1 7 giugno 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for giugno 7th, 2018

7
Giu

A Mestre ultimi posti per corso aggiornamento RLS per aziende con meno di cinquanta dipendenti il 29 giugno 2018 dalle 14.00 alle 18.00

Mancano pochissimi giorni al corso di formazione MODI per l'aggiornamento dei Rappresentanti dei Lavoraroti per la Sicurezza, gli ultimi posti sono ribassati. Gli sconti vanno fino al 50% sull'importo indicato nel modulo di registrazione! Telefonare al numero 041 616289 per informazioni. Per scaricare la programmazione dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui.   Per visonare le recensioni della nostra clientela e dei corsisti cliccare DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
7
Giu

Il datore di lavoro può delegare delle funzioni?

Il datore di lavoro può delegare delle funzioni?
Il datore di lavoro può delegare i poteri di organizzazione, gestione e controllo ad una persona purché il delegato possegga tutti i requisiti di professionalità ed esperienza richiesti dalla specifica natura delle funzioni delegate. Deve essere formalizzato con un atto scritto che verrà sottoscritto per accettazione dal delegato. Il delegato dovrà avere l’autonomia di spesa per lo svolgimento delle funzioni delegate.  La delega di funzioni non esclude l’obbligo di vigilanza in capo al datore di lavoro in ordine al corretto espletamento da parte del delegato delle funzioni trasferite.  Il datore di lavoro dovrà comunque controllare il corretto adempimento delle funzioni da parte del delegato.
Il datore di lavoro non ha la possibilità di delegare la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento di valutazione dei rischi “DVR “, né la designazione del “RSPP - responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi”.
Per sopralluighi gratuiti, consulenze, iscrizione ai corsi previsti dal Decreto Legislativo 81/2008 e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre, Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.mog231.it, www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
7
Giu

Sicurezza sul lavoro: click day il 14 giugno per il Bando Isi Inail 2017

07/06/2018 - Terminata la prima fase della procedura per l’assegnazione dei 249 milioni di euro di incentivi a fondo perduto, previsti dal bando Isi Inail 2017, per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro. Il 14 giugno i soggetti ammessi alla seconda fase della procedura potranno inviare online la domanda di agevolazione. Al via dalle ore 15.00 di oggi, invece, il download del codice identificativo. Sono oltre 17mila i progetti inseriti sul sito Inail entro giovedì 31 maggio, alla scadenza della prima fase della procedura per l’assegnazione dei 249.406.358 euro messi a disposizione dall’Inail con il bando Isi 2017. L’Istituto dal 2010 ha stanziato complessivamente oltre 1,8 miliardi a fondo perduto per contribuire alla realizzazione di interventi di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Bando Isi Inail 2017, le regole tecniche dello sportello informatico A.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

Gli strumenti di misura e di indagine a supporto dei progettisti

07/06/2018 – Sia nel caso di una realizzazione ex novo di un'opera sia per la ristrutturazione di un edificio esistente è necessario prestare la dovuta attenzione alla fase delle indagini preliminari. Ad esempio, quando si deve costruire un manufatto, è indispensabile, attraverso indagini geotecniche, valutare il tipo di terreno di fondazione mentre nel caso di ristrutturazioni o restauri sono importanti le fasi di rilievo e le indagini strutturali o termografiche. Oggi queste operazioni sono più rapide e precise grazie all’uso di strumenti all’avanguardia. Strumenti di misura, controllo, termografia, infrarossi Per indagare la stabilità statica di una struttura (soprattutto nel caso di ristrutturazioni) è importante valutare le caratteristiche dei materiali, in particolare del calcestruzzo e del ferro. Per tali valutazioni si può procedere con prove non distruttive che.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

Ecodesign: nuove disposizioni dal Parlamento europeo sulla riciclabilità dei prodotti

07/06/2018 - Con la risoluzione del 31 maggio 2018 sull’attuazione della direttiva sulla progettazione ecocompatibile (2009/125/CE), il Parlamento europeo fa il punto sulla direttiva esistente, sostenendo che l’ecodesign dei prodotti influisca positivamente sulla prestazione energetica nell'edilizia. Si tratta di un invito ad andare oltre la sola efficienza energetica e a considerare anche tutte le altre caratteristiche di un prodotto che hanno un impatto sull’ambiente: composizione, durabilità, smantellamento, riparabilità e riciclabilità. L’80% dell’inquinamento ambientale e il 90% dei costi di produzione, infatti, sono il risultato di decisioni prese in fase di progettazione del prodotto. La relazione è stata portata attraverso i passaggi parlamentari dalla deputata belga dei Democratici e liberali Frédérique Ries. Ecodesign, cosa significa? L’ecodesign è.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

Ecobonus e Sismabonus, come funziona la cessione del credito

07/06/2018 – Aumentare il numero degli interventi di efficientamento energetico degli edifici e messa in sicurezza antisismica. Con questo obiettivo è stato pensato il meccanismo della cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione. Lo strumento non è ancora entrato a regime per una serie di incertezze normative cui si sta ponendo rimedio. Nei giorni scorsi l’Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di chiarimenti per l’interpretazione delle norme sull’argomento. Si colloca in questo quadro anche la guida messa a punto dall’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), che raccogliendo le varie pronunce del Fisco, spiega per quali interventi possono essere utilizzati gli incentivi fiscali, ma anche come utilizzare la piattaforma messa a punto con Deloitte per la cessione dei bonus. Per facilitare maggiormente l’applicazione pratica delle misure, il vademecum riporta anche dei modelli di delibera.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

Manutenzione straordinaria del bagno, rientra anche l’installazione di sanitari?

07/06/2018 – L’installazione di sanitari può rientrare tra le manutenzioni ordinarie se ricompresa in un intervento di realizzazione o integrazione di un impianto igienico sanitario. Con la sentenza 635/2018, il Tar Toscana ha spiegato che non rientra invece nelle manutenzioni straordinarie la semplice installazione dei sanitari, quando le reti e gli allacci sono già state predisposte. Manutenzione e installazione sanitari, il caso Nel caso preso in esame, un Comune aveva contestato all’impresa di costruzione la realizzazione di opere di completamento in assenza di titolo abilitativo in data successiva alla dichiarazione di fine lavori e il mancato deposito delle relative attestazioni di abitabilità. L’impresa sosteneva di aver terminato i lavori e depositato l’attestazione di abitabilità, ma di aver posticipato l’installazione di alcuni sanitari e finiture in prossimità della vendita degli.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231