1 8 novembre 2018 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for novembre 8th, 2018

8
Nov

Cos’è il Testo Unico sulla Sicurezza dei Lavoratori e qual è il suo campo di applicazione?

Il Testo Unico per la Sicurezza dei Lavoratori è un complesso di norme della Repubblica Italiana, in materia di salute e sicurezza sul lavoro, emanate con il D.Lgs. 81/2008, integrato con il decreto correttivo n. 106/2009. In Italia è la norma di riferimento per quanto concerne la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.
Il D.Lgs. 81/2008 ha riformato, riunito ed armonizzato, abrogandole, le disposizioni dettate da numerose precedenti normative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro succedutesi nell'arco di quasi sessant’anni, al fine di adeguare il corpus normativo all’evolversi della tecnica e del sistema di organizzazione del lavoro. Il D.Lgs. 81/2008 fornisce, quindi, disposizioni generali per quanto concerne la sicurezza e l’igiene sul lavoro, i requisiti dei luoghi di lavoro, la prevenzione incendi, l’evacuazione dei lavoratori e il primo soccorso.
L’ultima revisione del Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro è di Maggio 2017. Nella pagina del sito dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro, è disponibile il Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81, edizione maggio 2017, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, integrato con circolari, accordi Stato Regioni, interpelli e altre fonti normative e amministrative e norme.
Il D.Lgs. 81/2008 si applica a tutti i settori di attività, privati e pubblici ed a tutti i lavoratori e lavoratrici, subordinati e autonomi, nonché ai soggetti ad essi equiparati. Sono tutelati dal suddetto decreto, oltre i lavoratori con contratto di lavoro subordinato, anche i soci lavoratori, i tirocinanti, gli allievi degli istituti di istruzione ed universitari che utilizzano agenti chimici, biologici, videoterminali o che possono essere esposti ad agenti fisici, i volontari dei VV.FF. e della protezione civile e gli addetti a lavori socialmente utili. Riferimento Articolo 3 - Campo di applicazione modificato dall'articolo 3 del decreto legislativo 106/09 e dall'articolo 20, comma 1, lettera a, del decreto legislativo 151/15 - ndr Decreto legislativo n° 81, 9 aprile 2008).
Sono esclusi dalla disciplina del Testo Unico della Sicurezza gli addetti ai servizi domestici e familiari. Tuttavia, visto l’importanza dell’osservanza da parte dei Datori di Lavoro di questa Legge, suggeriamo di prestare la massima attenzione e farsi “consigliare” per una corretta valutazione da un Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
8
Nov

Dal 15 al 18 novembre torna a Torino Restructura

Partirà a breve la 31^ edizione di “Restructura”, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio, in programma a Torino dal 15 al 18 novembre 2018 nel quartiere espositivo dell’Oval-Lingotto Fiere (via M. Trucco, 70 – Torino). Restructura, manifestazione fieristica b2b e b2c che riunisce annualmente i principali interpreti italiani della filiera, offre uno sguardo completo sul settore, spaziando dalla progettazione ai materiali, dalle modalità costruttive alle soluzioni tecnologiche, dalle attrezzature alle tecniche applicative. Tante le novità dell’edizione 2018, tra cui l’ampia area dedicata alla bioedilizia e alle case in legno, con la presenza di aziende specializzate, come Kampa e Gruppo Wolf, e una serie di incontri tematici; i focus sull'edilizia montana e sul recupero dei borghi alpini, in collaborazione con l'UNCEM Piemonte, e un palinsesto di incontri tecnici,.. Continua a leggere su Edilportale.com       MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Nov

Il Sistema di gestione della corruzione realizzato a norma ISO 37001:2016, è uno strumento che mette a disposizione di tutte le aziende virtuose una serie di vantaggi concreti

MODI SRL operativa dal 1998 con sedi in Veneto,   supporta le Organizzazioni che desiderano adottare il Sistema di Gestione della Corruzione ISO 37001, offrendo un servizio completo e affidabile di consulenza e raccomandato dagli stessi Clienti. Per visionare le recensioni sui nostri servizi cliccare qui.
Per mezzo di Check identifichere il rischio di corruzione.
Attraverso un'analisi personalizzata dell'impresa individueremo le aree maggiormente esposte a rischio di corruzione.
Lo sviluppo di un Sistema di Gestione ISO 37001:2016 avvienesulla base dei risultati del nostro check up.
Collaborando attivamente con il personale coinvolto dell'Aziende Cliente, i Consulenti MODI produrremo il sistema di gestione ISO 37001 idoneo a mettere l'azienda al sicuro da potenziali rischi di corruzione e ad ottenere la certificazione di terza parte.
Adottare un Sistema di Gestione ISO 37001:2016 significa ottenere:
  • maggiore tutela contro i potenziali reati di corruzione;
  • attenuare o eliminare il rischio di corruzione nella tua azienda;
  • ridurre la perdita di competitività sul mercato.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
8
Nov

Il 23, 30 novembre e 6 dicembre 2018 a Mestre presso MODI parte il corso per addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A e B/C.

Il 23, 30 novembre e 6 dicembre 2018 è stato organizzato a Mestre un corso per addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A e uno per gli incaricati in aziende classificate B e C.
Il corso di formazione è organizzato per i nuovi "addetti al primo soccorso in aziende di gruppo A" e nuovi incaricati di aziende del gruppo B/C". Ai sensi del D.M. 388/03 gli incaricati al primo soccorso, devono essere obbligatoriamente formati e ricevere sia un istruzione teorica che una pratica (con un medico) per l'attuazione delle misure di primo intervento interno e per l'attivazione degli interventi di pronto soccorso.
Con questo articolo informiamo che gli ultimi posti (massimo 25 presenze in aula) sono stati messi in super offerta.
Per scaricare il programma dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui. 
Per prendere visione delle recensioni dei Clienti e allievi corsi visionare pagina DICONO DI NOI
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
8
Nov

Bonus casa, il Governo stima lavori per 9,5 miliardi di euro nel 2019

08/11/2018 - La proroga delle detrazioni fiscali sugli interventi di ristrutturazione, riqualificazione energetica e sistemazione a verde genererà un aumento dei lavori per un valore complessivo di 9,5 miliardi di euro. Le stime del Governo sono illustrate nella relazione tecnica del disegno di Legge di Bilancio per il 2019. Il ddl è stato presentato alla Camera il 31 ottobre e il 6 novembre è stato assegnato alla V Commissione Bilancio e Tesoro. A breve inizierà il suo iter, per poi concludere l'approvazione entro la fine dell'anno. Bonus Ristrutturazioni, gli effetti Sulla base dei dati di versamento delle ritenute operate da Banche e Poste sui bonifici relativi alle spese di ristrutturazione, nel 2018 2018 l’andamento della spesa è stato simile al 2017. Per il 2019 il Governo stima quindi una spesa complessiva pari a 19,5 miliardi, di cui il 15% (pari a circa 3 miliardi di euro) dovuta alle agevolazioni. La misura costerà.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Nov

Le modalità del cambiamento del mercato immobiliare: al Fidec strategie e soluzioni

08/11/2018 -  Calo demografico, mobilità crescente, richiesta di riduzione delle spese. Questi e altri fattori hanno, negli ultimi anni, plasmato il mercato immobiliare. Il cambiamento del settore della compra-vendita del mattone sarà uno dei temi trattati dal Fidec del 21 novembre. Il Forum Italiano delle Costruzioni vedrà intervenire impresari, architetti e costruttori che hanno saputo reagire a questa trasformazione e hanno portato a termine un percorso di successo. Coloro che hanno una storia da raccontare saranno di ispirazione per tutti i rappresentanti della filiera che presenzieranno al Palazzo del Ghiaccio di Milano, per creare un nuovo network di professionisti uniti in una collaborazione proiettata verso un futuro migliore. Il Rapporto 2018 dell’Osservatorio sul Mercato immobiliare realizzato da Nomisma, partner del Fidec, riporta segnali di crescita del settore, che, tuttavia, faticano a tradursi in un incremento.. Continua a leggere su Edilportale.com       MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Nov

Progettazione, Roma punta sui concorsi per architetti

08/11/2018 – Promuovere i concorsi di progettazione, all’interno del contesto pubblico romano, come strumento imprescindibile per la rigenerazione urbana e la cultura architettonica. Questo l’obiettivo del protocollo d’intesa triennale stipulato ieri tra Roma Capitale (attraverso l’Assessorato all’Urbanistica) e il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) e l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia (OAR). Concorsi di progettazione: cosa prevede il protocollo per Roma Per favorire il ricorso ai concorsi di progettazione nei processi di rigenerazione urbana della città, il CNAPPC metterà a disposizione di Roma Capitale gratuitamente, grazie ad una apposita convenzione con il soggetto banditore individuato dal Campidoglio, la piattaforma web concorsiawn.it per la promozione e l’organizzazione dei concorsi. La.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Nov

Sicilia, un milione di euro contro l’abusivismo edilizio

08/11/2018 – “Non esiste l’abusivismo per necessità. L’abusivismo è un reato”. Così Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana durante la presentazione del disegno di legge regionale contro l’abusivismo edilizio, approvato dall’Assemblea regionale Siciliana nella seduta del 6 novembre scorso, dopo i tragici fatti di Casteldaccia. Abusivismo edilizio, il ddl della Sicilia Il ddl prevede che i sindaci dispongano, con ordinanza urgente, lo sgombero e l’interdizione all’uso degli immobili realizzati abusivamente nelle aree a pericolosità elevata e molto elevata, individuate dal piano per l’assetto idrogeologico (PAI) e nelle aree sottoposte a vincolo di inedificabilità assoluta che implichino rischi per la sicurezza e per la incolumità. Lo sgombero dovrà essere ordinato anche nel caso in cui sia stata presentata un’istanza di sanatoria per l’immobile. Per.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Nov

Permessi solo dopo aver pagato il progettista: la proposta di legge degli Architetti di Bari

08/11/2018 - I compensi ai professionisti dell’edilizia e dell’architettura devono diventare un obbligo previsto per legge. Di questa necessità è convinto l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Bari che, mediante il suo consigliere delegato Lelio De Nicolò, ha incontrato martedì scorso il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano per presentare una bozza di proposta di legge su questo tema. Nel solco tracciato dalla Regione Toscana con la decisione n. 29 del 6 marzo 2018, e della Regione Calabria con la LR del 3 agosto 2018, l’Ordine professionale barese si fa così promotore della bozza di una proposta di legge per ‘la tutela delle prestazioni professionali rese sulla base di istanze presentate alla pubblica amministrazione per conto dei privati cittadini o delle imprese con la finalità di tutelare il lavoro svolto dai professionisti, contestualmente all’attenuazione.. Continua a leggere su Edilportale.com       MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231