1 8 Agosto 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for agosto 8th, 2019

8
Ago

Addestra i tuoi dipendenti per il ruolo di Addetti al Primo Soccorso Aziendale. Le date di settembre 2019 sono: 18, 20 e 27 con orario 14.00 – 18.00 e aula corsi a Mestre.

Iscrizioni aperte al corso per addetti al Primo Soccorso date: 18, 20 e 27 Settembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 aula corsi Mestre centro con parcheggio!
A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 12 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra di primo soccorso. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!
PROGRAMMA dell'attività didattica:
 
Parte generale: la legislazione:
  • Ruolo del lavoratore adibito al primo soccorso secondo il D.Lgs 81;
  • Gestione del pronto soccorso secondo il D.Lgs. 81/2008 e 388/03;
  • Il ruolo del medico competente;
  • Come organizzarsi, quali informazioni dare ai lavoratori;
  • Quali sono le responsabilità del soccorritore.
Parte speciale: i materiali:
  • Conoscenza di base dei materiali;
  • Uso corretto dei disinfettanti;
  • Cautele per la protezione del soccorritore.
Parte pratica: gli interventi:
  • Allertare il sistema di soccorso;
  • Riconoscere un'emergenza sanitaria;
  • Attuare gli interventi di primo soccorso;
  • Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta;
  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro;
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro;
  • Acquisire capacità di intervento pratico.
Date: 18, 20 e 27 Settembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00
Quota di registrazpione: € 150,00 + IVA per persona VIENE scontata del 20%.
Ogni sede aziendale (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti al primo soccorso.
Per prendere visione delle  recensioni dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
8
Ago

Linee guida per l’applicazione dei prodotti in lana minerale per edilizia

 

Pubblicata il 22 luglio 2019 da UNI

Linee guida per l’applicazione dei prodotti in lana minerale per edilizia

Linee guida per l’applicazione dei prodotti in lana minerale per ediliziaLa prassi di riferimento fornisce ai progettisti, ai tecnici delle pubbliche amministrazioni, ai direttori dei lavori e a tutti gli operatori interessati del settore dell’edilizia, indicazioni pratiche circa le prestazioni e applicazioni delle lane minerali (lana di vetro e lana di roccia), con specifico riferimento alle caratteristiche chimiche, fisiche e meccaniche, di isolamento termico e acustico proprie di tali materiali.
La prassi non si applica agli isolanti termici per gli impianti degli edifici e per le installazioni industriali.
 
Sempre maggiore attenzione è rivolta alla qualità della vita dell’individuo, in considerazione della quota importante di tempo che trascorre all’interno di edifici. Il comfort acustico e la sicurezza contro il fuoco, al pari del comfort termo-igrometrico, sono ormai elementi imprescindibili da una buona progettazione e sempre più oggetto di attenzione da parte del consumatore stesso. 
 
A complemento di questi aspetti si è sviluppata la sensibilità nei confronti delle tematiche di sostenibilità del materiale e di efficienza energetica, in un contesto nazionale e internazionale nel quale si punta ad un miglior utilizzo delle risorse. La lana di vetro e la lana di roccia, della famiglia delle lane minerali, rappresentano nel panorama dei prodotti isolanti una sintesi di valore di tutte queste tematiche. Tali materiali riescono infatti a coniugare l’ottima prestazione in ambito termico e acustico con l’importante prerogativa della sicurezza contro il fuoco, rappresentando quindi la soluzione ottimale in diverse applicazioni. Inoltre, grazie alle pregevoli caratteristiche dei componenti alla base di tali materiali ed alle recenti innovazioni tecnologiche, i processi produttivi producono meno scarti e impiegano percentuali rilevanti di materia prima riciclata, riducendo così i propri consumi energetici. 
 
La Prassi di riferimento per l’applicazione dei prodotti in lana minerale per l’edilizia si rivolge come strumento di supporto ai progettisti, ai direttori dei lavori ed alle Amministrazioni Locali, fornendo informazioni puntuali circa caratteristiche e prestazioni delle lane di vetro e di roccia, sia in fase di progettazione che per la redazione di capitolati. Il documento trae origine da “Le Lane di Vetro - Linea Guida divulgativa ed informativa”, realizzato grazie alla collaborazione tra Assovetro e Ancitel Energia e Ambiente. 
Le tematiche ivi trattate sono state oggetto di revisione, integrazione sulla lana di roccia ed approfondimenti in generale sulle lane minerali, grazie ai contributi di fonti nazionali ed internazionali fornite da F.I.V.R.A. La prassi di riferimento si propone dunque di approfondire i diversi aspetti dei materiali ed al contempo di essere un valido riferimento per tutti gli operatori del settore.
Linee guida per l’applicazione dei prodotti in lana minerale per ediliziaLinee guida per l’applicazione dei prodotti in lana minerale per edilizia
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Ago

vademecum RPD dei soggetti pubblici

 

Il vademecum in inglese utile anche per tutti i soggetti impegnati nell’applicazione del Regolamento Ue 2016/679

vademecum RPD dei soggetti pubblici

rdpIl progetto T4DATA (ossia "Training For Data") prevede una serie di attività transnazionali di formazione dei formatori (realizzate nel 2018) e, a livello nazionale, numerose iniziative formative gratuite dedicate ai Responsabili della Protezione dei Dati (RPD) operanti presso i soggetti pubblici, tra cui un ciclo di seminari in varie città d’Italia e una vasta offerta di webinar tenuti da esperti giuristi e funzionari e dirigenti del Garante e dedicati ad approfondire numerosi temi del Regolamento (UE) 2016/679 e della disciplina nazionale in materia di protezione dei dati personali.
Finanziato con i fondi del Rights, Equality and Citizenship Programme dell’Unione europea (2014-2020), T4DATA coinvolge le autorità per la protezione dati di 5 Paesi Ue - Bulgaria, Croazia, Italia, Polonia e Spagna – oltre alla fondazione Elio e Lisli Basso.
 
Questo manuale è stato preparato come parte dei materiali di formazione per la formazione "T4DATA" finanziata dall'UE - of‐ programma di formatori, finalizzato alla formazione del personale in diverse autorità di protezione dei dati degli Stati membri dell'UE (DPA) nella formazione dei responsabili della protezione dei dati (DPO), in particolare nel settore pubblico, nei loro nuovi compiti ai sensi il Regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE (Regolamento 2016/679, GDPR). Il progetto è realizzato nell'ambito del ala dell'autorità italiana per la protezione dei dati, il garante per la protezione dei dati personali (di seguito "Garante" o "Garante della privacy"), amministrato dalla Fondazione Basso, con l'aiuto di due esperti dal gruppo Fundamental Rights Experts Europe (FREE), la signora Marie Georges e la prof.ssa Douwe Korff.
 
Il manuale si basa su importanti contributi del garante della privacy e degli altri partner DPA che ha inviato molto utile Lavoro precedente, il suo nome è in una nota correlata nota in calce solo quando si fa riferimento a risorse pubblicamente disponibili. Ciò accade raramente principalmente per Marie Georges per motivi istituzionali o riservati organi governativi.
MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
8
Ago

Partecipa ai corsi obbligatori per la sicurezza sui luoghi di lavoratori di settembre 2019 a Mestre Venezia

Cosa si intende con la protezione dei lavoratori? La protezione consiste nel “proteggere” il lavoratore con schemi, apposito abbigliamento, attrezzature e facendo in modo che il danno sia accettabile se accade l’infortunio.
Diventa quindi fondamentale il comportamento del lavoratore il quale non deve compiere di propria iniziativa alcuna operazione o manovra che non sono di sua competenza e che quindi possono compromettere la sicurezza propria o di altri lavoratori e non deve rimuovere o modificare senza autorizzazione dispositivi di sicurezza, segnalazione o controllo.
La formazione oltre che obbligatoria è il primo strumento di prevenzione che il Datore di Lavoro deve usare per evitare infortuni. Formare, informare, comunicare sempre sui pericoli e i rischi a cui  il lavoratore va incontro è fondamentale. Un lavoratore ben formato difficilmente terrà comportamenti pericolosi.
Le date dei corsi di seguito riportati  si riferiscono alla sede di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula  è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.
  • CORSO LAVORATORI GENERALE durata 4 ore – 80,00 € + IVA
13 settembre 2019 orario 14.00/18.00
  • RISCHIO SPECIFICO BASSO durata 4 ore – 160,00 € + IVA
17 settembre 2019 orario 14.00/18.00
  • RISCHIO SPECIFICO MEDIO durata 8 ore – 150,00 € + IVA
17 e 19 settembre 2019 orario 14.00/18.00
  • RISCHIO SPECIFICO ALTO durata 12 ore – 220,00 € + IVA
17, 19 e 23 settembre 2019 orario 14.00/18.00
  • AGGIORNAMENTO LAVORATORI quinquennale durata 6 ore – 109,90 € + IVA
13 settembre 2019 orario 14.00/18.00 e 17 settembre 2019 orario 14.00/16.00.
Previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso. Siamo certificati ISO 9001 e convenzionati come CFA da Aifos.
MODI segue la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.
Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
8
Ago

Immobili in Italia, in aumento stock e rendite

08/08/2019 - Cresce il numero di immobili presenti nelle banche dati del Catasto italiano: sono 75,5 milioni le unità immobiliari registrate negli archivi catastali dell’Agenzia delle Entrate, di cui 65 milioni censite nelle categorie ordinarie e speciali, con una rendita attribuita pari a 37,4 miliardi di euro. La maggior parte, oltre 60milioni di unità, è di proprietà delle persone fisiche, per una rendita complessiva di 22,8 miliardi di euro, il 61% del totale. Questo è il quadro complessivo del patrimonio immobiliare italiano che emerge dalle Statistiche Catastali, la pubblicazione annuale curata dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia, in collaborazione con la Direzione centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare. Immobili in Italia, stock in crescita In sostanza, nel 2018 lo stock immobiliare italiano è aumentato dello 0,6%, con circa 400mila unità.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231