1 9 Dicembre 2019 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for dicembre 9th, 2019

9
Dic

Chi effettua le valutazione dei rischi della sicurezza nei luogho di lavoro?

E’ una valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.
Per ridurre in modo significativo i rischi bisogna fare formazione al personale e effettuare una valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.
Il datore di lavoro per la sicurezza deve richiedere la collaborazione tecnica dell’RSPP e del medico competente
 
Le attività di competenza esclusivamente del datore di lavoro sono le seguenti:
  • la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento (DVR)
  • la designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP)
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
 
9
Dic

Resto al Sud, al via le domande di incentivi per professionisti under 46

09/12/2019 – A partire dalle ore 12:00 di oggi, i professionisti under 46 residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia e nelle aree del Centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e 2017 possono accedere agli incentivi previsti da ‘Resto al Sud’ e presentare i progetti sulla piattaforma online di Invitalia. È stata, infatti, pubblicata la Circolare 22/2019, che modifica la circolare del 2017 in attuazione del DM 134/2019, con le modalità operative per inviare le domande relative alla misura ‘Resto al Sud’ con una dotazione finanziaria complessiva di 1.250 milioni di euro. Resto al Sud per professionisti La nuova circolare, oltre ad indicare la data di apertura dello sportello di Invitalia, conferma l’innalzamento dell’età dei beneficiari da 35 a 45 anni e consente l’invio della domanda di contributo anche per le attività libero-professionale svolte.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Dic

Il balcone diventa una veranda? Ok a bonus ristrutturazione e bonus mobili

09/12/2019 – La trasformazione di un balcone in una veranda, poiché si configura come ‘ristrutturazione edilizia’, è agevolata con il bonus 50% per le ristrutturazioni e permette anche di accedere al bonus mobili. Bonus ristrutturazioni per la realizzazione di verande L’Agenzia delle Entrate, nelle sue guide, spiega che gli interventi sulle verande accedono alla detrazione Irpef del 50% per le ristrutturazioni: - se vengono introdotte innovazioni rispetto alla situazione precedente; - in caso di nuova costruzione con demolizione del muro che dà sul balcone creando aumento di superficie lorda di pavimento; - in caso di trasformazione di balcone in veranda. In particolare, tali interventi vengono classificati dall’Agenzia come ‘ ristrutturazione edilizia’, categoria che racchiude tutte le opere che “mirano a trasformare un fabbricato” rendendolo “del tutto o in parte diverso dal.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Dic

Costruzioni, Sindacati: ‘con la crisi è boom di lavoro nero’

09/12/2019 - “Con la crisi abbiamo assistito alla crescita di lavoro nero, lavoro grigio (cioè con ore di lavoro solo in parte dichiarate), applicazione di contratti diversi da quelli edili, per un’evasione nel 2018, solo contributiva, di quasi 4 miliardi di euro, che interessa almeno 400 mila persone. Questo è quanto emerge proiettando nel settore delle costruzioni i dati di Istat, Agenzia delle Entrate, Ispettorato Nazionale del Lavoro. A questo dato andrebbe poi aggiunto quello di circa 150 mila lavoratori edili che vengono inquadrati con altri contratti: multiservizi, metalmeccanico artigiano, agricolo forestale e addirittura colf e badanti. La flat tax, inoltre, favorisce il ricorso al falso lavoro autonomo. E si consideri, infine, che dove vi è lavoro irregolare o applicazione di contratti in dumping il numero degli infortuni gravi e spesso mortali è, purtroppo, all’ordine del giorno”. Così dichiarano.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Dic

Eremi, i luoghi isolati che sfidano le leggi della fisica

09/12/2019 – Sono strutture antichissime, capolavori dell’ingegneria e dell’architettura che da secoli sfidano le forze della natura. Arroccati sulle montagne o nascoste tra le caverne, gli eremi da luoghi isolati si sono trasformati in attrazioni turistiche, all’interno di percorsi naturalistici, dove è ancora possibile trascorrere momenti di pace. Eccone alcuni in Italia Eremo di San Bartolomeo in Legio, Roccamorice - Pescara Si trova sulla Majella e le sue origini sono anteriori all’XI secolo. La cappella e gli altri vani sono stati scavati nella roccia. Foto: Lucadideo [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)] Eremo delle Carceri, Assisi - Perugia In questo eremo si riunivano a pregare e meditare San Francesco e i suoi discepoli. Foto: Wikipedia La struttura, come la si può vedere oggi, è il frutto di lavori di ampliamento realizzati dal 1400. Foto: pizzodisvevo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Dic

Regolamento Appalti, apertura del Governo sulle modifiche all’appalto integrato

09/12/2019 – Potrebbe essere riconsiderata la possibilità di affidare i lavori sul progetto di fattibilità. Almeno stando alle impressioni di OICE, Associazione delle società di ingegneria e architettura aderente a Confindustria, che ha riscontrato un clima costruttivo e disteso durante le audizioni tenutesi presso la Commissione giuridica incaricata dal Mit di predisporre lo schema del regolamento unico del Codice Appalti. Diverse le richieste di modifica avanzate dalle associazioni del settore, che lamentano la mancanza di norme sull’utilizzo del BIM e poca chiarezza sul subappalto, soprattutto dopo la bocciatura da parte dell’UE. I tempi stringono e sarà difficile rispettare il termine del 16 dicembre, stabilito dal Decreto Sblocca Cantieri, per l’adozione del testo definitivo. OICE: ‘clima positivo su centralità del progetto’ OICE ha apprezzato il clima costruttivo della Commissione... Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231