1 7 Giugno 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for giugno 7th, 2019

7
Giu

Quali sono le principali differenze, con i relativi vantaggi e svantaggi, tra formazione tradizionale e formazione a distanza?

I cambiamenti di questi ultimi decenni hanno indotto una crescita progressiva delle opportunità formative e anche delle esperienze riconducibili a modelli di formazione a distanza.  La FAD è un sistema aperto, in cui l’apprendimento avviene in tempi, luoghi e modi a scelta degli utenti, al fine di superare difficoltà tipiche della formazione tradizionale, legate all’arco di tempo disponibile nel corso della giornata, alla distanza fisica, alla rapidità individuale nel raggiungimento degli obiettivi.  La formazione a distanza prevede quindi una notevole flessibilità spaziale e temporale rispetto a quella di tipo tradizionale (gli utenti possono seguire i corsi in ufficio o a casa in qualsiasi ora del giorno semplicemente collegandosi ad Internet), consentono un abbattimento dei costi visto che non vi sono più costi di trasferta degli utenti nei luoghi dove è organizzata la formazione in aula. Inoltre il discente può decidere i tempi di apprendimento, e pertanto velocizzare la conclusione del corso e il conseguente rilascio dell’attestato.
 
La docenza in presenza (formazione tradizionale), invece, ha tutti i vantaggi dell’interazione faccia a faccia, con la possibilità di cogliere tutti i segnali della comunicazione paralinguistica e non verbale, con la possibilità di aggiustamenti comunicativi nel corso della comunicazione stessa. Un’altra componente essenziale della formazione tradizionale, della classe e della lezione frontale, è la componente sociale del processo formativo: il confronto tra docente e allievo è costante, quello tra gli allievi lo è altrettanto, portando allo sviluppo di momenti collaborativi di apprendimento.  
I corsi on-line con il Sistema della Formazione a Distanza, riconosciuta ed applicata a livello nazionale ed europeo, sono validi a tutti gli effetti di legge e su tutto il territorio nazionale. In particolare i corsi nell’ambito Salute e Sicurezza sono conformi ai contenuti del Testo Unico sulla Sicurezza, D.Lgs. 81/08 e s.m.i., D.M. 10 marzo 1998 e D.M. 388/2003. La Società di Formazione MODI S.r.l. mette a disposizione la piattaforma online attiva 24 ore su 24 per usufruire dei corsi online. Per visionare le risposte alle domande più frequenti in materia di FAD cliccare qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
7
Giu

I progettisti del futuro passeranno dalla gestione dei progetti a quella dei processi

07/06/2019 – I progettisti del futuro passeranno dalla gestione del ‘semplice’ progetto di costruzione di un edificio alla ‘più complessa’ gestione del suo processo di vita. A spiegarlo Federico Della Puppa, responsabile area economia&territorio di Smart Land, che, dopo i saluti istituzionali del Presidente dell’Ordine degli Architetti di Verona Andrea Falsirollo e la presentazione dei risultati dei tre sondaggi di Edilportale sull’edilizia, è intervenuto a Verona per la diciottesima tappa dell’Edilportale Tour. Nel corso del suo intervento Della Puppa ha suggerito ai professionisti presenti in sala di pensare alla demolizione come ad un nuovo modo per dare valore al territorio. Partendo dai dati sul consumo di suolo del Veneto (in cui ben il 50% è impermeabilizzato) ha spiegato i vantaggi che crea la Legge Regionale 14/2019 del Veneto che incentiva la demolizione di un edificio in disuso.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

Sblocca Cantieri, Anac: ‘il Codice Appalti è diventato figlio di nessuno’

07/06/2019 – Al settore dei contratti pubblici serve certezza e stabilità. Al contrario, il Codice Appalti “da un giorno all’altro è diventato figlio di nessuno”. Lo ha affermato il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) Raffaele Cantone, durante la relazione annuale alla Camera. Oltre al focus sull’attività svolta, Cantone si è concentrato sullo Sblocca Cantieri, che sta per apportare modifiche molto profonde alla normativa sui contratti pubblici. Anac: aspetti più importanti del Codice ancora sulla carta “Adottato con grandi auspici e senza nemmeno particolari contrarietà - ha spiegato Cantone - il Codice Appalti si è trasformato nella causa di gran parte dei problemi del settore e non solo. È innegabile che da quell’articolato sono derivate delle criticità, ma ciò è dovuto soprattutto al fatto che è stato attuato.. Continua a leggere su Edilportale.com
7
Giu

La città e l’acqua, le good practices dal mondo

07/06/2019 - La natura che attacca la città è l’immagine che negli ultimi anni si sta sempre più definendo. Allerte meteo, allarmi alluvioni, precipitazioni intense sono alcuni degli episodi, insoliti ed eccezionali, che ormai viviamo con una certa frequenza. Qual è la risposta delle città a tutto questo? Le città italiane sono capaci di mettere in atto azioni preventive piuttosto che trovarsi in stati di emergenza? Le città sono i centri dove si concentra la maggior parte della popolazione, le statistiche dicono che nei prossimi decenni assisteremo all’incremento dei centri metropolitani a sfavore dei piccoli nuclei urbani e della campagna abitata. La città assumerà sempre più un carattere di area vasta, con il conseguente incremento dell’ambiente costruito, delle urbanizzazioni, dell’uso del suolo e la riduzione delle superfici permeabili e traspiranti. Che fine fa tutta l’acqua.. Continua a leggere su Edilportale.com

7
Giu

Bonus Mobili, i trucchi per non sbagliare la dichiarazione dei redditi

07/06/2019 – Quali lavori effettuare per usufruire del Bonus Mobili? Quando devono essere sostenuti i pagamenti? Sono alcuni dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate in vista della dichiarazione dei redditi. Con la circolare 13/E/2019, l'Agenzia ha sintetizzato in un unico documento tutte le spiegazioni fornite, nel corso degli anni, con diverse circolari e risoluzioni. Bonus Mobili, gli interventi collegati Per ottenere il Bonus Mobili è necessaria la realizzazione di uno dei seguenti interventi: - di manutenzione ordinaria effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale; - di manutenzione straordinaria effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali; - di restauro e di risanamento conservativo effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali; - di ristrutturazione edilizia effettuati sulle parti comuni di edificio.. Continua a leggere su Edilportale.com

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

7
Giu

Distanza tra edifici, per i giudici ‘intoccabile’ il limite di 10 metri

07/06/2019 – Bisogna sempre rispettare la distanza di 10 metri tra pareti di edifici antistanti, anche se solo una è finestrata. Sono arrivati a queste conclusioni, con due diverse pronunce, sia i giudici del Consiglio di Stato sia quelli della Cassazione. Si tratta, secondo la giurisprudenza, di limiti sempre validi, che prevalgono sui regolamenti edilizi. Ma cosa accadrà quando, per effetto dello Sblocca Cantieri, gli Enti locali si troveranno con norme eterogenee? Distanza tra edifici e pareti finestrate Con la sentenza 3367/2019, il Consiglio di Stato si è espresso sul caso di una sopraelevazione che aveva causato un contenzioso sulle distanze. I giudici hanno spiegato che l’articolo 9 del DM 1444/1968 prescrive la distanza di 10 metri tra pareti finestrate di edifici antistanti. Si tratta di una norma che va sempre rispettata, perché volta ad impedire la formazione di intercapedini nocive sotto il profilo igienico-sanitario.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231