1 8 Gennaio 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for gennaio 8th, 2020

8
Gen

Marzo 2020 inizia la primavera. Bella stagione per lavorare prestando attenzione alla massima sicurezza! Corsi per lavoratori, addetti al primo soccorso, antincendio, Rls, datori di lavoro e preposti in offerta a Mestre

 
La formazione in azienda si caratterizza come un processo finalizzato al trasferimento di conoscenze e procedure per far crescere le competenze specifiche delle risorse operative.
 
 
Tenere dei comportamenti "sicuri" da parte di tutti all’interno di una organizzazione aziendale e saper identificare i pericoli, permette la riduzione e la gestione del rischio. 
 
 
Per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda e alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi, la formazione in materia di SSLL si pone come una misura strategica e capace di rispondere alle esigenze e agli obiettivi generali e specifici sulla sicurezza.
 
 
La formazione della sicurezza sui luoghi di lavoro è uno degli elementi strategici del quadro normativo delineato del D. lgs 81/08 e s.m.i e si caratterizza come: processo educativo, misure generali dI tutela e obbligo giuridico.
 
 
La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. di Mestre e Spinea Venezia dal 1998 affianca moltissime  PMI del Veneto e del Nord Est come RSPP in esterno, membro incaricato ODV, consulente per la realizzazione di sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza. Per visionare i commenti dei nostri clienti a disposizione la pagina dicono di noi.
La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula è l’ideale per chi ssposta mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.
 
FORMAZIONE LAVORATORI GENERALE durata 4 ore – 80,00€ + IVA
 
11 marzo 2020 orario 14.00/18.00
 
FORMAZIONE LAVORATORI BASSO durata 4 ore – 160,00€ + IVA
 
13 marzo 2020 orario 14.00/18.00
 
FORMAZIONE LAVORATORI MEDIO durata 8 ore – 150,00€ + IVA
 
13 e 18 marzo 2020 orario 14.00/18.00
 
FORMAZIONE LAVORATORI ALTO durata 12 ore – 220,00€ + IVA
 
13, 18 e 20 marzo 2019 orario 14.00/18.00
 
AGGIORNAMENTO LAVORATORI durata 6 ore – 109,90€ + IVA
 
11 marzo 2020 orario 14.00/18.00 e 13 marzo 2020 orario 14.00/16.00
Previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso. Siamo certificati ISO 9001 e convenzionati come CFA da Aifos.
 
MODI affianca la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.
 
Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. 
primo soccorso, DM 388, valido, addetto, incaricato, squadre, squadra, lavoratori, datori di lavoro, rspp, dvr, pos, corso, corsi, formazione, aggiornamento.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
8
Gen

Marzo 2020 inizia la primavera. Bella stagione per lavorare prestando attenzione alla massima sicurezza! Corsi per lavoratori, addetti al primo soccorso, antincendio, Rls, datori di lavoro e preposti in offerta a Mestre

 
La formazione in azienda si caratterizza come un processo finalizzato al trasferimento di conoscenze e procedure per far crescere le competenze specifiche delle risorse operative.
 
 
Tenere dei comportamenti "sicuri" da parte di tutti all’interno di una organizzazione aziendale e saper identificare i pericoli, permette la riduzione e la gestione del rischio. 
 
 
Per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda e alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi, la formazione in materia di SSLL si pone come una misura strategica e capace di rispondere alle esigenze e agli obiettivi generali e specifici sulla sicurezza.
 
 
La formazione della sicurezza sui luoghi di lavoro è uno degli elementi strategici del quadro normativo delineato del D. lgs 81/08 e s.m.i e si caratterizza come: processo educativo, misure generali dI tutela e obbligo giuridico.
 
 
La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. di Mestre e Spinea Venezia dal 1998 affianca moltissime  PMI del Veneto e del Nord Est come RSPP in esterno, membro incaricato ODV, consulente per la realizzazione di sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza. Per visionare i commenti dei nostri clienti a disposizione la pagina dicono di noi.
La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula è l’ideale per chi ssposta mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.
 
FORMAZIONE LAVORATORI GENERALE durata 4 ore – 80,00€ + IVA
 
11 marzo 2020 orario 14.00/18.00
 
FORMAZIONE LAVORATORI BASSO durata 4 ore – 160,00€ + IVA
 
13 marzo 2020 orario 14.00/18.00
 
FORMAZIONE LAVORATORI MEDIO durata 8 ore – 150,00€ + IVA
 
13 e 18 marzo 2020 orario 14.00/18.00
 
FORMAZIONE LAVORATORI ALTO durata 12 ore – 220,00€ + IVA
 
13, 18 e 20 marzo 2019 orario 14.00/18.00
 
AGGIORNAMENTO LAVORATORI durata 6 ore – 109,90€ + IVA
 
11 marzo 2020 orario 14.00/18.00 e 13 marzo 2020 orario 14.00/16.00
Previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso. Siamo certificati ISO 9001 e convenzionati come CFA da Aifos.
 
MODI affianca la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.
 
Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. 
primo soccorso, DM 388, valido, addetto, incaricato, squadre, squadra, lavoratori, datori di lavoro, rspp, dvr, pos, corso, corsi, formazione, aggiornamento.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
8
Gen

Buone pratiche in edilizia


La scadenza per la presentazione degli elaborati è stata prorogata al 22 gennaio 2020

Buone pratiche in edilizia

ediliziaIl concorso nazionale “Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili”, mira a creare e diffondere un archivio di buone pratiche di facile consultazione e semplice applicazione.
Un Comitato tecnico-scientifico valuterà le proposte pervenute per individuare i finalisti da sottoporre alla giuria, composta da rappresentanti degli enti promotori ed eventualmente integrata da esponenti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico. Per ogni categoria saranno premiate le prime tre buone pratiche ritenute migliori, che saranno presentate nel corso delle giornate della sicurezza in edilizia organizzate da Inail e Regioni e potranno essere pubblicate su riviste di settore.

Finalità
Il concorso intende sensibilizzare i partecipanti sul tema della prevenzione, per migliorare la sicurezza nei cantieri edili temporanei o mobili, riducendo il rischio di infortuni e malattie professionali. Alle buone pratiche, infatti, è attribuito ormai un ruolo strategico per la promozione della salute e della sicurezza nel settore edile.
Chi può partecipare
Possono partecipare le imprese del settore edilizio che operano, anche indirettamente, nei cantieri temporanei o mobili, i coordinatori per la sicurezza nei cantieri e gli enti pubblici. Ogni partecipante può inviare fino a tre proposte, per ognuna delle quali è necessario compilare il modulo di iscrizione.
Modalità di invio degli elaborati
La procedura online per l’iscrizione e l’invio del materiale sarà disponibile a partire dal 22 luglio e fino al 22 novembre 2019, prorogato al 22 gennaio 2020. Gli elaborati, unitamente alla scheda d’iscrizione, alla documentazione indicata nel bando e a una scheda tecnica del progetto, devono essere trasmessi in un’unica sessione, utilizzando il link "Invio telematico della domanda".
Entro 120 giorni dalla chiusura della procedura sarà pubblicato l’elenco delle buone pratiche finaliste.
I premi
Le prime tre buone pratiche ritenute migliori per ogni categoria di partecipanti saranno premiate con targhe di merito, saranno presentate nel corso delle giornate della sicurezza in edilizia organizzate da Inail e Regioni e potranno essere pubblicate su riviste di settore.
Gli elaborati premiati potranno, inoltre, essere trasmessi alla Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro per la procedura di validazione come “Buone Prassi”. Tutti i lavori riconosciuti di interesse entreranno a far parte dell’archivio.
La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma nel corso di una giornata dedicata al tema della prevenzione in edilizia.

8
Gen

Ristrutturazioni: 27 milioni di interventi negli ultimi 9 anni

08/01/2020 – Negli ultimi 9 anni sugli immobili italiani sono stati effettuati 27,1 milioni di interventi per il recupero del patrimonio edilizio e 3,2 milioni di lavori di riqualificazione energetica; tra il 2015-2016 sono stati realizzati 195 mila interventi antisismici.   Questi alcuni dati contenuti nella settima edizione di Gli Immobili in Italia, la pubblicazione biennale realizzata dall’Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia in collaborazione con il partner tecnologico Sogei, che fotografa il patrimonio immobiliare italiano che vale complessivamente più di 6.000 miliardi di euro.   Il Report analizza i dati relativi al 2016 attraverso l’elaborazione di diverse fonti informative, tra cui il Catasto Edilizio Urbano e le quotazioni dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare, le dichiarazioni dei redditi, le banche dati dei versamenti delle Imposte sugli Immobili (IMU, TASI) e i dati..
Continua a leggere su Edilportale.com

8
Gen

Palazzi pubblici e caserme, il Demanio cerca progetti

08/01/2020 - L’Agenzia del Demanio ha da poco lanciato tre bandi di gara per la nuova sede dell’Agenzia delle Entrate a Bologna, il nuovo Polo della Polizia di Stato nella Caserma Boscariello a Napoli e il recupero dell’ex caserma Pilo a Genova.   Concorso di progettazione Agenzia Entrate a Bologna È rivolto a ingegneri e architetti il concorso di progettazione in due gradi per la nuova sede dell’Agenzia delle Entrate a Bologna. Si richiede la redazione del progetto di fattibilità tecnico-economica e l’individuazione dei progettisti che eseguiranno tutti i gradi progettuali e i servizi tecnici, necessari per la realizzazione dell’archivio interregionale dell’Agenzia delle Entrate e la nuova sede della direzione provinciale Bologna 2, completo della sistemazione esterna dell’area con la realizzazione di verde attrezzato, parcheggi pubblici e pertinenziali presso la porzione della ex caserma Perotti in via Carlo Marx..
Continua a leggere su Edilportale.com

8
Gen

Sconto in fattura, Fondazione Inarcassa e CNI: ‘inammissibile escludere il sismabonus’

08/01/2020 - La Legge di Bilancio 2020 ha fortemente ridimensionato lo sconto in fattura, limitandolo ai soli lavori di efficientamento energetico di importo superiore a 200mila euro sulle parti comuni dei condomìni.   Lo ricordano il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) e Fondazione Inarcassa, sottolineando che, in sostanza, dallo sconto in fattura sono esclusi gli interventi per la messa in sicurezza sismica, cioè quelli che godono del sismabonus.   A tal proposito, CNI e Fondazione Inarcassa esprimono la più viva preoccupazione per una decisione che, come già sottolineato di recente, rischia di bloccare definitivamente la più importante operazione di messa in sicurezza del nostro patrimonio abitativo, incentrata sul sismabonus.   Il sismabonus - spiegano i progettisti - “è uno strumento fondamentale per prevenire e mitigare gli effetti devastanti del terremoto ed è inammissibile che lo sconto in fattura..
Continua a leggere su Edilportale.com