1 16 aprile 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for aprile 16th, 2018

16
Apr

Guida alle prestazioni INAIL

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Edizione INAIL 2018

Guida alle prestazioni INAIL

Guida alle prestazioni INAILPubblicazione realizzata da Inail Direzione centrale pianificazione e comunicazione Direzione centrale rapporto assicurativo Direzione centrale prestazioni socio-sanitarie Direzione centrale assistenza protesica e riabilitativa Sovrintendenza sanitaria centrale

Questa guida si propone di delineare, nei tratti essenziali, il contesto previdenziale nel quale è inserito l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro - Inail e la più recente evoluzione normativa che ha riguardato l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali. La guida indica le modalità di accesso alle prestazioni assicurative. A queste ultime sono dedicate specifiche schede illustrative che ne evidenziano le diverse tipologie, economiche, sanitarie e socio-sanitarie. Altre informazioni di carattere generale sono disponibili sul sito internet www.inail. it; possono inoltre essere richieste al numero gratuito 06.6001 o alle Sedi Inail sul territorio. Le informazioni di carattere personale, riguardanti singoli casi di infortunio o di malattia professionale, vanno richieste alle Sedi operative dell’Istituto; tra queste, competente a trattare il caso è quella nel cui territorio si trova il domicilio del lavoratore interessato. La Costituzione italiana garantisce a tutti i cittadini il diritto alla salute sui luoghi di lavoro. Lo Stato stabilisce l’obbligo per i datori di lavoro di assicurare i lavoratori addetti ad attività pericolose dal rischio di possibili infortuni sul lavoro e di malattie professionali, causate cioè dalla stessa attività lavorativa. La legge, nell’individuare le attività lavorative rischiose, le suddivide in due grandi gruppi: quelle svolte mediante l’uso di macchine, apparecchi o impianti e altre che sono tassativamente indicate in specifici elenchi. L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro - Inail, è un ente pubblico non economico erogatore di servizi a carattere nazionale, con personalità giuridica e autonomia di gestione. L’Ente eroga prestazioni ai lavoratori che subiscono infortuni sul lavoro o contraggono malattie causate dall’attività lavorativa. L’Inail, insieme all’Inps, è inserito nel sistema di welfare1 a cui lo Stato delega in via esclusiva gli interventi di assicurazione sociale. Per questo motivo, gli Enti indicati sono sottoposti alla vigilanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali e del Ministero dell’economia e delle finanze.

Guida alle prestazioni INAILGuida alle prestazioni INAIL

 
16
Apr

DECRETO 2 marzo 2018

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Approvazione del glossario contenente l'elenco non esaustivo delle principali opere edilizie realizzabili

DECRETO 2 marzo 2018

 Glossario edilizia libera Le voci riportate dal Glossario edilizia libera Approvazione del glossario contenente l'elenco non esaustivo delle principali opere edilizie realizzabili in regime di attivita' edilizia libera, ai sensi dell'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 222. (18A02406) (GU Serie Generale n.81 del 07-04-2018)

Approvazione del glossario contenente l'elenco  non  esaustivo  delle principali opere  edilizie  realizzabili  in  regime  di  attivita' edilizia libera. In fase di prima attuazione dell'art. 1, comma  2,  del  decreto legislativo 25 novembre 2016,  n.  222,  e'  approvato  il  glossario contenente l'elenco non esaustivo  delle  principali  opere  edilizie realizzabili  in  regime  di  attivita'  edilizia  libera,   di   cui all'allegato 1 che forma parte integrante del presente decreto. Con successivi decreti, da adottarsi con  le  modalita'  di  cui all'art. 1, comma 2, del decreto legislativo  25  novembre  2016,  n. 222, si provvede al completamento del glossario unico,  in  relazione alle opere edilizie realizzabili mediante  CILA,  SCIA,  permesso  di costruire e SCIA in alternativa al permesso di costruire.

Il regime di edilizia libera viene previsto alcune volte in casi di riparazione e rinnovamento, alcune volte anche per installazione, ancora manutenzione e a volte realizzazione. Questi alcuni esempi:

  • “Riparazione, sostituzione, rinnovamento (comprese le opere correlate quali guaine, sottofondi, etc.) Pavimentazione esterna e interna;
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento Opera di lattoneria (es. grondaie, tubi, pluviali) e impianto di scarico;
  • Installazione comprese le opere correlate, riparazione, sostituzione, rinnovamento Inferriata/Altri sistemi anti intrusione;
  • Riparazione, rinnovamento Controsoffitto strutturale;
  • Riparazione, integrazione,efficientamento, rinnovamento,sostituzione e integrazione apparecchi Impianto igienico e idro-sanitario;
  • Installazione, adeguamento, integrazione, rinnovamento, efficientamento, riparazione e/o messa a norma Impianto di protezione antincendio;
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento e/o messa a norma Pompa di calore aria-aria;
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma Servoscala e assimilabili;
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento Pannello solare, fotovoltaico e generatore microeolico;
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento Pergolato, di limitate dimensioni e non stabilmente infisso al suolo”.
E-learning_11.pngDECRETO 2 marzo 2018 E-learning_11.pngGlossario edilizia libera  
16
Apr

Quali prescrizioni prevede il D.Lgs. 81/2008 per i lavori in ambienti confinati o sospetti di inquinamento?

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
Quali prescrizioni prevede il D.Lgs. 81/2008 per i lavori in ambienti confinati o sospetti di inquinamento?
Il D.Lgs. 81/2008 prevede:
 
·       il divieto di accesso dei lavoratori in ambienti confinati o sospetti di inquinamento, senza che sia stata previamente accertata l’assenza di pericolo per la vita e l’integrità fisica dei lavoratori medesimi, ovvero senza previo risanamento dell’atmosfera mediante ventilazione o altri mezzi idonei;
 
·       l’obbligo di adottare idonee misure contro i pericoli derivanti dalla presenza di gas o vapori tossici, asfissianti, infiammabili o esplosivi, specie in rapporto alla natura geologica del terreno o alla vicinanza di fabbriche, depositi, metanodotti e condutture di gas, ecc. che possono dar luogo ad infiltrazione di sostanze pericolose;
 
·       qualora sia accertata o sia da temere la presenza di gas tossici, asfissianti o la irrespirabilità dell’aria ambiente e non sia possibile assicurare una efficiente aerazione ed una completa bonifica, i lavoratori devono essere provvisti di idonei dispositivi di protezione individuale delle vie respiratore, ed essere muniti di idonei dispositivi di protezione individuale collegati ad un idoneo sistema di salvataggio, che deve essere tenuto all’esterno dal personale addetto alla sorveglianza;
 
·       la possibilità di adottare maschere respiratorie, in luogo di autorespiratori, solo quando esse offrano garanzia di sicurezza e sempreché sia assicurata una efficace e continua aerazione;
 
·       qualora si sia accertata la presenza di gas infiammabili o esplosivi, è necessario provvedere alla bonifica dell’ambiente mediante idonea ventilazione.
 
La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento  dei  Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
16
Apr

Miglioramento sismico ed efficientamento energetico, come integrarli nel progetto

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 16/04/2018 - Miglioramento sismico ed efficientamento energetico. Sono state queste le tematiche affrontate nell’undicesima tappa di Edilportale Tour 2018 tenutasi a L’Aquila nel meraviglioso Auditorium del Parco di Renzo Piano. Dante Galeota, docente del Dipartimento Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale dell’Università degli Studi dell’Aquila, ha aperto il pomeriggio illustrando alla platea lo stato del capoluogo abruzzese dal 2009 ad oggi, anno in cui la città è stata colpita da un terremoto che ha devastato gran parte delle abitazioni e degli edifici storici. “Le scosse seguitano a venire. Qualche giorno fa a Ocre ne abbiamo avuta una. La gente ha paura ma dobbiamo tener conto che possiamo mettere in sicurezza i nostri edifici”. Bisogna andare oltre senza accontentarsi di rispettare esclusivamente la normativa. Bisogna utilizzare l’ingegno di progettista, andare oltre e capire qual è.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Apr

Variante al Prg, il Comune non ha l’obbligo di rispondere alle osservazioni

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 16/04/2018 – I proprietari interessati da una variante al Piano Regolatore Generale (PRG) possono presentare osservazioni; il Comune deve valutarle secondo il criterio dell’interesse generale ma non è obbligato a fornire una motivazione nel caso in cui decida di rigettarle. Si è espresso così il Tar Emilia Romagna con la sentenza 276/2018. Varianti al PRG e osservazioni degli interessati I giudici hanno spiegato che, secondo un “principio assolutamente pacifico in giurisprudenza”, le osservazioni dei proprietari interessati a una variante rappresentano un mero apporto collaborativo. Le scelte urbanistiche, si legge nella sentenza, costituiscono valutazioni di merito sottratte al sindacato giurisdizionale. La presentazione di un'osservazione non comporta, in caso di rigetto o di accoglimento parziale, “un particolare onere motivazionale in capo all'Amministrazione”. È sufficiente,.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Apr

Planetari e osservatori astronomici, dove fare un viaggio virtuale nello spazio

16/04/2018 – Ospitano studiosi di astronomia e svolgono attività divulgative rivolte alle scuole o passeggiate informative in cui svelare i misteri dell’universo. Sono i planetari e gli osservatori astronomici, luoghi in cui la ricerca scientifica fa conoscere sé stessa e si mette alla portata di tutti. Vediamo qualche esempio in Italia. Astrovillaggio Sternendorf Südtirol È stato il primo Astrovillaggio ad ottenere il certificato “I Cieli Più Belli d’Italia”. Tra le attrazioni offre planetario, meridiana e sentiero dei pianeti. Foto: Astronomitaly Una sala interna Foto: Astronomitaly Osservatorio polifunzionale del Chianti, Barberino Val d’Elsa – Firenze Di questo luogo si dice “Ci sono luoghi dove puoi vedere le stelle ed altri dove puoi toccarle”. Vanta una madrina di eccezione, Margherita Hack, che lo ha inaugurato nel 2010. Nel 2013 l'astronauta.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Apr

Offerta economicamente piu grave; vantaggiosa, CdS: ‘Anac non centra l’obiettivo’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 16/04/2018 – Le linee guida Anac sull’offerta economicamente più vantaggiosa, attuative del Codice Appalti non aiutano la scelta delle Stazioni Appaltanti nei casi in cui è consentita anche l’aggiudicazione con massimo ribasso. È il giudizio espresso dal Consiglio di Stato, che ha dato parere positivo, con osservazioni, alla bozza dell’Anticorruzione. L’Anac, lo ricordiamo, aveva già approvato nel 2016 le linee guida sull’offerta economicamente più vantaggiosa. Il testo è stato però superato dal Correttivo del 2017 ed è stato necessario predisporne uno nuovo. Codice Appalti e offerta economicamente più vantaggiosa In base al Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), “le stazioni appaltanti, nel rispetto dei principi di trasparenza, di non discriminazione e di parità di trattamento, procedono all'aggiudicazione degli appalti e all'affidamento dei concorsi di.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Apr

Ascensori, montacarichi e servoscala sono opere di edilizia libera

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23116/04/2018 – Gli interventi volti all'eliminazione delle barriere architettoniche come la realizzazione di ascensori interni, montacarichi, servoscala e rampe rientrano tra i lavori di edilizia libera. A chiarirlo il Glossario unico per le opere di edilizia libera (DM 2 marzo 2018) che elenca tali interventi tra le opere di edilizia libera, in attuazione dalla disciplina sulla Scia (D.lgs. 222/2016). Eliminazione delle barriere architettoniche: gli interventi liberi Secondo il DM 2 marzo 2018, non richiedono alcuna autorizzazione gli interventi volti all’installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento e messa a norma di montacarichi, servoscala e assimilabili, rampe e ascensori interni. Per gli ascensori interni, però, il Glossario specifica che gli interventi (anche di messa a norma), per essere considerati liberi, non devono incidere sulla struttura portante. Rientrano tra gli interventi realizzabili senza.. Continua a leggere su Edilportale.com