1 3 Luglio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for luglio 3rd, 2019

3
Lug

Barista, pizzaiolo, cameriere? Lavori a contatto cn gli alimenti? A settembre 2019 a Mestre corso per chi manipola alimenti durata 3 oe

Il corso proposto da MODI, della durata di 3 ore con un test di verifica apprendimento finale è rivolto alle seguenti categorie di lavoratori:
  •   cuochi;
  •   aiuti cuoco;
  •   pizzaioli;
  •   addetti al catering;
  •   camerieri;
  •   pasticceri;
  •   gelatai;
  •   pescivendoli;
  •   pastai;
  •   macellai;
  •   addetti alla lavorazione di prodotti lattiero caseari;
  •   addetti alla produzione e confezionamento di prodotti dolciari, anche sfusi;
  •   addetti alla produzione, al confezionamento e commercio di generi alimentari;
  •   panificatori;
  •   addetti alla mungitura di animali da latte;
  •   baristi (addetti alla preparazione di alimenti, e alla somministrazione di bevande o alimenti confezionati);
  •  incaricati al trasporto di alimenti non confezionati.
Per consulenze sulla sicurezza alimentare, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
3
Lug

MODI organizza in agosto 2019 incontri formativi indirizzati agli addetti alla gestione delle emergenze antincendio ed evacuazione per attività a rischio di incendio basso (4 ore), rischio di incendio medio (8 ore).

Per poter contrastare "il fuoco" e gestire al meglio una situazione pericolosa è necessario essere a conoscenza delle modalità di sviluppo di un incendio, dei metodi per spegnerlo con estintori o altri mezzi, di come organizzare l'eventuale evacuazione e la chiamata ai soccorsi. Il corso spiega il comportamento da tenere in caso di incendio, o di emergenza di quasiasi tipo, è spesso un argomento sottovalutato in molte realtà aziendali. Di seguito date e prezzi. Incluso coffee break. Disponibilità di posti auto nei limitrofi della sede. Autobus e tram nelle vicinanza di Via Volturno 4/e Mestre. Telefono 041 616289.
  •  Corso per addetti antincendio a rischio basso che devono effettuare aggiornamento periodico:
 1 agosto 2019 orario 14.00/16.00 al costo di € 50,00 + IVA;
  •  Corso per addetti antincendio a rischio medio che devono effettuare aggiornamento periodico:
 5 agosto 2019 orario 08.30/13.30 al costo di € 100,00+ IVA;
  • Formazione per  addetti antincendio a rischio basso della durata di 4 ore:
1 agosto 2019 orario 14.00/18.00 al costo di € 80,00+ IVA;
  • Formazione per  addetti antincendio a rischio medio della durata di 8 ore:
 1 agosto 2019 orario 14.00/18.00 e 05 agosto 2019 orario 08.30/13.30 al costo di € 150,00+ IVA.
I corsi antincendio, organizzati con periodicità mensile presso le nostre aule, possono anche essere organizzati presso la sede del cliente dal lunedì al venerdì, se è previsto un numero di partecipanti congruo.
 Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
3
Lug

Equo compenso, nasce il Nucleo di monitoraggio (ma solo per gli avvocati)

03/07/2019 – Nasce il Nucleo Centrale di monitoraggio della disciplina dell'equo compenso ma, al momento, interessa solo gli avvocati piuttosto che tutti i liberi professionisti. È stato, infatti, firmato lo scorso 2 luglio nello studio del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede il protocollo d'intesa per l'istituzione del Nucleo Centrale di monitoraggio della disciplina dell'equo compenso per la professione forense, sottoscritto dal Guardasigilli e dal presidente del Consiglio nazionale forense (Cnf) Andrea Mascherin. Equo compenso: il monitoraggio parte per gli avvocati Il Ministro Bonafede, come scrive su Facebook, considera l’istituzione del nucleo una “notizia per tutti gli avvocati ma anche per tutti i liberi professionisti’; tuttavia l’accordo prevede che il monitoraggio avvenga grazie a una rete che opererà a livello locale, con la partecipazione dei Nuclei locali disposti dai Consigli dell'ordine.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
3
Lug

BIM Report 2019: da ASSOBIM l’immagine di un mercato in crescita

03/07/2019 - Tutto il BIM in Italia “fotografato” dall’indagine sul mercato Building Information Modeling in Italia promossa da ASSOBIM, l’associazione nata per promuovere la diffusione del Building Information Modeling e sostenere l’attività dell’intera filiera tecnologica del BIM. L’indagine, cui ha partecipato un panel di oltre 600 operatori comprendente studi di progettazione, società di engineering, imprese di costruzioni e manutenzioni, committenza pubblica e privata e produttori di materiali e componenti, fornisce una fedele rappresentazione circa la diffusione del BIM in Italia, utile a focalizzare punti di forza e prospettive di sviluppo di questa metodologia e sensibilizzare ulteriormente istituzioni e player del mondo delle costruzioni. Uno dei principali scopi dell’indagine, appurare il grado di conoscenza e utilizzo del Building Information Modeling e delle sue potenzialità fra gli operatori del.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
3
Lug

Architettura contemporanea, il Mibac finanzia i Festival

03/07/2019 – Promuovere e sensibilizzare il pubblico verso un’architettura di qualità attraverso il finanziamento di 3 festival da realizzare sul territorio nazionale (nord, centro e sud) con uno stanziamento complessivo di 240 mila euro. Questo l’obiettivo del bando “FESTIVAL DELL’ARCHITETTURA”, indetto dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero dei beni culturali (Mibac) e rivolto a enti pubblici e privati, istituzioni culturali e fondazioni. Architettura contemporanea: il bando per promuoverla I festival dovranno coinvolgere le comunità di riferimento e potranno presentare nuove programmazioni che abbiano l’obiettivo di sostenere, promuovere e sensibilizzare il pubblico verso l’architettura contemporanea. Con il bando, infatti, la DGAAP vuole favorire la diffusione della qualità architettonica e urbanistica consapevole e sviluppare un approccio.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
3
Lug

Edilizia residenziale pubblica, 22 milioni di euro ripartiti tra le Regioni

03/07/2019 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 16 maggio 2019 che ripartisce 22.480.752 euro tra le Regioni per il recupero degli alloggi di edilizia residenziale pubblica per le annualità 2019-2024. La Lombardia, con quasi 4 milioni di euro, si è accaparrata la quota maggiore di risorse. Seguono la Campania con circa 2,5 milioni di euro, il Lazio con circa 2,3 milioni di euro e la Sicilia con 2,1 milioni di euro. Case popolari: la storia del Piano Il provvedimento si inserisce nel percorso sull’edilizia residenziale pubblica cominciato con il “Piano casa Renzi” (DL 47/2014, convertito nella Legge 80/2014) che ha lanciato il programma per la realizzazione di alloggi popolari e il recupero di quelli esistenti articolato in due filoni: uno per la realizzazione di lavori di lieve entità l’altro per interventi più pesanti di ripristino e manutenzione straordinaria. Con il Decreto.. Continua a leggere su Edilportale.com
3
Lug

BIM, diffusione sempre più capillare e operatori consapevoli

03/07/2019 - Oltre la metà degli studi di progettazione intervistati conoscono e utilizzano il BIM, il 40% lo conosce ma lo usa poco o per niente, quasi la metà del campione ha già adottato il BIM nei propri progetti. È questa, in sintesi, la ‘fotografia’ del BIM in Italia scattata dall’indagine promossa da ASSOBIM, l’associazione nata per promuovere la diffusione del Building Information Modeling e sostenere l’attività dell’intera filiera tecnologica del BIM. L’indagine, cui ha partecipato un panel di oltre 600 operatori comprendente studi di progettazione, società di engineering, imprese di costruzioni e manutenzioni, committenza pubblica e privata e produttori di materiali e componenti, fornisce una fedele rappresentazione circa la diffusione del BIM in Italia, utile a focalizzare punti di forza e prospettive di sviluppo di questa metodologia e sensibilizzare ulteriormente istituzioni.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231