1 2 novembre 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for novembre 2nd, 2018

2
Nov

Il 6 dicembre 2018 pomeriggio a Mestre presso MODI SRL parte l’edizione del corso per addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C.

Il 6 dicembre 2018 presso il Centro di Formazione MODI Srl di Mestre in Via Volturno 4/e (comodo ai mezzi pubblici e con parcheggio in zona), parte il corso per addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A e il corso per gli incaricati nel gruppo B/C.
Il corso è rivolto agli incariti che hanno già avuto una formazione completa e che a distanza di tre anni devono seguire un corso di "aggiornamento obbligatorio per addetti al primo soccorso della durata minima di 4 ore.
Mancano pochi giorni, gli ultimi posti sono ribassati. Per un preventivo personalizzato e per scontistiche per chi iscrive più persone chiamare 041 616289.
Per scaricare il programma dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui. 
Per prendere visione delle recensioni dei Clienti e allievi corsi linkare la pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
2
Nov

Moduli innovativi e case in 3D: al Fidec si parlerà di sperimentazione in edilizia

02/11/2018 - Moduli abitativi autosufficienti. Case stampate in 3D. Nuove tecnologie che avanzano, spesso al centro di grandi eventi e design week, lo spazio ideale in cui imprese e designer possono testare sul campo ciò che poi metteranno sul mercato e disegnare il futuro dell’edilizia. Il nuovo concetto di “abitare” porta con sé l’aria di una vera e propria rivoluzione. La stessa denominazione del “prefabbricato” ha acquisito, negli ultimi anni, un’accezione completamente diversa dal passato, passando da un’immagine negativa di strutture realizzate in serie, prive di ogni stile e personalizzazione, a un’idea di struttura progettata ad hoc, per soddisfare il cliente e i bisogni ambientali. Nell’ottica del cambiamento, gli edifici prefabbricati saranno uno dei temi toccati dal Fidec del 21 novembre. Il Forum Italiano delle Costruzioni sarà il grande evento che animerà il settore edile e.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
2
Nov

Non si può camuffare una veranda da ‘serra’

02/11/2018 – La chiusura del balcone, con finestre e murature perimetrali, non può essere considerata una serra di pertinenza dell’edificio e necessita di permesso di costruire. A ribadirlo il Consiglio di Stato nella sentenza 5801/2018 in cui ha respinto l’appello di una proprietaria che aveva realizzato un aumento di volume sul proprio balcone senza permesso, facendolo passare per una ‘serra’. Chiusura del balcone: serra o veranda? La proprietaria dell’appartamento, pur avendo realizzato una trasformazione (senza permesso di costruire) del proprio balcone attraverso la "realizzazione di una struttura in cemento armato e tamponature laterali in vetro”, era riuscita, in un primo momento, a far passare l’intervento come ‘serra’. La “serra”, per essere tale, deve avere carattere pertinenziale, essendo destinata al servizio della costruzione esistente, con funzione oggettivamente.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
2
Nov

Autorizzazione paesaggistica semplificata, in Lombardia serve il parere delle commissioni locali

02/11/2018 – In Lombardia è sempre necessario il parere delle commissioni locali per il paesaggio anche per i procedimenti di autorizzazione paesaggistica semplificata. A chiarirlo la Regione Lombardia nel Comunicato 144/2018 in cui risponde alle richieste degli enti locali lombardi sull’obbligatorietà del parere delle Commissioni paesaggio locali alla luce del DPR 31/2017. Autorizzazione paesaggistica semplificata: le norme della Lombardia La Regione ha ricordato che la LR 12/2005 prevede l’obbligatorietà del parere delle commissioni per il paesaggio, anche se non vincolante, per l’autorizzazione paesaggistica. Nel DPR 31/2017, parlando del procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica, si legge che «non è obbligatorio il parere delle Commissioni locali per il paesaggio, salvo quanto diversamente disposto dalle leggi regionali». Poiché il legislatore regionale ha chiaramente.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
2
Nov

Riforma Codice Appalti, il Senato avvia un’indagine conoscitiva

02/11/2018 - La Commissione Lavori pubblici del Senato, nella seduta di martedì 30 ottobre, ha deciso di avviare una indagine conoscitiva sull’applicazione del codice dei contratti pubblici e di audire circa 35 soggetti, tra associazioni imprenditoriali, ordini professionali, associazioni di enti locali, Anac, Corte dei conti, Anas, RFI, Soa, sindacati. Nel corso della seduta, il senatore Salvatore Margiotta (PD) ha chiesto se il Governo attenderà la conclusione dell’indagine conoscitiva prima di presentare proprie proposte di riforma in Parlamento. Il Presidente della Commissione, Mauro Coltorti (M5S) ha rassicurato sul fatto che l’Esecutivo attenderà la conclusione di questa fase parlamentare. Salvini: ‘entro novembre il Codice Appalti sarà riscritto’ Che ne sarà, quindi, della promessa del vicepremier Matteo Salvini che, a metà ottobre, ai costruttori dell’Ance riuniti in Assemblea.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
2
Nov

Infrastrutture idriche, Centinaio annuncia interventi per 1 miliardo di euro

02/11/2018 – “Un miliardo di euro destinati alle infrastrutture idriche". È lo stanziamento economico messo a disposizione dal Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo per il piano irriguo e le riserve d'acqua, annunciato dal Ministro Gian Marco Centinaio alla trasmissione Frankenstein su Rai2. Vediamo di ricostruire alcuni dei capitoli di spesa che finanzieranno la realizzazione delle infrastrutture idriche. Piano Invasi da 250 milioni di euro Le risorse per la realizzazione del Piano Invasi sono state stanziate durante lo scorso Governo con la Legge di Bilancio per il 2018 (Legge 205/2017 comma 523) e ammontano a 250 milioni di euro, 50 milioni annui dal 2018 al 2022. Per la realizzazione del Piano Invasi, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Mit) ha definito, sulla base dei documenti forniti dalle Autorità di bacino distrettuali, gli interventi necessari e urgenti secondo una.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231