1 5 Luglio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for luglio 5th, 2019

5
Lug

La formazione dei “Preposti” quanto dura? Sono previsti aggiornamenti?

MODI SRL organizza corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con cadenza mensile. La formazione dei "preposti" ha come prerequisito la formazione dei lavoratori, alla quale viene aggiunta una formazione particolare aggiuntiva. Tale formazione aggiuntiva è formata da 8 punti, dei quali i primi 5 possono essere svolti in modalità online, ha una durata minima di 8 ore indipendentemente dal settore di rischio dell’azienda e infine è previsto un aggiornamento di 6 ore ogni 5 anni. Per ridurre in modo significativo i rischi bisogna fare formazione al personale e effettuare una valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza. Il modulo di formazione generale rivolto ai lavoratori e ai preposti, costituisce credito formativo permanente e, nel caso in cui il lavoratore vada a costruire un nuovo rapporto di lavoro o di somministrazione con un’azienda dello stesso settore produttivo cui apparteneva quella precedente, costituisce credito formativo sia la frequenza alla formazione generale, che la specifica di settore, in caso contrario costituisce credito formativo solamente la frequenza alla formazione generale.
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
5
Lug

Ecobonus, i costruttori di impianti chiedono di correggere il Decreto Crescita

05/07/2019 - Assoclima - Associazione dei Costruttori di Sistemi di Climatizzazione e Assotermica - Associazione dei Produttori di Apparecchi e Componenti per Impianti Termici, valutano positivamente l’introduzione di nuovi strumenti volti a favorire interventi di riqualificazione energetica degli edifici e di semplificazione delle procedure per usufruire dei relativi incentivi fiscali. Già nel febbraio scorso, in occasione dell’audizione della X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle prospettive di attuazione del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima, le Associazioni avevano avanzato alcune proposte per rendere più attrattivo l’Ecobonus e accrescere l’interesse degli utenti verso soluzioni di climatizzazione più efficienti ed ecocompatibili, ad esempio riducendo da 10 a 5 anni il periodo di erogazione dell’incentivo. “Apprezziamo.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Lug

Sconto alternativo a ecobonus e sismabonus, CNA ricorre alla Ue e all’Antitrust

05/07/2019 - Oltre 60 imprese dei settori impianti, legno ed arredamento associate alla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA) hanno avviato un procedimento amministrativo davanti alla Commissione Europea e all’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato (AGCM - Antitrust) affinché venga accertata l’illegittimità dell’articolo 10 del Decreto Crescita,  per violazione del diritto comunitario e/o nazionale della concorrenza. “Il provvedimento varato dal Parlamento - ha dichiarato Carmine Battipaglia, Presidente CNA Installazione Impianti - ci ha convinto ad attivarci a tutela delle piccole imprese. D’intesa con la Confederazione, ci siamo attivati per ricorrere sia all’AGCM che alla Commissione Europea per ottenere la cancellazione dell’articolo 10 che riteniamo un tentativo di favorire la concentrazione.. Continua a leggere su Edilportale.com          
5
Lug

Poli innovativi per l’infanzia, imminenti i concorsi di progettazione

05/07/2019 - Saranno tre comuni pugliesi - Bari, Altamura e Capurso - i primi in Italia a bandire i concorsi di progettazione per i poli innovativi per l’infanzia, le strutture dedicate ai bambini da 0 a 6 anni. Poli innovativi per l’infanzia, a breve i concorsi in Puglia “Manca davvero poco alla pubblicazione dei bandi” ha scritto qualche giorno il consigliere regionale Enzo Colonna in una nota, aggiungendo che Bari e Capurso hanno completato l’iter amministrativo e, nei prossimi giorni, pubblicheranno i bandi di concorso. Ad Altamura la Giunta comunale ha approvato il documento programmatico preliminare (DPP) alla progettazione, provvedimento che consentirà l’adozione e la pubblicazione del bando di concorso per la progettazione. “Si tratta - spiega Colonna - di procedure e atti che stanno dando attuazione al protocollo d’intesa siglato lo scorso dicembre tra la Regione e i tre Comuni selezionati, previo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Lug

Piano nazionale dighe, in arrivo 540 milioni di euro

05/07/2019 – In arrivo altri 540 milioni di euro per interventi nel settore idrico; le risorse saranno ripartite da un decreto di prossima firma del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit), Danilo Toninelli. Il via libera arriva dopo l’intesa con Regioni, Anci e l’Upi che conclude il processo per individuare gli indicatori di valutazione delle azioni e i criteri di ripartizione delle risorse ai fini della predisposizione degli ulteriori stralci del Piano nazionale degli interventi nel settore idrico. Dighe: i criteri di ripartizione dei 540 milioni di euro Il provvedimento di ripartizione delle risorse prevede 13 parametri, di cui 10 quantitativi e 3 qualitativi, decisi di concerto tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i dicasteri di Ambiente, Agricoltura, Beni culturali e Economia e finanze, le Autorità di Distretto e l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Il sistema di valutazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Lug

Sconto alternativo a ecobonus e sismabonus, CNA chiede di modificare la norma

05/07/2019 - “Lo sconto in fattura per i lavori relativi a ecobonus e sismabonus restringe la concorrenza con effetti negativi sui consumatori e danneggia artigiani, piccole e medie imprese”. Così la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA) sintetizza il giudizio espresso dall’Autorità Antitrust sull’articolo 10 del Decreto Crescita, definendolo “molto severo”. L’articolo 10, ricordiamo, prevede che i soggetti che effettuano interventi di messa in sicurezza dal rischio sismico e di efficientamento energetico possono ricevere un contributo, anticipato dal fornitore che ha effettuato l’intervento, sotto forma di sconto sul corrispettivo spettante. Il contributo sarà recuperato dal fornitore sotto forma di credito d’imposta, di pari ammontare, da utilizzare in compensazione, in cinque quote annuali di pari importo, senza l’applicazione dei limiti di compensabilità... Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231