1 9 Gennaio 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for gennaio 9th, 2020

9
Gen

Fallo online! Il datore di Lavoro che ha effettuato il corso RSPP ha l’obbligo di aggiornare la qualifica frequentando un corso di aggioranemento ogni 5 anni. Prova gratis la ns. piattafoma corsi.

Corso RSPP – Aggiornamento corso RSPP datore di Lavoro:
il datore di Lavoro che ha effettuato il corso RSPP ha l’obbligo di aggiornare la qualifica frequentando un corso di aggioranemento ogni 5 anni.
Tutti gli aggiornamenti per RSPP Datore di Lavoro (DLSPP) possono essere fatti On-Line.
Corsi LAVORATORI – Formazione dei dipendenti in merito alla Sicurezza sul Lavoro:
tutti i dipendenti e collaboratori hanno l’obbligo di formazione generale e specifica sulla propria mansione con corso di formazione in base alla classe di rischio.
Tutti coloro che hanno effettuato il corso cinque anni fa devono provvedere all’aggiornamento.
Abbiamo disponibili i corsi e gli aggiornamenti per i lavoratori completamente a distanza, sia per la parte generale che per quella specifica. Sono anche disponibili i corsi per Dirigenti e quelli del rischio elettrico PES/PAV. Info e costi sul nostro sito.
DVR, redazione o REVISIONE del Documento Valutazione Rischi:
tutte le attività con dipendenti (anche le ditte individuali ed i professionisti) e quelle senza dipendenti che vengono svolte in forma societaria hanno l’obbligo di redazione del DVR Documento Valutazione Rischi. La mancata compilazione comporta sanzione amministrativa e, in caso di incidente sul lavoro, procedura penale, dunque massima attenzione! Per coloro che hanno redatto il DVR prima del 2014 è consigliata la revisione dello stesso. Realizziamo il Vostro DVR con nostra soluzione on-line.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
9
Gen

monitoraggio ambiente marino


Manuali per il monitoraggio di specie e habitat di interesse comunitario

Direttiva 92/43/CEE e Direttiva 09/147/CE

ISPRAQuesto manuale ha l’obiettivo di fornire una guida metodologica standardizzata per l'attuazione dei programmi nazionali di monitoraggio delle specie e degli habitat presenti nei mari italiani. 

Come indicato nelle linee guida europee, le valutazioni delle specie e degli habitat devono essere effettuate a scala biogeografica, facendo riferimento a specifici parametri. 

Lo stato di conservazione delle specie e degli habitat elencati negli allegati della direttiva Habitat deve essere valutato a scala di regione biogeografica (la Regione Marina Mediterranea), sulla base di specifici parametri. 

I parametri richiesti per le specie sono: "Range" (relativo alla distribuzione), "Popolazione", "Habitat per la specie" e "Prospettive Future"; quelli per gli habitat sono: "Area", "Range", "Struttura e Funzioni" e "Prospettive Future".

Il manuale nel complesso comprende 48 schede di monitoraggio, relative a 40 specie (2 alghe, 6 invertebrati, 5 rettili, 14 mammiferi e 13 uccelli) e ad 8 habitat (7 habitat afferenti alla categoria “Habitat costieri e vegetazione alofitiche” e 1 habitat a quella degli “Habitat rocciosi e grotte”).

Le schede di monitoraggio sono state elaborate con la collaborazione della Società Italiana di Biologia Marina (SIBM) e, successivamente, condivise e discusse con gli Uffici Regionali competenti. 

Le schede riportano le tecniche di monitoraggio più efficaci ad oggi disponibili e forniscono una guida operativa per la raccolta dei dati e la pianificazione delle attività in modo standardizzato in tutti i mari italiani. Solo l’applicazione di metodologie standardizzate può consentire la raccolta di dati consistenti a scala nazionale, indispensabili per valutare lo stato di conservazione delle specie e degli habitat marini listati dalle due Direttive.

E-learning_4.pngScarica Pubblicazione ISPRA

9
Gen

contrastare molestie e violenze fisiche e psicologiche nel lavoro


Seminario - Le pubbliche amministrazioni e gli strumenti di prevenzione

contrastare molestie e violenze fisiche e psicologiche nel lavoro

linkPromosso a Roma, presso l’Auditorium della direzione generale dell’Inail, dal Comitato unico di garanzia dell’Istituto, affronterà il tema a partire dalla convenzione dell’Organizzazione internazionale del lavoro del 2019 e dalla normativa comunitaria, con una sessione dedicata alle esperienze della Rete dei Cug, dei consiglieri di fiducia e delle Consigliere di parità per la condivisione delle buone pratiche

Nel seminario promosso dal Comitato unico di garanzia dell'Inail nell’ambito della Rete dei Cug vengono analizzate le strategie e gli strumenti per prevenire e contrastare molestie e violenze fisiche e psicologiche nei luoghi di lavoro pubblici.

Nell’appuntamento si affronta il tema a partire dalla convenzione Ilo (International labour organisation) del 2019 e dalla normativa comunitaria per approfondire l’argomento relativo agli strumenti operativi di cui una amministrazione pubblica si può e si deve dotare, anche nell’ambito delle strategie obbligatorie per la salute e sicurezza di lavoratori e lavoratrici.

Durante l’evento si analizzano le recenti modifiche introdotte dalla direttiva n. 2/2019 del Dipartimento della funzione pubblica “Misure per promuovere le pari opportunità e rafforzare il ruolo dei Comitati Unici di Garanzia nelle amministrazioni pubbliche” valorizzando il collegamento introdotto tra il Pap (Piano triennale di azione positive) e ciclo della performance, al fine di sensibilizzare le amministrazioni e dare maggiore evidenza al ruolo dei Cug e all’obbligatorietà di tali interventi. Numerose ricerche hanno dimostrato la stretta relazione tra politiche del personale orientate all’inclusione e al benessere organizzativo e il miglioramento delle prestazioni in termini di performance e produttività.

Una sessione è dedicata alle esperienze della Rete dei Cug, dei consiglieri di fiducia e delle Consigliere di parità per condividere le buone pratiche tra gli enti partecipanti.

Nel corso della giornata è prevista la presenza di un interprete Lis.

Per iscriversi occorre inviare la scheda di adesione allegata all'indirizzo mail sottoindicato.

Data Inizio:

16/01/2020

Data Fine:

16/01/2020

Sede Evento:

Auditorium Inail

Indirizzo:

Piazzale Giulio Pastore, 6

Provincia:

RM

Orario:

9.30 - 15.30

Info Email Evento:

Alessandra Scorsoni - inail-segreteriacug@inail.it

Info Telefono Evento:

06-54873637

Programma - "Le pubbliche amministrazioni e gli strumenti di prevenzione per contrastare molestie e violenze fisiche e psicologiche nel lavoro"

(.pdf - 106 kb)

Scheda d'iscrizione

(.pdf - 117 kb)


9
Gen

Umidità in casa, i rimedi per contrastarla

09/01/2020 - Il comfort abitativo degli edifici e la salubrità degli ambienti può essere messo in pericolo da problemi di umidità.   Una delle conseguenze più fastidiose dell’umidità è l’insorgenza di muffe, funghi microscopici che, durante la loro crescita, producono spore che si disperdono nell'aria, principalmente in estate e in autunno, e possono crescere sia all'interno che all'esterno delle abitazioni.   I microrganismi che costituiscono le alghe e le muffe, quando trovano le condizioni fisico-ambientali adatte, sono in grado in breve tempo di infestare le facciate degli edifici e le pareti interne ed esterne delle abitazioni.   All'interno si trovano soprattutto dove è presente umidità in eccesso e scarsa ventilazione; tendono a svilupparsi più rapidamente con un clima caldo umido, come in estate, e in luoghi poco illuminati (soprattutto su oggetti e materiali..
Continua a leggere su Edilportale.com

9
Gen

Andamento del mercato dell’edilizia: cosa aspettarsi dal 2020

09/01/2020 - Dalla crisi dei Mutui Subprime ad oggi l’economia italiana ha avuto diversi alti e bassi. Analizzando gli ultimi anni possiamo notare che tra il 2017 e il 2018 c’è stata una crescita dello 0,8% per il settore edile che si è mantenuta anche per il 2019. I dati che leggerete sono stati presi da Instapro.it, leader in Italia dei marketplace per i servizi della casa, per trovare nuovi clienti.   Ristrutturazione casa: decrescita del 6% tra il 2018 e il 2019 Soffermandoci in questo settore specifico possiamo analizzare l’andamento delle ristrutturazioni dal 2015 al 2019. Per i primi due anni c’è stato un trend positivo, pari al 14% tra il 2015 e il 2016, e del 16% tra il 2016 e il 2017, da qui in poi le richieste sono diminuite del 13% tra il 2017 e il 2018 e del 6% tra il 2018 e il 2019.   Come ci si può aspettare la regione che in questo arco temporale ha avuto più richieste di ristrutturazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

9
Gen

Progettazione negli enti locali, in arrivo gare per 2,8 miliardi di euro

09/01/2020 – A pochi giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2020, è stato pubblicato il primo decreto attuativo. La norma mette in moto il meccanismo della progettazione negli Enti locali, supportata con 2,8 miliardi di euro fino al 2034 per far fronte alla carenza di risorse economiche e personale adeguato. Fattore che spesso blocca la realizzazione delle opere.    Progettazione: 2,8 miliardi di euro agli Enti locali Ricordiamo che la Legge di Bilancio ha stanziato 85 milioni di euro per l’anno 2020, di 128 milioni di euro nell’anno 2021, di 170 milioni di euro per l’anno 2022 e di 200 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2034.    Le risorse copriranno i costi della progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico, messa in sicurezza ed efficientamento energetico di scuole ed edifici pubblici, messa in sicurezza..
Continua a leggere su Edilportale.com

9
Gen

Rating di legalità, a breve il nuovo Regolamento

09/01/2020 - L’Antitrust ha aperto una consultazione pubblica per la revisione del regolamento in materia di rating di legalità.   Il rating di legalità - ricordiamo - è lo strumento premiale con cui l’Antitrust attribuisce un punteggio, da una a tre “stellette”, alle imprese virtuose in termini di rispetto delle leggi, delle norme a tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, rispetto degli obblighi retributivi, contributivi, assicurativi e fiscali. Attualmente è disciplinato dal Regolamento del 15 maggio 2018.   Rating di legalità, a breve il nuovo Regolamento A distanza di un anno e mezzo l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ritiene necessario modificare le regole al fine di valorizzare la natura premiale dell’istituto, estendendo l’ambito di applicazione soggettivo e oggettivo del Regolamento, eliminare alcuni dubbi interpretativi del Regolamento e adeguarlo..
Continua a leggere su Edilportale.com

9
Gen

Ecobonus, lo sconto in fattura può compensare anche le accise

09/01/2020 – Lo sconto immediato in fattura può essere recuperato come credito da utilizzare in compensazione anche con i tributi dovuti a titolo di accise sul consumo di energia elettrica e gas naturale.   Questa, in sintesi, la spiegazione data dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 1/2020 all’interpello presentato da un contribuente.   Sconto in fattura e accise, il caso Una società che si occupa della vendita di energia elettrica e gas naturale, che ha tra i propri clienti imprese che eseguono interventi di riqualificazione energetica degli edifici, ha chiesto all’Agenzia delle Entrate chiarimenti sulle modalità di utilizzo del credito di imposta acquisito dal proprio cliente.   L’impresa avrebbe realizzato un intervento di efficientamento energetico di un edificio, praticando lo sconto immediato in fattura da recuperare come credito di imposta in cinque anni. L’impresa, a sua volta, intendeva cedere..
Continua a leggere su Edilportale.com