1 26 Febbraio 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for febbraio 26th, 2020

26
Feb

Professionisti, allo studio misure fiscali per fronteggiare gli effetti del coronavirus

26/02/2020 – In arrivo entro questa settimana nuove misure per fronteggiare la crisi economica causata dal coronavirus come la sospensione delle rate dei mutui e del pagamento bollette e l’accesso semplificato al fondo di garanzia per piccole e medie imprese e professionisti.     A dichiararlo il Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, dopo la riunione di ieri pomeriggio con i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali e delle professioni per un confronto sulle misure da adottare per ridurre l’impatto economico del coronavirus sul sistema produttivo del Paese.   All’incontro hanno partecipato i rappresentanti del Mise e del Mef, i rappresentanti di Regione Lombardia e Regione Veneto, Alleanza Cooperative, Casartigiani, CNA, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Confprofessioni, Confimpreseitalia.     Coronavirus: le misure in arrivo per professionisti e imprese Il Ministro..
Continua a leggere su Edilportale.com

26
Feb

Ecobonus, col Green New Deal potrebbe salire all’80%

26/02/2020 – Impulso all’efficientamento energetico degli edifici e incentivi agli interventi di demolizione e ricostruzione. Il disegno di legge “Green New Deal” punta sull’edilizia di qualità, ma anche sulla sicurezza. Il testo ripropone infatti l’introduzione del fascicolo del fabbricato, da tempo richiesto, ma mai andato in porto.   Ecobonus fino all’80% con controlli Enea Una delle proposte di maggiore impatto è la maggiorazione della detrazione fiscale per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici. Il ddl propone un innalzamento dal 65% all’80%, per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021, nel caso in cui si scelgano soluzioni di contabilizzazione dei consumi energetici e dei risparmi ottenuti dopo l’intervento verificati dall’Enea.   L’Enea quantificherà il risparmio conseguito nei 3 anni successivi all’intervento basandosi sui dati dei 5 anni precedenti...
Continua a leggere su Edilportale.com

26
Feb

Conto Termico, nei primi mesi del 2020 incentivi per 162 milioni di euro

26/02/2020 – L'impegno di spesa del Conto Termico per il 2020 ammonta complessivamente a 162 milioni, con un incremento di 29 milioni rispetto al mese precedente.    Il GSE ha aggiornato sulla sua homepage il contatore del Conto Termico (disciplinato dal DM 28 dicembre 2012 e dal DM 16 febbraio 2016) che consente di monitorare l'andamento degli incentivi impegnati attraverso questo meccanismo che supporta la realizzazione di interventi di efficienza energetica e impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e pubbliche amministrazioni.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL CONTO TERMICO     Conto Termico 2020: i dati del GSE L'impegno di spesa per il 2020 è rivolto per 94 milioni ad interventi realizzati da privati e 68 milioni ad interventi realizzati dalla PA di cui 56 mediante prenotazione.   I tre importi di incentivi impegnati sono compatibili con i limiti di spesa annui..
Continua a leggere su Edilportale.com

26
Feb

Tasse contro il consumo di suolo, la ricetta del ddl Green New Deal

26/02/2020 – Disincentivare il consumo di suolo con imposte e politiche specifiche a livello locale e attuare un programma di rigenerazione urbana con uno stanziamento di 75 milioni di euro in 15 anni e iniziative per la demolizione degli edifici abusivi. Sono alcune delle proposte contenute nel disegno di legge “Green New Deal”.   Tassa sul consumo suolo Il ddl punta ad introdurre un contributo per la tutela del consumo di suolo e la rigenerazione urbana. Il contributo si aggiungerà agli oneri di urbanizzazione e al costo di costruzione e ripagherà la perdita del valore ecologico, ambientale e paesaggistico dell’area su cui si costruisce.   Secondo la bozza del ddl, il contributo sarà pari a tre volte il contributo relativo agli oneri di urbanizzazione e al costo di costruzione, nel caso in cui l’area sia coperta da superfici naturali o seminaturali, ovvero pari a due volte il medesimo contributo, nel caso in cui l’area..
Continua a leggere su Edilportale.com