1 6 settembre 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for settembre 6th, 2018

6
Set

Come deve essere effettuata una valutazione dei rischi in ambienti confinati?

Come deve essere effettuata una valutazione dei rischi in ambienti confinati?
 
Per i lavori in ambienti confinati è necessario identificare i pericoli presenti, stimare il rischio e determinare le misure di prevenzione e protezione da adottare; generalmente la valutazione del rischio includerà considerazioni riguardanti:
• l’attività da eseguire;
• le attività eseguite in precedenza;
• l’ambiente di lavoro;
• i materiali e le attrezzature per eseguire l’attività;
• la gestione del soccorso e delle emergenze.
 
La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
 
6
Set

La certificazione ICMQ di un BIM manager condizione premiale in un bando di gara

06/09/2018 - Cresce l’attenzione della pubblica amministrazione sulla qualificazione del personale in ambito BIM da parte delle committenze pubbliche. Ne è un esempio concreto il bando di progettazione riguardante la realizzazione dell’ampliamento del Nuovo Ospedale Morelli di Reggio Calabria, un piano architettonico, impiantistico e strutturale attivato in modalità BIM e fondamentale anche per tutta la Regione. Un aspetto cruciale del bando riguarda l’utilizzo di strumenti di valutazione delle competenze con il fine di valorizzarne le professionalità. Tra questi, lo strumento maggiormente affermato nel mercato attuale risulta essere la certificazione delle competenze che, prendendo in considerazione il Quadro Europeo delle Qualifiche (EDF – European Qualification Framework), permette di mostrare tutte le conoscenze, esperienze e capacità necessarie per considerarsi a tutti gli effetti un esperto nel ruolo di BIM Coordinator,..
Continua a leggere su Edilportale.com

6
Set

‘Daspo’ perpetuo negli appalti, in arrivo il decreto #SpazzaCorrotti

06/09/2018 – Daspo perpetuo e agente sotto copertura. Sono le principali misure del disegno di legge “Anticorruzione”, che sarà oggi sul tavolo del Consiglio dei Ministri. Daspo perpetuo e agente sotto copertura Prendendo in prestito un termine appartenente al gergo calcistico, il ddl prevede l’esclusione a vita dagli appalti per chi viene condannato per corruzione con pene superiori ai due anni. Il Daspo colpirà anche chi sceglie il patteggiamento. Un’altra novità è l’infiltrato delle forze dell’ordine “perché pensi che faccia parte della combriccola mentre ti propongono la tangente, e invece è lì per arrestarti”. Il ddl prrevede inoltre un intervento sui tempi dei tribunali e sulle norme sulle intercettazioni. Di Maio: ‘più risorse con la legge #Spazzacorrotti’ “C'è una manovra economica mascherata che si sta sottovalutando.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Set

Decreto Rinnovabili, pronto il testo con gli incentivi al fotovoltaico

06/09/2018 – Pronto il Decreto “Rinnovabili”. La bozza del testo ha ricevuto il via libera informale da parte del Ministero dell’Ambiente e nei prossimi giorni, quasi sicuramente il 14 settembre, sarà organizzato un evento pubblico per la discussione sul tema. Il testo regola gli incentivi alle energie rinnovabili, tra cui il fotovoltaico. Decreto rinnovabili, le fonti incentivate Saranno incentivate le rinnovabili elettriche considerate più vicine alla competitività: eolico onshore, solare fotovoltaico, idroelettrico, geotermia tradizionale, gas di discarica e di depurazione. L’intento del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) è massimizzare la quantità di energia rinnovabile prodotta, facendo leva proprio sulla maggiore competitività delle FER. Decreto rinnovabili, in arrivo aste e registri L’accesso agli incentivi avverrà prevalentemente tramite.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Set

Lavori sul tetto condominiale, come farli in sicurezza

06/09/2018 – L’amministratore di condominio ha un ruolo chiave nella “vita condominiale” in quanto gestisce gran parte dei problemi e delle esigenze che si creano e che riguardano le parti comuni. Ad esempio, i lavori di manutenzione effettuati nei condomini sono spesso gestiti dagli amministratori che si occupano delle pratiche relative ai lavori. Poiché il Condominio deve assicurare che chi esegue i lavori lo possa fare in sicurezza, l’amministratore dovrà preoccuparsi che gli interventi vengano fatti secondo le norme vigenti e senza rischi né per gli addetti ai lavori né per gli abitanti del condominio. Tra i lavori che spesso coinvolgono i condomini, ci sono interventi che presuppongono l’uscita sul tetto condominiale come la manutenzione dei coppi o delle tegole, la riparazione di antenne, la manutenzione e/o riparazione di camini e l’installazione di pannelli solari o fotovoltaici. Lavori.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Set

Pratiche edilizie, cosa significa ‘fatti salvi i diritti dei terzi’

06/09/2018 – Nella realizzazione di interventi edilizi l’Amministrazione deve verificare solo la legittimità delle opere dal punto di vista edilizio e urbanistico, ma non ha il potere di accertare se vengono lesi i diritti dei terzi. Questo vale tanto per il permesso di costruire quanto per la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia). La spiegazione è arrivata dal Consiglio di Stato, che con la sentenza 5115/2018, depositata lo scorso 30 agosto, ha illustrato il significato della clausola “fatti salvi i diritti dei terzi”, presente in quasi tutti i provvedimenti di autorizzazione in materia edilizia. Pratiche edilizie e accertamento della PA Il Comune, prima di rilasciare il permesso di costruire, ha sempre l'onere di verificare la legittimazione del richiedente, accertando che questi sia il proprietario dell'immobile oggetto dell'intervento costruttivo o che, comunque, ne abbia un titolo di disponibilità.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Set

Contributo di costruzione, il Comune può chiedere integrazioni entro 10 anni

06/09/2018 – Il Comune ha dieci anni di tempo per rideterminare il contributo di costruzione correlato al rilascio di un permesso di costruire. È la soluzione prospettata dal Consiglio di Stato con la sentenza 12/2018. Per poter chiedere un’integrazione ci sono però dei paletti da rispettare. Contributo di costruzione, quando si può chiedere un aumento Il contributo di costruzione può essere rideterminato solo in caso di errori di quantificazione da parte del Comune. È inoltre necessario che il ricalcolo sia effettuato secondo la tariffa vigente al momento del rilascio del permesso di costruire. Dal momento del rilascio del titolo abilitativo, il Comune ha dieci anni di tempo per accertare eventuali errori di calcolo e chiedere un aumento del contributo. Si applica quindi il termine ordinario per la prescrizione, decorso il quale non è più possibile richiedere una rettifica. Aumento del contributo.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Set

Daspo perpetuo negli appalti, in arrivo il decreto ‘Anticorruzione’

06/09/2018 – Daspo perpetuo e agente sotto copertura. Sono le principali misure del disegno di legge “Anticorruzione”, che sarà presto sul tavolo del Consiglio dei Ministri. Daspo perpetuo e agente sotto copertura Prendendo in prestito un termine appartenente al gergo calcistico, il ddl prevede l’esclusione a vita dagli appalti per chi viene condannato per corruzione con pene superiori ai due anni. Il Daspo colpirà anche chi sceglie il patteggiamento. Un’altra novità è l’infiltrato delle forze dell’ordine “perché pensi che faccia parte della combriccola mentre ti propongono la tangente, e invece è lì per arrestarti”. Il ddl prrevede inoltre un intervento sui tempi dei tribunali e sulle norme sulle intercettazioni. Di Maio: ‘più risorse con la legge #Spazzacorrotti’ “C'è una manovra economica mascherata che si sta sottovalutando.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231