1 12 Settembre 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for settembre 12th, 2019

12
Set

Sicurezza nei luoghi di lavoro? MODI propone al formazione a distanza con l’uso di una piattaforma on line attiva 24 ore su 24.

L’accordo stato regioni del 2011 stabilisce per la formazione di DL, RSPP, lavoratori, preposto e dirigente è prevista la formazione tramite piattaforme e-learning ma con precise limitazioni:
  •  solo in modalità avanzate e interattive, secondo nuove regole innovative;
  •  con divieto di utilizzo di utilizzo per la formazione specifica sia dei proposti sia dei lavoratori;
  •   con obbligo di verifiche finali in presenza.
MODI organizza corsi in aula in varie città, in azienda presso la sede del Cliente e a distanza con uso di una piattaforma on line attiva 24 ore su 24.
Per visionare le offerte di questo mese cliccare qui.
 
I commenti dei nostri clienti sono pubblicati alla pagina dicono di noi.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
12
Set

Permesso di costruire, se il Comune lo rilascia per sbaglio i lavori sono abusivi?

12/09/2019 – Se il Comune rilascia un permesso di costruire, ma poi si accorge di aver sbagliato e lo annulla in autotutela, i lavori devono fermarsi perché assimilabili ad abusi edilizi. Con la sentenza 37475/2019, la Cassazione ha affermato che effettuare un intervento sulla base di un titolo abilitativo illegittimo equivale a effettuarlo in mancanza di qualunque autorizzazione. Permesso di costruire illegittimo, il caso Il caso esaminato riguarda l’intervento di ampliamento di un immobile situato in un parco nazionale, da realizzare sulla base di un permesso di costruire rilasciato a marzo 2018. A inizio 2019, il Comune, essendosi reso conto che il permesso era in contrasto con il Piano territoriale paesistico, aveva fermato i lavori e annullato il titolo abilitativo in autotutela. Il giudice delle indagini preliminari aveva quindi emesso una ordinanza di sequestro preventivo. Secondo il responsabile dell’intervento, i lavori erano.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Set

Impianti alimentati da energia rinnovabile, guida alla scelta

12/09/2019 – L’edilizia è sempre più attenta alla ‘questione ambientale’ e, di conseguenza, la progettazione e la realizzazione di edifici-impianti è orientata a fonti di energia e tecniche che possano ridurre l’impatto ambientale, come il ricorso ad impianti che sfruttino l’energia rinnovabile. Ad oggi, infatti, come previsto dal Dlgs 28/2011, gli impianti di produzione di energia termica degli edifici realizzati o ristrutturati in base a titoli abilitativi presentati dal 1° gennaio 2018 devono essere progettati e realizzati in modo da garantire il contemporaneo rispetto della copertura, tramite il ricorso ad energia prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili, del 50% dei consumi previsti per l'acqua calda sanitaria e del 50% della somma dei consumi previsti per l'acqua calda sanitaria, il riscaldamento e il raffrescamento. Gli obblighi, specifica la norma, non possono essere assolti.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Set

Dalla Lombardia 16 milioni di euro a professionisti e PMI

12/09/2019 – La Lombardia mette a disposizione di professionisti e micro, piccole e medie imprese (MPMI) 16 milioni di euro per avviare o consolidare la propria attività. Si tratta del bando Archè, a cui sarà possibile candidarsi dal 2 ottobre al 15 novembre. Contributi per i professionisti lombardi: cosa prevede il bando Il bando prevede agevolazioni per due tipologie di attività: Misura A per le iniziative imprenditoriali e professionali avviate da meno di 24 mesi; Misura B per il consolidamento delle attività avviate da più di 24 mesi e fino a massimo 48 mesi. L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto: Misura A: intensità d’aiuto pari al 40% dell’intervento ammissibile con un contributo massimo di 50.000,00 euro, a fronte di un investimento minimo di 30.000,00 euro; Misura B: intensità d’aiuto pari al 50% dell’intervento.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Set

Nuove Partite Iva, più del 48% ha aderito al forfettario

12/09/2019 – Nel secondo trimestre del 2019 sono state aperte 136.323 nuove partite Iva; di queste 66.126 hanno aderito al regime forfetario, pari al 48.5% del totale delle nuove aperture. Sono questi alcuni risultati presenti nella sintesi pubblicata dal dipartimento Finanze del Ministero dell’economia (Mef). Partite Iva: boom nel regime forfettario L’aumento di coloro che hanno aderito al regime forfetario è pari al +35.8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Secondo il Mef, ciò è dovuto alle modifiche normative introdotte con la Legge di Bilancio 2019, che ha elevato a 65mila euro il limite di ricavi per fruire del regime forfetario. Nuovo regime forfettario: cosa prevede Ricordiamo che il nuovo regime forfettario prevede un’imposta sostitutiva unica al 15%, ai contribuenti che hanno conseguito nell’anno precedente ricavi, ovvero percepito compensi, fino a un massimo di.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Set

Schermature solari, l’Enea aggiorna i software per il risparmio energetico

12/09/2019 – L’Enea ha aggiornato le due applicazioni gratuite che aiutano i professionisti nel calcolo del risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile che si consegue con l’installazione di chiusure oscuranti e schermature solari. Scarica qui i due software aggiornati Risparmio energetico e chiusure oscuranti: il software L'applicazione ‘Chiusure Oscuranti’, aggiornata il 30 agosto, consente di calcolare il risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile conseguito con l'installazione di chiusure oscuranti a protezione di superfici vetrate. Le chiusure oscuranti possono essere installate non contestualmente alla sostituzione dei serramenti e in questo caso devono essere inserite come Schermature Solari e Chiusure oscuranti nel portale Enea dedicato alle detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica. Software per le schermature solari Il software ‘ShadoWindow’, aggiornato.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231