1 6 novembre 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for novembre 6th, 2018

6
Nov

Agenti chimici pericolosi, hotel a bordo delle navi, infortuni mortali in agricoltura

 
News sicurezza ambiente qualità E-learning HSE, Banca dati Newsletter 28 del 6 Novembre 2018 Agenti chimici pericolosi, hotel a bordo delle navi, infortuni mortali in agricoltura In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it o 347 71.74.164. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati.
» Decisione del Consiglio CE n.1601/2018, del 15/10/2018  posizione da adottare a nome dell'Unione europea in sede di Organizzazione marittima internazionale
» CONTRIBUTO PFU 2019  contributo ambientale per la gestione degli pneumatici fuori uso
» Agenti chimici pericolosi  utilizzo di agenti chimici alla luce delle recenti normative europee e nazionali
» salute e la sicurezza sul lavoro nell’era digitale  Gli Atti del Seminario
» valutazione del rischio chimico correlato alle merci sbarcate in ambito portuale  Inail e l’Autorità Portuale di Ravenna
» sicurezza sul lavoro del personale hotel a bordo delle navi  La tutela della salute e sicurezza della cosiddetta ‘gente di mare’
» L'ottavo rapporto Inail - Regioni sulle malattie professionali  Malprof 2013-2014
» Gli infortuni mortali in agricoltura  Schede Il sistema di sorveglianza nazionale
» Ancoraggi, Ponteggi, temperatura in Italia, Scale, Sistemi di protezione  News sicurezza ambiente qualità E-learning HSE, Banca dati
collaborare con il PortaleConsulenti Scopri di più Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Portale Consulenti Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning
 
MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231  
6
Nov

Ristrutturazioni con risparmio energetico, in arrivo il sito Enea

06/11/2018 – In arrivo il sito Enea dedicato alla trasmissione dei dati degli interventi edilizi e tecnologici che beneficiano del bonus ristrutturazioni ma comportano anche risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili. Lo comunica l’Enea avvisando che il portale sarà operativo non appena il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) darà il proprio consenso e definirà le modalità operative. Ristrutturazioni con risparmio energetico: dall’inizio del 2018 in attesa delle istruzioni Ricordiamo che la Legge di Bilancio 2018 ha introdotto l’obbligo di inviare all’Enea una comunicazione per ottenere la detrazione del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia che consentono anche di conseguire un risparmio energetico. L’obiettivo è monitorare il risparmio energetico che può derivare da un intervento di ristrutturazione e avere un quadro completo dello stato del patrimonio.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Nov

Bonus ristrutturazione, per ‘bonifica amianto’ spetta anche senza lavori

06/11/2018 – Sono detraibili al 50% tutte le spese sostenute per la bonifica da amianto, a prescindere dal fatto che si realizzi o meno un intervento edilizio. A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi. Bonifica amianto, ok alla detrazione anche senza lavori L’Agenzia ha spiegato che la detrazione del 50% relativa alle spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio spetta per i lavori di bonifica dall’amianto indipendentemente dalla categoria edilizia in cui gli interventi stessi rientrano. La detrazione, quindi, spetta a prescindere dalla realizzazione di un intervento di recupero del patrimonio edilizio. Ne consegue, secondo le Entrate, che il bonus 50% riguardi anche il trasporto dell’amianto in discarica da parte di aziende specializzate. Bonifica amianto: le condizioni del Bonus ristrutturazioni Ricordiamo che anche nel caso di lavori di bonifica è prevista una.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Nov

Livelli di progettazione, riparte l’esame del decreto attuativo del Codice Appalti

06/11/2018 – Riparte l’iter dei decreti sui livelli di progettazione e la progettazione semplificata degli interventi di manutenzione fino a 2,5 milioni di euro, attuativi del Codice Appalti. Dopo un lungo periodo di pausa, a cavallo del cambio di Governo, il 30 ottobre scorso si è svolta una riunione tecnica tra Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti (Mit), Conferenza delle Regioni e Associazione nazionale Comuni italiani (Anci). Sia le Regioni sia i Comuni hanno avanzato richieste di snellimento delle procedure. Regioni: documento delle alternative progettuali più snello La bozza approvata a maggio prevede tre livelli di progettazione: progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo e progetto esecutivo. Con un documento elaborato da Itaca, le Regioni hanno chiesto la semplificazione della fase preliminare in cui si decide se realizzare l’opera e si inizia a progettarla. Non ci sono invece riferimenti.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Nov

Puglia, niente autorizzazioni se non è stata pagata la fattura al professionista

06/11/2018 - Con l’obiettivo di riconoscere il valore delle prestazioni rese dai liberi professionisti e contrastare l’evasione fiscale, il Movimento 5 Stelle pugliese ha presentato la proposta di legge “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale” a prima firma del capogruppo Cristian Casili (nella foto). La proposta prevede che, al momento del rilascio al privato dell’atto autorizzativo in materia di edilizia ed urbanistica, il professionista dichiari che le proprie prestazioni sono state economicamente soddisfatte, indicando anche gli estremi della fattura. “Nel nostro ordinamento - si legge nella relazione illustrativa del ddl - già sono presenti diverse previsioni normative che si prefiggono l’obiettivo di superare un fenomeno che negli ultimi anni, anche per effetto dell’abolizione dei tariffari,.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231