1 24 Luglio 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for luglio 24th, 2019

24
Lug

In che modo Fondimpresa eroga i finanziamenti stabiliti nel Piano Formativo? Quali spese del Piano Formativo deve sostenere l’azienda?

Per ottenere l’erogazione l’azienda deve trasmettere a Fondimpresa determinati documenti entro la data di fine attività indicata nel Piano formativo.
La liquidazione delle spese relative al Piano Formativo avviene a consuntivo a seguito dell’approvazione del rendiconto da parte di Fondimpresa. Entro venti giorni dalla data di approvazione della rendicontazione finale avverrà l’erogazione mediante bonifico bancario sul conto corrente comunicato dall’azienda.
L’azienda, inoltre, può anche chiedere l’erogazione dell’anticipo generalmente fino al 70% dell’importo del finanziamento entro 90 giorni dalla comunicazione di ammissione al finanziamento. L’anticipo verrà erogato entro 20 giorni dalla data di presentazione della documentazione da parte dell’azienda, a condizione che tale documentazione rispetti ciò che stabilito dalle “Linee Guida alla gestione e rendicontazione del Piano formativo”.
Ogni azienda deve sostenere il costo del personale in formazione. Questo costo si riferisce alla retribuzione lorda, oneri assistenziali e previdenziali, TFR, XIII e XIV mensilità, riferiti al personale relativamente al periodo in cui lo stesso è impegnato nel Piano di formazione. In particolare, tale tipologia di costo può costituire esclusivamente quota di cofinanziamento a carico dell’azienda, anche in misura superiore al valore minimo richiesto pari ad un terzo dell’importo complessivo del Piano.
Nel nostro sito internet alla pagina corsi è possibile consultare il nostro CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA. I corsi sono in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti salute e sicurezza.
MODI S.r.l. è il partner ideale per l’ottenimento e la gestione del finanziamento di progetti formativi in quanto aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
24
Lug

In che modo Fondimpresa eroga i finanziamenti stabiliti nel Piano Formativo? Quali spese del Piano Formativo deve sostenere l’azienda?

Per ottenere l’erogazione l’azienda deve trasmettere a Fondimpresa determinati documenti entro la data di fine attività indicata nel Piano formativo.

La liquidazione delle spese relative al Piano Formativo avviene a consuntivo a seguito dell’approvazione del rendiconto da parte di Fondimpresa. Entro venti giorni dalla data di approvazione della rendicontazione finale avverrà l’erogazione mediante bonifico bancario sul conto corrente comunicato dall’azienda.

L’azienda, inoltre, può anche chiedere l’erogazione dell’anticipo generalmente fino al 70% dell’importo del finanziamento entro 90 giorni dalla comunicazione di ammissione al finanziamento. L’anticipo verrà erogato entro 20 giorni dalla data di presentazione della documentazione da parte dell’azienda, a condizione che tale documentazione rispetti ciò che stabilito dalle “Linee Guida alla gestione e rendicontazione del Piano formativo”.

Ogni azienda deve sostenere il costo del personale in formazione. Questo costo si riferisce alla retribuzione lorda, oneri assistenziali e previdenziali, TFR, XIII e XIV mensilità, riferiti al personale relativamente al periodo in cui lo stesso è impegnato nel Piano di formazione. In particolare, tale tipologia di costo può costituire esclusivamente quota di cofinanziamento a carico dell’azienda, anche in misura superiore al valore minimo richiesto pari ad un terzo dell’importo complessivo del Piano.

Nel nostro sito internet alla pagina corsi è possibile consultare il nostro CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA. I corsi sono in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti salute e sicurezza.

MODI S.r.l. è il partner ideale per l’ottenimento e la gestione del finanziamento di progetti formativi in quanto aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


24
Lug

Ristrutturazioni, ok al bonus anche senza titolo abilitativo

24/07/2019 – È possibile fruire del bonus ristrutturazione 50% per ‘lavori di ristrutturazione edilizia per la realizzazione ed il miglioramento dei servizi igienici’ anche senza avere il titolo abilitativo se tale intervento ricade nelle opere di edilizia libera. A chiarire il punto è l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 287/2019 in cui ammette che possano esserci casi in cui l’intervento sia qualificabile come ‘manutenzione straordinaria’ ma rientri, secondo normativa, in edilizia libera. Ristrutturazione bagno e bonus: il caso Nel caso specifico l’istante aveva riferito all’Agenzia di aver effettuato dei lavori di ristrutturazione edilizia per la realizzazione ed il miglioramento dei servizi igienici e che, prima di iniziare, si era rivolto all'ufficio comunale di competenza per avere indicazioni sulle procedure da seguire. Il Comune aveva risposto che non era necessaria alcuna comunicazione,.. Continua a leggere su Edilportale.com
24
Lug

Ristrutturazioni, ok al bonus anche senza titolo abilitativo

24/07/2019 – È possibile fruire del bonus ristrutturazione 50% per ‘lavori di ristrutturazione edilizia per la realizzazione ed il miglioramento dei servizi igienici’ anche senza avere il titolo abilitativo se tale intervento ricade nelle opere di edilizia libera. A chiarire il punto è l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 287/2019 in cui ammette che possano esserci casi in cui l’intervento sia qualificabile come ‘manutenzione straordinaria’ ma rientri, secondo normativa, in edilizia libera. Ristrutturazione bagno e bonus: il caso Nel caso specifico l’istante aveva riferito all’Agenzia di aver effettuato dei lavori di ristrutturazione edilizia per la realizzazione ed il miglioramento dei servizi igienici e che, prima di iniziare, si era rivolto all'ufficio comunale di competenza per avere indicazioni sulle procedure da seguire. Il Comune aveva risposto che non era necessaria alcuna comunicazione,.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
24
Lug

Anac, Cantone lascia: ‘esperienza entusiasmante ma ormai conclusa’

24/07/2019 - Con una lettera pubblicata ieri sul sito istituzionale, Raffaele Cantone lascia la presidenza dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac). Anac, la lettera di Raffaele Cantone “Sono entrato in magistratura nel 1991 quando avevo ventotto anni, tanti quanti ne sono passati da allora a oggi. In pratica ho trascorso metà della vita indossando la toga, divenuta nel tempo una seconda pelle. Ho sempre considerato la magistratura la mia casa, che mi ha consentito di vivere esperienze straordinarie dal punto di vista umano e professionale, a cominciare dal periodo alla Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Per queste ragioni ho ritenuto fin dall’inizio il mandato di Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione una parentesi, per quanto prestigiosa ed entusiasmante. Adesso, dopo oltre cinque anni, sento che un ciclo si è definitivamente concluso, anche per il manifestarsi di un diverso approccio culturale.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
24
Lug

Bonus mobili, l’agevolazione spetta se si installa una stufa a pellet

24/07/2019 – L’installazione di una stufa a pellet consente di beneficiare del bonus mobili, l’agevolazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici legata al bonus ristrutturazione. A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI Bonus mobili e l’installazione di stufe a pellet L’Agenzia delle Entrate ha ricordato che l’agevolazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici è riconosciuta ai contribuenti che usufruiscono del bonus ristrutturazione per aver realizzato alcuni degli interventi di recupero del patrimonio edilizio. Per beneficiarne è necessario che l’intervento sull’abitazione sia riconducibile almeno alla manutenzione straordinaria. L’Agenzia ha chiarito che nella categoria “manutenzione straordinaria” rientrano anche gli interventi finalizzati all’utilizzo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231  
24
Lug

Infrastrutture idriche, via al Fondo di garanzia per potenziarle

24/07/2019 – Diventa operativo il Fondo di garanzia dello Stato per gli investimenti sulle infrastrutture idriche. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il dpcm 30 maggio 2019, che dà attuazione al Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità per il 2014 (Legge 221/2015). Il provvedimento, spiega in una nota il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) “sarà determinante per la realizzazione delle opere necessarie a contrastare i frequenti fenomeni di siccità che interessano vaste aree del territorio nazionale”. Fondo infrastrutture idriche, gli interventi supportati Lo specifico fondo di garanzia istituito presso l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera) supporterà, oltre agli investimenti per le infrastrutture del servizio idrico integrato, come le reti acquedottistiche o gli impianti fognari e di depurazione, anche quelli riguardanti le dighe, con priorità.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
24
Lug

Poli innovativi per l’infanzia, pubblicato il primo concorso di progettazione

24/07/2019 - Inizia da Capurso (BA) la fase ideativa del Piano per la realizzazione dei Poli innovativi per l’infanzia finanziato dall’Inail. Il Comune pugliese è, infatti, il primo a bandire il concorso di progettazione delle strutture dedicate ai bambini da 0 a 6 anni. Il bando è stato presentato al pubblico nei giorni scorsi. Il termine per la presentazione delle candidature è fissato alle ore 12.00 del 30 settembre 2019. Il costo stimato per la realizzazione delle opere è pari a 1 milione e 600 mila euro e i premi che saranno assegnati ai vincitori sono pari a 15.000 euro per il primo classificato, 5.000 euro per il secondo e 3.000 euro per il terzo. È previsto un ulteriore premio di 3.000 euro per il progetto, classificatosi tra il 4° e l’8° posto, elaborato dal gruppo di progettazione con l’età media più bassa. “Alla presenza del Sindaco di Capurso, Francesco Crudele, e.. Continua a leggere su Edilportale.com