1 4 settembre 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for settembre 4th, 2018

4
Set

I punti fondamentali del nuovo Regolamento UE GDPR 679/2016? MODI ne segnala cinque

I punti fondamentali del nuovo Regolamento UE GDPR 679/2016? Lo Staff MODI ne ha  messo in risalto cinque, ritentuti i più significativi: ACCOUNTABILITY art. 5 co. 2 Specifica la “responsabilizzazione” del Titolare/Responsabile, che deve mettere in atto misure tecniche e organizzative adeguate per garantire che il trattamento sia effettuato conformemente al Regolamento (art. 24-25 e l’intero CAPO IV). In tal senso risulta utile l’adesione a codici di condotta o meccanismi di certificazione. DATA PROTECTION IMPACT ASSESSMENT art. 35 Ogni trattamento di dati personali che presenta rischi per i diritti e le libertà degli individui deve essere esaminato attentamente.  La valutazione di impatto sui dati personali, oltre ad essere obbligatoria quando vengono trattati dati sensibili o giudiziari, è dovuta anche nei casi di trattamenti automatizzati e nei casi di profilazione.
VALUTAZIONE DI IMPATTO PRIVACY art. 35, 36 Attività funzionale alla progettazione di sistemi di gestione privacy che siano conformi ai principi della privacy by design e privacy by default (art. 25). Viene introdotto il principio per cui la privacy va considerata e applicata fin dalla sua fase di progettazione DATA PROTECTION OFFICER Art. 37, 38, 39
Obbligatorio per P.A. (eccetto autorità giudiziarie), per trattamenti su larga scala di dati sensibili, e per trattamenti che richiedono controllo sistematico e regolare degli interessati. DATA BREACH NOTIFICATION art. 33 Il Regolamento introduce, in capo ai titolari del trattamento, un obbligo generalizzato di comunicazione delle violazioni dei dati personali. Chi non si è adeguato al Regolamento UE 2016/679 prima dell'entrata in vigore (25/05/2018) non deve aspettare altro tempo! Contattando la segreteria organizzativa di Consulenza Regolamento Privacy UE 679 by MODI SRL di Mestre e Spinea Venezia al numero verde 800300333 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato per l'applicazione del REGOLAMENTO 2019/679 PRIVACY O GDPR!
 
4
Set

Bando Periferie, imprese e società civile chiedono di non sospendere i fondi

04/09/2018 - Sindaci, costruttori, ambientalisti e associazioni impegnate nel recupero urbano chiedono al Parlamento di liberare le risorse già approvate e impegnate con il Bando Periferie.   L’appello arriva con un comunicato congiunto di Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (Anci), Associazione Nazionale dei Costruttori Edili (Ance), Legambiente, Fondazione Riuso per la rigenerazione urbana e Associazione Aree Urbane Dismesse (Audis). Oggi pomeriggio, dopo l’audizione in commissione Bilancio della Camera (nella foto), l’Anci ha tenuto una conferenza stampa per illustrare i contenuti dell’audizione.   “La condizione delle periferie - si legge nel comunicato - dovrebbe essere al centro delle politiche sociali, ambientali, energetiche, sulla sicurezza e per lo sviluppo economico: non c’è formazione politica che non l’abbia affermato in campagna elettorale”.   “Eppure la Camera nelle prossime..
Continua a leggere su Edilportale.com

4
Set

Edilizia scolastica, in arrivo la mappatura satellitare

04/09/2018 – Mappatura satellitare delle scuole italiane e procedure più veloci per spendere le risorse disponibili e realizzare i lavori di ristrutturazione necessari. Sono le iniziative annunciate dal Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti. Edilizia scolastica, presto la mappatura satellitare degli edifici “I nostri figli devono poter frequentare scuole sicure. È un loro diritto” ha affermato Bussetti dalla sua pagina Facebook. Secondo Bussetti ci sono ancora preoccupanti sugli edifici scolastici. “Vuol dire che in questi anni non è stato fatto abbastanza. Sono stati stanziati soldi, ma senza mettere mano a quelle procedure farraginose che impediscono di far arrivare in fretta le risorse agli Enti locali proprietari degli edifici scolastici. È un problema che stiamo risolvendo con norme che semplificheranno le procedure e velocizzeranno la spesa”. Per ottenere dati più precisi e individuare le.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Set

Cultura e creatività, 300 milioni di euro alle PMI

04/09/2018 - È attiva da ieri per la prima volta in Italia la CCS Guarantee Facility gestita dal FEI, lo strumento di supporto dell’Unione Europea che promuove la concessione di nuovi finanziamenti alle imprese alle imprese dei settori culturali e creativi, cioè architettura, archivi e biblioteche, artigianato artistico, audiovisivo (film, televisione, videogiochi e multimedia), beni culturali, design, festival, musica, arti dello spettacolo, editoria, radio e arti visive. La nuova iniziativa, lanciata in collaborazione con Cassa depositi e prestiti (CDP) nella sua qualità di Istituto Nazionale di Promozione, svilupperà un portafoglio di contro-garanzie in favore del Fondo PMI per un valore di 200 milioni di euro, incrementandone fortemente la capacità operativa. Nei prossimi sei mesi si stima che circa 900 imprese potranno accedere ai finanziamenti garantiti. Complessivamente, l’iniziativa punta a raggiungere circa 3.500.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Set

Ingegneri a Architetti, i contributi a Inarcassa sono sempre dovuti?

04/09/2018 – Se le attività svolte dal professionista non sono strettamente connesse con il suo titolo professionale, non è obbligatorio il versamento dei contributi a Inarcassa. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 20389/2018. Professionisti e contributi a Inarcassa, il caso Nella controversia esaminata dalla Cassazione, un ingegnere nucleare aveva svolto un’attività di marketing come consulente per un’azienda, occupandosi nello specifico di analisi di marginalità (costi benefici) e analisi dei processi per porre i prodotti sul mercato. Il professionista, iscritto ad Inarcassa, non aveva versato i contributi sui compensi percepiti per queste attività perché considerate estranee all’ambito della sua categoria professionale. Al contrario, Inarcassa aveva chiesto il pagamento dei contributi sui compensi percepiti e di una sanzione. Professionisti, quando bisogna versare.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Set

Ricostruzione ponte Genova, Inarsind critica il ‘dono’ di Renzo Piano

04/09/2018 – Pur ammirando il talento dell’architetto Renzo Piano e riconoscendo il sentimento che lo lega alla sua città natale, INARSIND - Associazione di intesa sindacale di Ingegneri e Architetti, resta perplessa di fronte alla proposta progettuale di Piano offerta al Governatore della Liguria. Ricostruzione ponte, INARSIND: come lasciare spazio ai giovani progettisti con una proposta già pronta? Renzo Piano ha donato “un’idea di ponte” alla città di Genova sottolineando che si tratta di “un lavoro a titolo gratuito, fatto “come senatore, quindi in spirito di riappacificazione”, e ribadendo quanto sia importante “puntare sui talenti, fare i concorsi e aprirli ai giovani”. Secondo INARSIND, però, “non si comprende quale sia il senso di presentarsi ad un incontro con il Governatore Toti con un plastico già realizzato” se s’intende lasciare spazio ai giovani.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231