1 16 Maggio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for maggio 16th, 2019

16
Mag

A Mestre corsi a giugno 2019 per avere il “LIBRETTO SANITARIO” per chi manipola alimenti

Tutte le persone che lavorano nel settore alimentare devono essere formati e informati in materia di igiene della persona, malattie trasmissibili e sanificazione degli ambienti. Tale formazione deve essere aggiornata periodicamente e documentata Il corso proposto da MODI SRL ha una durata pari a 3 ore, ed è rivolto alle seguenti categorie di lavoratori: cuochi; aiuti cuoco; pizzaioli; addetti al catering; camerieri; pasticceri; gelatai; pescivendoli; pastai; macellai; addetti alla lavorazione di prodotti lattiero caseari; addetti alla produzione e confezionamento di prodotti dolciari, anche sfusi; addetti alla produzione, al confezionamento e commercio di generi alimentari; panificatori; addetti alla mungitura di animali da latte; baristi (addetti alla preparazione di alimenti, e alla somministrazione di bevande o alimenti confezionati); addetti al trasporto che possono entrare in contatto con alimenti non confezionati. Per consulenze HACCP,  piano di autocontrollo, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
16
Mag

Manuale sul diritto europeo in materia di protezione dei dati

 

Il manoscritto del presente manuale è stato completato nell’aprile 2018

Manuale sul diritto europeo in materia di protezione dei dati

GDPRIl presente manuale illustra le norme giuridiche in materia di protezione dei dati nell’ambito dell’Unione europea (UE) e del Consiglio d’Europa (CdE). Esso è volto ad assistere i professionisti non specializzati nel campo della protezione dei dati, compresi avvocati, giudici e altri professionisti in materia nonché soggetti che collaborano con altri organismi, come le organizzazioni non governative (ONG) che potrebbero dover affrontare problematiche giuridiche connesse alla protezione dei dati.
 
Le nostre società sono sempre più digitalizzate. La velocità degli sviluppi tecnologici e le modalità di trattamento dei dati personali alla luce di tali cambiamenti hanno quotidianamente un impatto su ognuno di noi in vari modi. Recentemente sono stati rivisti i quadri giuridici dell’Unione europea (UE) e del Consiglio d’Europa che tutelano la riservatezza della vita privata e dei dati personali.
 
L’Europa è all’avanguardia in materia di protezione dei dati a livello mondiale. Le norme di protezione dei dati dell’UE si basano sulla convezione 108 del Consiglio d’Europa, sugli strumenti dell’UE, tra cui il regolamento generale sulla protezione dei dati e la direttiva sulla protezione dei dati destinata alla polizia e alle autorità giudiziarie penali, nonché sulla giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo e della Corte di giustizia dell’Unione europea.
In materia di protezione dei dati l’UE e il Consiglio d’Europa hanno introdotto riforme ampie e a volte complesse, che comportano una vasta serie di benefici e ripercussioni sia per i singoli che per le aziende. Questo manuale intende sensibilizzare e migliorare la conoscenza sulle norme in materia di protezione dei dati, in particolare tra gli operatori del diritto non specializzati che si trovano a gestire questioni relative alla protezione dei dati nello svolgimento dei loro compiti.
Questo manuale nasce da una redazione congiunta dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA), del Consiglio d’Europa (con la cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo) e del Garante europeo della protezione dei dati.
Aggiorna l’edizione del 2014 e fa parte di una serie di manuali giuridici redatti congiuntamente dalla FRA e dal Consiglio d’Europa. Esprimiamo la nostra gratitudine alle autorità preposte alla protezione dei dati di Belgio, Estonia, Francia, Georgia, Irlanda, Italia, Monaco, Regno Unito, Svizzera e Ungheria per i riscontri utili da loro forniti sulla bozza del manuale. Inoltre, il nostro riconoscimento va anche all’unità «Protezione dei dati» della Commissione europea e alla sua unità «Protezione e flussi di dati internazionali». 
Ringraziamo la Corte di giustizia dell’Unione europea per l’assistenza documentale fornita durante i lavori preparatori di questo manuale. Infine vorremmo esprimere la nostra riconoscenza al Garante per la protezione dei dati personali che ha controllato la traduzione italiana del manuale.
Manuale sul diritto europeo in materia di protezione dei datiManuale sul diritto europeo in materia di protezione dei dati
 
16
Mag

L’utilizzo di tecniche di rilevamento multi – e iper-spettrali per l’identificazione delle sorgenti di rischio amianto

 

Seminario INAIL Roma, martedì 4 giugno 2019

L’utilizzo di tecniche di rilevamento multi - e iper-spettrali per l’identificazione delle sorgenti di rischio amianto

seminarioL’evento, co-organizzato da Inail Dit - Sapienza Università di Roma DICMA,  rappresenta un’importante occasione per illustrare gli esiti del progetto Bric Id 58, finalizzato alla definizione e messa a punto di tecniche di rilevamento ed analisi per il riconoscimento e la mappatura di materiali contenenti amianto (MCA), anche tramite l’utilizzo di dati telerilevati multispettrali ed iperspettrali.
 
L’attività svolta ha portato all’analisi di campioni rappresentativi di materiali e superfici contenenti amianto ed alla loro catalogazione ed opportuna processazione mediante analisi d’immagine iper-spettrale e multispettrale sia di prossimità che da remoto.
L’evento è volto a porre l’attenzione sulla identificazione e mappatura dei materiali contenenti amianto, diffusamente presenti sul territorio nazionale, nonché sulla valutazione e gestione del rischio amianto ai fini della tutela dei lavoratori addetti alla bonifica dei siti inquinati e degli ambienti di vita limitrofi.
 
Per partecipare è necessario effettuare l’iscrizione, inviando una mail di richiesta a dit.segreteriaeventi@inail.it
Per ulteriori informazioni:
Inail Dit - Sezione Tecnico Scientifica Trasferibilità delle attività di ricerca
Dott.ssa Daniela Gaetana Cogliani 0654876430
Dott.ssa Francesca Ceruti 0654876419
Data Inizio:
04/06/2019
Data Fine:
04/06/2019
Sede Evento:
Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale della Sapienza Università di Roma
Indirizzo:
Via Eudossiana, 18
Provincia:
RM
Info Email Evento:
dit.segreteriaeventi@inail.it
Info Telefono Evento:
0654876430 - 0654876419
E-learning_9.pngLink alla pagina INAIL dell'evento MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
16
Mag

Il 5 e 7 giugno 2019 avvio corso a Mestre presso MODI per RLS aggiornamento annuale 4 e 8 ore

Nelle aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure è individuato per più aziende nell'ambito territoriale o del comparto produttivo secondo quanto previsto dall'articolo 48 del D.lgs. 81/08. Una volta eletto o designato, il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza deve frequentare un corso della durata minima di 32 ore secondo quanto disposto dall’art. 37 del d.lgs. 81/2008, e il suo nominativo deve essere comunicato all’INAIL. L’RLST è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale. L'elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza aziendali, territoriali o di comparto, salvo diverse determinazioni in sede di contrattazione collettiva, avviene di norma in corrispondenza della giornata nazionale per la salute e sicurezza sul lavoro, individuata, nell'ambito della settimana europea per la salute e sicurezza sul lavoro, con decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale di concerto con il Ministro della salute, sentite le confederazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.
Le date dei corsi di seguito elencati sono stati organizzati presso la sede di MODI SRL a Mestre.
L'indirizzo dell'aula è Via Volturno 4/e (fermata tram/bus Volturno e parcheggi gratis nelle vicinanze).
Aggiornamento RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) 
durata 8 ore € 149,00 5 e 7 giugno 2019 orario 14.00/18.00 Aggiornamento RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza)
durata 4 ore € 79,00 5 giugno 2019 orario 14.00/18.00.
L’obbligo di aggiornamento annuale RLS scatta per tutte quelle aziende che contano più di 15 (quindici) lavoratori ed in particolare è così suddiviso: •    aziende sotto i quindici lavoratori: nessun obbligo di aggiornamento esplicito. •    aziende tra i 15 ed i 50 lavoratori: obbligo di aggiornamento annuale per almeno 4 ore di formazione; •    aziende con oltre 50 lavoratori: obbligo di aggiornamento annuale per almeno 8 ore di formazione. Alla fine del corso viene rilasciato attestato nominale di partecipazione ed idoneità.
Per visualizzare le recensioni, opinioni, commenti, impressioni sui nostri corsi e servizi cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
16
Mag

Norbert Lantschner: ‘abbiamo pochi anni per evitare il peggio’

16/05/2019 - “Credo che dopo tanti anni possiamo oggi affermare che viviamo una grande crisi di percezione”. Con queste parole Norbert Lantschner, Presidente della Fondazione ClimAbita, ha aperto l’undicesima tappa di Edilportale Tour 2019 che si è tenuta nel prestigioso MUSE di Trento. Secondo il Presidente di ClimAbita, “abbiamo pochi anni per evitare il peggio. Questa generazione ha la possibilità di evitare un danno planetario”. Diventa necessario ridisegnare i grandi settori della nostra vita, ovvero: edilizia, trasporto e cibo. “Nell’edilizia siamo pronti da decenni”. “C’è però un problema: a volte per seguire grandi linee progettuali ci dimentichiamo di seguire i grandi temi legati alla sostenibilità”. Con il linguaggio dell’architettura, presentando diversi progetti, Matteo Scagnol, founder di MoDus Architects, ha portato all’attenzione.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Mag

Piscine e minipiscine da esterni per godersi le pause di relax

16/05/2019 – Quali autorizzazione sono necessarie per l’installazione di una piscina, nel proprio giardino, sul terrazzo o nel condominio, e come sapersi orientare tra i diversi modelli esistenti? Nel focus di oggi ci concentreremo sulle autorizzazioni da richiedere per la realizzazione di una piscina e sugli aspetti fondamentali da conoscere per l’installazione. Installazione piscina: quali permessi richiedere Generalmente la realizzazione di una piscina, comportando interventi edili invasivi e d’impatto significativo, richiede il Permesso di Costruire; anche se interrata, infatti, crea nuova volumetria e l’intervento si qualifica come nuova costruzione. La richiesta va presentata insieme ai documenti di proprietà, gli elaborati progettuali e l’autocertificazione circa la conformità del progetto alle norme igienico sanitarie. Se si intende realizzare la piscina una zona vincolata, è inoltre necessaria.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
16
Mag

Assegnati ai 7.915 Comuni italiani i 500 milioni di euro del Decreto Crescita

16/05/2019 - Il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato il provvedimento che assegna i 500 milioni di euro stanziati in favore dei Comuni per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile. I Comuni beneficiari del contributo, previsto - lo ricordiamo - dall’articolo 30 del Decreto Crescita (DL 34/2019), dovranno avviare i progetti entro il 31 ottobre 2019, pena la decadenza del contributo. 500 milioni di euro per 7.915 Comuni I contributi assegnati ai 7.915 Comuni italiani - a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), il Fondo destinato al riequilibrio economico e sociale tra le diverse aree del Paese - variano in funzione della popolazione residente: da 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a 250.000 euro per i Comuni con oltre 250.000 abitanti. In particolare: - 50.000 euro ai Comuni fino a 5.000 abitanti; - 70.000 euro ai Comuni tra 5.001 e 10.000 abitanti; - 90.000.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Mag

Rinnovabili, Legambiente: ‘recepire subito le norme UE sulle comunità energetiche’

16/05/2019 - Molte luci ma altrettante zone d’ombra nell’Italia delle energie rinnovabili. Per la prima volta dopo 12 anni si riduce la produzione di energia prodotta da solare, eolico, bioenergie, così come vanno lentissimi gli investimenti nel settore. Tuttavia, la nostra Penisola si conferma tra le nazioni più avanti nel mondo e con le maggiori opportunità su questo fronte, grazie a risorse fossil-free diffuse e differenti da nord a sud: oggi sono circa un milione gli impianti tra elettrici e termici installati in tutti i comuni italiani. E non smentiamo la nostra fama di Paese del Sole: praticamente in ogni città, grande o piccola, e` installato almeno un impianto fotovoltaico, mentre sono 7.121 quelli del solare termico; 1.489 quelli del mini-idroelettrico (in particolare al centro nord) e 1.028 quelli dell’eolico (soprattutto al centro sud); 4.064 quelli delle bioenergie e 598 quelli della geotermia. Grazie.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
16
Mag

Fattura elettronica, termini più lunghi per l’emissione

16/05/2019 – I termini per l’emissione della fattura elettronica passeranno da 10 a 15 giorni. Lo prevede il disegno di legge per la semplificazione fiscale, approvato ieri dalla Camera. Il ddl prevede che l’Agenzia delle Entrate potrà verificare con procedure automatizzate il corretto assolvimento dell’imposta di bollo virtuale già in fase di ricezione. Semplificato anche il sistema di comunicazioni periodiche sulle liquidazioni Iva. La comunicazione del quarto trimestre sarà assorbita in quella complessiva di fine anno. I crediti Iva potranno inoltre essere ceduti anche trimestralmente. Fattura elettronica, regole e tempistiche La Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017) ha introdotto l’obbligo di emissione e ricezione delle fatture elettroniche riferite alle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati in Italia, nonché l’obbligo.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Mag

Sblocca Cantieri, Finco: ‘ragionevole il limite del 40% al subappalto’

16/05/2019 - Tetto del 40% al subappalto, dietrofront sull’incentivo del 2% ai progettisti delle P.A., esclusione dalle gare delle imprese inadempienti verso i subappaltatori. Queste ipotesi di modifica del decreto Sblocca Cantieri incassano l’apprezzamento della Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni e la Manutenzione (FINCO). Dubbi restano, invece, sulla previsione di appalti di servizi per le prestazioni energetiche degli edifici pubblici. “FINCO - spiega la presidente Carla Tomasi in una nota - si è sempre dichiarata contraria all’aumento dal 30% al 50% della quota dei lavori subappaltabile; purtuttavia, l’ipotesi che sta circolando in queste ore di individuare una via intermedia (al 40%) potrebbe essere ragionevole, ferma restando, però, la non subappaltabilità delle lavorazioni ‘superspecialistiche’ (ex art. 89, comma 11 del Codice dei Contratti).. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231