1 7 Maggio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for maggio 7th, 2019

7
Mag

In Luglio 2020 hai meno lavoro? Approfitta per formare e aggiornare il tuo Addetto al Primo Soccorso e Gestione Emergenze.

Il D.lgs 81/08 obbliga il datore di lavoro a nominare un numero idoneo di addetti al primo soccorso, i quali devono essere in  possesso dell’attestato di frequenza ad un corso di formazione specifico:
1) Addetti primo soccorso in aziende classificate gruppo B-C 12 ore
Validità del corso: 3 anni, Aggiornamento triennale durata 4 ore;
2) Addetti primo soccorso in  aziende classificate gruppo A 16 ore
Validità del corso: 3 anni, Aggiornamento triennale durata 6 ore.
MODI SRL organizza con cadenza mensile, Corsi per incaricato al Primo Soccorso per le aziende del gruppo A-B-C in varie città del Veneto.
Il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti propri di addetto al primo soccorso aziendale nelle imprese o unità produttive fino a cinque lavoratori
L’attestato rilasciato a validità tre anni. I corsi danno spazio oltre alla teoria anche a una parte più Pratica.
Il Corso di luglio 2020 per lavoratori incaricati dell'attività di primo soccorso e di assistenza medica è organizzato da MODI presso la sede di Mestre in Via Volturno 4/e.
Questa nostra aula è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A durata 16 ore 
€ 180,00 + IVA:
 
mercoledì 15, martedì 21 luglio 2020 orario 14.00/19.30 e giovedì 23 luglio 2020 orario 14.00/19.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A durata 6 ore € 120,00 + IVA:
 
mercoledì 15 orario 14.00/16.00 giovedì 23 luglio 2020 orario 14.00/18.00.
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C durata 12 ore
 € 150,00+ IVA: 
mercoledì 15, martedì 21 e giovedì 23 luglio 2020 orario 14.00/18.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C  durata 4 ore 
€ 80,00+ IVA:
 
giovedì 23 luglio 2020 orario 14.00/18.00.
Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08). E’ previsto un  TEST DI APPRENDIMENTO FINALE e prove con manichino, bendaggi, ecc.
Al termine del corso otterranno l’attestato di qualifica ai sensi del Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003.  La periodicità aggiornamento è ogni 3 anni (come previsto dal DM 388/03).
I Docenti MODI sono Medici esperti. Applichiamo una scontistica per più addetti iscritti alla stessa edizione del corso. Possibilità di effettuare i corsi in sede del Cliente.
Per visionare cosa ne pensano i partecipanti delle edizioni precedenti clicca qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
7
Mag

Come avviene la richiesta di rimborso a Fondimpresa delle spese sostenute per un corso di formazione?.

Dopo che sono state ultimate tutte le lezioni e una volta che abbiamo provveduto ad inviare il rendiconto online per il piano di un Cliente, MODI prepara  tutta la documentazione per l'ultimo passaggio da effettuare per la richiesta di rimborso a Fondimpresa.
Occorrerà inviare dalla PEC dell’azienda una comunicazione PEC a Fondimpresa all’indirizzo
fondimpresa.contoformazione@pec.it con oggetto:
 “NOME DITTA - id NUMERO, documenti rendiconto firmati” inserendo i seguenti allegati:
- stampa del monitoraggio e rendiconto definitivo presentato da
firmare con firma digitale;
- autocertificazione legale rappresentante;
- nota di addebito;
- copia del documento di identità del legale rappresentante;
Quando i Clienti MODI inviano la PEC a Fondimpresa, chiediamo  di indicare per conoscenza il
nostro indirizzo mail fondimpresa@modiq.it , in modo che possiamo prendere nota della data di
invio.
Per consulenze FONDIMPRESA, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
7
Mag

Un’Organizzazione che si è dotata di un Sistema Qualità in conformità alla normativa UNI EN ISO 9001 è favorita nell’affrontare le metodologie per definire il proprio Sistema Privacy

Un’azienda  che  si  è  dotata  di  un  Sistema  Qualità  in  conformità  alla normativa UNI  EN ISO  9001 è  favorita nell’affrontare le metodologie per definire il proprio Sistema Privacy in quanto si parte da una medesima metodologia.
Un ulteriore modello normativo sul quale i legislatori hanno basato la visione del  GDPR è la ISO 31000.
Per informazioni riguardo l'adeguamento al GDPR 2016/679, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
7
Mag

Sblocca Cantieri, progettisti: ‘no ad appalto integrato e incentivo 2% ai tecnici delle PA’

07/05/2019 - La lettura del testo del decreto Sblocca Cantieri non conferma le promesse che l’hanno preceduto e non consente, di fatto, molte accelerazioni e semplificazioni delle gare e dei ‘cantieri’, agendo di nuovo più sulla fase di selezione del contraente che dell’esecutore. Inizia così l’audizione della Rete Professioni Tecniche - rappresentata dal Coordinatore Armando Zambrano e dai consiglieri Maurizio Savoncelli, Francesco Peduto, Mario Braga e Rino La Mendola - presso le Commissioni Lavori Pubblici e Ambiente del Senato nell’ambito della conversione in legge del decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019). Le più evidenti criticità riguardano le disposizioni su offerta economicamente più vantaggiosa, incentivo ai dipendenti tecnici P.A., estensione dell’ambito di applicazione della procedura aperta, e, in particolare, consente di effettuare interventi di manutenzione, anche.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Mag

Sblocca Cantieri, Ance: primi segnali positivi, ma misure insufficienti

07/05/2019 - Infrastrutture efficienti, scuole sicure, città intelligenti e sostenibili, modelli abitativi capaci di rispondere alle nuove esigenze sociali, nuovi spazi urbani pensati per migliorare la vita di chi ci abita e ci lavora sono le priorità per un Paese che ha a cuore la sicurezza e il benessere sociale dei cittadini, che non si arrende all’immobilismo e vuole tornare a crescere. Questi, in sintesi, sono gli obiettivi sottolineati dall’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) durante l’audizione sul decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019) presso le Commissioni riunite Lavori Pubblici e Territorio ed Ambiente del Senato. Sblocca Cantieri, Ance: primi segnali positivi I decreti Sblocca Cantieri e Crescita, insieme al Documento di Economia e Finanza (Def), rappresentano, secondo il vicepresidente Edoardo Bianchi, che ha rappresentato l’Ance in audizione, un primo segno tangibile della volontà di mettere.. Continua a leggere su Edilportale.com
7
Mag

Kyoto Club, Legambiente e WWF bocciano il decreto Sblocca Cantieri

07/05/2019 - Il decreto Sblocca Cantieri manca il suo obiettivo e rischia di produrre come unico risultato il rendere meno trasparente il settore dei lavori pubblici nell’assegnazione dei lavori e dei subappalti, nella definizione e autorizzazione dei progetti, nella vigilanza sulle infiltrazioni della criminalità organizzata, con il rischio di pesanti ricadute sui costi economici e ambientali a carico della comunità. Lo sostengono le associazioni ambientaliste Kyoto Club, Legambiente e WWF che venerdì scorso hanno inviato le loro osservazioni e proposte di emendamento ai membri delle Commissioni Ambiente e Lavori Pubblici del Senato che entro oggi 7 maggio, con fretta singolare, dovranno votare il provvedimento. Le critiche delle tre associazioni si concentrano sulle modifiche introdotte dall’articolo 1 del DL 32/2019 a numerose disposizioni del Codice degli Appalti e su quanto stabilito nell’art. 4 e nell’art. 5 dello stesso.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Mag

Distanze tra edifici, Cassazione: si misurano in modo lineare e non radiale

07/05/2019 – Le distanze tra edifici si misurano in modo lineare e non radiale, come invece accade per le distanze rispetto alle vedute. Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 10580/2019. I giudici hanno chiuso con questo parere un caso iniziato qualche anno fa alla luce delle norme al momento in vigore. La decisione è stata presa a settembre 2018, anche se poi la pubblicazione è avvenuta nei giorni scorsi. Bisogna considerare che la normativa sulle distanze sta cambiando. Il decreto Sblocca Cantieri, ora in fase di conversione in legge, prevede infatti una serie di novità. Distanze tra edifici: si misurano in modo lineare I giudici hanno ricordato che, in base all’articolo 873 del Codice Civile, le distanze tra edifici non possono essere minori di 3 metri. Questo per impedire la formazione di intercapedini nocive. La norma va applicata nel caso in cui i due fabbricati, sorgenti da bande opposte rispetto alla.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231