1 30 Maggio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for maggio 30th, 2019

30
Mag

Frequenta il corso per addetti all’Antincendio organizzato in data: 24 Luglio 2019 dalle 14.00 alle 18.00 a Mestre da MODI! In partenza anche corsi lavoratori, RLS e primo soccorso.

In tutte le Aziende il datore di lavoro ha il compito di valutare i rischi per la sicurezza e redigere il Documento di Valutazione dei Rischi DVR. Nel documento ci deve essere anche la valutazione del rischio incendio con le rispettive misure di prevenzione e protezione adottate ed i nominativi dei lavoratori incaricati della prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, nel caso sia previsto, anche il piano di emergenza. I lavoratori incaricati devono essere formati in funzione del rischio dell’attività che può dividersi in base al DM 10 marzo 1998, in rischio basso, rischio medio, rischio elevato.
Frequentare un corso antincendio è solo uno degli adempimenti richiesti, non bisogna dimenticare che il personale va anche informato e addestrato in base alla situazione specifica presente in azienda. La formazione va aggiornata periodicamente. L’addetto antincendio ha il compito di proteggere i lavoratori e l’azienda e deve essere sempre aggiornato per non perdere la qualifica ottenuta.
A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 4 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra antincendio. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!
PROGRAMMA dell'attività didattica:
 
L’incendio e la prevenzione
  • Principi sulla combustione;
  • Prodotti della combustione;
  • Sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio;
  • Effetti dell’incendio sull’uomo;
  • Divieti e limitazioni d’esercizio;
  • Misure comportamentali.
Protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio:
  • Principali misure di protezione antincendio;
  • Evacuazione in caso di incendio;
  • Chiamata dei soccorsi.
Esercitazioni pratiche:
  • Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
  • Istruzioni sull’uso degli estintori portatili.
Data: 24 Luglio 2019 dalle 14.00 alle 18.00
Quota di partecipazione: € 80,00 + IVA per persona VIENE scontato del 20%.
Ogni Azienda (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti all’antincendio.
Per farti un'idea sulla serietà della nostra Azienda ti invitiamo a leggere la pagina dei DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
30
Mag

Appalti, Matteo Salvini: ‘sospendiamo il Codice per due anni’

30/05/2019 - Un emendamento della Lega al ddl Sblocca Cantieri per la “sospensione del Codice Appalti per due anni e il rispetto della normativa europea vigente, come hanno fatto Germania e Gran Bretagna, quindi in totale adesione all’europeismo che vi affascina. Si tratta di una norma che da anni chiedono tutte le imprese italiane. Il codice degli appalti è vecchio e sta ingessando il Paese”. Lo ha annunciato il vicepremier Matteo Salvini ai cronisti al Senato, aggiungendo: “mi auguro che non ci siano preclusioni politiche né dalle opposizioni né dalla maggioranza a sbloccare i cantieri”. Leggi l'emendamento Immediate le reazioni. Partito Democratico: ‘operazione di gravità inaudita’ “Mentre le due anime del Governo fanno una resa di conti post elettorale, il Governo distrugge quanto di buono fatto sonore e blocca il Paese”, commenta Alessia Rotta, vicepresidente vicaria.. Continua a leggere su Edilportale.com
30
Mag

Nell’edilizia dei prossimi anni la salute dell’individuo sarà al centro della progettazione

30/05/2019 - La filiera edile è ad un bivio: continuare a lavorare tutti contro tutti oppure fare rete e collaborare verso un obiettivo comune. Questo il messaggio trasmesso da Orlando Saibene, presidente di Ance Varese che ha aperto ieri la quindicesima tappa di Edilportale Tour 2019 a Varese. La condizione attuale dell’edilizia e dei progettisti è stata fotografata da tre sondaggi che Edilportale ha condotto negli scorsi mesi, sulla domanda nel mercato delle costruzioni, sulla professione e sulle tecnologie. Ne è emerso un quadro dinamico in cui, se da un lato la crisi economica ha avuto impatti negativi sulla committenza pubblica e privata e sui redditi dei progettisti, dall’altro i professionisti sono attivamente alla ricerca di nuove soluzioni per riaffermarsi sul mercato, attraverso l’acquisizione di nuove competenze e l’utilizzo di tecnologie innovative. Juri Franzosi, responsabile Fidec, ha evidenziato.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
30
Mag

Sblocca Cantieri, in Aula confronto su Italia Infrastrutture SpA

30/05/2019 - Riparte oggi in Senato l’esame del ddl “Sblocca Cantieri”. Tra le maggiori novità, presenti negli emendamenti all'esame dell'Aula, Italia Infrastrutture SpA, l’esclusione delle imprese per irregolarità fiscali gravi, anche se non definitivamente accertate, e l'alleggerimento dei controlli sui partecipanti alle gare. Italia Infrastrutture SpA Secondo uno degli emendamenti presentati dai relatori, dal 1° settembre 2019 sarà operativa Italia infrastrutture SpA. La società opererà con un capitale sociale di 10 milioni di euro. Potrà sostituirsi ai soggetti che, una volta ottenuti i finanziamenti per la realizzazione delle opere, non li utilizzano rischiando di perderli. Tra i suoi compiti figurano inoltre il supporto tecnico, amministrativo e gestionale alle direzioni generali in materia di programmi di spesa che prevedano il trasferimento di fondi agli Enti locali, il supporto.. Continua a leggere su Edilportale.com
30
Mag

Ristrutturazioni nei centri storici, potrebbero essere a rischio

30/05/2019 – Fiato sospeso per gli interventi di ristrutturazione nei centri storici, dove potrebbero risultare difficoltosi i cambi di destinazione d’uso degli immobili. Sarebbe il possibile effetto a cascata generato da quanto sta già accadendo a Firenze, dove le liberalizzazioni previste da una modifica al Regolamento Urbanistico, che sembravano ormai certe, potrebbero essere messe in discussione. A pronunciarsi sulla possibilità di effettuare ristrutturazioni nel centro storico sarà il Tar. Fino ad allora tutte le iniziative per le quali non è stato ancora ottenuto il titolo abilitativo restano bloccate. L’idea di liberalizzare, con le dovute cautele, le ristrutturazioni, piace all’Ordine degli Architetti di Firenze, che crede nella rivitalizzazione dei centri storici. Contraria invece Italia Nostra, Associazione per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione. Firenze e le modifiche al.. Continua a leggere su Edilportale.com
30
Mag

Condizionatori, guida alla scelta

30/05/2019 – Quando si decide di acquistare un condizionatore per raffrescare la casa, è necessario valutare le caratteristiche del locale da climatizzare (dimensioni, numero di pareti esposte, numero di finestre e porte-finestre, numero di persone che vi abitano) per stabilire tipo e potenza del climatizzatore. Climatizzatori: come funzionano Un impianto di climatizzazione è un sistema tecnologico che permette di regolare la temperatura e l'umidità degli ambienti interni di un locale. Generalmente l’impianto è costituito da due elementi: unità interna per l’aspirazione dell’aria e per il suo raffrescamento (ed eventualmente riscaldamento nel caso di pompe di calore) e l’unità esterna per l’espulsione all’esterno dell’aria calda sottratta all’interno. Esistono climatizzatori che sono solo in grado di raffreddare l'ambiente ma non di riscaldarlo,.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
30
Mag

Bambini e ragazzi elaborano la loro visione di città

30/05/2019 - È stata presentata ieri a Roma la prima edizione del Progetto “Abitare il Paese - La cultura della domanda - I bambini e i ragazzi per un progetto di futuro” realizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e dalla Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi. Oltre 1500 bambini e ragazzi tra i tre e i diciotto anni, i loro insegnanti e i dirigenti scolastici di 53 scuole, di ogni ordine e grado, 87 classi, 60 architetti/tutor, 33 referenti degli Ordini Territoriali degli Architetti sono stati i protagonisti del primo anno di sperimentazione in 33 realtà territoriali. Principio fondamentale del Progetto - che è stato lanciato dall’VIII Congresso Nazionale degli Architetti italiani - è che compito fondamentale dell’architettura sia quello di migliorare la qualità della vita delle persone. Da qui l’esigenza di avviare un percorso di ricerca del.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231