1 16 Aprile 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for aprile 16th, 2019

16
Apr

D.Lgs. 81/2008 Revisione Aprile 2019

 

Testo aggiornato APRILE 2019 SU WWW.ISPETTORATO.GOV.IT

D.Lgs. 81/2008 Revisione Aprile 2019

dlgs81
AGGIORNAMENTI VERSIONE “APRILE 2019”
Novità in questa versione:
▪ Inserito il Decreto Interministeriale 22 gennaio 2019 - Individuazione della procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare (GU n. 37 del 13/02/2019);
▪ Aggiornato il LINK ESTERNO alle tabelle delle tariffe adottate per le attività di verifica periodica delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato VII, ulteriormente adeguate ai sensi articolo 1, comma 2) del decreto dirigenziale del 23 novembre 2012 dall’allegato I alla nota prot. n. 4393 del 04/03/2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
▪Sostituito il Decreto Direttoriale n. 89 del 23 novembre 2018 con il Decreto Direttoriale n. 8 del 25 febbraio 2019
- Ventunesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11 (LINK ESTERNO all’Allegato);
▪ Inseriti gli interpelli n. 1 del 31/01/2019 e n. 2 del 15/02/2019 e n. 3 del 20/03/2019
▪ Modificati gli articoli 74, commi 1 e 2, e 76, commi 1 e 2, ai sensi Decreto Legislativo 19 febbraio 2019, n. 17 (GU n.59 del 11/03/2019 2018 in vigore dal 12/03/2019);
▪ Inserito il decreto legislativo 4 dicembre 1992, n. 475, così come modificato dall’art. 1 del Decreto Legislativo 19 febbraio 2019, n. 17 (GU n.59 del 11/03/2019 2018 in vigore dal 12/03/2019);
MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
16
Apr

La conformità alla ISO 37001 non può fornire la garanzia che all’interno dell’organizzazione non si sono verificati episodi di corruzione.

Il Sistema di Gestione Anticorruzione  ISO 37001:2016 è un sistema di prevenzione, che riduce e evita il più possibile che un caso di corruzione si verifichi.
E’ un sistema costruito con un approccio basato sul rischio. Con l’implementazione della norma UNI ISO 37001, si rispettano i requisiti minimi legali e si adotta un approccio sistemico rivolto alla prevenzione e al contrasto della corruzione, secondo la metodologia tipica del Plan – Do – Check – Act, orientata al miglioramento continuo.
Adottare un Sistema di Gestione ISO 37001:2016 significa ottenere: • maggiore tutela contro i potenziali reati di corruzione; • attenuare o eliminare il rischio di corruzione nella tua azienda; • ridurre la perdita di competitività sul mercato.
La conformità alla ISO 37001 non può fornire la garanzia che all’interno dell’organizzazione non si sono verificati episodi di corruzione o che non se ne possano verificare, in quanto non è possibile eliminare completamente il rischio di corruzione. Tuttavia, questo documento può aiutare l’organizzazione ad attuare misure ragionevoli e proporzionate volte a prevenire, rilevare e rispondere alla corruzione.
Per consulenze sulla realizzazione di un Sistema di Gestione Qualità, Ambiente, Sicurezza, Anticorruzione anche tra loro integrati, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
16
Apr

Architetti: ‘l’Italia è ormai un Paese a tempo’

16/04/2019 - Pesante contrazione degli investimenti in infrastrutture e edifici che, in alcuni ambiti, mostrano drammatici segni di obsolescenza che nei prossimi anni non potranno che peggiorare; forti squilibri competitivi tra chi investe e chi non investe in innovazione tecnologica; intenso cambiamento climatico che esaspera lo stress cui sono sottoposti i territori, le città, la popolazione e il capitale fisso edilizio e infrastrutturale aggravando il contesto di aree idrogeologicamente e sismicamente critiche come quella italiana. E ancora, drammatiche perdite del PIL, riduzione di investimenti, struttura amministrava inadeguata per le sfide della competizione in termini di innovazione con un ciclo demografico caratterizzato da perdita di popolazione, invecchiamento, riduzione della fascia di persone in età di lavoro, radicale modificarsi della famiglia e dei suoi comportamenti; dinamiche territoriali interne al Paese che producono importanti flussi di emigrazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231  
16
Apr

Calcestruzzi fibrorinforzati, ecco le linee guida del CSLLPP

16/04/2019 – Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLLPP) ha approvato le ‘Linee guida per la qualificazione dei calcestruzzi fibrorinforzati FRC’. Le Linee Guida, in linea con quanto previsto dalle Norme tecniche per le costruzioni (DM 17/01/2018), rientrano fra le numerose iniziative adottate dal Consiglio Superiore dei LL.PP. finalizzate a garanzia della qualità e sicurezza delle opere e delle infrastrutture, sia pubbliche che private, della prevenzione del rischio sismico e della valutazione e messa in sicurezza del patrimonio costruito esistente. Questa pubblicazione arriva dopo l’emanazione delle precedenti linee guida, fra le quali quelle sugli FRP e sugli FRCM. Calcestruzzi fibrorinforzati FRC: le Linee Guida Le vigenti Norme Tecniche per le Costruzioni prescrivono, al punto 11.1, che tutti i materiali e prodotti da costruzione, quando impiegati per uso strutturale, debbano essere identificati e in possesso.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
16
Apr

Strategia Italia, parte l’attività della cabina di regia

16/04/2019 – Può finalmente partire l’attività della cabina di regia Strategia Italia. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il dpcm che definisce il funzionamento di uno degli apparati annunciati lo scorso febbraio dal Governo “per far correre l’Italia”.   Strategia Italia, via alla cabina di regia La cabina di regia si occuperà del monitoraggio delle opere pubbliche e dei piani di investimento infrastrutturale. Dovrà individuare le strategie per superare eventuali ostacoli e ritardi, ma anche verificare le iniziative per la prevenzione del rischio sismico e idrogeologico. Sulla base dei monitoraggi condotti, potrà formulare proposte al Consiglio dei Ministri e al Cipe.   In relazione allo stato di avanzamento degli impieghi delle risorse, la Cabina di regia dovrà inoltre proporre la destinazione più opportuna dei finanziamenti disponibili.   Strategia Italia dovrà garantire..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Apr

Proteggi Italia, in Gazzetta il piano contro il rischio idrogeologico

16/04/2019 – Via al Piano Proteggi Italia per la prevenzione del rischio idrogeologico. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il dpcm 20 febbraio 2019 con l’insieme delle misure per la tutela della risorsa ambientale. Proteggi Italia, il piano per la tutela dell’ambiente Il piano è articolato in misure di emergenza, prevenzione, manutenzione e ripristino, semplificazione e rafforzamento della governance e organizzative. Per il 2019 sono disponibili 3 miliardi di euro da destinare agli interventi immediatamente cantierabili. Il piano prevede inoltre una serie di misure di emergenza e prevenzione, tra cui il Piano emergenza dissesto, che comprende interventi per la messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture, interventi per la mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico, con il ripristino delle strutture danneggiate. Saranno inoltre avviati programmi per la manutenzione del territorio, piani per la gestione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231