1 28 Maggio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for maggio 28th, 2019

28
Mag

HACCP Sicilia, Bandi CCIAA, verifica impianti

 
News sicurezza ambiente qualità E-learning #HSE, Banca dati Newsletter 18 del 28 Maggio 2019, HACCP Sicilia, Bandi CCIAA, verifica impianti, Download banca dati. In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati
portaleconsulenti benessere pesci nel trasporto su strada  Manuale Ministero Salute
portaleconsulenti Regione Sicilia HACCP criteri e procedure per la formazione del personale  Modifica del D.A. n. 275 del 19 febbraio 2018
portaleconsulenti certificazione verifica impianti e apparecchi  Il nuovo applicativo messo a disposizione dall’Inail CIVA
portaleconsulenti servizi di verifica di attrezzature, macchine e impianti  accesso rapido delle informazioni più richieste nel tempo in materia di verifica su attrezzature, ma ...
portaleconsulenti Certificazioni volontarie CCIAA Cuneo fondi fino a 100.000 Euro  La Camera di Commercio di Cuneo ha pubblicato un bando per la concessione di contributi
portaleconsulenti Bando voucher digitali I4.0 - anno 2019  concessione di contributi camerali per spese di formazione e consulenza per l'introduzione di tecnol ...
servizi Attestato falso, verifica attrezzature, Privacy  sicurezza ambiente qualità E-learning #HSE, Banca dati Newsletter 17 del 20 Maggio 2019
collaborare con il PortaleConsulenti Scopri di più Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Portale Consulenti Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning
 
28
Mag

Sblocca Cantieri e decreto Crescita, ecco cosa ne pensano i progettisti

28/05/2019 - Conclusa la tornata elettorale per le europee, i Parlamentari tornano al lavoro su due dei provvedimenti ritenuti dal Governo tra i più importanti per la vita economica del Paese: il decreto Sblocca Cantieri e il decreto Crescita. Nelle scorse due settimane Edilportale ha lanciato un sondaggio tra i propri lettori per raccogliere opinioni, commenti e idee sulle misure che impattano sui settori della progettazione e delle costruzioni. All’indagine hanno risposto soprattutto ingegneri, architetti e geometri (64%), ma anche imprenditori edili (12%) e dipendenti pubblici (8%), soprattutto del Nord e del Sud Italia. Il primo tema sottoposto ai partecipanti è stato quello dell’incentivo del 2% per la progettazione svolta da dipendenti pubblici, reintrodotto con il DL e poi eliminato in Senato, anche a seguito delle proteste dei liberi professionisti. E infatti, nel sondaggio, sono state molto gettonate le affermazioni contrarie alla misura:.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Mag

Abusi edilizi, per la demolizione basta un sopralluogo

28/05/2019 – Il Comune può emettere l’ordine di demolizione di un immobile abusivo dopo aver negato la richiesta di accertamento di conformità. È arrivato a questa conclusione il Consiglio di Stato con la sentenza 2921/2019. Demolizione senza nuovo sopralluogo, il caso Nel caso preso in esame, il Comune aveva accertato la presenza di alcune opere abusive e, successivamente, aveva ordinato la loro demolizione. Nel frattempo, però, il responsabile aveva rimosso uno degli abusi e presentato una richiesta di sanatoria. Il responsabile sosteneva quindi che l’ordine di demolizione non fosse valido perché indicava opere ormai non più esistenti, ma soprattutto perché era stato emesso dopo l’istanza di sanatoria e la richiesta di accertamento di conformità, che il Comune aveva negato. Demolizione senza accertamento di conformità, ok del CdS Il Tar prima e il Consiglio di Stato poi.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Mag

Edilizia, nel 2018 boom nel settore degli impianti

28/05/2019 – Il 2018 è stato un anno molto soddisfacente per il mercato dell’impiantistica per l’edilizia in Italia che ha registrato sessantadue miliardi e mezzo di contro-valore, il 3,7% in più dell’anno precedente. A evidenziarlo il quinto “Rapporto congiunturale e previsionale sul mercato italiano dell’installazione impianti in edilizia” realizzato dal Cresme in partnership, tra gli altri, con CNA Impianti. Impiantistica edilizia: i numeri del mercato Il settore degli impianti ha dimostrato di sapersi innovare e trasformare e così ha progressivamente accresciuto il proprio peso nel comparto delle costruzioni arrivando a contare circa 145mila imprese e quasi mezzo milione di addetti, più di un terzo (il 33,5%) di tutti gli occupati dell’edilizia contro il 27,2% del 2001. Tale andamento sembra destinato a irrobustirsi ulteriormente nei prossimi anni.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Mag

Terre e rocce da scavo, ecco la linea guida per riutilizzarle

28/05/2019 - Il Consiglio Federale del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente ha approvato la Delibera 54/2019 ‘Linea guida sull’applicazione della disciplina per l’utilizzo delle terre e rocce da scavo’, una tematica di rilevante importanza per molti cantieri e opere. La Linea guida aiuterà a sciogliere alcuni dubbi interpretativi della normativa, che già con il DPR 120 del 13 giugno 2017 aveva compiuto notevoli passi avanti riunendo in un unico testo le regole sul riutilizzo delle terre e rocce da scavo come sottoprodotti. Il DPR 120/2017, inoltre, disciplina l’utilizzo nel sito di produzione delle terre e rocce da scavo escluse dalla disciplina dei rifiuti (art. 185 c.1, lett. c) e le terre e rocce provenienti dai siti oggetto di bonifica e introduce un apposito regime per il deposito temporaneo delle terre e rocce da scavo qualificate come rifiuti. Ricordiamo, infatti, che il DPR 120/2017 assoggetta.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
28
Mag

Sblocca Cantieri, sindacati in piazza: ‘no alla giungla negli appalti’

28/05/2019 - “Dire un chiaro no al ritorno alla giungla negli appalti”, in un hashtag: #nogiunglanegliappalti. È questo l’obiettivo della manifestazione contro le modifiche al Codice degli Appalti, organizzata stamattina in Piazza Montecitorio a Roma da Fillea Cgil, Feneal Uil e Filca Cisl insieme con le associazioni ambientaliste e antimafia. “Per far ripartire i cantieri - spiega Alessandro Genovesi, Segretario Generale della Fillea Cgil - servono una riduzione ed una qualificazione delle stazioni appaltanti, non il loro aumento. Servono norme per ridurre il contenzioso amministrativo e non meno trasparenza e legalità, non il ritorno al massimo ribasso, non la liberalizzazione del subappalto, che vogliono dire meno tutele per i lavoratori, meno sicurezza, più concorrenza sleale”. “Per sbloccare la attuali opere ferme, servono politiche industriali mirate, con la creazione di un Fondo misto - banche e Cassa Depositi.. Continua a leggere su Edilportale.com