1 6 Giugno 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for giugno 6th, 2019

6
Giu

Sei un titolare di impresa che ha incaricato dei nuovi lavoratori al ruolo di “addetto al primo soccorso”? Ti serve un corso per l’autunno? Chiama MODI

Qualifica i tuoi Addetti con una formazione efficace. Con MODI impareranno le corrette procedure di primo soccorso aziendale e potranno intervenire prontamente nel caso di infortunio ad un collega sul posto di lavoro.
Al termine del corso otterranno l’attestato di qualifica ai sensi del Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003.
Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08).
Il corso di conclude con una prova finale come previsto dalla normativa. Viene rilasciato un attestato finale di abilitazione alla funzione di Addetto al primo soccorso, da esibire in caso di controllo degli organi di sorveglianza preposti alla sicurezza quali ASL Azienda sanitaria locale, SPISAL servizio prevenzione igiene e sicurezza sul lavoro, Ispettorato Del Lavoro e delle politiche sociali, Autorità marittime.
La periodicità dell’aggiornamento è ogni 3 anni (come previsto dal DM 388/03). MODI organizza i corsi ogni mese. In questo articolo anticipiamo le date di quest'autunno e più precisamente del mese di novembre.
L'aula dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e.
 
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A  durata 16 ore - € 180,00 + IVA:
mercoledì 25, venerdì 27 novembre 2020 orario 14.00/19.30 e lunedì 30 novembre 2020 orario 14.00/19.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A 
durata 6 ore – € 120,00  + IVA:
mercoledì 25 orario 14.00/16.00 e lunedì 30 novembre 2020 orario 14.00/18.00.
 
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C 
durata 12 ore - € 150,00  + IVA:
mercoledì 25, venerdì 27 e lunedì 30 novembre 2020 orario 14.00/18.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C 
durata 4 ore – € 80,00  + IVA:
lunedì 30 novembre 2020 orario 14.00/18.00..
Questa nostra sede è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno).
Comoda l'aula anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.
Pensati per soddisfare i bisogni formativi delle aziende, i nostri corsi sono aperti anche ai privati. Per le recensioni pubblicate dai nostri discenti cliccare qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
6
Giu

Interpello 4, Regione Sicilia HACCP, dichiarazione dei redditi

 
News sicurezza ambiente qualità E-learning #HSE, Banca dati Newsletter 19 del 6 Giugno 2019, Interpello 4, Regione Sicilia HACCP, dichiarazione dei redditi, Download banca dati. In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati
portaleconsulenti documentazione sanitaria su supporto informatico. Interpello 4/2019  Pubblicato dal Ministero del Lavoro l’interpello sicurezza sul lavoro n.4 del 28 maggio 2019
portaleconsulenti Convegno – La gestione dei siti contaminati e dei rischi per i lavoratori  Convegno INAIL Per questo evento è in corso l’accreditamento ECM e CFP per Ingegneri e Geologi.
portaleconsulenti E-learning formazione Regione Sicilia nuove regole  Criteri e procedure per la formazione del personale adibito alla produzione, preparazione, confezion ...
portaleconsulenti Funghi Comuni: Caratteristiche, Sosia e Aspetti Tossicologici  Pubblicazione ISPRA
portaleconsulenti Guida dell’Agenzia delle Entrate dichiarazione dei redditi  Pubblicata dall’Agenzia delle entrate con circolare n.13/E del 31 maggio 2019
portaleconsulenti HACCP Sicilia, Bandi CCIAA, verifica impianti  sicurezza ambiente qualità E-learning #HSE, Banca dati
collaborare con il PortaleConsulenti Scopri di più Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Portale Consulenti Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Giu

Quando è prevista la formazione ai lavoratori e quali sono gli obblighi del lavoratore? In luglio 2019 a Mestre corsi per lavoratori neo assunti o che devono aggiornarsi

La formazione e l’addestramento specifico per ogni singolo lavoratore devono avvenire in occasione:
  • della costituzione del rapporto di lavoro;
  • dal trasferimento o cambiamento di mansioni;
  • della introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, sostanze e preparati pericolosi.
Secondo quanto previsto dal D.lgs 81/08, il lavoratore ha l’obbligo di:
·        prendersi cura della propria salute e sicurezza e di quella dei colleghi;
·        contribuire all’adempimento degli obblighi previsti per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, insieme al dirigente e al preposto;
·        segnalare al datore di lavoro, al dirigente o al preposto eventuali rischi;
·        contribuire, insieme al datore di lavoro, ai dirigenti e ai preposti, all’adempimento di tutti gli obblighi imposti dall’autorità competente o comunque necessari per tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratori durante il lavoro;
·        avere un abbigliamento congruo al luogo di lavoro e alla mansione richiesta;
·        indossare obbligatoriamente tutti i dispositivi di protezione individuale che vengono messi a loro disposizione, durante lo svolgimento dell’attività.
La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula  è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). 
Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.
FORMAZIONE LAVORATORI GENERALE durata 4 ore – 80,00€ + IVA
09 luglio 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI BASSO durata 4 ore – 160,00€ + IVA
12 luglio 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI MEDIO durata 8 ore – 150,00€ + IVA
12 e 16 luglio 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI ALTO durata 12 ore – 220,00€ + IVA
12, 16 e 19 luglio 2019 orario 14.00/18.00
AGGIORNAMENTO LAVORATORI durata 6 ore – 109,90€ + IVA
09 luglio 2019 orario 14.00/18.00 e 12 luglio 2019 orario 14.00/16.00.
Sono previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso. Siamo certificati ISO 9001 e convenzionati come CFA da Aifos.
MODI SRL lavora a fianco dei titolari delle aziende Clienti interessate all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.
Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
6
Giu

Sblocca Cantieri, via libera del Senato

06/06/2019 - Il Senato, con 142 voti favorevoli, 94 contrari e 17 astensioni, ha dato il via libera al disegno di legge "Sblocca Cantieri". L'articolo 1, completamente stravolto dopo le tensioni e il successivo accordo tra Lega e M5S, contiene una serie di modifiche urgenti al Codice Appalti. Le misure, che prevedono la reintroduzione dell'appalto integrato, manutenzione ordinaria e straordinaria su progetto definitivo, limite per il subappalto al 40%, resteranno in vigore fino al 31 dicembre 2020, nell'attesa che venga completata la riforma complessiva delle norme sui contratti pubblici. Tra le altre novità in arrivo, la società pubblica Italia Infrastrutture SpA, l'introduzione di deroghe alle norme sulle distanze tra edifici e una nuova classificazione degli interventi in zona sismica. Appalto integrato fino al 2020 Fino al 31 dicembre 2020 sarà consentito l’affidamento congiunto della progettazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Giu

La rigenerazione deve rispondere alle nuove domande di abitare

06/06/2019 - “Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all’infinito in un mondo finito è un folle oppure un economista”. Con questa citazione di Kenneth Boulding Gloria Domenighini, Direttore Generale di Assimpredil ANCE, ha aperto la tappa milanese di Edilportale Tour 2019 presso la Fondazione Stelline. Domenighini ha focalizzato il suo intervento sul futuro e sulle possibilità, sottolineando come le grandi imprese sopravvissute alla crisi stiano crescendo, mentre emerge una domanda di specializzazione per le piccole e medie che altrimenti rischiano di morire. In questo panorama di un’economia che si riprende, ma stenta a decollare, la città di Milano rappresenta un’anomalia, un attrattore di investimenti. Gianni Verga, Presidente del Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, ha proseguito il discorso partendo dalla necessità di rigenerare i territori nell’ottica della connessione... Continua a leggere su Edilportale.com
6
Giu

Sblocca Cantieri, le prove sulle strutture esistenti ai nuovi laboratori autorizzati

06/06/2019 - Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti potrà autorizzare nuove forme di laboratori, oltre a quelli già enunciati dalla Legge 1086/1971, ai fini di effettuare prove e controlli su materiali su strutture e costruzioni esistenti. Lo prevede l’emendamento al dl Sblocca Cantieri approvato ieri in Aula al Senato e che aveva già ricevuto l’ok dalle Commissioni Lavoro e Ambiente. L'emendamento, presentato dal Presidente dell’VIII Commissione Lavori Pubblici del Senato, Mauro Coltorti (M5S), interviene sull’art. 59 del DPR 380/2001, il Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, andando così ad aggiornare l’elenco delle forme di laboratorio per i test in ambito edilizio. Con questo provvedimento infatti, si prevede che il Ministero delle Infrastrutture può autorizzare, con proprio decreto, nuove forme di laboratori non ufficiali (quelli ufficiali sono quelli.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Giu

Micromobilità elettrica, parte la sperimentazione

06/06/2019 - Prenderà avvio quest’estate la sperimentazione nelle città italiane della circolazione di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel, la cosiddetta micromobilità elettrica. Si tratta di mezzi non previsti dal Codice della Strada e dunque fino ad oggi vietati. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato il Decreto Ministeriale che specifica nel dettaglio le caratteristiche dei mezzi e delle aree e strade oggetto della sperimentazione, in attuazione della Legge di Bilancio 2019. Il DM stabilisce che monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel potranno circolare in ambito urbano, previa delibera comunale, su aree pedonali, percorsi pedonali e ciclabili, piste ciclabili in sede propria e su corsia riservata, zone a 30 Km/h e strade con limite di velocità di 30 km/h. In particolare, i monowheel e gli hoverboard sono ammessi solo nelle aree pedonali e a velocità.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Giu

Campania, presentato ddl per la qualità dell’architettura

06/06/2019 - È stato presentato martedì pomeriggio a Napoli, dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e dall’assessore al Governo del territorio Bruno Discepolo, il disegno di legge per la promozione della qualità dell’architettura, approvato lo scorso 7 maggio dalla Giunta regionale campana. Presenti anche associazioni e istituzioni che hanno contribuito alla stesura del disegno, tra cui rappresentanti regionali degli Ordini professionali degli architetti e degli ingegneri, dell’ANIAI, dell’IN-ARCH, dei dipartimenti di architettura della Federico II e dell’Università Vanvitelli, del DO.CO.MO.MO.. Architettura contemporanea di pubblico interesse “Col disegno di legge che presentiamo oggi - ha spiegato l’assessore Discepolo - la Regione Campania intende riconoscere alla progettazione e alla realizzazione di opere di architettura contemporanea il carattere di pubblico interesse, consapevole.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Giu

Sismabonus, tutto quello che c’è da sapere per la dichiarazione dei redditi

06/06/2019 – I lavori di miglioramento e adeguamento antisismico possono beneficiare del Sismabonus. Le regole cambiano in base all’anno in cui sono state sostenute le spese e ai risultati ottenuti con gli interventi. In vista delle dichiarazioni dei redditi, l’Agenzia delle Entrate ha emanato una circolare per chiarire le idee ai contribuenti e non commettere errori. Il Sismabonus, lo ricordiamo, consiste in una detrazione fiscale del 50%, nel limite di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare per ciascun anno ed è ripartita in cinque quote annuali di pari importo. Se dagli interventi antisismici deriva la diminuzione di una o due classi di rischio, la detrazione sale al 70% o 80% per le singole unità immobiliari e al 75% o 85% in condominio. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL SISMABONUS Sismabonus, quali edifici accedono alla detrazione Sono agevolabili le spese per la messa in sicurezza di abitazioni, anche diverse da quella.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231