1 11 Febbraio 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for febbraio 11th, 2020

11
Feb

A Maggio 2020 a Mestre trovi i corsi di aggiornamento e formazione per addetti al primo soccorso per “Squadre di emergenza”.

Il corso è destinato agli addetti alla squadra di emergenza aziendale.
Ha il fine di insegnare le operazioni che il personale non medico può mettere in atto prima dell’arrivo dei soccorsi. Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08). E’ previsto un  TEST DI APPRENDIMENTO FINALE e prove con manichino, bendaggi, ecc.
I Docenti della Società di Consulenza e Formazione MODI SRL operante dal 1998, sono Medici esperti e formatori preparati e con esperienza. Rendono le lezioni interattive e piacevoli per i partecipanti.
Al termine del corso i partecipanti otterranno l’attestato di qualifica ai sensi del Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003.  La periodicità aggiornamento è ogni 3 anni (come previsto dal DM 388/03).
L'aula dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4/e.
Questa sede è comoda per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno) ma anche per chi arriva in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi. Nelle quote di partecipazione di tutti i nostri corsi sono previste anche le colazioni di lavoro.
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A  durata 16 ore
 € 180,00 + IVA:
 
venerdì 15, mercoledì 20 maggio 2020 orario 14.00/19.30 e mercoledì 27 maggio 2020 orario 14.00/19.00.
 
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A  durata 6 ore 
 € 120,00 + IVA: 
venerdì 15 orario 14.00/16.00 e mercoledì 27 maggio 2020 orario 14.00/18.00.
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C durata 12 ore 
€ 150,00 + IVA
venerdì 15, mercoledì 20 e 27 maggio 2020 orario 14.00/18.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C durata 4 ore 
€ 80,00 + IVA
 
mercoledì 27 maggio 2020 orario 14.00/18.00.
Garanzia avvio Corsi. Alto Standard Qualitativo. Consigliato dagli stessi allievi.
Per visionare cosa ne pensano i partecipanti delle edizioni precedenti clicca qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
11
Feb

Assunzione a tempo indeterminato


Assunzione a tempo indeterminato di 91 unità di personale con il profilo di tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, da inquadrare nella terza area – F1 del ruolo dei dipendenti del Ministero della salute

Assunzione a tempo indeterminato Direzione generale del personale, dell'organizzazione e del bilancio
Pubblicazione: 4 febbraio 2020
Data di scadenza: 5 marzo 2020
Gazzetta Ufficiale - Serie IV Speciale - Concorsi ed Esami n. 10 del 4 febbraio 2020

È indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'assunzione a tempo indeterminato di 91 unità di personale con il profilo di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, da inquadrare nella terza area – fascia retributiva F1 del ruolo dei dipendenti del Ministero della Salute e da destinare agli uffici periferici del Ministero dislocati sul territorio nazionale (CODICE CONCORSO 786).

I posti disponibili sono così distribuiti:
Liguria: 15 posti
Lombardia: 8 posti
Piemonte: 2 posti
Veneto: 8 posti
Friuli Venezia Giulia: 6 posti
Emilia – Romagna: 8 posti
Toscana: 7 posti
Marche: 4 posti
Lazio: 8 posti
Campania: 10 posti
Puglia: 5 posti
Calabria: 5 posti
Sicilia: 3 posti
Sardegna: 2 posti

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 12:00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – IV Serie Speciale – «Concorsi ed esami», utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito Internet del Ministero della salute all’indirizzo www.concorsi.sanita.it e seguendo le indicazioni ivi specificate. Per l’accesso alla procedura informatica è richiesto ai candidati il possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata personale attivo.
Sono considerate irricevibili le domande di ammissione al concorso prodotte con modalità diverse (es. posta, telefax, posta elettronica, ecc.).
La procedura di compilazione delle domande sarà attiva dalle ore 12:00 del giorno successivo dalla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale. La scadenza della presentazione della domanda è il 5 marzo 2020 entro le ore 12:00.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Per i criteri di valutazione dei titoli consultare il bando.

COMMISSIONE
Con successivo provvedimento sarà nominata la Commissione esaminatrice composta da 3 esperti di provata competenza nelle materie oggetto del concorso secondo quanto previsto dall’art. 9 del decreto del Presidente della Repubblica n. 487/1994 e dagli artt. 35 e 35-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.
Il Presidente ed i membri della Commissione potranno essere scelti anche tra il personale in quiescenza.
Le funzioni di segretario saranno svolte da un funzionario della terza area in servizio presso il Ministero della Salute.
Alla Commissione potranno essere aggregati membri aggiunti di comprovata esperienza nella lingua inglese e/o nell’informatica.
La commissione esaminatrice dispone, complessivamente, di 100 punti così ripartiti:
90 punti per le prove d’esame:
30 punti per la prima prova scritta
30 punti per la seconda prova scritta
30 punti per la prova orale
10 punti per il curriculum formativo e professionale dei candidati
 
la votazione complessiva è determinata dalla somma dei voti conseguiti nelle prove scritte e nella prova orale e dal punteggio conseguito per la valutazione del curriculum formativo e professionale
 
la commissione esaminatrice stabilisce preventivamente i criteri di valutazione del curriculum e delle prove concorsuali da formalizzare nei relativi verbali, al fine di assegnare i relativi punteggi. Nell’attribuzione del punteggio per il curriculum formativo e professionale sarà valorizzata in modo particolare l’esperienza lavorativa posseduta dai candidati in materia di tutela della salute nell’ambito della pubblica amministrazione, nonché il possesso di titoli di studio e accademici ulteriori ed eventuali servizi prestati presso la pubblica amministrazione
 
la valutazione del curriculum, previa individuazione dei criteri, è effettuata dopo le prove scritte e prima che si proceda alla correzione dei relativi elaborati.

fonte ministero della salute

11
Feb

Bonus mobili, ok all’agevolazione se si ristruttura il box auto

11/02/2020 – Il bonus mobili spetta quando i beni acquistati sono destinati ad arredare l’immobile anche se l’intervento cui è collegato l’acquisto viene effettuato su una pertinenza dell’immobile stesso, come una cantina o un box auto.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella propria Guida al Bonus Mobili 2020.   Bonus mobili 2020: la correlazione tra ristrutturazione e acquisto arredi   Nella versione aggiornata della Guida, l’Agenzia aggiunge una nuova casistica circa la correlazione tra l’intervento di ristrutturazione e l’immobile da arredare. Negli scorsi anni l’Agenzia aveva chiarito solo che la detrazione spetta anche quando i beni acquistati sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile oggetto di intervento edilizio.   Nel nuovo aggiornamento, le Entrate sottolineano anche che è possibile usufruire del bonus per mobili e i grandi elettrodomestici..
Continua a leggere su Edilportale.com

11
Feb

Appalti, alla procedura negoziata partecipa solo chi è invitato

11/02/2020 – Alle procedure negoziate senza bando non possono partecipare le imprese non invitate, neanche nel caso in cui le offerte siano poche. Sono le conclusioni cui è arrivato il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana con la sentenza 83/2020.   Procedura negoziata, il caso Un Comune aveva indetto una procedura negoziata senza bando per l’affidamento, secondo il criterio del prezzo più basso, di lavori di messa in sicurezza dei solai di un edificio scolastico.   Dopo aver pubblicato l’avviso della sua intenzione di avviare la procedura negoziata, non aveva ricevuto richieste di invito alla gara. L’Amministrazione aveva allora estrapolato 20 imprese dagli elenchi degli operatori economici per i lavori in economia, qualificate ad eseguire quella tipologia di lavori, e inviato loro una lettera di invito alla presentazione di un’offerta.   Alla scadenza dei termini, erano arrivate 12 offerte. Tra..
Continua a leggere su Edilportale.com

11
Feb

Schermature solari con piante, sono agevolate?

11/02/2020 – Le schermature solari costituite da piante usufruiscono di qualche agevolazione fiscale legata ai bonus casa?   Alla domanda risponde l’Enea nella Guida pratica alla ristrutturazione e riqualificazione energetica degli edifici per amministratori di condominio in cui elenca una serie di interventi che coinvolgono i condomini e le relative agevolazioni a cui tali interventi accedono.     Schermature solari con vegetazione: ok solo al bonus verde   L’uso delle piante per l’ombreggiamento di spazi esterni, di superfici finestrate e di logge e balconi, non usufruisce né del bonus ristrutturazione né dell’ecobonus.   L’intervento permette esclusivamente di accedere al bonus verde del 36% per i lavori di manutenzione degli spazi verdi comuni degli edifici condominiali. Per l'Enea accedono all'agevolazione: piante in vaso (sia a sviluppo verticale che a cespuglio), piante rampicanti..
Continua a leggere su Edilportale.com

11
Feb

Appalti, il certificato che alleggerisce i controlli sul pagamento delle ritenute

11/02/2020 – Semplificazioni in arrivo negli appalti. L’Agenzia delle Entrate ha adottato il provvedimento con il modello con cui certificare l’affidabilità delle imprese e alleggerire i nuovi adempimenti per il controllo sul versamento delle ritenute fiscali negli appalti e nei subappalti di importo superiore a 200mila euro.   Appalti, i controlli sul pagamento delle ritenute Il Decreto Fiscale (L.157/2019), modificando il D.lgs 241/1997 ha introdotto nuovi adempimenti a carico dei committenti, appaltatori e subappaltatori per contrastare l’omesso versamento delle ritenute.   I soggetti che affidano il compimento di una o più opere o di uno o più servizi di importo complessivo annuo superiore a 200mila euro, caratterizzati da prevalente utilizzo di manodopera e svolti presso le sedi di attività del committente, con l'utilizzo di beni strumentali di proprietà di quest'ultimo o ad esso riconducibili in qualunque..
Continua a leggere su Edilportale.com