1 23 Maggio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for maggio 23rd, 2019

23
Mag

Corsi per la sicurezza sul lavoro per tutte le figure: Formazione generale dei lavoratori, formazione dei dirigenti e preposti, formazione dei datori di lavoro come RSPP, antincendio, primo soccorso, patentini per attrezzature da lavoro (Carrelli elevatori, macchine movimento terra, gru, piattaforme ecc.

Organizziamo i Corsi per la sicurezza sul lavoro per tutte le figure: Formazione generale dei lavoratori, formazione dei dirigenti e preposti, formazione dei datori di lavoro come RSPP, antincendio, primo soccorso, patentini per attrezzature da lavoro (Carrelli elevatori, macchine movimento terra, gru, piattaforme ecc. I nostri prezzi sono altamente competitivi e i docenti referenziati e preparati. Per farti un'idea di come lavoriamo nei nostri 6 siti internet trovi le recensioni, i commenti e le critiche costruttive che ci lasciano a fine corso i nostri allievi.
Per prendere visione delle  recensioni dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Il corso per addetti al Primo Soccorso  organizzato a Mestre nelle date del15, 18, 23 e 25 Luglio 2019 dalle 14.00 alle 18.00 viene offerto a condizioni estremamente vantaggiose e per chi ci chiama a seguito della lettura di questo articolo e ci "mostra" la locandina l'importo viene ulteriormente scontato del 20%.
A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 16 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra di primo soccorso. 
PROGRAMMA dell'attività didattica:
 
Parte generale: la legislazione
  • Ruolo del lavoratore adibito al primo soccorso secondo il D.Lgs 81;
  • Gestione del pronto soccorso secondo il D.Lgs. 81/2008 e 388/03;
  • Il ruolo del medico competente;
  • Come organizzarsi, quali informazioni dare ai lavoratori;
  • Quali sono le responsabilità del soccorritore.
Parte speciale: i materiali:
  • Conoscenza di base dei materiali;
  • Uso corretto dei disinfettanti;
  • Cautele per la protezione del soccorritore.
Parte pratica: gli interventi:
  • Allertare il sistema di soccorso;
  • Riconoscere un'emergenza sanitaria;
  • Attuare gli interventi di primo soccorso;
  • Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta;
  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro;
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro;
Date: 15, 18, 23 e 25 Luglio 2019 dalle 14.00 alle 18.00
Quota di partecipazione: € 180,00 + IVA per persona sconto del 10% dal secondo iscritto alla stessa edizine del corso sicurezza nei luoghi di lavoro.
Ogni sede aziendale (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti alprimo soccorso e antincendio.
Per consulenze sui DVR, valutazioni stress, rischio chimico, Roa,  incarico di RSPP in esterno, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
23
Mag

Qual è il processo di valutazione del rischio elettromagnetico ed è sempre obbligatoria la valutazione approfondita dei campi elettromagnetici con misurazione dei livelli di esposizione?

 
La valutazione del rischio derivante dall’esposizione a campi elettromagnetici si può organizzare secondo i seguenti step fondamentali:
  • Censimento delle sorgenti di campo elettromagnetico, cioè identificazione, determinazione del tipo di radiazione emessa e delle modalità di emissione, collocazione materiale in azienda. Individuazione di quelle eventualmente giustificabili sulla base della loro classificazione, secondo le norme tecniche di riferimento o specifici standard tecnici. Le sorgenti giustificabili non richiedono una valutazione del rischio approfondita;
  • Identificazione dei compiti lavorativi che espongono gli addetti al rischio da campi elettromagnetici, identificazione delle mansioni che prevedono i compiti lavorativi di cui sopra e individuazione nominale degli addetti che risultano esposti al rischio;
  •  Identificazione delle aree potenzialmente soggette a divieto di accesso;
  • Calcolo o misurazione diretta della grandezze fisiche che risulta necessario valutare (campo elettrico e/o magnetico, correnti di contatto, correnti attraverso gli arti), in corrispondenza degli organi bersaglio (capo, tronco ed, eventualmente, estremità), sotto le condizioni definite da ognuno dei compiti lavorativi e, nel caso, di ognuna delle situazioni espositive identificate precedentemente;
  • Valutazione dell’esposizione e confronto normativo;
  • Definizione dell'eventuale programma di azione (bonifica).
La valutazione approfondita dei campi elettromagnetici con misurazione dei livelli di esposizione non è sempre obbligatoria come per gli altri rischi di esposizione ad agenti fisici, ai sensi dell’art. 181, comma 3 del D.Lgs. 81/2008. Il datore di lavoro può includere, nella valutazione generale dei rischi per i lavoratori, una giustificazione in base alla quale, secondo la natura e l’entità dei rischi da campi elettromagnetici, non si renda necessaria una valutazione più dettagliata. MODI S.r.l. con sedi nelle città di Mestre e Spinea Venezia organizza corsi e seminari su questo specifico argomento e esegue con i propri tecnici qualificati le valutazioni sul rischio da esposizione a campi elettromagnetici.
 
Per visionare le FAQ e approfondire l'argomento cliccare qui.
Per le recensioni, opinioni espresse dai nostri Clienti e Allievi cliccare qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
23
Mag

In giugno 2019 a Mestre, Marghera, Venezia, Spinea e in altre città corsi e seminari sull’importanza della formazione per i lavoratori.

 
Secondo la normativa vigente, la formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, si pone come uno degli elementi strategici del quadro normativo delineato dal D. lgs 81/08 e s.m.i e si caratterizza come: processo educativo, misure generali di tutela e obbligo giuridico.
La formazione coinvolge tutte le figure che operano nelle realtà lavorative dai lavoratori, ai preposti, ai dirigenti, al datore di lavoro se assume il ruolo di RSPP, agli addetti al primo soccorso e  antincendio, addetti all'uso di attrezzature di lavoro, coordinatore della sicurezza
 Per essere efficace la formazione e informazione ai lavoratori deve essere:
  •  continua nel tempo;
  •  legata a rischi specifici dell'organizzazione in cui operano i lavoratori;
  •  soggetta ad aggiornamento periodico.
La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. di Mestre e Spinea Venezia da oltre 20 anni affianca moltissime PMI con sede in Veneto e nel  Nord Est.
La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra sede è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). 
Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.
FORMAZIONE LAVORATORI GENERALE durata 4 ore – 80,00€ + IVA
13 giugno 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI BASSO durata 4 ore – 160,00€ + IVA
17 giugno 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI MEDIO durata 8 ore – 150,00€ + IVA
17 e 19 giugno 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI ALTO durata 12 ore – 220,00€ + IVA
17, 19 e 21 giugno 2019 orario 14.00/18.00
AGGIORNAMENTO LAVORATORI durata 6 ore – 109,90€ + IVA
13 giugno 2019 orario 14.00/18.00 e 17 giugno 2019 orario 14.00/16.00.
Sono previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
23
Mag

Costruzioni, il BIM favorirà la condivisione nei progetti

23/05/2019 – Si è svolta ieri, a Roma, la quattordicesima tappa di Edilportale Tour 2019. Il dibattito si è focalizzato sul modo in cui il BIM sta cambiando la vita dei progettisti, portandoli ad una maggiore condivisione. Ad aprire i lavori Juri Franzosi, responsabile FIDEC, che ha spiegato l’importanza di creare ‘connessioni’ tra i diversi attori della filiera, obiettivo raggiunto con la prima edizione del Forum Italiano delle Costruzioni. Le opportunità ci sono ma spesso gli attori della filiera sono avversari tra loro. È questa la tendenza da invertire per uscire dalla crisi. L’importanza della condivisione cresce quando si parla di digitalizzazione e BIM, come ha mostrato l’architetto Susanna Eloisa dello Studio Alvisi Kirimoto +Partners attraverso alcuni esempi di progetti realizzati dallo studio. L’architetto Eloisa ha spiegato che le idee e le ispirazioni dello studio partono sempre.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Mag

Sblocca Cantieri, ok a subappalto fino al 40% e procedura negoziata fino a 1 milione di euro

23/05/2019 –  Subappalto entro il 40% dell'importo complessivo della gara e procedura negoziata fino a 1 milione di euro. Lo prevedono due emendamenti al ddl Sblocca Cantieri approvati dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato. Subappalto, limite al 40% La possibilità di ricorrere al subappalto dovrà essere indicata dalle stazioni appaltanti nel bando di gara. La stazione appaltante di volta in volta indicherà la soglia massima, che non potrà superare la quota del 40% dell'importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture. L’emendamento approvato pone una soluzione intermedia tra il limite del 30% fissato dal Codice Appalti e quello del 50% previsto dal DL Sblocca Cantieri. Codice Appalti, le soglie per la procedura negoziata In base all’emendamento targato Lega, nelle gare di importo compreso tra 40mila euro e 150mila euro per i lavori, o fino alle soglie.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
23
Mag

Ristrutturazione con ampliamento, Entrate: bonus solo sull’esistente

23/05/2019 - Chi acquista singole unità immobiliari da imprese che abbiano ristrutturato l’immobile ha diritto al bonus ristrutturazione solo per le spese riferibili alla parte esistente dell’immobile e non per quelle relative all’ampliamento dell’edificio. Lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 150/2019 fornita ad un’impresa di costruzione che intende realizzare un intervento edilizio di ristrutturazione e ampliamento su un immobile recentemente acquistato e da rivendere successivamente a terzi. L’impresa, in vista della vendita degli appartamenti, ha dunque chiesto se i futuri acquirenti potranno godere del bonus ristrutturazione previsto per l’acquisto (o l’assegnazione) di immobili già ristrutturati o se, invece, l’intervento possa essere considerato come mera ristrutturazione edilizia scorporando, in proporzione dal prezzo di vendita delle singole unità immobiliari, la quota parte.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
23
Mag

Lampioni, paletti luminosi e segnapasso per il giardino

23/05/2019 – Grazie ad un’adeguata illuminazione per esterni è possibile vivere il proprio giardino anche in assenza di luce del sole. Inoltre, la corretta illuminazione artificiale esterna è fondamentale per vivere in sicurezza e raggiungere agevolmente l’ingresso della propria abitazione. Illuminazione per esterni: che caratteristiche deve avere I sistemi illuminanti per esterni devono resistere all'umidità, agli agenti atmosferici e agli sbalzi termici; generalmente, infatti, sono realizzati con materiali a tenuta stagna ed anticorrosione. Per valutare il grado di protezione degli impianti luminosi si ricorre alla Norma CEI 70-1 (Norma italiana che corrisponde alla EN 60529) che descrive il grado di protezione dell’involucro (IP) di apparecchiature elettriche con tensione nominale non superiore a 72.5KV. Esiste anche il grado di protezione IK che indica il grado di resistenza meccanica.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Mag

Autorizzazione paesaggistica, la Sicilia recepisce la legge nazionale

23/05/2019 – La Sicilia ha recepito la norma nazionale relativa agli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti ad autorizzazione semplificata. È stata, infatti, pubblicata sulla Gazzetta Regionale la Legge 5/2019 con cui la Regione ha adottato l'articolo 13 del DPR 31/2017, in vigore dal 6 aprile 2017 nelle regioni a statuto ordinario. La norma, infatti, si applicava da subito nelle Regioni a statuto ordinario, mentre nelle Regioni a statuto speciale e nelle Province autonome di Trento e di Bolzano deve essere attuata con specifico atto. Autorizzazione paesaggistica semplificata in Sicilia: cosa prevede Adottando quanto prescritto dal DPR 31/2107, anche la Legge regionale individua i 31 interventi liberi e 42 di modesta entità che possono seguire l'iter semplificato. Nell’Allegato A vengono definiti i piccoli interventi che, anche se realizzati su beni vincolati, sono esclusi dall’autorizzazione.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Mag

Sblocca Cantieri, ok alla procedura negoziata fino a 1 milione di euro

23/05/2019 – Via libera alla procedura negoziata fino a 1 milione di euro. Lo prevede un emendamento al ddl Sblocca Cantieri approvato dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato. Codice Appalti, le soglie per la procedura negoziata In base all’emendamento targato Lega, nelle gare di importo compreso tra 40mila euro e 150mila euro per i lavori, o fino alle soglie comunitarie (221mila euro) per i servizi e le forniture si procederà con affidamento diretto previa consultazione, ove esistenti, di almeno 3 operatori economici per i lavori e di almeno 5 operatori per i servizi e le forniture. Gli operatori saranno individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti. I lavori potranno essere eseguiti in amministrazione diretta, fatto salvo l'acquisto e il noleggio di mezzi, per i quali si applica comunque la procedura negoziata. Nelle gare.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Mag

Equo compenso, la Toscana avrà presto la sua legge

23/05/2019 - La Toscana avrà presto una legge sul giusto compenso delle prestazioni erogate dai professionisti nei confronti sia della pubblica amministrazione che dei privati. Lo fa sapere la Regione in un comunicato che annuncia l’approvazione da parte della Giunta regionale, su richiesta del presidente della Regione e dell’assessore alla presidenza, della proposta di legge “Disposizioni per la tutela delle prestazioni professionali rese a favore delle Amministrazioni regionale e locale e della committenza privata nell’ambito di procedimenti amministrativi”. Il dispositivo - spiega la nota - prevede che, nelle procedure di acquisizione da parte della Regione dei servizi professionali erogati dai professionisti (come architetti, ingegneri, geometri, geologi, ecc.), le loro prestazioni devono essere remunerate secondo il principio del giusto compenso, in proporzione alla quantità, alla qualità, al contenuto, ovvero sulla.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231