1 agosto 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for agosto, 2018

31
Ago

Il Regolamento 679/16 si apre con alcune disposizioni generali, suddivise in 2 CAPI:

Quali sono le disposizioni generali e i principi del Regolamento GDPR UE 679/16? Il Regolamento 679/16 si apre con alcune disposizioni generali, suddivise in 2 CAPI: "Disposizioni" generali che comprendono gli articoli da 1 a 4 e sono dedicate a individuare: • oggetto e finalità del Regolamento; • ambito di applicazione per materia; • ambito di applicazione per territorio; • definizioni. Disposizioni generali (art. 1, 2, 3) Il titolare/beneficiario del diritto alla protezione dei dati è la persona fisica. Il regolamento non disciplina il trattamento dei dati personali relativi a persone giuridiche, compresi il nome e la forma della persona giuridica e i suoi dati di contatto (considerando n. 14) Il regolamento non si applica ai trattamenti di dati personali solo quando si è in presenza di trattamento per finalità esclusivamente personali o domestiche (art,2, co. 2, lett. c ); considerando n. 18 e 27) La libera circolazione dei dati personali nell’Unione non può essere limitata né vietata per motivi attinenti alla tutela non armonizzata delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali. Il trattamento può essere interamente, parzialmente o non automatizzato. Per il trattamento dei dati effettuato da istituzioni, organi, uffici e agenzie dell’Unione, si applica il Regolamento 45/2001. Il Regolamento si applica per il trattamento: -    Effettuato dal soggetto stabilito nell’UE, anche se il trattamento è effettuato extra UE -    Di interessati che si trovano in territorio UE, se •    il trattamento riguarda offerta di beni e servizi o •    se vi è il monitoraggio del comportamento dell’interessato Si rilevano due argomenti strettamente legati: Tutela delle persone con riguardo al trattamento dei dati   +    circolazione dei dati. La protezione dei diritti della persona è un obiettivo da garantire soprattutto quando il dato personale passa “di mano in mano”. Gli stessi “considerando” del Regolamento ritengono opportuno che le persone fisiche debbano avere il controllo dei dati personali. La circolazione delle informazioni è elemento necessario dello sviluppo e del progresso economico. E "Principi" che comprendono gli articoli da 5 a 11 e disciplinano: • principi generali; • liceità; • consenso; • consenso dei minori; • particolari categorie di dati; • trattamenti relativi a condanne penali e reati. Chi non si è adeguato al Regolamento UE 2016/679 prima dell'entrata in vigore (25/05/2018) non deve aspettare altro tempo!  Contattando la segreteria organizzativa di Consulenza Regolamento Privacy UE 679 by MODI SRL di Mestre e Spinea Venezia al numero verde 800300333 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato per l'applicazione del REGOLAMENTO 2016/679 PRIVACY O GDPR!
31
Ago

Ricostruzione Ponte Genova, OICE: ‘coinvolgere le eccellenze dell’ingegneria’

31/08/2018 - “Preoccupano e provocano disappunto nel mondo dell’imprenditoria italiana le dichiarazioni di questi ultimi giorni sulle modalità di ricostruzione del Ponte di Genova: con dichiarazioni pubbliche, il Governo indica da chi sarà realizzato il ponte. Mi chiedo come si possa, con una sola dichiarazione, da una parte delegittimare tutto il sistema imprenditoriale dei costruttori e delle società di ingegneria private italiane, relegandole a ruolo di spettatori incolpevoli e presunti malfattori e dall’altra dare una lenzuolata al sistema degli appalti in vigore in questo Paese, lasciando tutti gli operatori sgomenti e con una sensazione di incertezza sul futuro prossimo”.   Così Gabriele Scicolone, Presidente di OICE, l’Associazione aderente a Confindustria che riunisce le società di ingegneria e architettura italiana, interviene nel dibattito sulla ricostruzione del Ponte di Genova.   Il riferimento..
Continua a leggere su Edilportale.com

31
Ago

Split payment eliminato e Fisco più semplice, le novità per i professionisti

31/08/2018 – Abolito definitivamente lo Split payment per i professionisti. La novità, chiesta a gran voce dal mondo delle professioni, è stata confermata con l’entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge “Dignità”. La legge ha introdotto anche altre semplificazioni in materia di redditometro e spesometro che dovrebbero snellire gli adempimenti fiscali a carico dei professionisti. Split payment, professionisti esenti dal 12 agosto I professionisti non sono più soggetti al meccanismo di scissione del pagamento dell’Iva per le prestazioni di servizi rese alle PA. La novità riguarda le fatture emesse dopo il 12 agosto 2018, giorno dell’entrata in vigore della legge. Secondo il meccanismo dello Split payment, lo ricordiamo, chi emette una fattura nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni inserite nel conto economico consolidato e delle società controllate.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Ago

Progettare l’illuminazione: i vantaggi della luce zenitale

31/08/2018 – L’esposizione alla luce solare è fondamentale per il benessere psicofisico delle persone; oggi, però, a causa di stili di vita diversi rispetto al passato, il 90% del tempo è speso in ambienti chiusi come abitazioni, uffici, scuole, centri commerciali ecc. Molti pensano che le abitazioni siano un luogo salubre ma, secondo un’indagine sul fenomeno dell'abitare condotta da VELUX in collaborazione con l'istituto di analisi YouGov, circa 84 milioni di europei vivono in edifici talmente umidi e pieni di muffa da rappresentare una potenziale minaccia per il loro benessere fisico e mentale. In più, trascorrendo più tempo in luoghi chiusi, l’uomo si priva di necessità che regolano i suoi ritmi psicofisici come l’esposizione alla luce naturale e la vita all’aperto. Poiché si passa sempre più tempo in luoghi chiusi ma la necessità di luce naturale rimane.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Ago

Ponti, dal MIT di Boston un sistema di monitoraggio che utilizza gli smartphone

31/08/2018 – Gli smartphone degli automobilisti possono contribuire alla sicurezza dei ponti grazie a sensori in grado di percepire le vibrazioni delle infrastrutture. Ad affermarlo una ricerca condotta da un team del Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston, pubblicata su una delle principali riviste scientifiche internazionali, i «proceedings» dell’IEEE, che potrebbe rappresentare una svolta per la sicurezza delle infrastrutture. Sicurezza ponti: monitorarli con i cellulari La ricerca dimostra come usando gli accelerometri presenti negli smartphone, si possano misurare le vibrazioni dei ponti, e da queste capire il loro stato di "salute strutturale". Gli smartphone, infatti, sono dotati di tre accelerometri, ovvero sistemi micro-elettro-meccanici, in grado di misurare lo spostamento del telefonino sui tre assi, altezza, lunghezza e profondità, e di registrare una serie di altri dati più o meno importanti. L’idea.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Ago

Toscana, incentivi per la riqualificazione dei centri commerciali naturali

31/08/2018 - La Toscana ha stanziato 2,5 milioni di euro per la riqualificazione dei centri commerciali naturali. I termini per la presentazione delle domande da parte dei Comuni con meno di 10 mila abitanti apriranno il prossimo 10 settembre e chiuderanno il 9 novembre 2018. Centri commerciali naturali, cosa sono In base alla definizione data dalla regione Toscana, i Centri commerciali naturali (CCN) sono vere e proprie gallerie commerciali a cielo aperto. Si tratta di importanti vie commerciali, ma anche di centri storici e reti di negozi di vicinato. Sono realtà in cui i commercianti si uniscono per valorizzare il territorio, offrire servizi migliori ed abbattere i costi puntando sulla qualità e la correttezza verso il cliente. Centri commerciali naturali, il bando Il bando si rivolge ai Comuni con una popolazione residente non superiore a 10 mila abitanti. Gli interventi ammissibili riguardano la riqualificazione delle infrastrutture.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
30
Ago

Privacy? Il GDPR 2016/679 è entrato in vigore il 25 maggio 2018.

Il Regolamento 679/2016 sulla protezione dei dati è l’innovazione più significativa apportata negli ultimi anni in materia di protezione dei dati personali, non solo a livello dell'Unione Europea ma a livello globale. Il GDPR 2016/679 è entrato in vigore il 25 maggio 2018.
Da questa data, qualsiasi organizzazione che utilizza e gestisca le informazioni personali dei residenti nell'UE, deve adattarsi alla nuova normativa GDPR in materia di trattamento dei dati, personali, sicurezza delle informazioni, processi di conformità e relazioni contrattuali.
Il regolamento UE 679/2016 è composto di 99 articoli suddivisi in 11 Capi di seguito elencati:
- Capo I - Disposizioni generali - Capo II – Principi - Capo III - Diritti dell'interessato - Capo IV - Titolare del trattamento e responsabile del trattamento - Capo V - Trasferimenti di dati personali verso paesi terzi o organizzazioni internazionali - Capo VI - Autorità̀ di controllo indipendenti - Capo VII - Cooperazione e coerenza - Capo VIII - Mezzi di ricorso, responsabilità̀ e sanzioni - Capo IX - Disposizioni relative a specifiche situazioni di trattamento - Capo X - Atti delegati e atti di esecuzione - Capo XI - Disposizioni finali
Chi non si è adeguato al Regolamento UE 2016/679 prima dell'entrata in vigore (25/05/2018) non deve aspettare altro tempo!
Contattando la segreteria organizzativa di Consulenza Regolamento Privacy UE 679 by MODI SRL di Mestre e Spinea Venezia al numero verde 800300333 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato per l'applicazione del REGOLAMENTO 2016/679 PRIVACY O GDPR!
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
30
Ago

Obbligo di pagare i progetti ed equo compenso, la proposta di legge Fnailp

30/08/2018 - La recente legge regionale calabrese che prevede il rilascio dei titoli abilitativi solo a chi dimostri di aver pagato il progettista è stata accolta in modo molto favorevole dai professionisti di tutta Italia. Il tema è sempre caldo: nell’attuale fase di crisi dell’edilizia, per i progettisti è difficile trovare incarichi e ancora più difficile è ottenere il pagamento della parcella. La facoltà, per i committenti, di ottenere i titoli abilitativi indipendentemente dal saldo degli onorari rende i professionisti la parte più debole del processo. Da qualche settimana l’obbligo di subordinare l’avvio degli interventi edilizi al pagamento di chi ha redatto i progetti è operativo in Calabria ma c’è chi, come la Federazione Architetti Ingegneri Liberi Professionisti (FNAILP), punta ad estendere questo principio a tutto il territorio nazionale. La Federazione ha.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
30
Ago

Il bonus verde vale anche per lavori condominiali

30/08/2018 – Il bonus verde, la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per la sistemazione delle aree verdi, vale anche per i lavori effettuati nei condomìni. A ribadirlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi. Bonus verde per lavori condominiali Le Entrate hanno ricordato che il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo. In questo caso, ha diritto alla detrazione il singolo condomino, nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi. Bonus verde: cos’è Ricordiamo che il bonus verde è una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nel 2018 per i seguenti interventi: - sistemazione.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
30
Ago

Agibilità previo pagamento del progetto, che fine ha fatto la norma siciliana?

30/08/2018 - La legge della Regione Calabria che prevede il rilascio dei titoli abilitativi solo a chi dimostri di aver pagato il progettista ha rimesso in moto le richieste da parte dei professionisti di nuovi strumenti giuridici per la tutela del proprio lavoro e del diritto ad essere pagati. Esattamente un anno fa un emendamento approvato dalla Commissione Ambiente e Territorio della Regione Siciliana, prevedeva di vincolare il rilascio del certificato di agibilità di un immobile all’autocertificazione dell’avvenuto pagamento del progettista e del direttore dei lavori. Il presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento, Alfonso Cimino, dalle pagine dei quotidiani online siciliani, chiede ai deputati regionali di “attivarsi affinché l’Ars approvi l’emendamento valido sia per l’attenuazione dell’evasione fiscale sia per il pagamento dei professionisti per il rilascio dei titoli autorizzativi”. “È.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231