1 7 Marzo 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for marzo 7th, 2019

7
Mar

fattori di rischio lavorativi, tutela di sicurezza, Procedure, precauzioni, sicurezza

 
News sicurezza ambiente qualità E-learning #HSE, Banca dati Newsletter 9 del 7 Marzo 2019 fattori di rischio lavorativi, tutela di sicurezza, Procedure, precauzioni, sicurezza, Download banca dati. In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati.
E-learning_5.png OPERAZIONI CON ELICOTTERI Il supporto all’elicottero  Procedure, precauzioni, sicurezza
E-learning_5.png App Vision Zero  per una quota d’incidenti pari a zero e il lavoro che non va a scapito della salute
fattori di rischio lavorativi L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi  Convegno 28 Marzo 2019 INAIL
sostanze pericolose Esportazione/importazione di sostanze pericolose  Regolamento delegato (UE) 2019/330 della Commissione, dell'11 dicembre 2018
Riders e tutela di sicurezza Riders e tutela di sicurezza  approvata proposta di legge in Regione Lazio
Documenti INAIL, Regole Vitali lavori sotterranei, Somministrazione fraudolenta, Interpelli Documenti INAIL, Regole Vitali lavori sotterranei, Somministrazione fraudolenta, Interpelli  HSE, sicurezza ambiente qualità E-learning
collaborare con il PortaleConsulenti Scopri di più Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Portale Consulenti Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Mar

Corso per addetti alla squadra di emergenza pr la lotta antincendio? Ad aprile 2019 le date di MODO sono l’11 e il 16.

Sei un nuovo addetto antincendio? Devi seguire un corso di formazione per nuovi addetti antincendio per aziende con rischio medio?
A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 8 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra antincendio. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!
PROGRAMMA dell'attività didattica: L’incendio e la prevenzione
  • Principi sulla combustione e l'incendio;
  • Le sostanze estinguenti;
  • Triangolo della combustione;
  • Le principali cause di un incendio;
  • Rischi alle persone in caso di incendio;
  • Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi.
Protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio:
  • Principali misure di protezione antincendio;
  • Procedure per l'evacuazione in caso di incendio;
  • Chiamata dei soccorsi;
  • Attrezzature ed impianti di estinzione; 
  • Sistemi di allarme;
  • Segnaletica di sicurezza;
  • Illuminazione di emergenza.
Esercitazioni pratiche:
  • Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
  • Istruzioni sull’uso degli estintori portatili, naspi ed idranti.
Date:11 Aprile 2019 dalle 14.00 alle 18.00 e 16 Aprile 2019 dalle 8.30 alle 12.30 Quota di partecipazione: € 150,00 + IVA per persona VIENE scontato del 20%. Ogni Azienda (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti all’antincendio.
Per prendere visione delle  recensioni dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
7
Mar

La formazione del personale è fondamentale per diminuire i casi di infortuni nelle aziende. A Mestre corsi in offerta da MODI

La formazione è un processo circolare che prevede: l’analisi dei bisogni formativi, la progettazione degli interventi di formazione, la realizzazione dei corsi di formazione, il monitoraggio e la valutazione dei risultati e l’analisi dei bisogni formativi. La comunicazione integrata comprende tutte le azioni e le forme di multimedia che hanno l’obiettivo di promuovere e realizzare network e sistemi mediali in grado di coinvolgere aziende, servizi, prodotti, clienti istituzioni pubbliche e sociali per migliorare la qualità dell’interazione tra le imprese ed il contesto in cui vivono. Tutte le aziende per fare questo possono avvalersi di personale specializzato come i consulenti esterni. Anche per la comunicazione interna le aziende possono far riferimento a consulenti specializzati (es. formatori per la sicurezza). I processi di comunicazione aziendale sono resi più veloci e semplici dalle nuove tecnologie. La comunicazione d’impresa utilizza come maggior strumento la grafica. Il messaggio grafico rientra nelle comunicazioni che l’impresa fa a fine divulgativo, infatti comprende la cartellonistica con le disposizioni per la prevenzione e le emergenze e la segnaletica di sicurezza. La formazione del personale è fondamentale per diminuire i casi di infortuni nelle aziende e può essere effettuata da risorse interne abilitate o da professionisti esterni adeguatamente formati a cui vengono affidati i corsi di formazione e informazione per i lavori sui rischi connessi all’attività. I corsi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro sono previsti dal quadro normativo delineato del D. lgs 81/08 e s.m.i e si caratterizza come: processo educativo, misure generali di tutela e obbligo giuridico. La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. di Mestre e Spinea Venezia dal 1998 affianca moltissime PMI del Veneto e del Nord Est come RSPP in esterno, membro incaricato ODV, consulente per la realizzazione di sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza. Per visionare i commenti dei nostri clienti a disposizione la pagina dicono di noi. MODI realizza corsi di formazione sulla sicurezza in aule situate in varie città, in azienda presso la sede del Cliente e a distanza con uso di una piattaforma on line attiva 24 ore su 24. Le tematiche trattate nei nostri corsi sono la Salute e Sicurezza nei Luoghi di lavoro, la "comunicazione efficace", la privacy, l'anticorruzione ISO 37001, la sicurezza stradale ISO 39001, l'igiene e alimenti, ecc. Tra le proposte formative anche corsi sull'uso di “attrezzature di lavoro” come gru, carrelli elevatori, scavatori, piattaforme di lavoro mobili elevabili ecc. Siamo certificati ISO 9001:2015 e convenzionati come Centro di Formazione da Aifos e da  Globalform per la formazione online. Lavoriamo inoltre collaborando con enti delle Regione Veneto. MODI segue la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679. MODI aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
 
 
7
Mar

Appalti, in attesa dello ‘Sblocca cantieri’ all’orizzonte lo ‘Sblocca lavori’

07/03/2019 – Meno carte, più cantieri. È stato presentato con questo scopo, dal deputato di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo, il disegno di legge per la modifica dell’articolo 36 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016). La norma punta a rivedere le soglie degli appalti per sbloccare i lavori e far ripartire l’economia. Sblocca lavori e revisione delle soglie comunitarie “L'obbiettivo del progetto di legge è semplice - spiega De Carlo dalla sua pagina Facebook - meno burocrazia per i comuni, per accorciare i tempi per l'avvio dei lavori. In sostanza, si chiede di confermare la norma provvisoria introdotta nell'ultima finanziaria, che ha elevato da 40mila a 150mila euro la soglia per l’affidamento diretto di lavori e semplificato le procedure negoziate per gli importi di gara da 150mila a 500mila euro”. Secondo De Carlo, la norma “consentirebbe un’aggiudicazione dei lavori più.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Mar

Prese, placche e interruttori: le soluzioni innovative

07/03/2019 – Le prese e gli interruttori si sono trasformati nel corso degli anni da componenti ‘solo’ funzionali (necessari all'accensione e allo spegnimento degli impianti) ad elementi di arredo che uniscono praticità, innovazione e bellezza. In più, grazie alla diffusione della domotica, gli interruttori e le prese sono diventati l’espressione della ‘casa del futuro’ essendo piccoli oggetti dall’alto contenuto tecnologico. A tutto ciò va aggiunta la componente estetica, con un design delle placche e degli interruttori sempre più ricercato. Ad esempio, si stanno diffondendo sempre più interruttori touch che, a seconda dell’intensità di pressione, regolano temperatura, intensità della luce ecc. Esistono anche interruttori mobili o prese mobili che facilitano la distribuzione degli ambienti, prima rigidamente predefinita dalla loro posizione.  In alcuni casi, invece,.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Mar

Sviluppo sostenibile delle libere professioni, al via il progetto di Confprofessioni

07/03/2019 - Peculiarità delle relazioni industriali; natura della conoscenza professionale; rafforzamento del sistema mutualistico parallelo, unicità del modello italiano. Sono i quattro pilastri del dialogo sociale nelle libere professioni in Italia, una best practice europea per cavalcare e diffondere gli effetti positivi della digitalizzazione negli studi professionali attraverso la contrattazione collettiva e il welfare contrattuale. Ma sono anche le colonne portanti del progetto “Social dialogue for sustainability of european professional service firms”, finanziato dalla Commissione europea e presentato il 5 marzo da Confprofessioni al Parlamentino del Cnel a Roma. “Il dialogo sociale ha un ruolo fondamentale per la sostenibilità delle libere professioni in Italia e in Europa - afferma il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella -. Da una parte, infatti, riduce i rischi di esubero in alcuni settori professionali;.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231