1 4 Aprile 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for aprile 4th, 2019

4
Apr

A Mestre a grande richiesta edizione bis del corso per addetti al Primo Soccorso date: 17,20,27 e 31 Maggio 2019 dalle 14.00 alle 18.00

Iscrizioni aperte al corso per addetti al Primo Soccorso date:17, 20, 27 e 31 Maggio 2019 dalle 14.00 alle 18.00 aula corsi Mestre centro con parcheggio!
A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 16 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra di primo soccorso. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!
PROGRAMMA dell'attività didattica:
 
Parte generale: la legislazione
  • Ruolo del lavoratore adibito al primo soccorso secondo il D.Lgs 81;
  • Gestione del pronto soccorso secondo il D.Lgs. 81/2008 e 388/03;
  • Il ruolo del medico competente;
  • Come organizzarsi, quali informazioni dare ai lavoratori;
  • Quali sono le responsabilità del soccorritore.
Parte speciale: i materiali:
  • Conoscenza di base dei materiali;
  • Uso corretto dei disinfettanti;
  • Cautele per la protezione del soccorritore.
Parte pratica: gli interventi:
  • Allertare il sistema di soccorso;
  • Riconoscere un'emergenza sanitaria;
  • Attuare gli interventi di primo soccorso;
  • Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta;
  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro;
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro;
Date:17, 20, 27 e 31 Maggio 2019 dalle 14.00 alle 18.00
Quota di partecipazione: € 180,00 + IVA per persona VIENE scontato del 20%.
Ogni sede aziendale (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti alprimo soccorso.
Per prendere visione delle  recensioni dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
4
Apr

MODI segue la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa

 
La formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro secondo il quadro normativo delineato del D. lgs 81/08 e s.m.i, deve coinvolgere tutte le figure che operano nelle realtà lavorative, deve essere continua nel tempo, deve essere legata a rischi specifici e deve essere soggetta ad aggiornamento periodico. La formazione è un processo circolare che prevede: l’analisi dei bisogni formativi, la progettazione degli interventi di formazione, la realizzazione dei corsi di formazione, il monitoraggio e la valutazione dei risultati e l’analisi dei bisogni formativi. La comunicazione integrata comprende tutte le azioni e le forme di multimedia che hanno l’obiettivo di promuovere e realizzare network e sistemi mediali in grado di coinvolgere aziende, servizi, prodotti, clienti istituzioni pubbliche e sociali per migliorare la qualità dell’interazione tra le imprese ed il contesto in cui vivono. Tutte le aziende per fare questo possono avvalersi di persone sia esterne che di consulenti esterni. Anche per la comunicazione interna le aziende possono far riferimento a consulenti specializzati (es. formatori per la sicurezza). MODI è una Società di Consulenza e formazione nata nel 1998 che organizza corsi in aula in varie città del Veneto e del Nord Est, in azienda presso la sede del Cliente e a distanza con uso di una piattaforma on line attiva 24 ore su 24. Le tematiche affrontate nei nostri corsi sono la Salute e Sicurezza nei Luoghi di lavoro, la "comunicazione efficace", la privacy, l'anticorruzione ISO 37001, la sicurezza stradale ISO 39001, l'igiene e alimenti, ecc. Tra le proposti formative anche corsi sull'uso di “attrezzature di lavoro” come gru, carrelli elevatori, scavatori, piattaforme di lavoro mobili elevabili ecc. Siamo certificati ISO 9001e convenzionati come CFA da Aifos e Globalform. Lavoriamo in collaborazione con enti delle Regione Veneto.
MODI segue la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il GDPR Regolamento Europeo 2016/679. Aiutiamo le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. Per visionare i commenti dei nostri clienti a disposizione la pagina dicono di noi. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
4
Apr

Decreto Crescita, via libera alle semplificazioni per l’edilizia

04/04/2019 - Deroghe per favorire gli interventi edilizi utili alla riqualificazione urbana, estensione degli incentivi per l'acquisto di case antisismiche, sostegno alle attività professionali. Sono alcune delle misure contenute nel Decreto Crescita che ha ricevuto il via libera del Consiglio dei Ministri. "Esprimo soddisfazione per l’approvazione, in Consiglio dei Ministri, del decreto crescita - ha commentato dopo la riunione il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte - Le misure contenute in questo provvedimento, che abbiamo fortemente voluto, contribuiranno alla ripresa del Paese, favorendo una crescita più robusta grazie al sostegno alle imprese, al lavoro e alle attività produttive". Distanze, densità e semplificazioni all’edilizia privata I limiti di densità edilizia, altezza e distanza tra edifici, previsti dal DM 1444/1968, come il rispetto della distanza minima di 10 metri tra pareti finestrate,.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Edilportale Tour: è il momento di rottamare gli edifici

04/04/2019 - “I temi portati avanti da Edilportale Tour rappresentano per noi tutti il nostro futuro” ed è questo futuro che gli attori della filiera devono portare avanti. Queste le parole di Vincenzo Russo, presidente Ance Salerno, che hanno aperto ieri la quarta tappa del tour nazionale di Edilportale.   A un anno dall’ultimo appuntamento in questa città, Michele Brigante, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Salerno, ha fatto il punto della situazione oggi in Italia in materia di sicurezza: “bisogna sapere quello che abbiamo, in modo da capire quello che deve essere il percorso”. Oggi è cambiato il modo di vedere le cose: bisogna andare nelle case della gente, spiegare come stanno realmente le cose e cosa si può effettivamente fare. Se non si attua questa linea, “il percorso risulterà sterile e privo di significato”, ha concluso Brigante. Per Edoardo Cosenza, docente.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Decreto Crescita, pronto il testo con le semplificazioni per l’edilizia

04/04/2019 - Aumenta l’attesa per l’approvazione del Decreto Crescita. Tra annunci di imminenti approvazioni in Consiglio dei Ministri e notizie di possibili rinvii, si susseguono le bozze all’esame del Governo. Sembra confermata l’intenzione di introdurre deroghe, talvolta temporanee, per favorire gli interventi edilizi utili alla riqualificazione urbana e misure per il sostegno alle attività professionali. Distanze, densità e semplificazioni all’edilizia privata I limiti di densità edilizia, altezza e distanza tra edifici, previsti dal DM 1444/1968, come il rispetto della distanza minima di 10 metri tra pareti finestrate, saranno validi solo nelle zone omogenee C, cioè destinate a nuovi complessi insediativi, che risultino inedificate o con un basso livello di edificazione. La finalità della proposta, spiega la relazione illustrativa, è favorire la riqualificazione urbana dei centri storici.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Pareti mobili e divisori, ecco come organizzare case e uffici in modo smart

04/04/2019 – Il restyling degli ambienti interni spesso passa attraverso una nuova distribuzione degli spazi; oggi, però, sempre più progettisti optano per pareti divisorie molto sottili e poco ingombranti o soluzioni fluide attraverso pareti mobili.   In questi casi le soluzioni tecnologiche e l’arredamento devono essere ponderati e pianificati in modo tale da rendere l'ambiente funzionale e confortevole. Ecco una panoramica su alcune soluzioni semplici, veloci e poco impattanti per sfruttare al massimo lo spazio vitale.   Pareti mobili Per la casa si opta soprattutto per soluzioni in legno; ad esempio, c’è ANTHEA di Boffi, un sistema di interpareti scorrevoli e rotanti da pavimento a soffitto, auto portanti.  Tra le soluzioni in legno c’è FLECTO di MOVI ITALIA, un sistema di ante scorrevoli e pieghevoli, disponibili in diverse finiture legno oppure laccate, con sistema di scorrimento autoportante..
Continua a leggere su Edilportale.com

4
Apr

Eliminazione barriere architettoniche negli edifici privati, in arrivo 40 milioni

04/04/2019 – In arrivo 40 milioni di euro per il 2019 destinati alla eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, infatti, ha confermato e ripartito tra le Regioni la tranche 2019 (cioè 40 milioni) dei complessivi 180 milioni stanziati dal 2017 al 2021, secondo quanto disposto dal DM 67 del 27 febbraio 2018. Barriere architettoniche: i fondi per eliminarle negli edifici privati Grazie a queste risorse, le Regioni potranno provvedere alla ripartizione dei finanziamenti verso i Comuni per contribuire alle spese effettuate dai cittadini per eliminare le barriere architettoniche in edifici ed abitazioni private. Ricordiamo che le risorse complessive ammontano a 180 milioni di euro per gli anni dal 2017 al 2020 e sono assegnate a: Abruzzo 4,4 milioni, Basilicata 15,2 milioni, Campania 13,5 milioni, Emilia-Romagna 29,3 milioni,  Lazio 19,2 milioni, Liguria.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Ecobonus, cosa cambia in caso di ‘ristrutturazione profonda’?

04/04/2019 – In caso di ‘ristrutturazione profonda’ di un immobile non tutti gli interventi generalmente agevolati dall’ecobonus, godono della piena detraibilità. Ad evidenziarlo l’Enea in una Faq in cui un contribuente chiedeva se, nel caso di ristrutturazione radicale di un immobile, fosse possibile beneficiare dell’ecobonus per un nuovo impianto termico a pompa di calore e per pannelli solari termici. Ristrutturazioni profonde ed ecobonus L’Enea ricorda che l’allegato 3 del DLgs 28/2011 recita: “Nel caso di edifici nuovi o edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, gli impianti di produzione di energia termica devono essere progettati e realizzati in modo da garantire il contemporaneo rispetto della copertura, tramite il ricorso ad energia prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili, del 50% dei consumi previsti per l’acqua calda sanitaria” e di varie percentuali “della.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Equo compenso, il Lazio approva la legge

04/04/2019 - Il consiglio Regionale del Lazio ha approvato ieri pomeriggio all’unanimità la legge 69 in materia di equo compenso e di tutela delle prestazioni professionali. Equo compenso, cosa prevede la legge laziale Si tratta - spiega la nota della Regione - di un provvedimento che mira alla promozione e valorizzazione delle attività professionali, attraverso il riconoscimento del diritto all’equo compenso per i professionisti, compresi quelli non ordinistici, e che norme contribuirà a contrastare l’evasione fiscale. La legge contiene anche norme di particolare rilevanza soprattutto con riferimento a incarichi o appalti affidati dalle pubbliche amministrazioni. Le prestazioni dei professionisti, infatti, verranno tutelate sulla base di istanze autorizzative presentate per conto di privati cittadini o di imprese alla pubblica amministrazione o rese su incarico affidato dalla stessa. La norma prevede, infatti, che l’istanza.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Professionisti, da Inarcassa prestiti d’onore e finanziamenti agevolati

04/04/2019 - Dal 1° aprile sono aperti i bandi 2019 di Inarcassa (Ente di previdenza ed assistenza degli architetti e degli ingegneri) per la concessione di prestiti d'onore per gli associati under35 e per le professioniste madri di figli in età scolare e di finanziamenti on line in conto interessi. Inarcassa: al via i ‘prestiti d’onore’ per giovani e madri Il bando "Finanziamento in conto interessi - prestito d'onore anno 2019", mira a sostenere l'accesso e l'esercizio dell'attività professionale dei giovani associati, con l'obiettivo di favorire il loro ricorso al finanziamento. Il bando prevede un prestito fino a 15 mila euro con il 100% degli interessi in carico a Inarcassa per le spese di avvio dell'organizzazione dello studio professionale (acquisto di immobilizzazioni materiali e immateriali necessari allo svolgimento dell'attività professionale). Possono accedere al.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231