1 16 Agosto 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for agosto 16th, 2019

16
Ago

La norma UNI ISO 37001 si applica esclusivamente alla corruzione.

 
La norma UNI ISO 37001 definisce i requisiti e fornisce una linea guida per aiutare un’Organizzazione  prevenire, individuare, rispondere a fenomeni di corruzione.
Adottare un Sistema di Gestione ISO 37001:2016 significa ottenere:
•    maggiore tutela contro i potenziali reati di corruzione;
•    attenuare o eliminare il rischio di corruzione nella tua azienda;
•    ridurre la perdita di competitività sul mercato
Per essere valido un Sistema di Gestione Corruzione deve essere realizzato su “misura” dell’Organizzazione.
Lo staff  di Consulenti di MODI SRL segue la Clientela lungo tutto il  processo per l’ottenimento della Certificazione ISO 37001 e seguendo il cura il bisogno formativo sui temi anticorruzione del personale coinvolto.
MODI  dal 1998 offre un servizio completo e affidabile di consulenza e raccomandato dagli stessi Clienti.  Per visionare le recensioni sui nostri servizi cliccare qui.
La conformità alla ISO 37001 non può fornire la garanzia che all’interno dell’organizzazione non si sono verificati episodi di corruzione o che non se ne possano verificare, in quanto non è possibile eliminare completamente il rischio di corruzione.
Tuttavia, questo documento può aiutare l’organizzazione ad attuare misure ragionevoli e proporzionate volte a prevenire, rilevare e rispondere alla corruzione.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
16
Ago

Reati contro l’ambiente, nel 2018 più di 77 illeciti al giorno

16/08/2019 – Le infrazioni alla normativa ambientale accertate nell’intero 2018 sono state 28.137, più di 77 al giorno, più di 3,2 ogni ora; il numero dei sequestri ha superato quota 10.000 e le contestazioni da parte delle forze dell’ordine salgono a 1.108, più di tre al giorno, con un incremento rispetto all’anno precedente pari a +129. Questi alcuni dati contenuti all’interno del Rapporto Ecomafia 2019 realizzato da Legambiente in collaborazione con tutte le Forze dell’ordine, con le Capitanerie di porto e con altri organi di polizia giudiziaria come le Agenzie delle dogane e dei monopoli. Reati contro l’ambiente: i numeri del rapporto Nel 2018 cala, seppur di poco, il bilancio complessivo dei reati contro l’ambiente che passa dagli oltre 30mila illeciti registrati nel 2017 ai 28.137 reati (più di 3,2 ogni ora) accertati lo scorso anno, soprattutto a causa della netta flessione, fortunatamente,.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231