1 11 ottobre 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for ottobre 11th, 2018

11
Ott

Il 24, 25 e 29 ottobre 2018 organizzato a Mestre corso per addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C.

Il 24, 25 e 29 ottobre 2018 organizzato a Mestre corso per addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C. La stessa offerta formativa con date e orari diversi viene proposta anche presso la sede di Spinea.
Il corso è rivolto agli incariti che devono formarsi  e che devono partecipare a un corso di "formazione per addetti al primo soccorso delle aziende del gruppo A, B e C". Si precisa che gli "addetti al primo soccorso di aziende appartenenti al gruppo A" devono  partecipare a dei corsi di formazione di durata di 16 ore con aggiornamenti, a cadenza triennale, della sola parte pratica (6 ore); mentre quelli appartenenti ai gruppi B e C devono frequentare dei corsi di formazione di 12 ore con aggiornamenti, a cadenza triennale, della sola parte pratica (4 ore).
A distanza di 15 giorni dalla partenza, gli ultimi posti sono ribassati. Gli sconti vanno fino al 30% sull'importo indicato nel modulo di registrazione!
Per scaricare il programma dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui. 
Per prendere visione delle recensioni dei Clienti e allievi corsi visionare pagina DICONO DI NOI.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
11
Ott

Rendite catastali, il Governo annuncia che non saranno riviste

11/10/2018 – La riforma del Catasto non ci sarà neanche quest’anno. È quanto emerge dalla relazione sulla Nota di aggiornamento al DEF che il Deputato del M5S, Raffaele Trano, ha esposto in Commissione Finanze alla Camera. Riforma del Catasto, nulla di fatto Come affermato da Trano, “con riferimento alla revisione delle rendite catastali richiesta dalla Raccomandazione della Commissione UE, in questa fase il Governo non ritiene opportuno rivedere nuovamente l'imposizione sugli immobili, in quanto oggetto di numerosi cambiamenti legislativi negli ultimi anni”. La riforma catastale, lo ricordiamo, è ferma da anni. Ogni anno, in sede di predisposizione del Documento di economia e finanza e del disegno di legge di Bilancio, la revisione delle rendite catastali viene inserita tra gli obiettivi, ma di fatto non è mai andata in porto. Riforma del Catasto arenata da anni Ricordiamo che la Legge 23/2014 ha dato.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Ott

Conto Termico, dal 2019 per caldaie e stufe occorrerà la certificazione ambientale

11/10/2018 – Da gennaio 2019 tutte le istanze di Conto Termico inerenti caldaie o stufe a biomasse dovranno essere corredate da una certificazione ambientale. A specificarlo il GSE che ricorda quanto previsto dal Nuovo Conto Termico (DM 16 febbraio 2016) e dal DM 186/2017. Certificazione ambientale per rimanere nel ‘Catalogo apparecchi’ Il GSE spiega che saranno ritenuti idonei solo gli interventi che, fra gli altri requisiti richiesti, dimostreranno una congruenza fra la certificazione e i restanti dati forniti. L’obiettivo è ridurre gli agenti inquinanti grazie alla diffusione di tecnologie sempre più efficienti e pulite. Il prossimo aggiornamento del Catalogo apparecchi, sia per l’inclusione dei componenti precedentemente esclusi che per quelli di nuova presentazione, terrà conto dell’obbligo di certificazione ambientale. Infine, il GSE ha specificato che sarà prevista anche una finestra.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Ott

Facciate prefabbricate e finanza innovativa: a FIDEC confronto sul retrofit

11/10/2018 - Torino, Palermo, Bologna, Roma o Siena. Persino l’efficientissima Bolzano. Non importa quale sia la città in Italia presa in esame. Dal nord al sud. Da est a ovest. Dal centro alla periferia. La sfida con cui dovrà confrontarsi nei prossimi anni il mondo delle costruzioni sarà sempre più la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente. Sarà questo - non a caso - uno dei temi cardine della prossima edizione del Fidec, il Forum Italiano delle Costruzioni, che si svolgerà mercoledì 21 novembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano. Un evento promosso dall’Associazione Nazionale Costruttori Edili e pensato per discutere dei problemi aperti con un format nuovo: dove al centro ci sono le storie e le esperienze e dove chiunque potrà cogliere la propria occasione per fare rete. In un dibattito che sarà collettivo. Per un momento di vero confronto di tutta la filiera. In Italia, sono oltre un milione.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Ott

Metropolitane, nuovi appalti di lavori in arrivo entro il 2021

11/10/2018 – In arrivo nuove risorse per la realizzazione e il potenziamento delle metropolitane. È stato pubblicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) l’Addendum all’avviso del 1° marzo 2018, che spiega agli Enti locali come richiedere i contributi per finanziare gli interventi sul trasporto rapido di massa e successivamente bandire le gare d'appalto per la realizzazione dei lavori. Metropolitane, le risorse in campo Ricordiamo che la Legge di Bilancio 2017 (L.232/2016) ha istituito il Fondo Infrastrutture con una dortazione iniziale di 46 miliardi di euro. All'interno del Fondo, 1,4 miliardi di euro sono stati destinati e assegnati al trasporto rapido di massa. La Legge di Bilancio 2018 (L.205/2017) ha rifinanziato con 36 miliardi di euro il Fondo Infrastrutture, confermando i capitoli di spesa, quindi una nuova disponibilità di risorse per le metropolitane. In realtà il decreto che.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Ott

Codice dei beni culturali, il Governo al lavoro per modificarlo

11/10/2018 – Revisione del Codice dei Beni Culturali, mappatura dei beni culturali abbandonati e non utilizzati, prevenzione del rischio per i siti archeologici e realizzazione di un catalogo unico nazionale digitale del patrimonio culturale. Queste le azioni, contenute nel NaDef 2018 e ribadite nel corso della seduta d’esame di martedì 9 ottobre sulla nota di aggiornamento, che il Governo intende intraprendere sul fronte dei beni culturali. Codice dei beni culturali: in arrivo modifiche La relatrice Michela Montevecchi (M5S) nel corso dell’esame in Commissione Istruzione, ha sottolineato che “in materia dei beni culturali il Governo intende assicurare un impegno concreto e crescente sui temi della tutela e della valorizzazione dei beni culturali, attraverso molteplici misure”. Sul piano normativo la Montevecchi ha anticipato la presentazione di un disegno di legge di delega al Governo per il riordino della materia.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Ott

Caldaie e stufe, dal 2019 sarà necessaria la certificazione ambientale

10/10/2018 – Da gennaio 2019 tutte le istanze di Conto Termico inerenti caldaie o stufe a biomasse dovranno essere corredate da una certificazione ambientale. A specificarlo il GSE che ricorda quanto previsto dal Nuovo Conto Termico (DM 16 febbraio 2016) e dal DM 186/2017. Certificazione ambientale per rimanere nel ‘Catalogo apparecchi’ Il GSE spiega che saranno ritenuti idonei solo gli interventi che, fra gli altri requisiti richiesti, dimostreranno una congruenza fra la Certificazione e i restanti dati forniti. L’obiettivo è ridurre gli agenti inquinanti grazie alla diffusione di tecnologie sempre più efficienti e pulite. Il prossimo aggiornamento del Catalogo apparecchi, sia per l’inclusione dei componenti precedentemente esclusi che per quelli di nuova presentazione, terrà conto dell’obbligo di certificazione ambientale. Infine, il GSE ha specificato che sarà prevista anche una finestra.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231