1 5 Giugno 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for giugno 5th, 2020

5
Giu

Protezione dei lavoratori dagli agenti biologici: come classificare COVID-19


come classificare COVID-19

Protezione dei lavoratori dagli agenti biologici: come classificare COVID-19

ueLa commissione per l'occupazione e gli affari sociali discuterà con la Commissione su come classificare SARS-CoV-2, responsabile di COVID-19, per proteggere la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Mercoledì pomeriggio dalle 15.00 alle 16.00, i membri della commissione per l'occupazione e gli affari sociali (EMPL) discuteranno con la Commissione la proposta classificazione del virus SARS-CoV-2 nella categoria di rischio 3, la seconda categoria più pericolosa di agenti biologici.

Il Parlamento ha il diritto di porre il veto a questa misura, entro un mese dalla sua adozione da parte della Commissione, prevista per l'inizio di giugno.

La classificazione nel gruppo di rischio 3 significa che l'agente biologico può “causare gravi malattie umane e presentare un serio pericolo per i lavoratori; può presentare un rischio di diffusione nella comunità, ma di solito sono disponibili profilassi o trattamenti efficaci ”. I virus SARS e MERS sono esempi di virus del gruppo di rischio 3. Ebola appartiene al gruppo di rischio 4. Direttive

UEproteggere i lavoratori dai rischi di esposizione ad agenti biologici (batteri, virus e altri microrganismi) durante il lavoro. A seconda del loro livello di pericolo, sono classificati in gruppi di rischio su una scala crescente da 1 a 4. Il gruppo di rischio 1 include gli agenti meno pericolosi, il gruppo 4 elenca quelli più pericolosi.

Procedura: procedura di regolamentazione con controllo (RPS) - procedura di urgenza - articolo 112, paragrafo 4, del regolamento
È possibile guardare la riunione tramite EP Live .

Contesto
La direttiva sugli agenti biologici stabilisce requisiti minimi per la salute e la sicurezza dei lavoratori esposti agli agenti biologici durante il lavoro .

Gli agenti biologici sono microrganismi che possono danneggiare i lavoratori causando un'infezione, una reazione allergica o esponendoli a una tossina. Sono classificati in quattro gruppi di rischio in base al livello di rischio di infezione:
è improbabile che un agente biologico di gruppo 1 causi malattie umane;
un agente biologico di gruppo 2 può causare malattie umane e costituire un pericolo per i lavoratori; è improbabile che si diffonda alla comunità; di solito è disponibile una profilassi o un trattamento efficaci;
un agente biologico del gruppo 3 può causare gravi malattie umane e presentare un grave pericolo per i lavoratori; può presentare un rischio di diffusione alla comunità, ma di solito sono disponibili profilassi o trattamenti efficaci;
un agente biologico del gruppo 4 provoca gravi malattie umane ed è un grave pericolo per i lavoratori; può presentare un alto rischio di diffusione alla comunità; di solito non sono disponibili profilassi o trattamenti efficaci.

5
Giu

strumento OiRA supporta la valutazione del rischio sul luogo di lavoro COVID-19


Lo strumento OiRA COVID-19

strumento OiRA supporta la valutazione del rischio sul luogo di lavoro COVID-19

covid19Mentre le restrizioni COVID-19 iniziano a diminuire in Europa, molte aziende e organizzazioni stanno pianificando come tornare in sicurezza sul posto di lavoro. Piattaforma interattiva online di valutazione dei rischi dell'EU-OSHA - OiRA - ha sviluppato uno strumento su misura per supportare questo processo.

Lo strumento interattivo può aiutare a identificare, valutare e gestire i rischi presentati da COVID-19 per garantire che i lavoratori tornino in un ambiente sicuro e salubre. Copre una serie di situazioni, incluso cosa fare se un lavoratore ha sintomi COVID-19, come garantire l'allontanamento fisico sul posto di lavoro e la gestione di fornitori di servizi esterni.

Lo strumento OiRA COVID-19 è disponibile per i partner OiRA nazionali per l'adattamento alle loro normative e situazioni nazionali. Alcuni settori di attività dovranno integrare queste raccomandazioni OiRA con requisiti più personalizzati.

Proprio come nelle normali condizioni di lavoro, l'identificazione e la  valutazione dei rischi , sia fisici che psicosociali, negli ambienti di lavoro costituiscono il punto di partenza per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro (SSL) nell'ambito delle misure COVID-19. I datori di lavoro sono tenuti a rivedere le proprie valutazioni dei rischi in caso di modifiche ai processi di lavoro e a prendere in considerazione tutti i rischi, compresi quelli che incidono sulla salute mentale ( Direttiva 89/391 / CEE - Direttiva quadro sulla SSL ).

Oltre a fare riferimento alle direttive dell'UE, questo strumento OiRA si basa anche su linee guida non vincolanti che mirano ad aiutare i datori di lavoro e i lavoratori a rimanere sani e salvi in un ambiente di lavoro che è cambiato in modo significativo a causa della pandemia di COVID-19.

Lo strumento può fornire solo consigli generici, poiché le situazioni differiscono da paese a paese e da area a area. Pertanto, è fondamentale ottenere, come input per la valutazione, informazioni aggiornate dalle autorità pubbliche sulla prevalenza di COVID-19 nel proprio paese e nella propria area.

Si noti che le informazioni contenute in questo strumento non coprono l'ambiente sanitario , per il quale sono disponibili consigli specifici (ad es. Dal  Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie  e  l'Organizzazione mondiale della sanità ). Inoltre, questo strumento non copre esplicitamente tutti gli aspetti relativi al frequente contatto con il cliente o il cliente sul luogo di lavoro (ad esempio nel settore alberghiero e della ristorazione, nel settore dei servizi alla persona come parrucchieri e saloni di bellezza).

È importante consultare le normative e i consigli nazionali, soprattutto se la tua attività comporta frequenti visite dei clienti ai tuoi locali!

Un elenco di risorse di vari fornitori, destinate a settori e posti di lavoro diversi, è fornito  in un documento di orientamento dell'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro .

Per eventuali domande o dubbi specifici non affrontati in questo documento, fare riferimento alle informazioni delle autorità locali o nazionali, come il servizio sanitario o l'ispettorato del lavoro.


5
Giu

Superbonus 110%, al lavoro per estenderlo alle sole diagnosi energetiche e sismiche

04/06/2020 – Il superbonus 110% potrebbe essere esteso alle diagnosi sismiche ed energetiche slegate dai lavori. La novità è stata anticipata nel primo webinar Edilportale sul Superbonus 110% che ha contato la partecipazione di oltre 10000 utenti. Questo primo webinar, organizzato con la collaborazione di Knauf Italia e Samsung Climate Solutions, brand di Samsung, ha permesso di familiarizzare con la nuova agevolazione e ha aiutato a comprendere quali criticità e quali opportunità riserva ad ogni categoria legata al mondo dell’edilizia. Nei successivi incontri saranno analizzati aspetti specifici e casi concreti.     Rivedi il video dell’evento    Superbonus 110%: detraibilità per spese professionali senza lavori? Alcune interessanti novità sono state anticipate da Agostino Santillo, membro della Commissione Lavori pubblici e comunicazioni del Senato: il senatore ha preannunciato il riconoscimento..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Giu

Cantieri, Conte annuncia novità sostanziali nel decreto Semplificazioni

05/06/2020 – Per i cantieri ci sono novità sostanziali in arrivo nel Decreto Semplificazioni. Ad annunciarlo è stato il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine della conferenza stampa sul piano per la rinascita dopo l’emergenza Coronavirus.   Una attenzione particolare sarà destinata alle reti di infrastrutture, che dovranno puntare alla modernizzazione del Paese, anche se Conte non esclude di rispolverare una maxi-opera come il ponte sullo Stretto di Messina.   Cantieri: le novità in arrivo col Decreto Semplificazioni Il piano per la ripartenza, in fase di definizione nel Decreto Semplificazioni, punterà sulla velocizzazione dei cantieri per una più celere realizzazione delle opere pubbliche. Conte prospetta un sistema in cui la Corte dei Conti chiami a rispondere di danno erariale gli amministratori che hanno ritardato le opere e non quelli che hanno evitato di firmare per tutelarsi. Per questo, ha spiegato,..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Giu

Ponti termici, ecco come risolverli con l’isolamento termico

05/06/2020 - Abitare in una casa salubre è molto importante, godere del comfort abitativo non deve essere un privilegio ma uno standard di qualità accessibile a tutti. Per questo, quando si presentano campanelli di allarme come la formazione di muffe, la percezione di elevati tassi di umidità o di sbalzi di temperatura eccessivi, bisogna correre ai ripari. La comparsa di muffe è dovuta alla formazione di condensazione superficiale. Quest’ultima è determinata da due fattori: eccessivi valori di Umidità Relativa o la presenza di Ponti Termici.   Ponti termici, cosa sono e come riconoscerli Un ponte termico è un collegamento tra esterno ed interno. In quanto tale permette al freddo di entrare e al caldo di uscire e viceversa, creando una disomogeneità di temperatura sulle superfici. Il punto in cui è localizzato il ponte termico è definito superficie fredda. In prossimità delle superfici fredde,..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Giu

Durc, l’Ispettorato del Lavoro conferma: ‘validi fino al 15 giugno’

05/06/2020 – I Documenti unici di regolarità contributiva (Durc) sono validi fino al 15 giugno 2020. Il chiarimento è arrivato con una nota dell’Ispettorato nazionale del Lavoro.   Durc validi fino al 15 giugno 2020 L’ispettorato ha spiegato che, in base all’articolo 81 del Decreto Rilancio (DL 34/2020), i documenti attestanti la regolarità contributiva che nel campo “scadenza validità” riportano una data compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020.   La norma riprende quanto inizialmente stabilito con il Decreto “Cura Italia” (DL 18/2020), che ha stabilito la proroga della validità di una serie di certificati.   Durc, i dubbi sulla proroga della validità Qualche dubbio è sorto perché, con la conversione in legge del Decreto “Cura Italia” è stato stabilito che “tutti..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Giu

Infrastrutture per la Ryder Cup 2022, stanziati 50 milioni di euro

05/06/2020 - La realizzazione e la manutenzione delle opere infrastrutturali e viarie connesse all’evento sportivo della Ryder Cup potranno contare su 50 milioni di euro.   Lo stanziamento arriva con il decreto interministeriale firmato dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli e dal ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, e dovrà essere utilizzato nel triennio 2020/2022.   La Ryder Cup è la più prestigiosa competizione internazionale di golf che l’Italia ospiterà dal 30 settembre al 4 ottobre 2022 a Guidonia Montecelio, in provincia di Roma. Il soggetto attuatore degli interventi necessari alla realizzazione della manifestazione sportiva è la Regione Lazio.   Infrastrutture per la Ryder Cup 2022, i lavori I lavori, indicati negli elenchi allegati al decreto, riguarderanno l’efficientamento e l’adeguamento delle infrastrutture esistenti,..
Continua a leggere su Edilportale.com