1 23 Luglio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for luglio 23rd, 2019

23
Lug

La procedura e la formazione prevista dal D.P.R. 177/2011 può essere generica e come si può ridurre il rischio legato agli ambienti confinati?

L’esposizione al rischio può essere ridotta attraverso l’esecuzione del lavoro con metodologie che evitino l’accesso e l’esecuzione dello stesso nell’ambiente confinato. La pianificazione del lavoro e/o il differente approccio possono ridurre la necessità di lavorare negli spazi confinati. Ulteriore elemento di valutazione è verificare se il lavoro da eseguire, così come programmato, è realmente necessario, o si potrebbe:
  • modificarlo in modo da non entrare nello spazio confinato;
  •  effettuarlo all’esterno, ad esempio utilizzando videocamere manovrate a distanza per le attività di ispezione interne dei recipienti.
La procedura che costituisce il cuore del regolamento non può essere generica perché ad essa è legata la scelta della organizzazione del lavoro (costituzione delle squadre), dei metodi di lavoro e soprattutto la scelta dei DPI di terza categoria. La procedura diventa quindi il cuore stesso delle scelte e del know how dell’azienda qualificata a lavorare in ambiente confinato, che a questo punto deve essere perfettamente conosciuto, definito ed analizzato. Gli stessi criteri di soccorso, sono legati al tipo di intervento svolto, alle attrezzature in dotazione all’ impresa, ai DPI scelti, all’addestramento ricevuto e non ultimo alle capacità fattive dei dipendenti dell’impresa.
MODI S.r.l. organizza corsi aziendali per lavoratori che operano in ambienti confinati, la formazione potrà essere generica ed introduttiva solo in piccola parte, ma dovrà essere contestualizzata alla procedura aziendale dedicata e al tipo di lavorazioni svolte.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari sugli "ambienti confinati" o sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro intesa a 360° chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
23
Lug

Umbria, illegittimo il divieto di recinzione

23/07/2019 - La classificazione degli interventi edilizi è definita a livello nazionale dal testo Unico dell’edilizia e le Regioni non possono stravolgere questo sistema. Con questa motivazione, la Corte Costituzionale ha giudicato illegittimo l’articolo 89, comma 2, della Legge Regionale 1/2015 dell’Umbria sul governo del territorio. Legge regionale e divieto di recinzione, il caso Il caso è sorto quando il Tar è stato chiamato a pronunciarsi sul ricorso contro l’ordine di demolizione di una recinzione elettrificata realizzata in zona agricola a difesa dalla fauna selvatica. I giudici Amministrativi si sono interrogati sulla costituzionalità del divieto di installare recinzioni e hanno rimesso la questione alla Corte Costituzionale. Recinzione, no al divieto assoluto Secondo i giudici della consulta, il divieto di installare recinzioni compromette il diritto di proprietà e comprime una libertà oggetto.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Lug

Geotermia, in arrivo incentivi con il decreto FER2

23/07/2019 – Gli incentivi alla geotermia entreranno nel decreto FER2, al momento in fase di definizione. È emerso dopo la riunione di giovedì 18 luglio scorso del tavolo sulla geotermia, istituito a marzo presso il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) per il confronto con la Regione Toscana, il Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (CoSviG) e i Comuni sedi d’impianto. FER2, in arrivo gli incentivi alla geotermia Come riferito da Emiliano Bravi, presidente CoSviG, “per avere accesso agli incentivi dovranno esserci miglioramenti sotto il profilo emissivo e più in generale dell’impatto ambientale: da questo punto di vista il MISE ha preso la nuova legge toscana come punto di riferimento, a dimostrazione di come l’iniziativa della Regione sia all’avanguardia”. Il Mise ritiene incentivabile, ha spiegato CoSviG, sia la coltivazione della geotermia con totale reiniezione dei fluidi –.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Lug

Ecobonus + Sismabonus, è possibile richiederlo in caso di cambio d’uso?

23/07/2019 – È possibile usufruire della detrazione fiscale congiunta “Ecobonus + Sismabonus” per interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica che presuppongono il cambio di destinazione d’uso di più unità immobiliari? Con la risposta 293/2019, l’Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di spiegazioni. Ecobonus + Sismabonus, come funziona la detrazione L’Agenzia delle Entrate ha innanzitutto ricordato che, in base alla Legge di Bilancio 2018, sulle parti comuni di edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3, per interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, spetta una detrazione fino all’80% ove gli interventi determinino il passaggio ad una classe di rischio inferiore, o fino all’85% se i lavori comportano il passaggio a due classi di rischio inferiori. La detrazione è ripartita in 10 quote.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
23
Lug

Risparmio energetico, da Enea due software per calcolarlo

23/07/2019 - Aiutare i professionisti nel calcolo del risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile che si consegue con l’installazione di chiusure oscuranti e schermature solari. Con questo scopo l’Enea ha messo a disposizione, in forma gratuita, due applicazioni per il calcolo del risparmio annuo di energia, basate su metodologie coerenti con le norme tecniche di riferimento. Chiusure oscuranti: il software per il risparmio energetico L'applicazione ‘Chiusure Oscuranti’ consente di calcolare il risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile conseguito con l'installazione di chiusure oscuranti a protezione di superfici vetrate. Le chiusure oscuranti possono essere installate non contestualmente alla sostituzione dei serramenti e in questo caso devono essere inserite come Schermature Solari e Chiusure oscuranti nel portale Enea dedicato alle detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica. Schermature.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
23
Lug

Risparmio energetico, da Enea due software per calcolarlo

23/07/2019 - Aiutare i professionisti nel calcolo del risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile che si consegue con l’installazione di chiusure oscuranti e schermature solari. Con questo scopo l’Enea ha messo a disposizione, in forma gratuita, due applicazioni per il calcolo del risparmio annuo di energia, basate su metodologie coerenti con le norme tecniche di riferimento. Chiusure oscuranti: il software per il risparmio energetico L'applicazione ‘Chiusure Oscuranti’ consente di calcolare il risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile conseguito con l'installazione di chiusure oscuranti a protezione di superfici vetrate. Le chiusure oscuranti possono essere installate non contestualmente alla sostituzione dei serramenti e in questo caso devono essere inserite come Schermature Solari e Chiusure oscuranti nel portale Enea dedicato alle detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica. Schermature.. Continua a leggere su Edilportale.com