1 4 giugno 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for giugno 4th, 2018

4
Giu

A Mestre in partenza corso di formazione antincendio per aziende a basso rischio il 28 agosto 2018 alle 14.00 a soli € 80


La società di consulenza e formazione MODI S.r.l fornisce la docenza per lo svolgimento di corsi aziendali ed interaziendali, quando possibile cofinanziati da Fondimpresa, a Mestre, Spinea, Marghera, Nolae, Venezia, Treviso, Padova, Marcon.

Vasta offerta formativa di corsi on line in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro raccomantati dagli stessi allievi con i commenti alla pagina DICONO DI NOI.


Il 28 agosto 2018 parte il corso organizzato dal Centro di Formazione MODI SRL a Mestre per addetti antincendio di aziende a rischio basso.

Il datore di lavoro è obbligato a  nominare e formare in maniera preventiva i lavoratori incaricati alla  lotta antincendio e alla gestione delle emergenze, per salvaguardare e tutelare l'incolumità di tutti gli individui presenti nei luoghi di lavoro.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

4
Giu

Chi sono esclusi dal D.Lgs. 81/2008?

Chi sono esclusi dal D.Lgs. 81/2008?
Sono esclusi dalla disciplina del Testo Unico della Sicurezza gli addetti ai servizi domestici e familiari. Tuttavia, visto l’importanza dell’osservanza da parte dei datori di lavoro di questa Legge, suggeriamo di prestare la massima attenzione e farsi “consigliare” per una corretta valutazione da un Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.  
La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
4
Giu

Il 27, 28 giugno e 2 luglio 2018 a Mestre parte il corso per nuovi incaricati al primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C. Info MODI SRL

Il 27, 28 giugno e 2 luglio 2018 è stato attivato a Mestre presso l'aula corsi di MODI SRL, il corso di formazione rivolto ai nuovi addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C che ai sensi del D.M. 388/03 devono essere obbligatoriamente formati e ricevere sia un istruzione teorica che una pratica (con un medico) per l'attuazione delle misure di primo intervento interno e per l'attivazione degli interventi di pronto soccorso.
Più precisamente gli addetti al primo soccorso di aziende appartenenti al gruppo A sono tenuti a  partecipare a dei corsi di formazione di durata di 16 ore con aggiornamenti, a cadenza triennale, della sola parte pratica (6 ore); Gli incaricati al primo soccorso di aziende appartenenti ai gruppi B e C devono frequentare dei corsi di formazione di 12 ore con aggiornamenti, a cadenza triennale, della sola parte pratica (4 ore).
Mancano pochissimi giorni, gli ultimi posti sono ribassati. Gli sconti vanno fino al 50% sull'importo indicato nel modulo di registrazione!. Telefonare al numero 041 616289 per informazioni.
Per scaricare la programmazione dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui. 
Per visonare le recensioni della nostra clientela e dei corsisti cliccare DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
4
Giu

Le Aziende che si erano precedentemente certificate OHSAS 18001:2007 hanno avuto dei vantaggi? Quali sono stati invece i vantaggi che ha portato l’adozione di un sistema di gestione ISO 45001?

Le Aziende che si erano precedentemente certificate OHSAS 18001:2007 hanno avuto dei vantaggi? Quali sono stati invece i vantaggi che ha portato l’adozione di un sistema di gestione ISO 45001?
 
I vantaggi avuti dalla certificazione OHSAS 18001:2007 sono stati:
  • una riduzione del numero di infortuni attraverso la prevenzione e il controllo dei luoghi di lavoro classificati a rischio;
  • una riduzione del rischio di incidenti gravi e delle perdite materiali derivanti da incidenti e interruzioni della produzione;
  • garanzia di un approccio sistematico e preordinato alle emergenze derivate da infortuni e incidenti;
  • controllo e mantenimento della conformità legislativa e monitoraggio della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro;
  • riduzione dei premi assicurativi;
  • facile integrabilità con i sistemi di gestione qualità (ISO 9001) e ambiente (ISO 14001);
  • miglioramento dell'immagine dell'Azienda nei confronti dell'opinione pubblica sempre più sensibile nei confronti delle sicurezza e della salute sul lavoro.
I vantaggi ottenuti invece dall’adozione della nuova norma  ISO 45001:2018 sono:
  • i costi in caso di infortuni, incidenti e le problematiche relative alla salute e sicurezza dei lavoratori;
  • i tempi di fermo e i costi di interruzione delle attività;
  • i costi dei premi assicurativi;
  • i problemi di assenteismo;
  • il turnover dei dipendenti.
Dal 12 marzo 2018 la precedente norma OHSAS 18001 è stata sostituita con l’attuale ISO 45001, per il passaggio dell’attuale direttiva contattare la segreteria informativa di MODI S.r.l.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
4
Giu

La ‘rigenerazione urbana’ al centro del Congresso Nazionale degli Architetti

04/06/2018 – Sostituire le città progettate sulla rendita fondiaria con le città della redditività sociale e culturale, mettendo in atto imponenti programmi di rigenerazione urbana a tutela della qualità della vita, della salute e della sicurezza dei cittadini.   Questa la ricetta per le città del futuro proposta da Giuseppe Cappochin, presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori che sarà anche al centro del Congresso Nazionale che si terrà a Roma dal 5 al 7 luglio all’Auditorium Parco della Musica.   Rigenerazione urbana: gli obiettivi da raggiungere Secondo Cappochin “i programmi di rigenerazione urbana devono essere finalizzati alla promozione dell’inclusione sociale, del lavoro e delle competenze; allo sviluppo dell’economia circolare e al supporto alla transizione digitale con una particolare attenzione rivolta alle problematiche legate..
Continua a leggere su Edilportale.com

4
Giu

Privacy, chieste semplificazioni per gli studi professionali

04/06/2018 – Disposizioni sulla privacy semplificate per gli studi professionali. È la richiesta avanzata da Confprofessioni durante un’audizione  in Parlamento sull'adeguamento della normativa italiana al nuovo regolamento europeo divenuto applicabile il 25 maggio. Confprofessioni ha chiesto un confronto con il Garante della Privacy per configurare una normativa adeguata alle piccole e medie imprese e valutare l’impatto sugli studi professionali. Il regolamento, ha sottolineato il presidente Gaetano Stella, da un lato include i professionisti tra i destinatari della normativa, dall’altro tuttavia invita gli Stati membri a prevedere un trattamento differenziato e semplificato per le piccole e medie imprese, quali sono gli studi professionali. Privacy, il regolamento UE Secondo il diritto comunitario, i regolamenti europei sono direttamente applicabili nei Paesi membri. Al contrario di quanto accade con le Direttive,.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Giu

Ingegneri si nasce o si diventa?

04/06/2018 - Alcuni sono ben impressi nella memoria dell’immaginario collettivo, altri sono andati a finire nel dimenticatoio. Ecco la top 10 degli ingegneri, uomini e donne, che hanno avuto il coraggio di realizzare i propri sogni e che hanno fatto la storia dell’ingegneria e dell’architettura. L’ingegnere per antonomasia? Leonardo Da Vinci Leonardo Da Vinci (1452-1519) uomo d’ingegno per definizione: architetto, artista, ingegnere e scienziato italiano. Si dilettò con progetti di ingegneria civile, idraulica e militare, tra cui il ponte a campata unica di 300 metri, alla bocca del Bosforo, mai realizzato. Il progetto leonardesco del ponte di Galata via Wikipedia Isambard Kingdom Brunel e la prima stazione di Londra Isambard Kingdom Brunel (1806-1859) progettista civile versatile e innovativo, tra i più rappresentativi ingegneri vittoriani. Tra le sue opere la prima e.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Giu

Bandi Agenzia del Demanio, 50 milioni di euro per i vincitori

04/06/2018 – Collaborare al recupero degli immobili pubblici attraverso la concessione di 50 milioni di euro di finanziamenti per coloro che presentano progetti di valorizzazione di fari, torri, edifici costieri e itinerari religiosi. Questo l’obiettivo principale del Protocollo di Intesa tra l’Agenzia del Demanio e l’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) per l’avvio di una collaborazione istituzionale a sostegno delle iniziative di valorizzazione degli edifici pubblici inseriti nei progetti dell’Agenzia. La collaborazione coinvolgerà anche i nuovi bandi pubblici che l’Agenzia pubblicherà nei prossimi mesi: a luglio è previsto il quarto bando dedicato ai fari e agli edifici costieri attraverso lo strumento del concessione di valorizzazione fino a 50 anni, in autunno saranno pubblicati i nuovi bandi per gli edifici di Cammini e Percorsi, il progetto dell'Agenzia.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Giu

Gazebo e porticati, ecco quando serve il permesso di costruire

04/06/2018 – Gazebo e porticati di grandi dimensioni, o che per le loro caratteristiche non possono definirsi opere precarie, necessitano del permesso di costruire per l’installazione. Lo hanno spiegato, con due diverse pronunce, i Tribunali Amministrativi della Toscana e della Calabria. Gazebo, edilizia libera o permesso di costruire? Con la sentenza 556/2018, il Tar Toscana ha spiegato che i gazebo non precari, ma destinati a soddisfare esigenze permanenti, devono essere considerati manufatti in grado di alterare lo stato dei luoghi e aumentare il carico urbanistico. Non è rilevante la precarietà della struttura, l’amovibilità e la mancanza di opere murarie, perché a determinare il titolo abilitativo è l’utilizzo che si fa del manufatto. Nel caso esaminato dai giudici, il gazebo aveva una superficie di 24 metri quadri, era dotato di una struttura con tubi di ferro, infissi in una piastra di cemento e.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231