1 12 giugno 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for giugno 12th, 2018

12
Giu

Quali sono le attività la cui esposizione è considerata “giustificabile”?

Quali sono le attività la cui esposizione è considerata “giustificabile”? Tutte le attività che si svolgono unicamente in ambienti privi di impianti e apparecchiature elettriche e di magneti permanenti. Attività in cui si usano apparecchiature a bassa potenza (così come definite dalla norma EN 50371: con emissione di frequenza 10 MHz¸300 GHz e potenza media trasmessa fino a 20 mW e 20 W di picco), oppure in cui c’è l’uso di attrezzature marcate CE, valutate secondo gli standard armonizzati per la protezione dai CEM. Alcuni esempi di luoghi di lavoro per i quali, comunemente, si può accettare il rischio sono i seguenti: uffici, centri di calcolo, negozi, alberghi, parrucchieri ecc. Resta ferma la piena responsabilità del datore di lavoro nell’assumere la giustificazione per la propria particolare sorgente nelle specifiche condizioni e ambiente di utilizzo. La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
12
Giu

Formazione – Programmato a Mestre il 26 giugno 2018 corso di formazione lavoratori modulo generale a soli € 80

Negli ultimi sei mesi dell'anno compreso tutto dicembre 2018, attiviamo corsi di formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con specifiche edizioni anche di corsi per chi deve fare solo l'aggiornamento obbligatorio della qualifica.
 
I docenti MODI SRL sono esperti e referenziati dagli stessi allievi. I Corsi si rivolgono agli  incaricati alla lotta antincendio, ai lavoratori, gli addetti primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C e ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza. Sono già disponibili anche le date dei corsi organizzati nel 2019.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi per lavoratori e partecipazione ai seminari sulla sicurezza aziendale chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
12
Giu

Infrastrutture, investimenti per 5,4 miliardi di euro per strade, ferrovie e porti

12/06/2018 - È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Delibera 98/2017 del CIPE che approva l’Addendum Piano Operativo infrastrutture, con una dotazione finanziaria di 5.430,99 milioni di euro, a valere sul Fondo sviluppo e coesione 2014-2020. L’Addendum, previsto dall’articolo 1, comma 703, lettera c) della Legge di Stabilità 2015 (Legge 190/2014), ha come obiettivo strategico quello di dare continuità e rafforzare la strategia nazionale in materia di infrastrutture per il trasporto e la logistica come delineata nel Piano operativo Infrastrutture FSC 2014-2020. Il documento è una integrazione al Piano Operativo del Ministero delle infrastrutture e trasporti approvato dal CIPE nel 2016, predisposta nel 2017 al termine dell’assegnazione delle risorse residue del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 ai vari strumenti previsti (Piani Operativi, Patti per lo sviluppo, Piani Stralcio). Infrastrutture, dove.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Giu

Nuova legge urbanistica in Liguria: PUC più veloci e piani obsoleti cancellati

12/06/2018 - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Marco Scajola, ha concluso il processo di riforma della Legge Urbanistica regionale. Il testo approvato contiene interventi mirati di semplificazione delle procedure di formazione dei piani urbanistici e attribuzione di nuove competenze ai Comuni, nell’ottica di una maggiore valorizzazione delle Autonomie locali. Nuova legge urbanistica in Liguria: la pianificazione comunale Con la riforma viene riscritta l’approvazione dei piani urbanistici comunali (PUC): l’art 38 della vecchia legge urbanistica regionale (LR 36/1997) che riguarda la procedura di approvazione dei PUC è totalmente modificato. Fino ad oggi - spiega la nota della Regione - vi era un sistema scoordinato tra Regione e Comune: mentre i Comuni procedevano per la loro strada a illustrare il loro PUC, la Regione, separatamente, esprimeva il suo parere dal punto di vista ambientale e urbanistico. Rispetto.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Giu

Costruzioni: alleanza Ance e Abi per il rilancio del settore

12/06/2018 - Parte un dialogo permanente tra Ance e Abi per sostenere la ripresa dell'edilizia, con il Protocollo di Intesa sottoscritto tra il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, e il presidente dell'Ance, Gabriele Buia. Tra i primi segnali positivi l’aumento dei permessi di costruire immobili residenziali e il trend in crescita del mercato immobiliare non residenziale. Un contesto che richiede misure specifiche per incoraggiarne lo sviluppo. Accordo Ance e Abi: i temi del tavolo permanente Il tavolo di dialogo permanente Abi-Ance nasce anche al fine di definire buone pratiche di collaborazione orientate alla trasparenza e alla reciproca conoscenza tra banche e imprese. Il confronto propositivo tra mondo delle costruzioni e mondo delle finanze porterà a facilitare l’accesso alle coperture del fondo di garanzia per le pmi, e per studiare forme innovative per la valorizzazione, sia a livello nazionale.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Giu

Livelli di progettazione, il CSLLPP chiede di indicare le coperture finanziarie delle opere

12/06/2018 - È arrivato il via libera del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLLPP) alla bozza di decreto ministeriale “Definizione dei contenuti della progettazione nei tre livelli progettuali” sul quale ha espresso parere "positivo con modifiche e integrazioni". Decreto concepito con l’intento di dare concreta attuazione ad una delle principali finalità del Codice dei contratti pubblici, quella di “favorire la qualità della progettazione”, definendo i contenuti della progettazione nei tre livelli: progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo e progetto esecutivo. Decreto sui livelli di progettazione: i contenuti I tre livelli progettuali costituiscono una suddivisione di contenuti da sviluppare progressivamente nell’ambito di un processo unitario senza soluzione di continuità. La bozza di decreto si compone di 39 articoli suddivisi in 5 Capi: Capo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231