono in un finanziamento agevolato.. Continua a leggere su Edilportale.com