1 10 ottobre 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for ottobre 10th, 2018

10
Ott

Cos’è un campo elettromagnetico e cosa prescrive il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i in merito all’esposizione a campi elettromagnetici?

Cos’è un campo elettromagnetico e cosa prescrive il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i in merito all’esposizione a campi elettromagnetici? Un campo elettromagnetico è un fenomeno fisico che consiste nell’esistenza contemporanea di un campo elettrico e di un campo magnetico, è generato localmente da una qualunque distribuzione di carica elettrica variabile nel tempo e si propaga sotto forma di onde elettromagnetiche.
Ogni qual volta si verifica una variazione di campo elettrico o di campo magnetico si genera nello spazio un campo elettromagnetico che si propaga a partire dalla sorgente.
Il capo IV Titolo VIII del D.Lgs. 81/2008 prescrive che il datore di lavoro valuti e, quando necessario, calcoli i livelli dei campi elettromagnetici (da 0 Hz a 300 GHz) ai quali sono esposti i lavoratori; in particolare le disposizioni riguardano la protezione dai rischi per la salute e sicurezza dovuti agli effetti nocivi a breve termine derivanti dalla circolazione di correnti indotte e dall’assorbimento di energia, e da correnti di contatto.
MODI S.r.l. con sede nelle città di Mestre e Spinea Venezia organizza corsi e seminari su questo specifico argomento e esegue con i propri tecnici qualificati le valutazioni sul rischio da esposizione a campi elettromagnetici.
Per visionare le FAQ e approfondire l'argomento cliccare qui.
Per le recensioni, opinioni espresse dai nostri Clienti e Allievi cliccare qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
10
Ott

Legambiente: scegliere opere davvero utili e prorogare ecobonus e sismabonus

10/10/2018 - Riqualificazione antisismica e energetica del patrimonio edilizio, infrastrutture urbane, investimenti in edilizia scolastica e nelle periferie, adattamento ai cambiamenti climatici, contrasto dell’abusivismo edilizio. Sono solo alcuni dei temi delle 30 proposte per la legge di bilancio 2019 che Legambiente ha presentato ieri alla Camera dei Deputati, 30 interventi realizzabili da subito e a parità di gettito per lo Stato, in grado di produrre un miliardo di investimenti in innovazione e riqualificazione urbana e territoriale. “Al Governo del Cambiamento - spiega l’associazione - chiediamo di scommettere sull’ambiente perché è da qui che passa lo sviluppo”. Le proposte si articolano su quattro ambiti di intervento: concessioni, cambiamenti climatici, fiscalità, rilancio degli investimenti utili. Ma è su quest’ultimo tema che Legambiente formula il maggior numero di proposte. Legambiente:.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
10
Ott

Gaia, la prima casa fatta di terra e stampata in 3D

10/10/2018 - È stata inaugurata nei giorni scorsi a Massa Lombarda (RA), Gaia la prima casa stampata in 3D generata con la terra. Gaia è un nuovo modello architettonico ecosostenibile, progettato da WASP e realizzato attraverso la nuova stampante 3d Crane WASP in collaborazione con RiceHouse che ha fornito i materiali naturali provenienti dal territorio circostante. Fin dalle sue origini, nel 2012, Wasp è stata costantemente impegnata nello sviluppo di strumenti per la fabbricazione additiva a scala architettonica e l’inaugurazione di Gaia rappresenta un importante traguardo, anche alla luce di tutte le ricerche condotte nei settori di stampa 3d, design e scienza dei materiali, ricerche che nel 2015 si sono concretizzate con la presentazione mondiale della Big Delta WASP 12 metri. Gaia, com’è fatta la casa di terra stampata in 3D Gaia, denominata tale per l’utilizzo di terra cruda come principale legante della miscela.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
10
Ott

Relazione geologica, quando è obbligatoria?

10/10/2018 – La mancanza della relazione geologica può causare l’esclusione dalla gara d’appalto solo se espressamente richiesta nel bando o se considerata necessaria per la tipologia dei lavori da svolgere. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza 5364/2018. Relazione geologica, il caso Nel caso preso in esame, una Regione, colpito negli anni passati da eventi alluvionali, aveva bandito una gara d’appalto per la realizzazione di lavori concernenti una cassa di espansione sul torrente. Per la natura e la tipologia delle opere da realizzare, previste nel progetto definitivo, la Regione aveva predisposto una serie di elaborati progettuali, tra cui mancava la relazione geologica perché riteneva sufficiente la relazione geotecnica. Dopo l’espletamento delle procedure di gara aveva affidato i lavori ad un’impresa. Un’altra società partecipante aveva però contestato i risultati, sostenendo.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
10
Ott

Autorizzazione paesaggistica, il principio dell”assenza-assenso’ non esiste

10/10/2018 – Il silenzio-assenso, all'interno del procedimento di autorizzazione paesaggistica, non si applica nel caso in cui la Soprintendenza non si esprima sul rilascio dell'autorizzazione perché assente alla Conferenza di Servizi; non esiste, quindi, alcun principio di ‘assenza-assenso’. A precisarlo il Ministero dei Beni Culturali (Mibac) nella Nota 23231/2018, redatta in risposta al quesito con cui il Comune del Lazio chiedeva se la mancata partecipazione del Ministero alle conferenze di servizi, qualificandosi quale "assenza­ assenso", potesse superare il parere negativo al rilascio dell'autorizzazione paesaggistica formulato dal Comune stesso in ragione della mancata conformità dell'intervento proposto con le prescrizioni contenute nel Piano paesaggistico. Autorizzazione paesaggistica: le disposizioni sul silenzio-assenso Il Mibac ha precisato che l'istituto giuridico del silenzio-assenso.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231