1 14 Gennaio 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for gennaio 14th, 2020

14
Gen

Infrastrutture e appalti, la Regione Sardegna si riprende la competenza legislativa

14/01/2020 - La Regione Sardegna punta ad ampliare la propria competenza legislativa in materia di lavori pubblici. Lo fa con due schemi di decreto legislativo, approvati dalla Giunta regionale, che individuano “Norme di attuazione dello Statuto speciale per la Sardegna in materia di strade, porti, aeroporti e opere idrauliche e di edilizia pubblica e in generale di infrastrutturazione del territorio regionale nonché in materia di contratti pubblici”.   Con le norme di attuazione dello Statuto vengono individuati come “lavori di esclusivo interesse della regione” quelli relativi alle strade, porti, aeroporti, opere idrauliche e di edilizia pubblica e in generale gli interventi di infrastrutturazione del territorio regionale.   Grazie a queste modifiche viene anche attribuita alla Regione la competenza a disciplinare le procedure di aggiudicazione dei contratti pubblici, compresa la fase della loro esecuzione, relative a lavori, servizi, forniture.   La..
Continua a leggere su Edilportale.com

14
Gen

Appalti, le attività svolte in cantiere rischiano l’esclusione dai controlli sul pagamento delle ritenute

14/01/2020 – Il nuovo meccanismo per il controllo sul versamento delle ritenute fiscali negli appalti e nei subappalti, introdotto dal Decreto Fiscale, sta già creando dubbi. Le potenziali criticità sono state evidenziate con un documento redatto dalla Fondazione studi dei Consulenti del lavoro. Oltre alle incertezze di ordine pratico, sembra che le condizioni per far scattare i controlli siano particolarmente specifiche, tanto da escludere un gran numero di contratti e le attività svolte al di fuori della sede del committente, come ad esempio nei cantieri.   Come spiegato anche dall’Agenzia delle Entrate, i primi versamenti ai quali si applicherà la nuova disciplina saranno quelli eseguiti nel mese di febbraio 2020. Il tempo per rispondere a tutti gli interrogativi stringe.   Appalti, chi è soggetto ai controlli sulle ritenute L’applicazione della norma, schematizzano i Consulenti del lavoro, riguarda: 1) l’affidamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

14
Gen

Architetti e ingegneri, le imprese tornano ad assumerli

14/01/2020 - A gennaio 2020 le imprese assumeranno il 4,5% in più rispetto allo stesso mese del 2019: 461mila persone, 20mila in più rispetto all’anno scorso. A trainare la domanda di lavoro nel settore privato è soprattutto la ricerca di laureati, che costituiscono più dell’80% delle 20mila entrate aggiuntive.   Tra i laureati più richiesti ci sono quelli negli indirizzi architettura (+45,2% rispetto a gennaio 2019), economia (33,6%), ingegneria civile e ambientale (+29%), ingegneria elettronica e dell’informazione (+27,9%).   I dati arrivano dal Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.   Grazie alla spinta impressa dalle imprese nel mese di gennaio - spiega la nota -, la domanda di laureati arriva a rappresentare il 18,3% delle entrate totali previste, passando dalle 68mila assunzioni programmate nel gennaio 2019 alle 84mila previste per inizio anno.   Architetti..
Continua a leggere su Edilportale.com

14
Gen

Opere a scomputo, ai progettisti dipendenti della PA spetta l’incentivo?

14/01/2020 – Al Responsabile unico del procedimento (RUP) non deve essere riconosciuto nessun incentivo per le opere a scomputo realizzate dal privato. Lo ha ribadito la Corte dei Conti con la delibera 122/2019.   Opere a scomputo e incentivi al RUP, il caso Il dubbio è stato sollevato da un Comune, che ha chiesto se, in caso di stipula con un privato di un atto per la realizzazione di opere a scomputo, sia possibile inserire una clausola che imponga, a carico del privato, il versamento di oneri per retribuire le prestazioni professionali del RUP.   In caso di risposta affermativa, il Comune chiedeva inoltre se il RUP avesse diritto all’incentivo in relazione alle opere a scomputo.     Opere a scomputo, i privati non devono pagare gli incentivi al RUP La Corte dei Conti ha esordito spiegando che le opere a scomputo realizzate dl privato sono soggette al Codice Appalti, ma non alla disciplina sul riconoscimento degli incentivi per funzioni..
Continua a leggere su Edilportale.com