1 aprile 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for aprile, 2019

30
Apr

Ecco l’elenco dei corsi programmati a Mestre nel secondo semestre dell’anno 2019. Tra le offerte formative corsi per RLS, Addetti Antincendio, Primo Soccorso e Lavoratori.

La Società di Consulenza e Formazione MODI SRL attiva a Mestre in Via Volturno 4/e (zona centro comoda ai mezzi pubblici e con parcheggi per le auto in zona),  i corsi obbligatori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.lgs. 81/08. Qui di seguito indichiamo le date dei corsi programmati a Mestre nel secondo semestre dell'anno 2019. Tra le offerte formative corsi per RLS, Addetti Antincendio, Primo Soccorso e Lavoratori.
MODI SRL ha pianificato le seguenti date per il secondo semestre dell'anno 2019:
RLS (AGGIORNAMENTO) - 4 ore (aziende con meno di 50 lavoratori) al costo di€ 79,00 + IVA:
Disponibile in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Per scaricare il modulo con la programmazione completa cliccare qui.
Giovedì 11 luglio 2019 orario 14.00/18.00;
lunedì 2 settembre 2019 orario 14.00/18.00;
lunedì 9 settembre 2019 orario 14.00/18.00;
venerdì 4 ottobre 2019 orario 14.00/18.00;
giovedì 14 novembre 2019 orario 14.00/18.00;
giovedì 12 dicembre 2019 orario 14.00/18.00.
RLS (AGGIORNAMENTO) - 8 ore (aziende con più di 50 lavoratori) al costo di € 149,00 + IVA:
Disponibile in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Per scaricare il modulo con la programmazione completa cliccare qui.
11 e 22 luglio 2019 orario 14.00/18.00;
2 e 3 settembre 2019 orario 14.00/18.00;
9 e 12 settembre 2019 orario 14.00/18.00;
4 e 8 ottobre 2019 orario 14.000/18.00;
14 e 15 novembre 2019 orario 14.00/18.00;
12 e 13 dicembre 2019 orario 14.00/18.00.
E' prevista una scontistica per chi si iscrive sotto data e per chi fa partecipare più persone.
Richiedete un preventivo personalizzato al numero verde 800300333 gratis anche da mobile o un sopralluogo gratuito per verificare quanto la Vostra Azienda è in linea con gli adempimenti di Legge.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
30
Apr

Sblocca Cantieri, nel nuovo Codice Appalti procedure più veloci o meno concorrenza?

30/04/2019 – Sono state concepite per velocizzare l’apertura dei cantieri. Sono le modifiche al Codice Appalti introdotte dal decreto “Sblocca cantieri” (DL 32/2019). Prescindendo dalle considerazioni sui tempi di approvazione della norma (il primo via libera del CdM è arrivato il 21 marzo, il secondo il 18 aprile e l'entrata in vigore il 19 aprile, cui bisogna aggiungere i 60 giorni per la conversione in legge), un po’ rallentati rispetto all’obiettivo di accelerazione dell’iter dei lavori, il decreto introduce misure che, in alcuni casi, sembrano limitare la concorrenza nell’ottica della semplificazione e non piacciono ai progettisti. Progettisti, ci sarà meno lavoro? Una delle disposizioni che ha suscitato le proteste dei professionisti è la reintroduzione (seppur a tempo) dell'appalto integrato: questa procedura non sarà più vietata per le opere i cui progetti definitivi siano approvati.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
30
Apr

CTU, calcolare i compensi sul prezzo di vendita è legittimo

30/04/2019 – Il compenso del consulente tecnico di ufficio (CTU), chiamato a valutare un immobile pignorato, può essere calcolato sul prezzo di vendita e non sul valore di stima. Ma non solo, perché al professionista possono solo essere corrisposti acconti fino al 50% del valore di stima. La Corte Costituzionale, con la sentenza 90/2019 ha chiuso il cerchio di una vicenda iniziata qualche anno fa con le proteste dei professionisti contro la Legge 132/2015, con cui sono state definite una serie di misure in materia fallimentare, tra cui i compensi dei professionisti esperti chiamati a collaborare con i giudici. CTU, come funziona la determinazione dei compensi La Legge 132/2015 prevede che al momento dell’esproprio, il giudice determini il valore dell’immobile in base al valore di mercato e agli elementi forniti dal tecnico nominato. Il tecnico calcola la superficie, il valore per metro quadro in base alle.. Continua a leggere su Edilportale.com  
30
Apr

Dispositivi per il controllo da remoto, ecco i requisiti per accedere all’ecobonus

30/04/2019 – Quali requisiti devono soddisfare i dispositivi multimediali per il controllo da remoto per accedere all’ecobonus? Le caratteristiche di tali dispositivi sono state elencate dall’Agenzia delle Entrate nella Guida all’ecobonus e dall’Enea nei Vademecum. Dispositivi per il controllo da remoto: ecco quando accedono all’ecobonus Per le spese sostenute tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2019, è prevista una detrazione per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative. L’obiettivo è aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento più efficiente degli impianti. La detrazione spetta nella misura del 65% dell’intero importo speso, senza un limite massimo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
30
Apr

Sblocca Cantieri, Commercialisti: la norma sulle cause di esclusione è illegittima

30/04/2019 – No ad uno Stato di polizia tributaria. Ad affermarlo è l’Associazione italiana Dottori commercialisti, che ha messo sotto accusa il Decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019). A finire sotto esame è una norma dello Sblocca Cantieri che modifica l’articolo 80 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) sulle cause di esclusione dalle gare. Sblocca Cantieri e esclusione dalle gare In base al Decreto Sblocca cantieri, “un operatore può essere escluso dalla partecipazione a una procedura d'appalto se la stazione appaltante è a conoscenza e può adeguatamente dimostrare che lo stesso non ha ottemperato agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse o dei contributi previdenziali non definitivamente accertati”. Possono invece essere ammessi gli operatori che abbiano ottemperato ai loro obblighi “pagando o impegnandosi in modo vincolante a pagare le imposte o i contributi previdenziali.. Continua a leggere su Edilportale.com
29
Apr

A cosa serve il registro delle attività di trattamento dei Dati personali?

L’art. 30 del Regolamento (EU) n. 679/2016 (di seguito “RGPD”) prevede tra gli adempimenti principali del titolare e del responsabile del trattamento la tenuta del registro delle attività di trattamento.
E’ un documento contenente le principali informazioni (specificatamente individuate dall’art. 30 del RGPD) relative alle operazioni di trattamento svolte dal titolare e, se nominato, dal responsabile del trattamento (sul registro del responsabile, vedi, in particolare, il punto 6).
Costituisce uno dei principali elementi di accountability del titolare, in quanto strumento idoneo a fornire un quadro aggiornato dei trattamenti in essere all’interno della propria organizzazione, indispensabile per ogni attività di valutazione o analisi del rischio e dunque preliminare rispetto a tali attività.
Il registro deve avere forma scritta, anche elettronica, e deve essere esibito su richiesta al Garante.
Fonte: sito Garante Privacy - FAQ
Per consulenze in materia di Privacy, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
29
Apr

Conto Termico, per il 2019 chiesti 153 milioni di euro

29/04/2019 - Dall’avvio del Conto Termico ad oggi, sono state circa 202.000 le richieste di incentivi, corrispondenti a 546 milioni di euro impegnati, di cui 388 milioni per interventi realizzati da privati e 158 per interventi realizzati dalla Pubblica Amministrazione. I dati arrivano dall’ultimo aggiornamento del contatore del Conto Termico (disciplinato dal DM 28 dicembre 2012 e dal DM 16 febbraio 2016) del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) che monitora l’andamento degli incentivi impegnati attraverso il meccanismo che supporta la realizzazione di interventi di efficienza energetica e impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e Pubbliche Amministrazioni. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL CONTO TERMICO L’impegno di spesa per il 2019 del Conto Termico - spiega il GSE - ammonta complessivamente a 153 milioni di euro, con un incremento di 20 milioni rispetto al mese.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
29
Apr

Radiatori, le opere d’arte ‘scaldanti’ dall’Ottocento a oggi

29/04/2019 – Si sono diffusi a fine Ottocento sfruttando lo sviluppo dell’energia elettrica su larga scala e iniziative pubblicitarie sui benefici derivanti dal loro utilizzo. Sono i radiatori, nati come preziosi elementi di design che riproducevano le forme delle stufe con un approccio tecnologico tutto nuovo. La storia dei radiatori è esposta all’Electropolis Museum di Mulhouse (Francia) e ripresa dal progetto Google Arts & Culture. Vediamo alcuni esempi Inizialmente, come dimostra questo modello, i radiatori erano oggetti costosi da esibire e si badava poco alla loro efficienza. Foto: Musée Electropolis A fine Ottocento, la diffusione delle lampade a incandescenza permise lo sviluppo di nuove tecnologie. Questo modello è stato utilizzato fino al secondo dopoguerra come fonte di calore supplementare. La maniglia serviva infatti a facilitare lo spostamento da un ambiente all’altro. Foto: Musée.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
29
Apr

Ingegneri, architetti e geologi, in arrivo il concorso per 80 posti

29/04/2019 – In arrivo un concorso unico per 100 professionisti, di cui 80 tecnici, che lavoreranno allo sblocco delle opere ferme. A prevederlo è la bozza di Decreto Crescita. Decreto Crescita, in arrivo concorsi per 80 tecnici Il decreto prevede l’assunzione di 80 unità di elevata professionalità tecnica nei settori dell’ingegneria (stradale, strutturale, edile e idraulica), dell’architettura e della geologia, oltre a 20 giuristi, esperti di gare e contratti pubblici, per accelerare l’affidamento delle gare e sbloccare risorse e cantieri. A ogni Provveditorato interregionale alle Opere pubbliche saranno assegnate 3 risorse amministrative (2 al Provveditorato Piemonte/Liguria) e 12 professionalità tecniche (14 per quello di Roma). In questo modo la norma intende risolvere il blocco del turnover. Gli oneri per queste assunzioni ammontano a “euro 324.000 per l’anno 2019 e 3.890.000 a decorrere.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
29
Apr

Nuovo regime forfetario, le Entrate chiariscono i requisiti per l’accesso

29/04/2019 – Le partite Iva che erano in regime semplificato o ordinario (perché non presentavano i requisiti ai fini dell’applicazione del regime forfetario) ma che non hanno conseguito ricavi e compensi superiori a 65mila euro possono, a partire dal 2019, passare al regime forfetario. A chiarirlo la Circolare 9/2019 dell’Agenzia delle Entrate in cui vengono specificati i requisiti e gli ambiti di applicazione del regime forfetario (introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 e profondamente innovato dalla Legge di Bilancio 2019). Come passare al nuovo regime forfetario L’Agenzia chiarisce che grazie alle modifiche normative operate dalla Legge di Bilancio 2019, i contribuenti che erano in regime semplificato perché non presentavano i requisiti ai fini dell’applicazione del regime forfetario, a partire dal 2019 possono applicare questo regime, senza dover fare alcuna comunicazione né esercitare una specifica.. Continua a leggere su Edilportale.com